Diretta/ Apoel Siviglia (risultato finale 1-0) video streaming tv: festa cipriota

- Fabio Belli

Diretta Apoel Siviglia streaming video e tv: formazioni ufficiali e risultato live del match dell’ultima giornata della fase a gironi di Europa League nel gruppo A.

Siviglia gol
Video Siviglia Qarabag (Foto LaPresse)

DIRETTA APOEL SIVIGLIA (RISULTATO FINALE 1-0): FESTA CIPRIOTA

Il cammino nella fase a gironi si chiude con una prestigiosa vittoria per i ciprioti dell’Apoel, che piegano di misura il Siviglia che aveva vinto tutte le 5 precedenti partite nel girone. Andalusi un po’ demotivati e spreconi, l’Apoel trova la qualificazione ai sedicesimi di finale, già blindata nella giornata precedenti, battendo gli spagnoli. Nel finale José Mena prima e Oliver Torres proprio al 90′ mancano buone chance, calciando fuori da posizione invitante, ma l’Apoel merita di chiudere in vantaggio una partita generosa, con entrambe le squadre che torneranno comunque in campo a febbraio nella fase successiva di Europa League. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Apoel Siviglia, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 presso il NEO SP Stadium di Nicosia, non sarà trasmessa sui canali in chiaro bensì in esclusiva sul satellite per tutti gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sul canale numero 251 per seguire Diretta Gol Europa League. Per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare sarà disponibile anche la diretta streaming video via internet che si potrà seguire collegandosi tramite pc sul sito skygo.sky.it e tramite smart tv, oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone, tramite l’applicazione SkyGo, scaricabile sugli store online con Sky che detiene l’esclusiva pay per trasmettere tutta l’Europa League 2019/20.

SAVIC DI TESTA!

Si ravviva il gioco nel corso del secondo tempo. Il Siviglia ha una grande chance per portarsi in vantaggio, dopo aver operato due cambi nell’intervallo con Dabbur che prende il posto di Chicharito Hernandez e Oliver Torres che sostituisce Joan Jordan. La partita si incattivisce, vengono ammoniti Gudelj, Lopes ed Escudero nel Siviglia e Ioannou nell’Apoel, ma al 12′ un fallo di Alef consente al Siviglia di battere un calcio di rigore. Dabbur dal dischetto si fa però ipnotizzare da Belec e spreca l’occasione. Vecchia legge del calcio, gol sbagliato, gol subito: e al 16′ Vujadin Savic stacca bene su cross da calcio d’angolo e di testa porta in vantaggio l’Apoel. Proprio Savic viene ammonito tra i ciprioti, poi arrivano le sostituzioni col Siviglia che al 24′ inserisce José Mena al posto di Bryan Gil e l’Apoel che inserisce Tomas De Vincenti in luogo di Andrija Pavlovic. (agg. di Fabio Belli)

AL-TAMARI PERICOLOSO

Ancora Apoel in avanti al 26′, Mousa Al-Tamari si rende pericoloso con una rasoiata bassa che trova però il gran riflesso di Bono, che salva la porta del Siviglia. Gli andalusi continuano a giocare a ritmi bassi senza produrre grandi occasioni, al 36′ Joan Jordan prova a scuotere l’equilibrio trovando però una misura sballata del tiro. Al 42′ guizzo di Chicharito Hernandez che si libera bene in area, ma prima della conclusione viene anticipato dal difensore avversario. Difesa cipriota attenta anche su un calcio d’angolo per il Siviglia battuto forte e teso da Bryan Gil, a fine primo tempo non cambia il risultato con Apoel e Siviglia ancora sullo 0-0 a Nicosia. (agg. di Fabio Belli)

SAVIC SPRECA

Ci provano subito i ciprioti con un destro dalla distanza di Lucas Souza, che insiste all’8′ con una conclusione che non inquadra la porta. Inizio un po’ compassato del Siviglia che già abbondantemente primo e qualificato non ha però troppo interesse a forzare i ritmi. Al 12′ gli andalusi hanno la loro prima occasione da gol del match con Lucas Ocampos che si libera bene al tiro, la conclusione viene però murata da un difensore di casa. Il Siviglia prova a farsi vedere in avanti con Rony Lopes, poi la difesa andalusa libera su un cross di Matic, ma è al 18′ che l’Apoel ha un’ottima occasione con Savic che lascia rimbalzare in area il pallone e poi conclude con una gran botta che finisce però a lato. Il Siviglia prova a risalire e al 24′ Rony Lopes prova a beffare Belec visto fuori dai pali, ma senza fortuna. A metà primo tempo a Nicosia Apoel e Siviglia sono ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Apoel Siviglia comincia tra pochi minuti: la squadra andalusa è l’unica ad aver vinto ogni partita di Europa League e questa sera ha la possibilità di raggiungere i sedicesimi a punteggio pieno. Motivazione certamente secondaria ma non banale; se non fossero arrivati i due gol subiti dal Dudelange nella quarta giornata il Siviglia avrebbe anche zero reti incassate, e questo non è sicuramente un caso perchè nella Liga i clean sheet sono 7 in 16 partite, aggiungendo quelli internazionali possiamo ben dire che i biancorossi mantengano inviolata la loro porta più di una volta ogni due gare. Nella Liga la sconfitta manca dallo scorso 6 ottobre: dopo il netto 0-4 di Barcellona la formazione allenata da Julen Lopetegui ha vinto cinque volte a fronte di tre pareggi, ed è terzo in classifica a -3 dalle due grandi che però devono ancora recuperare il Clasico. Adesso lo spazio e la parola passano al campo, perchè finalmente siamo arrivati al momento che stavamo aspettando: è tempo di vedere quello che succederà nella diretta di Apoel Siviglia, che prende il via! APOEL (5-4-1): Belec; Mihajlovic, Alef, Merkis, Savic, N. Ioannou; Jakolis, Lucas Souza, Matic, Suleiman; Pavlovic. SIVIGLIA (4-3-3): Bounou; Pozo, Genaro, Sergi Gomez, Escudero; Jordan, Gudelj, Rony Lopes; Ocampos, J. Hernandez, Gil. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Apoel Siviglia sarà diretta dall’arbitro del Montenegro Nikola Dabanovic. Questi sarà coadiuvato dai connazionali Milovan Djukic e Vladan Todorovic mentre il quarto uomo sarà Milos Boskovic. Dabanovic è un classe 1981 di Podgorica, considerato un arbitro molto fiscale e affidabile. In questa stagione ha arbitrato per 16 volte tra Europa League, Europeo Under 19 e campionato del Montenegro tirando fuori 63 cartellini gialli e 2 espulsioni per doppia ammonizione. Non ha dunque mai espulso direttamente un giocatore. Viene da un calcio molto diverso da quello spagnolo, dove si predilige la tecnica al contatto fisico e per questo la squadra ospite potrebbe anche andare in difficoltà. Sappiamo infatti che il montenegrino non è uno di quelli che fischia molto, anzi predilige far correre le partite senza fermarle ripetutamente. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Apoel Siviglia, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 in diretta dal NEO SP Stadium di Nicosia, sarà una sfida valevole per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi dell’Europa League 2019/20. Match che entrambe le formazioni potranno affrontare in scioltezza, essendo già qualificate ai sedicesimi di finale della competizione. In un girone sulla carta agevole il Siviglia ha fatto il vuoto arrivando a punteggio pieno a questa ultima giornata, non sempre giocando brillantemente ma riuscendo comunque a far valere il maggior tasso tecnico rispetto alle avversarie, restando contemporaneamente l’unica squadra nella Liga spagnola a restare a ridosso del duo di testa composto da Barcellona e Real Madrid. I ciprioti si sono presi il secondo posto e la conseguente qualificazione prevalendo nello scontro diretto contro gli azeri del Qarabag, lontani 3 lunghezze in classifica ma capaci di ottenere solo un pareggio e una sconfitta nel doppio confronto con l’Apoel. Probabile dunque che le due formazioni in questa occasione diano spazio anche a diverse seconde linee per mantenersi fresche per il campionato. A Cipro l’Apoel ha giocato due partite in meno rispetto alla capolista Anorthosis, ma è in ritardo di ben 9 lunghezze dalla vetta della classifica.

PROBABILI FORMAZIONI APOEL SIVIGLIA

Le probabili formazioni che scenderanno in campo in Apoel Siviglia, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 presso il NEO SP Stadium di Nicosia, sfida valevole per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi dell’Europa League 2019/20. L’Apoel allenato dal tedesco Thomas Doll sceglierà il 3-4-3 come modulo di partenza, con questo undici titolare schierato in campo: Belec; Vouros, Savic, Ioannou; Mihajlovic, Matic, Souza, Al Tamari; Pavlovic, Hallenius, Bezjak.. Risponderà il Siviglia, guidato in panchina dallo spagnolo Lopetegui, optando per un 4-2-3-1 come schieramento di partenza e questo undici titolare: Bono; Pozo, Gudelj, Gomez, Escudero; Jordan, Torres; Munir, Vazquez, Nolito; Dabbur.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sul match, l’agenzia Snai offre a 3.50 la quota per la vittoria interna, propone a una quota di 3.40 l’eventuale pareggio e quota a 2.05 l’affermazione in trasferta. Per quanto riguarda i gol complessivamente realizzati nel corso dei 90′, l’over 2.5 viene proposto a una quota di 1.90 mentre l’under 2.5 viene proposto a una quota di 1.85.



© RIPRODUZIONE RISERVATA