DAVIDE DE MARINIS È LITTLE TONY/ Panariello: “Sembri Zagor!” (Tale e Quale Show)

- Morgan K. Barraco

Davide De Marinis è Little Tony a Tale e Quale Show 2019 – Il Torneo. Interpretazione un po’ sottotono dopo i virtuosismi delle scorse settimane.

Tale e Quale Show - Il torneo
Nella terza puntata di Tale e Quale Show - Il torneo Davide De Marins sarà Little Tony

Davide De Marinis è emozionatissimo. È lui a dover rompere il ghiaccio nella finale di Tale e Quale Show. Interpretare Little Tony è un bell’impegno, forse il più gravoso perché si tratta di un ricordo. Insieme a Carlo Conti, De Marinis fa un breve recap delle sue esibizioni: “Mi sono divertito tantissimo. Rivedo con piacere tutte le cose che ho fatto”. L’imitazione di stasera non è forse da podio. “Grazie a tutti, grazie dell’affetto, grazie a Carlo Conti”, dice lui dopo la canzone (Cuore matto). Così Loretta Goggi: “Il primo Little Tony milanese, o comunque nordico, che sento. C’era tutta l’ironia, lo spirito giusto per farlo. Avrei cambiato qualcosa nelle vocali: lui le aveva più strette”. Concorde Gigi Proietti. Sergio Castellitto: “È mancato qualche scatto rock”. Giorgio Panariello divaga, tirando in ballo il solito capro espiatorio: “Comunque Vincenzo Salemme si veste malissimo”. Ma il makeover di De Marinis è altrettanto stravagante: “Sembri Zagor!”. Salemme: “Più somigliante nelle parti alte che in quelle basse, sia nella voce che nel trucco”. (agg. di Rossella Pastore)

Davide De Marinis, l’imitazione di Little Tony per riscattarsi

Si ritorna al passato con Davide De Marinis, che nella finale di Tale e Quale Show 2019 – Il Torneo vedremo nei panni di Little Tony. Un cantante di larga fama nel nostro Paese, soprattutto grazie a pietre miliari come Cuore matto e 24 mila baci. L’imitazione forse regalerà a Davide la possibilità di risollevarsi almeno di un punto nella classifica generale, ma ormai i giochi sono quasi fatti ed è chiaro che non riuscirà mai ad ambire al primo posto. Per il concorrente però sono più importanti tutte le emozioni vissute grazie al talent di Rai 1. “Mi scende una lacrima, anche più di una, ma sono felice di tornare a casa dalla mia famiglia e al tempo stesso sono dispiaciuto che finisca”, confessa su Instagram. Clicca qui per leggere il post di Davide De Marinis. Ripensando a tutte le imitazioni fatte nel suo percorso, il cantante crede di aver avuto forti difficoltà sia nell’interpretare Fabio Rovazzi sia J-Ax. Vasco invece gli ha regalato la vittoria e una grande sorpresa: “Le prove generali erano andate bene”, dice a Il Giorno, “ma ero comunque pieno di dubbi e paure. Poi una volta sul palco mi sono anche messo a correre e la mia imitazione è stata apprezzatissima”. Delusione invece per il risultato ottenuto con la performance nei panni di Lucio Battisti: “Non è andata come mi aspettavo. Anche al trucco c’è stato qualche problema, a causa delle dimensioni delle protesi per il viso”.

Davide De Marinis: le difficoltà di “essere” Fabio Rovazzi

Per Davide De Marinis non è stato semplice trasformarsi in Fabio Rovazzi nella puntata di Tale e Quale Show 2019Il Torneo della scorsa settimana. Il cantante milanese ha proposto uno dei tormentoni più conosciuti dello Youtuber con i baffetti, la sua Andiamo a Comandare. Purtroppo non si può dire che sia stata una delle sue migliori performance, dalla voce non del tutto simile rispetto all’originale, qualche distrazione sulla telecamera da guardare e un balletto poco emozionante. 38 punti per la serata, ottavo posto con solo due punti di vantaggio rispetto a Giovanni Vernia e un baratro già annunciato. In classifica finale per adesso viaggia in nona posizione con un totale di 75 punti. “Abbiamo cominciato subito con il varietà, lo show e mi è piaciuto assai. Sei stato veramente molto grazioso, molto divertente”, ha detto Loretta Goggi, sottolineando inoltre che il look abbia trasformato Davide in un Rovazzi con qualche anno in più. “Veramente molto simile, ti muovevi allo stesso modo. Hai fatto un numero molto allegro, come è il suo”, ha aggiunto invece Vincenzo Salemme. “Mi piace molto quel polpo attaccato al giubotto e quando l’ho visto prima nel backstage ho detto ‘guarda c’è quello di Aldo, Giovanni e Giacomo’. Invece poi quando ha fatto il pezzo, in effetti da lontano… con il balletto… me lo ha ricordato moltissimo”, ha evidenziato Giorgio Panariello. “Ha ragione Vincenzo, più si allontana e più assomiglia”, ha detto con ironia il giudice ospite Nino Frassica. Clicca qui per guardare il video di Davide De Marinis.

Una nuova avventura arrivata alla fine

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Questa avventura, anzi, esperienza di vita a @taleequaleshow sta per concludersi… Mi scende una lacrima… Anche più di una… Ma sono felice di tornare a casa dalla mia famiglia e al tempo stesso, sono dispiaciuto che finisca… Vivo emozioni contrastanti… Del resto sono dei Pesci… Spero sia un arrivederci a presto… Sinceramente voglio dire che voglio bene a tutte le persone che ho conosciuto in questi mesi, e a tutti voi che mi avete seguito e incoraggiato. Vi abbraccerei tutti!!! Belliniiiiiiii … Grazieeeee sempre… @rai1official @carlocontirai @pasqualemammaro @er_cicoria78 @starpointcorporation @andrea_fresu @rosa_damiano @federicagobbini #registi #trucco #parrucco #autori @tosettisposa @monicagabettatosetti #outfit

Un post condiviso da Davide de Marinis (@davide.demarinis) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA