DIRETTA/ Avellino Reggina (risultato finale 1-2): Decide Denis con una doppietta!

- Michela Colombo

Diretta Avellino Reggina: streaming video tv, risultato live della partita, valida per la 12^ giornata del girone C di Serie C.

L'esultanza di Albadoro (Avellino) dopo un gol (foto La Presse)
L'esultanza di Albadoro (Avellino) dopo un gol (foto La Presse)

DIRETTA AVELLINO REGGINA (1-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Partenio-Adriano Lombardi la Reggina batte in trasferta l’Avellino per 2 a 1. A decidere la partita è stata la doppietta messa a segno da German Denis nel corso del secondo tempo, tra il 64′ ed il 69′, con una doppietta personale che ha reso inutile il successivo gol della bandiera di Charpentier al 73′. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono alla Reggina di portarsi a quota 28 nella classifica del girone C mentre l’Avellino resta fermo a 14 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Avellino Reggina, non sarà disponibile sui canali televisivi in chiaro o a pagamento, sul satellite o sul digitale terrestre. Elevensports avrà l’esclusiva del match in diretta streaming video via internet per tutti coloro che si collegheranno tramite pc al sito elevensports.it, o con smart tv o dispositivi mobili come smartphone o tablet sull’applicazione Elevensports.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Avellino e Reggina è sempre di 0 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con gli ingressi di De Francesco e Doumbia al posto di Bellomo e Corazza tra gli amaranto, il solito Reginaldo si fa vedere al 49′ così come il suo compagno Blondett al 50′. I padroni di casa provano a replicare quindi con la chance per Albadoro del 54′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Avellino e Reggina sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Nonostante il risultato, la partita si dimostra molto viva e gli ospiti fallito diverse opportunità per spezzare l’equilibrio tramite gli spunti dell’ottimo Reginaldo, fermato alla grande dalla difesa di casa. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito rispettivamente Celjak e Parisi da un lato, Loiacono dall’altro.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Campania la partita tra Avellino e Reggina è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti tentanto di passare subito in vantaggio al 4′ tramite uno spunto di Reginaldo ma i padroni di casa replicano immediatamente con la chance per Charpentier al 5′. Le formazioni ufficiali: AVELLINO (3-5-2) Tonti; Zullo, Illanes, Laezza; Celjak, Micovschi, Di Paolantonio, De Marco, Parisi; Charpentier, Albadoro. A disp.: Abibi, Pizzella, Palmisano, Njie, Karic, Rossetti, Carbonelli, Evangelista, Alfageme, Silvestri, Petrucci. All.: Ezio Capuano. REGGINA (3-4-1-2) Guarna; Loiacono, Blondett, Rossi; Garufo, Bianchi, De Rose, Rolando; Bellomo; Reginaldo, Corazza. A disp.: Farroni, Lofaro, Bresciani, Gasparetto, Marchi, Rubin, De Francesco, Paolucci, Salandra, Denis, Doumbia. All.: Domenico Toscano.

SI COMINCIA!

Avellino Reggina comincia finalmente tra pochi minuti. Deludente finora il cammino dei verdi campani tra le mura amiche, 1V-2P-3S rappresentano uno score decisamente negativo. Sempre imbattuta, invece, la capolista Reggina che in versione trasferta ha collezionato 1 vittoria e ben 4 pareggi. La difesa irpina, ancora da registrare (17 reti subite), dovrà contrastare un reparto offensivo di primo livello: ben 22 le reti realizzate dagli ospiti in campionato. Reggini che schierano anche la seconda miglior difesa del girone con appena 7 gol subiti in undici partite. Numeri che legittimano il primo posto solitario dei calabresi, con annesse velleità di promozione.

I BOMBER

La diretta di Avellino Reggina è anche la sfida tra i bomber Simone Corazza e Gabriel Charpentier. L’italiano classe 1991 è il capocannoniere al momento del Gruppo C di Serie C con nove gol. Arrivato a una piena maturità è riuscito a trovare continuità e a diventare un calciatore che in questa categoria sposta gli equilibri. Fisico non da corazziere, è alto 178 centimetri, ha l’agilità e la rapidità nel suo bagaglio culturale oltre a un discreto tiro da fuori. Dall’altra parte a 4 gol c’è il francese classe 1999 che viene considerato un grande talento per il futuro. Veste la maglia numero 9 degli irpini e ha un fisico importante con 187 centimetri che diventano devastanti in area di rigore soprattutto sui calci da fermo. Neanche a dirlo il suo colpo forte è lo stacco di testa. (agg. di Matteo Fantozzi)

I TESTA A TESTA

Per la sfida di Serie C Avellino Reggina, in diretta per il girone C, ecco che dobbiamo certo prendere in esame ora anche lo storico che interessa i due club. I dati ultimi infatti non ci mancano e anzi possiamo leggere ben 18 precedenti ufficiali, finora occorsi dal 1973 a oggi e sempre in occasione del secondo e terzo campionato italiano. Complessivamente possiamo allora contare 6 successi dell’Avellino per lo scontro diretto e 4 affermazioni della Reggina, pure a 8 pareggi. Va infine aggiunto alla nostra analisi che risale alla stagione 2013-2014 della Serie B l’ultimo testa a testa occorso tra i due club: un riferimento quindi datato ma che è certo ben prestigioso. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Avellino Reggina, diretta dall’arbitro Matteo Gariglio, è la partita in programma oggi domenica 27 ottobre 2019, valida per la 12^ giornata del girone c di Serie C: fischio d’inizio previsto per le ore 15.00.  Per la Reggina questa gara può essere sinonimo di ulteriore distacco nei confronti delle sue rivali mentre, per l’Avellino, battere gli ospiti significa risollevarsi dopo un periodo non ottimale trascorso durante le ultime giornate del campionato. Per l’Avellino questa sfida rappresenta sicuramente il motivo di riscatto dopo le ultime cinque gare che non sono state condotte con un buon acume tattico da parte della formazione padrona di casa, che in più di una circostanza ha dato prova di non riuscire a reggere la pressione delle diverse gare. I padroni di casa provengono da una striscia di due pareggi, due sconfitte e una sola vittoria al contrario dei loro prossimi avversati, ovvero i leader della classifica della Reggina, che con quattro vittorie e un pareggio nelle ultime cinque gare hanno dimostrato di voler dominare la competizione.

DIRETTA AVELLINO REGGINA: LE PROBABILI FORMAZIONI

Per quanto concerne la formazione padrona di casa, questa sicuramente si basa sulle ultime uscite e pertanto è lecito attendersi in campo giocatori come Tonti, Zullo, Illanes e Laezza nel reparto difensivo, Micovschi, De Marco, Karic, Parisi e Di Paolantonio in centrocampo con Charpentier e Alfageme in attacco. Proprio Charpentier si è dimostrato fondamentale nella sfida contro la Ternana e la rapidità e determinazione del giocatore sono stati elementi chiave di una sfida che ha visto la formazione ospite dominare in diversi tratti della competizione tra le due formazioni. La formazione della Reggina, salvo modifiche dell’ultimo momento, dovrebbe vedere come protagonisti Guarna, Loiacono, Blondett, Rossi, Garufo, Bianchi, De Rose, Bresciani Bellomo e in attacco il duo formato da Reginaldo e Corazza, che nelle ultime gare si sono dimostrati proprio coloro in grado di trascinare la formazione alla vittoria finale nelle ultime settimane della competizione. L’ambizione della Reggina è ovviamente la promozione mentre l’Avellino punta a rimanere nella parte alta della classifica o comunque a evitare un’eventuale retrocessione che potrebbe rendere l’umore della formazione meno determinante per le prossime gare. Corazza ha dato prova di essere in una buona forma è soprattutto di essere abbastanza focalizzato sull’obiettivo finale, cioè proseguire il cammino in campionato con questa marcia di vittorie.

QUOTE E PRONOSTICO

I bookmakers danno per vincenti la Reggina, con Under 2,5 e risultato secco per gli ospiti, che non dovrebbero riscontrare delle grosse difficoltà e soprattutto non concedere alcuno spazio alla formazione padrona di casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA