DIRETTA/ Barcellona Real Madrid (risultato finale 1-2): i blancos vincono il Clasico!

- Mauro Mantegazza

Diretta Barcellona Real Madrid, risultato finale 1-2: con i gol di Alaba e Lucas Vazquez i blancos vincono il Clasico al Camp Nou, è crisi per i blaugrana che non riescono a risollevarsi.

Barcellona Real
Diretta Barcellona Real Madrid: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA BARCELLONA REAL MADRID (RISULTATO FINALE 1-2)

Barcellona Real Madrid 1-2: il Clasico di andata è dei blancos, che acuiscono la crisi dei blaugrana che arrivavano da due vittorie consecutive ma, nonostante questo, non sono comunque riusciti ad avere ragione dello storico avversario. Una sconfitta, determinata dal gol di David Alaba al 32’ minuto, che potrebbe avere ripercussioni sul futuro di Ronald Koeman: nemmeno oggi il tecnico olandese è riuscito a imprimere il fuoco vivo al suo Barcellona, che nel secondo tempo ha avuto qualche timida occasione ma ha rischiato molto più spesso di capitolare, perché anche al 72’ Benzema è andato ad un passo dal raddoppio ma ha mancato la deviazione a porta vuota. Il Barcellona ha mandato in campo anche Sergio Aguero, solo alla seconda apparizione con la maglia blaugrana (si era subito fermato a causa di un infortunio) e il Kun ci ha provato di testa a sei minuti dal 90’ senza inquadrare il bersaglio.

L’arbitro ha concesso 7 minuti di recupero anche perché allo scoccare del 90’ Courtois è rimasto a terra a seguito di un rinvio. Il portiere belga ha comunque ripreso la partita, e il finale è comunque stato palpitante; il Barcellona però non è riuscito a trovare il gol del pareggio, anzi ha incassato il raddoppio dei blancos con Lucas Vazquez che ha messo dentro un tap-in sulla grande risposta di Ter Stegen, che aveva neutralizzato Asensio; quasi una beffa allora che Sergio Aguero abbia trovato all’ultimo secondo il primo gol con la maglia del Barcellona. Dunque il Real Madrid vince il Clasico fuori casa e si prende 3 punti fondamentali anche dal punto di vista psicologico, perché ben conosciamo l’importanza di questa partita… (agg. di Claudio Franceschini)

BARCELLONA REAL MADRID (RISULTATO 0-1): ENTRA COUTINHO

Barcellona Real Madrid 0-1: sempre blancos in vantaggio e con la possibilità di raddoppiare con Vinicius Junior, che però ha sbagliato la scelta dopo il clamoroso errore di Dest, e Benzema che ha calciato addosso a Ter Stegen sprecando una grande occasione. Il Barcellona sa che deve superare questo momento difficile per poi provarci: intanto Ronald Koeman ha iniziato il secondo tempo del Clasico con Coutinho per Mingueza, dunque cambiando lo schieramento tattico del Barcellona che di fatto è passato ad una difesa a 4 più tradizionale, se vogliamo anche a 3 in fase di attacco con Dest e Jordi Alba che si alzano, e Sergio Busquets che come sempre va ad abbassarsi.

I padroni di casa però mancano ancora della serenità necessaria per andare a riprendere la partita; ci ha provato Coutinho pochi minuti dopo il suo ingresso in campo, in generale quella blaugrana è una squadra che ha perso fiducia e osserva davvero da vicino un’altra potenziale, dolorosissima sconfitta. Vedremo, di sicuro il tempo per recuperare c’è ma la sensazione è che il Real Madrid la possa chiudere e magari anche dilagare qui al Camp Nou, certamente se ne avesse l’occasione non se la lascerebbe sfuggire… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA BARCELLONA REAL MADRID STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Barcellona Real Madrid sarà più correttamente una diretta streaming video sulla piattaforma DAZN, che trasmette il campionato spagnolo in esclusiva per l’Italia. La partita al Camp Nou sarà di conseguenza visibile solo in questa modalità.

BARCELLONA REAL MADRID (RISULTATO 0-1): GOL DI ALABA!

Barcellona Real Madrid 0-1: gol sbagliato gol subito, questa la dura legge del calcio che vale anche per il Clasico di oggi. Il Barcellona regala una clamorosa occasione, il Real Madrid punisce poco dopo: per il momento la storia della grande sfida della Liga è tutta tra il 25’ e il 32’ minuto del primo tempo. Depay, di gran lunga il giocatore migliore del Barcellona, assiste Ansu Fati che tocca per Sergino Dest: lo statunitense ha la porta praticamente spalancata ma riesce in maniera clamorosa a mandare il pallone fuori.

Così, al 32’ minuto, il Real Madrid riparte in bello stile e la palla arriva sui piedi di David Alaba, che si ricorda di poter essere anche una mezzala di inserimento e trova i tempi giusti per tagliar fuori la difesa e battere Ter Stegen in diagonale. Il Clasico si è decisamente animato rispetto alla prima parte di frazione, che come avevamo già visto aveva dato ben poche occasioni; adesso bisognerà vedere quello che succederà nella ripresa, come abbiamo già detto una sconfitta interna potrebbe anche essere fatale per la panchina di Ronald Koeamn ma il Barcellona, a differenza di certe uscite stagionali, ha comunque dato prova di poter fare male ai blancos e nel secondo tempo dovrà sicuramente essere più concreto per rimettere in piedi una partita che al momento si è messa davvero male. (agg. di Claudio Franceschini)

BARCELLONA REAL MADRID (RISULTATO 0-0): POCHE EMOZIONI

Barcellona Real Madrid 0-0: dobbiamo dire la verità, al momento quello di oggi non è un grande Clasico e le due squadre stanno per ora confermando tutte le difficoltà con cui sono arrivate qui oggi, perché certamente i blaugrana stanno vivendo uno dei periodi più bui e incerti della storia recente ma anche i blancos non hanno quella continuità di risultati di un tempo. Sia come sia, l’inizio della partita della Liga è stato all’insegna di imprecisione, timore di scoprirsi troppo e giocate non particolarmente raffinate: megio il Real Madrid che ha provato subito ad accelerare ma né Rodrygo (ben chiuso da Piqué) né Vinicius Junior, che non ha trovato lo spazio giusto, sono riusciti a far male alla difesa avversaria.

Il Barcellona ha risposto con Depay, che prima ha approfittato di una disattenzione di Casemiro, venendo chiuso da Modrid in maniera provvidenziale, e poi è stato contenuto da Lucas Vazquez: anche i blaugrana si vogliono iscrivere a un Clasico che nei primi minuti ha decisamente deluso le aspettative, del resto però c’è tutto il tempo perché la partita del Camp Nou diventi bella o anche bellissima, vedremo dunque cosa succederà visto che siamo ancora nel primo tempo… (agg. di Claudio Franceschini)

BARCELLONA REAL MADRID (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Eccoci finalmente pronti a vivere Barcellona Real Madrid, il Clasico che potrebbe avere peso notevole sulla stagione di blaugrana e Merengues, soprattutto per i padroni di casa che sono sul filo di una crisi che il Clasico potrebbe allontanare oppure far esplodere. Di certo per il pubblico al Camp Nou sarà stranissimo vedere un Barcellona Real Madrid senza Leo Messi: ci sono partite nelle quali il vuoto si fa sentire di più e questa sarà la regina delle sfide “orfane” della Pulce, che ha segnato 26 gol in 45 presenze con il Barcellona contro gli storici rivali del Real Madrid, ai quali ha anche rifilato ben due triplette – gol, presenze e triplette sono tutti record nel Clasico per Messi.

Tre anni fa ci era passato il Real Madrid dopo l’addio a Cristiano Ronaldo, ma il legame tra Messi e il Barcellona era ancora più forte e dunque l’addio fa ancora più male. Adesso però bisogna cedere la parola ai protagonisti di oggi: Barcellona Real Madrid finalmente comincia! BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Minguez, Piqué, Eric Garcia, Jordi Alba; F. De Jong, Sergio Busquets, Gavi; Dest, Depay, Ansu Fati. Allenatore: Ronald Koeman REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Lucas Vazquez, Militao, Alaba, F. Mendy; Modric, Casemiro, Kroos; Rodrygo, Benzema, Vinicius Junior. Allenatore: Zinedine Zidane (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BARCELLONA REAL MADRID: GLI ALLENATORI

Sempre più vicina la diretta di Barcellona Real Madrid, parliamo molto volentieri di Carlo Ancelotti, che è tornato questa estate sulla panchina del Real Madrid e vivrà quindi oggi il primo Clasico del suo “secondo tempo” alla guida del Madrid. Ancelotti per le Merengues resterà per sempre l’allenatore della decima Champions League (più una Supercoppa Europea, un Mondiale per Club e una Coppa di Spagna), ma non era riuscito a vincere la Liga e di conseguenza vorrebbe colmare questa lacuna, anche perché ha vinto il campionato in Italia, Inghilterra, Francia e Germania e potrebbe quindi completare una cinquina da leggenda.

Se la passa decisamente meno bene il suo collega Ronald Koeman, alla guida di un Barcellona che potremmo definire crepuscolare: negli scorsi giorni sono arrivate due vittorie tra Liga e Champions (Valencia e Dinamo Kiev) che hanno permesso al tecnico olandese di respirare, ma Koeman per primo sa benissimo che una sconfitta nel Clasico rimetterebbe il Barcellona in una situazione di evidente crisi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BARCELLONA REAL MADRID: STORICO RECENTE

Verso la diretta di Barcellona Real Madrid, possiamo fare qualche accenno ai capitoli più recenti di una storia infinita, in campo e fuori. Per trovare gli ultimi dieci precedenti basta tornare indietro di meno di quattro anni, fino a sabato 23 dicembre 2017: prima ci sono stati sette risultati utili per il Barcellona, con quattro vittorie catalane (delle quali ben tre al Bernabeu) più tre pareggi, ma poi il vento è cambiato e adesso abbiamo una striscia di tre successi consecutivi per il Real Madrid, che nello scorso campionato vinse per 1-3 a Barcellona sabato 24 ottobre 2020 per poi ripetersi anche in casa al ritorno, vinto 2-1 sabato 10 aprile scorso.

Volendo allargare lo sguardo alla storia più generale, ecco che nel massimo campionato spagnolo si contano 182 precedenti, con 75 vittorie del Real Madrid contro 72 del Barcellona più appena 35 pareggi, partite con 293 gol della squadra della capitale e 290 per i blaugrana. Una storia sul filo dell’equilibrio… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CLASICO SOTTO TONO…

Barcellona Real Madrid, in diretta dallo stadio Camp Nou della città catalana alle ore 16.15 di oggi pomeriggio, domenica 24 ottobre 2021, sarà naturalmente il match-clou di questa giornata della Liga spagnola. Il Clasico è sempre affascinante, anche se forse a questo giro la diretta di Barcellona Real Madrid sarà un po’ in tono minore: innanzitutto, sarà la prima volta senza Leo Messi, poi bisogna osservare che in questo momento nella classifica della Liga c’è una grande ammucchiata, nella quale Barcellona e Real Madrid non emergono in maniera particolare.

Insomma, restano naturalmente due ottime squadre oltre che una storica rivalità che va ben oltre il calcio, però queste non sono le migliori versioni di Barcellona e Real Madrid. Questo vale soprattutto per i catalani, che addirittura in Champions League hanno raccolto i primi punti stagionali solo mercoledì in casa contro la Dinamo Kiev, ma anche il Real ha avuto qualche alto e basso di troppo (vedi la sconfitta casalinga contro lo Sheriff) prima dello 0-5 in Ucraina con cui ha travolto lo Shakhtar Donetsk, bagliori del Real Madrid che fu, nemmeno troppi anni fa.

PROBABILI FORMAZIONI BARCELLONA REAL MADRID

Scopriamo naturalmente anche quali potrebbero essere le probabili formazioni di Barcellona Real Madrid. Per i padroni di casa del Barcellona potremmo vedere un modulo 4-3-3 con Ter Stegen in porta; la difesa a quattro potrebbe essere formata da Mingueza, Piqué, Lenglet e Dest; in mediana ci aspettiamo Gonzalez, Busquets e de Jong, mentre Coutinho e Ansu Fati potrebbero agire in appoggio a Depay nell’attacco di Ronald Koeman. Il Real Madrid di Carlo Ancelotti (alle prese con tante assenze) potrebbe invece proporci il 4-3-3 con Vazquez, Militao, Alaba e Mendy nella difesa a quattro davanti a Courtois; a centrocampo il terzetto più classico con Modric, Casemiro e Kroos; infine il tridente con Rodrigo e Vinicius Junior ai fianchi di Benzema.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Barcellona Real Madrid in base alle quote di Snai circa il Clasico. Gli ospiti sembrano leggermente favoriti e il segno 2 è quotato a 2,45, mentre poi si sale a 2,65 sul segno 1 in caso di vittoria del Barcellona e fino a 3,55 volte la posta in palio sul segno X in caso di pareggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA