DIRETTA/ Cagliari-Inter (risultato finale 1-2): Conte sbanca la Sardegna Arena!

- Claudio Franceschini

Diretta Cagliari Inter (risultato live 0-0) streaming video e tv: dopo lo straripante esordio, i nerazzurri di Antonio Conte vanno alla Sardegna Arena per confermarsi in Serie A.

Sensi Inter tiro lapresse 2019
Probabili formazioni Inter Verona, Serie A 12^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA CAGLIARI-INTER (RISULTATO FINALE 1-2): CONTE SBANCA LA SARDEGNA ARENA!

Dopo la larga vittoria tra le mura amiche del Meazza contro il Lecce, stasera l’Inter soffre in casa del Cagliari ma alla fine i nerazzurri espugnano la Sardegna Arena per 2-1 e restano a punteggio pieno così come Juventus e Torino. Alla squadra di Conte è servito il triplice fischio dell’arbitro Maresca per avere la certezza dei tre punti, infatti all’83’ Lukaku ha sbagliato il colpo di grazia mandando la palla sul fondo a pochi passi da Olsen, vanificando la gran giocata di Politano. I casteddu non sono stati più in grado di impensierire Handanovic e la retroguardia avversaria, Joao Pedro è rimasto in campo nonostante i crampi, Rog e Nandez non ne avevano più e correvano a vuoto. Due partite, due KO per la compagine sarda che nonostante l’ambiziosa campagna acquisti occupa il fondo della classifica, il presidente Giulini si farà sentire parecchio negli spogliatoi, il tecnico Maran e i giocatori hanno il dovere di cambiare marcia dopo la sosta per le nazionali. {agg. di Stefano Belli}

SENSI INCANTA, LUKAKU NON SBAGLIA

A dieci minuti dal novantesimo l’Inter è tornata in vantaggio sul Cagliari, il punteggio premia la formazione di Conte che è avanti 2-1. Il gol di Joao Pedro ha ridestato i nerazzurri che tornano a giocare con l’intensità che l’ex-ct della nazionale italiana chiede loro dal primo al novantesimo. Al 60′ Sensi colpisce la traversa su calcio di punizione, dieci minuti più tardi il numero 12 disorienta Pisacane con una veronica all’interno dell’area di rigore, il contatto tra i due è inevitabile, Maresca indica il dischetto. Dagli undici metri va Lukaku che spiazza Olsen e zittisce i tifosi sardi che lo avevano beccato con qualche coro non proprio edificante. Da segnalare nel frattempo gli ingressi di Politano e Godin, quest’ultimo fa il suo debutto in Serie A dopo essere stato per diversi anni una delle colonne portanti della difesa granitica dell’Atletico Madrid di Simeone. Ora l’uruguaiano si ritrova a marcare il figlio dell’allenatore che lo ha consacrato in campo internazionale. {agg. di Stefano Belli}

JOAO PEDRO RIAGGUANTA I NERAZZURRI

Cagliari e Inter hanno ripreso a darsi battaglia sul terreno di gioco della Sardegna Arena, al decimo del secondo tempo il punteggio vede le due squadre sull’1-1. Il tecnico Maran decide di affidarsi a Simeone che rileva Cerri, autore dell’autogol che sta decidendo la contesa e che prima dell’intervallo si era divorato la rete del possibile uno pari. La mossa dà i suoi frutti, i casteddu a trazione anteriore mettono parecchia pressione ai difensori nerazzurri inducendoli all’errore, al 50′ Brozovic è già ammonito e non se la sente di intervenire su Nandez che è così libero di crossare verso il centro dell’area di rigore dove Joao Pedro sovrasta D’Ambrosio e impatta il pallone di testa scavalcando Handanovic. Per la prima volta dall’inizio del campionato la Beneamata di Conte viene trafitta e deve ricominciare da capo. {agg. di Stefano Belli}

CERRI SI DIVORA IL GOL DEL PARI

Intervallo alla Sardegna Arena dove si è concluso il primo tempo di Cagliari-Inter sul punteggio di 1 a 0 per la formazione allenata da Antonio Conte. I casteddu stanno giocando con il dente avvelenato dopo il gol dei nerazzurri in un primo momento annullato e poi convalidato dal VAR (Lautaro Martinez è tenuto in gioco dalla punta del piede di Pisaane), l’undici di Maran si riversa in avanti e alza il baricentro, al 41′ i padroni di casa quasi pareggiano i conti con Cerri che prova a farsi perdonare per l’autogol di prima ma sbaglia clamorosamente un gol facilissimo graziando Handanovic, il numero 9 aveva tutto lo specchio della porta a disposizione da pochi passi ma riesce clamorosamente a non centrarlo. Gli ospiti tirano un sospiro di sollievo ma dovranno stare più attenti a concedere così tanti spazi a Nainggolan e Joao Pedro che in campo possono far veramente male. {agg. di Stefano Belli}

AUTOGOL DI CERRI

Alla Sardegna Arena è cambiato il parziale tra Cagliari e Inter con la Beneamata in vantaggio per 1 a 0. Gara dal sapore particolare per Nainggolan che vuole prendersi una bella rivincita nei confronti della squadra che non ha creduto in lui e lo ha mandato via, il belga lotta come un leone e si avventa su ogni palla rivelandosi una vera spina nel fianco dei nerazzurri che se lo ritrovano sempre tra i piedi. Al 27′ il VAR si prende la scena: in un primo momento l’arbitro Maresca annulla l’autogol di Cerri che nel tentativo di anticipare Lautaro Martinez (valutato in offside dal guardalinee) se la butta dentro da solo, poi il direttore di gara viene richiamato all’ordine da Fabbri e Preti che riguardano accuratamente l’azione, seppur di millimetri la posizione del numero 10 nerazzurra è buona e quindi palla al centro. {agg. di Stefano Belli}

OLSEN ANTICIPA LUKAKU

Alla Sardegna Arena è cominciata la sfida valevole per la seconda giornata di Serie A 2019-20 tra Cagliari e Inter, al decimo del primo tempo il punteggio rimane sullo 0-0. Nainggolan prova subito a procurare un dispiacere ai suoi ex-compagni di squadra ma non trova la porta, i nerazzurri si propongono sulle corsie esterne con il solito Candreva che prova a rimetterla in mezzo per Lukaku, anticipato dall’uscita di Olsen che oggi fa il suo esordio con la maglia dei casteddu. La maggior parte delle azioni viene orchestrata dal numero 87 che sta diventando sempre più un punto di riferimento importante per il gioco di Conte. Gli ospiti restano in avanti e provano costruire qualche azione importante ma faticano a trovare l’ultimo passaggio e a finalizzare. Gli uomini di Maran per adesso si trincerano nella loro trequarti e rintuzzano gli assalti della Beneamata. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Cagliari Inter sarà trasmessa su Sky Sport Uno: il canale, al numero 201 della televisione satellitare, è ovviamente riservato in esclusiva agli abbonati Sky che dunque potranno seguire questa partita del campionato di Serie A, senza costi aggiuntivi, anche grazie a Sky Go che permette di attivare il servizio di diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

La diretta di Cagliari Inter sta per avere inizio e già le formazioni ufficiali della partita di Serie A stanno facendo il loro ingresso in campo. Prima quindi di dare il via a questa seconda giornata di campionato, mettiamo sotto la lente di ingrandimento anche i due allenatori. A fare gli onori di casa sarà oggi Rolando Maran, tecnico dei sardi dal luglio 2018, grazie al quale la squadra rossoblu ha raggiunto l’anno scorso una comoda salvezza. Vi è poi grande attesa per vedere in campo l’Inter di Antonio Conte, dopo l’ottima prestazione vista nel primo turno di Serie A. L’allenatore di Lecce è infatti riuscito subito a dare la sua impronta allo spogliatoio nerazzurro, ma la stagione è ancora molto lunga. Non ci resta che dare la parola al campo, si gioca! CAGLIARI (3-5-2): 90 Olsen; 19 Pisacane, 23 Ceppitelli, 15 Klavan; 18 Nandez, 6 Rog, 4 Nainggolan, 21 Ionita, 33 Pellegrini; 10 Joao Pedro, 9 Cerri. Allenatore: Rolando Maran INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 37 Skriniar; 87 Candreva, 8 Vecino, 77 Brozovic, 12 Sensi, 18 Asamoah; 10 Lautaro Martinez, 9 Lukaku. Allenatore: Antonio Conte (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Ci avviciniamo al fischio d’inizio della diretta di Cagliari Inter ed è quindi arrivato il momento di prendere in esame anche lo storico che interessa i due club oggi in campo per la 2^ giornata di Serie A. Dati alla mano infatti possiamo contare 88 precedenti finora registrati tra le due squadre, dal 1964 a oggi e raccolti in occasione del primo campionato italiano, della Coppa Italia e pure in Coppa Uefa (semifinale 1993-194). Va quindi aggiunto che complessivamente in tale scontro diretto possiamo ritrovare 16 successi del Cagliari e ben 43 affermazioni dell’Inter con anche 29 pareggi che completano il quadro. Possiamo infine ricordare che naturalmente risale alla precedente stagione del Campionato di Serie A gli ultimi precedenti per Cagliari Inter. Nel doppio turno allora assistemmo al successo nerazzurro in casa nel turno di andata per 2-0: al ritorno furono però i sardi ad esultare con la vittoria casalinga per 2-1.(agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Cagliari Inter rappresenta la prima trasferta di Antonio Conte da cinque anni a questa parte: l’ultima, ovviamente in Serie A, era arrivata sulla panchina della Juventus ed era stata il successo in extremis contro la Roma (gol di Pablo Daniel Osvaldo) che era stato decisivo per il record dei 102 punti. Parlando invece della squadra nerazzurra, nell’ultimo campionato l’Inter ha ottenuto 9 successi esterni a fronte di 4 pareggi e 6 sconfitte; l’ultima vittoria è del 14 aprile sul campo del Frosinone, nel girone di ritorno sono arrivate quattro di queste nove affermazioni ma l’ultima partita lontana da San Siro è stata persa e anche in maniera netta, 1-4 al San Paolo contro il Napoli. Il Cagliari invece ha onorato la Sardegna Arena con 8 vittorie e 6 pareggi, tenendo una media decisamente accettabile; tuttavia ha vinto per l’ultima volta il 20 aprile (anche in questo caso l’avversario era il Frosinone) e soprattutto in termini generali arriva a questa sfida da una striscia fatta di cinque sconfitte e un solo pareggio, che era stato ottenuto al Ferraris contro il Genoa nella penultima giornata dello scorso campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Cagliari Inter, in diretta dalla Sardegna Arena, si gioca alle ore 20:45 di domenica 1 settembre ed è un altro impegno serale per le due squadre, che sono reduci dall’esordio in Serie A 2019-2020 di cui va in scena ora la seconda giornata. Antonio Conte ha aperto alla grande la sua avventura nerazzurra: quattro gol segnati al Lecce, lo stesso numero di marcature che erano arrivate nella sua prima sulla panchina della Juventus. Allora era arrivato lo scudetto; adesso è presto per parlare di tricolore, ma certo l’impatto del salentino sulla squadra meneghina si è visto tutto e l’Inter sembra già essere squadra con una certa idea e con la solita aggressività apportata dalla sua guida. A differenza del Cagliari, che a sua volta aveva un impegno casalingo contro una neopromossa e si è fatto sorprendere: il Brescia è passato con un calcio di rigore e dunque per Rolando Maran c’è già la necessità di dare risposte importanti per non rimanere al palo, purtroppo per lui con il problema di dover affrontare una partita decisamente complessa. Mettiamoci allora in attesa della diretta di Cagliari Inter; intanto possiamo valutare quelle che potenzialmente saranno le scelte dei due allenatori per la serata della Sardegna Arena, nella lettura delle probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI CAGLIARI INTER

Pavoletti non preoccupa troppo ma salterà Cagliari Inter: Maran deve già rinunciare al suo bomber e dovrebbe puntare su Cerri, che affiancherà Joao Pedro mentre alle loro spalle giocherà Birsa. Partita da ex per Nainggolan, che verrà schierato al centro della linea mediana; ai suoi lati la possibile conferma di Nandez e il probabile esordio di Rog, rientrato dal prestito al Siviglia e che il Napoli ha girato in Sardegna. In difesa invece si prepara Luca Pellegrini, prestato dalla Juventus; a destra dovrebbe essere confermato Pinna, a protezione di Rafael Andrade ancora Ceppitelli e Klavan. Conte dovrebbe confermare in blocco l’Inter di lunedì scorso: dunque non ci sarà un posto da titolare per il grande ex Barella, al momento Vecino e Sensi gli sono davanti nelle gerarchie dell’allenatore. Allo stesso modo Lazaro cederà la maglia di esterno destro a un Candreva che con Conte potrebbe rinascere; dall’altra parte Asamoah, in difesa potrebbe rivedersi Godin che però andrà in panchina, con D’Ambrosio confermato al fianco di De Vrij e Skriniar. In porta Handanovic, in attacco ovviamente la coppia formata da Lautaro Martinez e Romelu Lukaku.

QUOTE E PRONOSTICO

In Cagliari Inter sono i nerazzurri ad essere favoriti dal pronostico, come ci dicono le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: la loro vittoria è regolata dal segno 2 e vi permetterebbe di guadagnare 1,65 volte la somma messa sul piatto, mentre per il successo interno degli isolani il valore è di 5,25 volte la puntata sul segno 1. L’eventualità del pareggio, identificata dal segno X, vi farebbe mettere in tasca una somma corrispondente a 3,90 quello che avrete giocato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA