DIRETTA/ Barcellona Milano (84-82): Higgins condanna l’Olimpia alla resa!

- Claudio Franceschini

Diretta Barcellona Milano streaming video tv: orario e risultato live della seconda semifinale di basket Eurolega, l’Olimpia insegue il suo sogno sul parquet della Lanxess Arena di Colonia.

Higgins LeDay Barcellona Milano lapresse 2021 640x300
Diretta Barcellona Milano, semifinale basket Eurolega (da Facebook)

DIRETTA BARCELLONA MILANO (RISULTATO FINALE 84-82): HIGGINS CONDANNA L’OLIMPIA ALLA RESA

Sfuma sul più bello l’impresa per l’Olimpia Milano che perde a otto decimi dalla fine del tempo regolamentare: un canestro di Higgins a pochi istanti dalla sirena condanna i meneghini e porta il Barcellona in finale fissando il punteggio sull’84-82. Una beffa crudele per i ragazzi di Messina che hanno dimostrato di meritare il pass per l’ultimo atto dell’Eurolega, mettendo a più riprese in seria difficoltà i blaugrana che nell’ultimo quarto hanno dovuto sfoderare una prestazione maiuscola per il controsorpasso. Fatale l’errore di Punter (uno dei migliori in campo) che sull’82 pari si era ritrovato tra le mani la tripla del trionfo e invece manca clamorosamente l’appuntamento con il canestro – e con la storia – dopo aver tagliato fuori tutta la difesa. Milano esce di scena, a testa altissima, tra mille rimpianti che nelle prossime notti ruberanno parecchie ore di sonno ai protagonisti di quella che poteva essere una serata leggendaria. {agg. di Stefano Belli}

67-71, RIMONTA CLAMOROSA DEI MENEGHINI!

Chissà cosa deve aver detto il coach Messina ai suoi ragazzi negli spogliatoi durante l’intervallo, perché nel terzo quarto l’Olimpia Milano si rifà sotto e annulla il gap che lo separava dal Barcellona al termine del secondo quarto. Micov, Punter e Delaney si rivelano micidiali dalla distanza e i blaugrana vedono svanire improvvisamente il tesoretto accumulato tra il 10’ e il 20’. Gli undici punti di vantaggio sono ormai uno sbiadito ricordo per i ragazzi di Jasikevicius che vengono letteralmente ribaltati dai meneghini che passano a condurre arrivando addirittura a +8 grazie ai canestri del Chacho Rodriguez e iniziano a fiutare la grande impresa. Il Barça reagisce grazie ai tiri liberi di Calathes e nei prossimi dieci minuti tenterà il tutto per tutto per accedere alla finalissima che la vedrebbe contrapposta all’Efes Istanbul per il titolo. {agg. di Stefano Belli}

51-42, L’OLIMPIA IN DIFFICOLTA’

Il secondo quarto della seconda semifinale di Eurolega è completamente appannaggio del Barcellona che va al riposo sul parziale di 51-42. Trascinati da uno scatenato Gasol, i blaugrana provano ad allungare nei confronti dell’Olimpia Milano, tenuta a galla dalle giocate di Davies e Shields. Ma l’impressione è che gli uomini di Jasikevicius abbiano molte più frecce nell’arco rispetto ai meneghini. Se Mirotic stenta e sbaglia qualche tiro di troppo ci pensa Calathes a tenere il quintetto di Messina a debita distanza. Chacho Rodriguez accorcia le distanze e riduce il gap nei confronti della compagine catalana, ma dopo l’intervallo serve un cambio di passo per sperare ancora nella finalissima contro l’Efes Istanbul. {agg. di Stefano Belli}

27-24, BLAUGRANA A +3 DOPO IL 1Q

Quella di stasera potrebbe essere una serata storica per Milano che per la prima volta dopo quasi 30 anni partecipa alle final four di Eurolega, l’Olimpia affronta il Barcellona con l’obiettivo di diventare la sfidante dell’Efes Istanbul che si è aggiudicata l’altra semifinale battendo il CSKA Mosca con il punteggio di 89-86. I meneghini si presentano in campo con un quintetto formato da Delaney, Micov, Shields, LeDay e Hines; i blaugrana propongono dal primo minuto Abrines, Calathes, Davies, Higgins e Mirotic. I favoriti per la conquista del titolo mettono subito le cose in chiaro e costringono Messina a chiamare subito il time-out. Le triple di Micov e LeDay impediscono agli uomini di Jasikevicius di prendere il largo e così il tecnico lituano getta nella mischia una leggenda vivente come Pau Gasol che lascia immediatamente la sua impronta. L’ex-ct della nazionale italiana risponde con Gigi Datome, due mostri sacri a confronto e lo spettacolo decolla con l’apporto di Punter. Al termine del primo quarto il Barça conduce con il parziale di 27-24{agg. di Stefano Belli}

DIRETTA BARCELLONA MILANO STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto, la diretta tv di Barcellona Milano sarà trasmessa su Eurosport che si occupa della Final Four di Eurolega: qualora sia il canale principale, appuntamento in chiaro per tutti mentre con Eurosport 2 sarebbe visione riservata agli abbonati alla televisione satellitare. In alternativa si potrà sottoscrivere un abbonamento al portale Eurosport Player, che fornisce tutte le partite del torneo in diretta streaming video; sul sito ufficiale www.euroleague.net troverete come sempre le informazioni utili, soprattutto il tabellino play-by-play e il boxscore aggiornato in tempo reale, come anche le statistiche dei giocatori impegnati sul parquet.

PALLA A DUE!

La diretta di Barcellona Milano sta per cominciare. Una parata di stelle: conosciamo i giocatori dell’Olimpia, addentriamoci più a fondo in quelli blaugrana che dopo 20 anni hanno riportato a casa Pau Gasol (non c’è bisogno di presentazioni) e quest’anno hanno messo sotto contratto Nick Calathes (playmaker geniale e dalla straordinaria visione di gioco, 6,6 assist in regular season). Parlando di ritorni, c’è anche quello del coach: Sarunas Jasikevicius con il Barcellona ha vinto l’Eurolega nel 2003, in squadra con Gregor Fucka, Dejan Bodiroga e Juan Carlos Navarro, alla Final Four come allenatore aveva già portato il miracolo Zalgiris Kaunas ed è stato il complemento perfetto per guidare una squadra che nell’estate 2019 ha rotto gli indugi, decidendo di averne abbastanza di delusioni europee e portando al Palau Blaugrana il vecchio “nemico” Nikola Mirotic (secondo per valutazione quest’anno), richiamando sempre dalla NBA Alex Abrines e portando in Catalogna Brandon Davies, ex di Varese e facente parte di quello Zalgiris di cui sopra. Che dire poi di Kyle Kuric? Ha il 59,5% dall’arco e il 94,9% ai liberi, in entrambi i casi miglior dato in Eurolega, e non gli si può dare un centimetro di spazio in uscita dai blocchi. Insomma: per l’Olimpia sarà dura, ma anche quella di Ettore Messina è una corazzata. Non resta che lasciar parlare il parquet: è tutto pronto, la palla a due di Barcellona Milano finalmente si alza! (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BARCELLONA MILANO: IL RITROVO

Ne parlavamo prima, ma visto che siamo vicini a Barcellona Milano vale la pena ricordare: questa semifinale di Eurolega sarà una sorta di ritrovo tra ex compagni di squadra. In rigoroso ordine alfabetico Cory Higgins, Kyle Hines e Sergio Rodriguez sono stati tra gli artefici del titolo che il Cska Mosca ha conquistato due anni fa, battendo in finale l’Anadolu Efes. Higgins aveva chiuso con 20 punti e 4/5 dall’arco, Hines ci aveva messo 9 punti e 5 rimbalzi, il Chacho stranamente era stato silente tanto da chiudere addirittura con 0 assist, e combinando per 6 punti con 2/4 dal campo. Non la sua migliore prestazione, ma un’altra Eurolega in bacheca: la seconda, dopo quella conquistata con il Real Madrid. Hines come detto ne ha vinte 4, le prime due consecutive con l’Olympiacos; per Higgins, che nell’estate del 2019 ha firmato per il Barcellona dopo 4 stagioni nel Cska, ce ne sono invece due. La guardia/ala di Danville, figlio di Rod che ha avuto una lunga militanza in NBA, nella sua avventura catalana ha già vinto la Coppa del Re con tanto di titolo di MVP; da questo punto di vista però Gigi Datome, che con questo trio del Cska si è sfidato nelle Final Four di Eurolega quando vestiva la maglia del Fenerbahçe, ha ben poco da invidiargli. Vedremo allora, in che modo si comporteranno questi tre… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BARCELLONA MILANO: MISTER FINAL FOUR

Si avvicina la diretta di Barcellona Milano. Ettore Messina, lo possiamo dire senza mezzi termini o timore di qualche smentita, è un fenomeno dell’Eurolega: il coach l’ha vinta 4 volte con due squadre diverse (Virtus Bologna e Cska Mosca) ma l’Olimpia è la quarta società portata alla Final Four perché c’è anche Treviso (con quella famosa tripla “volante” di Tyus Edney contro il Maccabi), in più come numero di partecipazioni è secondo al solo Zeljmir Obradovic che non ha certo bisogno di presentazioni. Eppure Mister Eurolega in questo caso è un altro: Kyle Hines, il centro del 1986 arrivato in estate a Milano. Qualcuno lo aveva definito “nonno Hines”, ironizzando sulla sua avanzata età; ebbene lui ha risposto timbrando la nona partecipazione consecutiva alla Final Four. Due con l’Olympiacos, sei con il Cska Mosca, adesso l’Olimpia; gioverebbe anche ricordare che ha vinto in quattro occasioni, e per due anni è stato il miglior difensore del torneo. Le sue doti le ha ampiamente mostrate in gara-5 del playoff contro il Bayern; nel 2008 Hines era arrivato a Veroli, semisconosciuto, per giocare in una squadra di provincia e LegaDue allenata da un certo Andrea Trinchieri. Da allora, di acqua sotto i ponti ne è passata e ora Kyle Hines, il vero fenomeno di continuità nelle Final Four, potrebbe vincere l’Eurolega per la quinta volta in carriera… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BARCELLONA MILANO: ECCO L’OLIMPIA IN SEMIFINALE!

Barcellona Milano è in diretta dalla Lanxess Arenqa, alle ore 21:00 di venerdì 28 maggio: finalmente a Colonia abbiamo la semifinale di basket Eurolega 2020-2021 che ci interessa maggiormente dal punto di vista emotivo. L’Olimpia, superato il playoff thrilling con il Bayern, torna nelle prime 4 del torneo dopo 29 anni: era il 1992 quando, battendo il Barcellona (curiosità interessante…) si prendeva la semifinale di Istanbul persa poi contro il Partizan, squadra in cui militavano due tipetti come Sasha Djordjevic e Sasha Danilovic. Oggi, Milano ci crede con rinnovato vigore: non aveva mai superato il girone unico di Eurolega e il suo ultimo viaggio ai playoff era del 2014, ma Ettore Messina ha saputo dare corpo e anima a una squadra oggettivamente attrezzata per vincere.

Dall’altra parte, attende però un Barcellona che ha vinto la regular season e che in quanto a nomi e talento è straripante: se ti puoi permettere, in primavera, di aggiungere nel roster il cavallo di ritorno Pau Gasol e dargli solo pochi minuti, significa che il tuo livello è altissimo. In effetti è così: vedremo allora quello che succederà sul parquet della Lanxess Arena ma di certo dobbiamo dire che la diretta di Barcellona Milano sarà giocata sui dettagli come ci si attende sempre da una semifinale di Eurolega, entrambe le squadre hanno ottimi motivi per prendersi la finale e non vediamo l’ora di scoprire come andranno le cose, sperando che sia davvero innanzitutto uno spettacolo…

DIRETTA BARCELLONA MILANO: RISULTATI E CONTESTO

Barcellona Milano sarà una grande sfida: per arrivare a questo punto l’Olimpia ha inserito nel suo roster giocatori che l’Eurolega l’hanno vinta, come Sergio Rodriguez e Kyle Hines (nel 2019, del centro Usa riparleremo) e Gigi Datome che aveva festeggiato con il Fenerbahçe. Giocatori che oltre a sollevare il trofeo hanno raggiunto la Final Four della competizione più volte, e dunque sono abituati a questi contesti; si è visto nel modo in cui hanno giocato anche il playoff, anche se poi i giocatori determinanti (anche lungo l’arco di tutta la stagione) sono stati Zach LeDay e Shavon Shields, quest’ultimo devastante in gara-5 contro il Bayern. Una squadra comunque che è consapevole dei propri mezzi; il Barcellona in estate ha aggiunto a una base già solidissima un playmaker fenomenale come Nick Calathes, ha confermato praticamente tutto il roster e questo significa che sono rimasti Nikola Mirotic, Brandon Davies, il cecchino Kyle Kuric, lo specialista difensivo Adam Hanga e Cory Higgins, 20 punti nella finale 2019 con la maglia del Cska. Poi, il giovane Leandro Bolmaro destinato alla NBA, Alex Abrines e, appunto, Pau Gasol: cresciuto in blaugrana, dopo il ventennio oltre oceano è tornato alla base, ha un ruolo da comprimario ma averlo sul parquet incide anche sul morale. L’Olimpia Milano ha parecchie armi da contrapporre: sì, la semifinale Milano Barcellona sarà spettacolare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA