DIRETTA/ Bologna Virtus Bolzano (risultato finale 9-0): Doppiette di Bani e Destro

- Claudio Franceschini

Diretta Bologna Virtus Bolzano streaming video e tv: la squadra rossoblu, ancora orfana di Sinisa Mihajlovic, affronta la sua seconda amichevole estiva contro una squadra di Serie D.

Falcinelli Sansone Bologna amichevole lapresse 2019
Probabili formazioni Bologna Inter (Foto LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA VIRTUS BOLZANO (9-0): TRIPLICE FISCHIO

A Castelrotto il Bologna batte la Virtus Bolzano con un sonante 9 a 0. Partita divisa in quattro minitempi da 30 minuti ciascuno e rossoblu incapaci di sbloccare il punteggio dopo la prima frazione di gioco. Alla ripresa però, Dzemaili spezza l’equilibrio su calcio di rigore al 36′, Sansone raddoppia al 40′ e Mbaye triplica al 45′. La doppietta di Destro, tra il 54′ ed il 57′, chiude il secondo tempo e, nel terzo, Falletti aumenta il distacco al 71′. Nell’ultimo periodo il grande protagonista è Bani, autore di una doppietta tra il 99′ ed il 118′, a spiccare e Svanberg mette il punto esclamativo al 122′.

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non sarà disponibile la diretta tv di Bologna Virtus Bolzano: per assistere a questa partita amichevole ci sarà una diretta streaming video su Facebook e per tutte le informazioni utili potrete comunque consultare i profili ufficiali che la società felsinea e quella trentina mettono a disposizione sui social network, in particolare  Twitter.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantesimo minuto, ovvero all’ora di gioco, il punteggio tra Bologna e Virtus Bolzano è cambiato ed è di 5 a 0. Nel corso di questo secondo mini tempo i rossoblu sono riusciti a passare in vantaggio al 36′ grazie al calcio di rigore trasformato da Dzemaili. Ci ha pensato quindi Sansone a raddoppiare al 40′, seguito dal tris di Mbaye al 45′. Al 54′ sale in cattedra Destro che sigla un gol prima di firmare la doppietta personale al 57′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi trenta minuti di gioco le formazioni di Bologna e Virtus Bolzano sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Nel corso di questo minitempo i felsinei hanno avuto il controllo della situazione per tutta la sua durata, mancando alcune occasioni per poter spezzare l’equilibrio. I giocatori più attivi fino a questo momento sono stati Dzemaili e Donsah.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Castelrotto la partita tra Bologna e Virtus Bolzano è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono i rossoblu a partire meglio, premendo sull’acceleratore e collezionando quindi un paio di occasioni non sfruttate a dovere. Le formazioni: BOLOGNA: Skorupski; Mbaye, Danilo, Denswil, Dijks; Donsah, Dzemaili, Soriano; Palacio, Destro. Sansone. BOLZANO: Piai, Menghin, Kicaj, Kaptina A., Kiem, Pinto, Kaptina E., Bonou, Bacher, Cremonini, Pasha.

SI GIOCA

Bologna Virtus Bolzano sta per cominciare: tra i giocatori che non sono sicuri di rimanere a disposizione di Sinisa Mihajlovic c’è anche l’attaccante nigeriano James Uhunamure, classe 2000 e che è stato promosso in prima squadra dopo aver giocato per tre anni nel settore giovanile. Lo scorso anno ha segnato appena 4 gol in 19 partite, ma non ha avuto tantissimo spazio nel campionato Primavera; era invece stato ottimo con gli Allievi, nel torneo B nel quale aveva realizzato 12 reti in 26 partite con un fantastico girone di ritorno fatto di 9 marcature in 13 gare. Per lui è molto probabile un’esperienza in prestito, per permettergli di farsi le ossa a meno che il tecnico non veda in lui qualcosa di speciale. Intanto potremo valutare come si comporterà nel prosieguo del ritiro: noi ci mettiamo comodi e lasciamo che a parlare sia finalmente il campo di Castelrotto, perchè Bologna Virtus Bolzano sta finalmente per prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LA NUOVA COPPIA

In Bologna Virtus Bolzano potremmo vedere all’opera dal primo minuto la nuova coppia difensiva della squadra felsinea: il veterano Danilo è rimasto nella rosa ma la società emiliana ha cambiato il volto davanti al portiere con gli inserimenti di Stefano Denswil e Mattia Bani. Il primo, olandese di origine surinamese, è già un punto di forza della selezione Under 21 del suo Paese e arriva dal Bruges, con cui ha potuto giocare costantemente in Champions League dopo le esperienze nell’Ajax, società che lo ha fatto crescere dandogli per prima la possibilità di confrontarsi con il grande calcio. Bani, classe ’93, lo abbiamo conosciuto nelle ultime stagioni con il Chievo: i veneti hanno deciso di rinunciare a due esperti difensori come Dario Dainelli e Alessandro Gamberini per lanciare un giovane prospetto che in effetti ha fatto molto bene, dimostrando personalità e senso della posizione. Alle loro spalle sta crescendo anche l’argentino Nehuén Paz, già visto lo scorso anno con la maglia rossoblu, ed è tornato dal prestito il classe ’98 Hamza El Kaouakibi che dopo essere stato protagonista in Serie C (con la Pistoiese) potrebbe nuovamente partire a titolo temporaneo. (agg. di Claudio Franceschini)

LA BATTAGLIA DI MIHAJLOVIC

Come purtroppo sappiamo, Bologna Virtus Bolzano segnerà nuovamente l’assenza di Sinisa Mihajlovic: il tecnico serbo, che ha annunciato di essere malato di leucemia, ha anticipato le cure in ospedale come del resto aveva detto in conferenza stampa, volendo fare tutto il possibile e quanto prima per vincere la sua battaglia. Nel frattempo, e anche questo è noto, Walter Sabatini lo ha confermato in panchina: il direttore tecnico dei felsinei ha avuto bellissime parole nei confronti di Mihajlovic e ha anche spiegato come la scelta di voler puntare su di lui non sia un fatto emotivo e legato alla “morale” quanto ad un discorso tecnico. “Preferisco lui con un 2-3% in meno rispetto ad altri allenatori, gli basta questo per essere il migliore come ha dimostrato negli ultimi mesi”. Il Bologna dunque aspetta Mihajlovic, ma in realtà lo attende tutto il mondo del calcio che spera che il serbo possa vincere la sua battaglia contro la leucemia, e tornare presto in panchina. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Bologna Virtus Bolzano, in programma alle ore 17:00 di sabato 20 luglio, è la seconda amichevole che la squadra felsinea gioca nel corso del suo ritiro di Castelrotto: dopo i cinque gol rifilati allo Sciliar gli emiliani tornano in campo per affrontare la squadra locale che lo scorso anno ha terminato al quinto posto nel girone C della Serie D, perdendo al primo turno dei playoff ma tutto sommato disputando una stagione positiva. Quest’anno la Virtus Bolzano punta la promozione in Serie C mentre per il Bologna l’obiettivo resta sempre quello di salvarsi, magari con un andamento più regolare rispetto a un anno fa. In questo momento però le attenzioni sono particolarmente rivolte alla salute di Sinisa Mihajlovic, che giusto una settimana fa ha scioccato tutti annunciando di essere malato di leucemia; il tecnico serbo resta in sella almeno virtualmente, in attesa di maggiori novità. Ci prepariamo dunque alla diretta di Bologna Virtus Bolzano valutando in che modo la squadra rossoblu potrebbe scendere sul terreno di gioco per questa amichevole.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA VIRTUS BOLZANO

Potremmo ipotizzare, per Bologna Virtus Bolzano, la stessa formazione rossoblu che ha iniziato la partita domenica scorsa: dunque davanti a Skorupski potrebbero essere impiegati Danilo e Denswil con due laterali di spinta come Ibrahima Mbaye e Dijks, capaci di andare a formare una sorta di centrocampo a quattro in fase di spinta. Andrea Poli e Dzemaili si possono sistemare davanti alla difesa con lo svizzero che può comunque avanzare il proprio raggio d’azione, oppure piazzarsi da mezzala con l’arretramento tattico di Roberto Soriano che sa agire da interno di spinta e inserimento. Palacio e Nicola Sansone sono i due laterali dai quali arriveranno palloni giocabili per Mattia Destro, che si alternerà con Falcinelli nel ruolo di prima punta e che in generale sarà chiamato alla stagione del riscatto, dopo aver mostrato cose positive nella seconda parte dello scorso campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA