RIABUSHENKO HA VINTO LA COPPA AGOSTONI 2019/ Lutsenko beffato allo sprint

- Mauro Mantegazza

Diretta Coppa Agostoni 2019: Riabushenko trionfa allo sprint su Lutsenko. Prima vittoria da professionista per il bielorusso. (oggi 14 settembre)

moscon agostoni
Diretta Coppa Agostoni 2019: Gianni Moscon (LaPresse)

La Coppa Agostoni 2019 va ad Alexandr Riabushenko! Che sorpresa nella semiclassica di Lissone: è il prospetto del Team Emirates, alla sua prima vittoria da professionista ma già campione europeo in linea Under 23 ad imporsi allo sprint sul ben più esperto kazako Lutsenko, il corridore della Astana che non è riuscito a far valere il suo maggiore tasso di esperienza. Dopo aver collaborato per circa 40 km in fuga, i due si sono marcati alla vista del triangolo rosso, con Riabushenko rimasto a ruota fino all’ultimo momento utile e bravo ad anticipare Lutsenko senza dargli più modo di rientrare su di lui. Terzo posto per il russo Cherkasov della Gazprom, primo degli inseguitori. Tanti rimpianti per gli italiani, con Rota che ha regolato allo sprint il gruppetto che ha visto Giovanni Visconti primo dei battuti. (agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA COPPA AGOSTONI 2019: DUELLO LUTSENKO-RIABUSHENKO

Meno di dieci km al traguardo della Coppa Agostoni 2019 ed è un vero e proprio braccio di ferro tra i due fuggitivi e gli immediati inseguitori quello che va profilandosi in questo finale di gara. La sensazione è che Lutsenko e Riabushenko, a meno che non inizino a guardarsi negli ultimissimi chilometri, abbiano in pugno la corsa. Il loro vantaggio quando mancano 5mila metri allo striscione d’arrivo è di 50 secondi rispetto ad un plotoncino di inseguitori che fatta eccezione per un breve tratto, in cui il vantaggio dei due attaccanti è sceso a 25 secondi, non ha mai trovato un vero accordo mandando in fumo le chance di andare a riprendere i due attaccanti. Scatti e controscatti si alternano nel drappello che insegue e di cui fa parte anche il nostro Ciccone: tutto fa il gioco di Lutsenko e di Riabushenko. Possono perderla soltanto loro! (agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA COPPA AGOSTONI 2019: ATTACCA LUTSENKO

Si infiamma la Coppa Agostoni 2019 quando mancano una 40ina di km al traguardo. Davanti si è formato un gruppetto di 11 corridori che sembra avere tutte le carte in regola per giocarsi la semiclassica di Lissone che apre il Trittico di Lombardia. Il drappello di fuggitivi è così composto: Giulio Ciccone (Nazionale Italiana), Andrea Garosio (Bahrain-Merida), Alexey Lutsenko (Astana), Aleksandr Riabushenko (Uae Team Emirates), Fausto Masnada (Androni-Sidermec), Lorenzo Rota (Bardiani-Csf), Giovanni Visconti (Neri Sottoli Selle Italia), Nikolai Cherkasov, Aleksandr Vlasov (Gazprom-RusVelo), Warren Barguil (Arkea-Samsic) ed Edwil Avila (Israel Cycling Academy). Il gruppo, attardato di un minuto e mezzo, non sembra al momento avere le forze per ricucire sui battistrada, che si stanno dando bagarre nel circuito di Lissolo che con ogni probabilità deciderà la corsa. In questo momento si sono avvantaggiati sugli altri battistrada Lutsenko e Riabushenko: i due hanno un vantaggio di una decina di secondi sugli immediati inseguitori, che per il momento si marcano senza organizzare un inseguimento deciso…(agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA COPPA AGOSTONI 2019: CADUTA DI GAVAZZI

Sono stati percorsi i primi cento chilometri della Coppa Agostoni 2019, la semiclassica di Lissone che apre il Trittico Regione Lombardia. La situazione al momento vede Soto Martinez, Lopez Cozar e Conca in testa. Landi, dopo una buona partenza, ha perso intensità ed è finito nel plotone. Colnaghi cerca di recuperare qualche metro dal gruppo di testa, mentre Francesco Gavazzi registra una caduta che rallenta la sua corsa. Astana detta l’andatura dalla vetta, ma attenzione al gruppo che pedalata dopo pedalata sta cercando di diminuire il distacco dalle prime posizioni. Infatti riesce ad arrivare a 2’45” dalla testa, con Colnaghi in evidenza, bravo a recuperare ancora qualche metro dalle prime posizioni. Si fa sempre più interessante la Coppa Agostoni 2019, un appuntamento che si sta rivelando particolarmente gradevole per gli amanti del ciclismo.(Agg.Jacopo D’Antuono)

LE DUE RUOTE IN ITALIA

Non solo Vuelta e Tour of Britain per gli amanti del ciclismo in questo mese di settembre: le due ruote oggi fanno tappa anche in Italia, dove da pochi minuti ha preso il via la Coppa Agostoni 2019, la semiclassica di Lissone che apre il Trittico Regione Lombardia. Quando sono stati percorsi poco più di 20 km la bagarre in gruppo si è già scatenata nel tentativo di portare via un’azione da lontano. I primi a tentare la sortita in avanscoperta sono stati Luca Colnaghi (Team Colpack) e Filippo Conca (Biesse Carrera). Dopo di loro ecco arrivare prima Nelson Soto Martinez (Caja Rural) e Marco Landi (GazProm-RusVelo), e poi Juan Antonio Lopez Cozar (Euskadi Basque Country-Murias), a completamento di un quintetto che ha accumulato per ora un vantaggio nell’ordine di una 20ina di secondi rispetto al gruppo principale. Evidentemente troppo presto per dire se questa sarà la fuga che caratterizzerà la Coppa Agostoni 2019 ma i presupposti sembrano esserci tutti. (agg. di Dario D’Angelo)

DIRETTA COPPA AGOSTONI 2019: SI PARTE!

Solamente pochi minuti ci separano ormai dalla partenza della Coppa Agostoni 2019, l’anno scorso la classica lombarda vide un perfetto ritorno alle gare del trentino Gianni Moscon, il quale aveva appena terminato di scontare una squalifica di cinque settimane per la manata inferta al francese Gesbert nel corso del Tour de France che Moscon stava disputando in appoggio a Geraint Thomas e Chris Froome. Un anno fa Moscon si era riportato con Damiano Caruso sullo spagnolo Angel Madrazo – per molti giorni a pois alla Vuelta quest’anno – e poi a loro si era aggiunto anche l’estone Rein Taaramae. Di questo quartetto saranno proprio Taaramae e Moscon a giocarsi il successo in una volata a due dominata in modo nettissimo dal trentino. Terzo fu Enrico Gasparotto davanti a Luca Wackermann. Questa però ormai è storia e noi dobbiamo invece pensare all’attualità: la parola passa dunque senza indugio alla strada, perché la Coppa Agostoni 2019 sta ormai davvero per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA COPPA AGOSTONI 2019

Per tutti gli appassionati, oggi l’appuntamento in diretta tv con la Coppa Agostoni 2019 sarà a partire dalle ore 15.00 su Rai Sport + HD, il canale disponibile in chiaro per tutti al numero 57 del telecomando e visibile anche sulla piattaforma satellitare Sky. Ci sarà di conseguenza anche la diretta streaming video disponibile sempre in maniera del tutto gratuita tramite il sito oppure l’applicazione di Raiplay. CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

L’ALBO D’ORO

Avvicinandoci alla diretta Coppa Agostoni 2019, ricordiamo che nella classica lombarda si respira la storia del grande ciclismo, dunque in attesa dell’edizione di quest’anno è doveroso un tuffo nel grande passato della corsa lombarda, dando uno sguardo all’albo d’oro della Agostoni. Spicca fra tutti Franco Bitossi, l’unico corridore capace di imporsi per ben tre edizioni nella corsa di Lissone. Quelli erano tra l’altro gli anni forse più gloriosi per la Coppa Agostoni, che fu infatti vinta anche da Felice Gimondi – un pensiero speciale andrà naturalmente al campione bergamasco morto meno di un mese fa – e dal suo immancabile ed eterno rivale Eddy Merckx, poi anche da Roger De Vlaeminck sempre per il Belgio e fra gli italiani da Francesco Moser, Giuseppe Saronni e Giovanni Battaglin. In anni un poco più recenti possiamo trovare nell’albo d’oro Franco Chioccioli e Gianni Bugno, ma anche Maurizio Fondriest, l’attuale commissario tecnico Davide Cassani e Andrea Tafi. Siamo orami entrati nell’era contemporanea, rappresentata anche da due campioni stranieri quali il tedesco Jan Ullrich e il francese Laurent Jalabert, mentre fra gli italiani possiamo identificare come vincitori di spicco Francesco Casagrnade e l’eterno Davide Rebellin, qui vincitore nel 2015, seguito nelle ultime tre edizioni da Sonny Colbrelli, dallo svizzero Michael Albasini ed infine da Gianni Moscon. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE COPPA AGOSTONI 2019

Il grande ciclismo ci propone oggi sabato 14 settembre in diretta la Coppa Agostoni 2019, la classica che apre il Trittico Lombardo e più in generale una serie di classiche italiane che ci terranno compagnia nel finale di stagione, culminando naturalmente con il Giro di Lombardia esattamente fra quattro settimane. La partenza e l’arrivo di questa edizione numero 73 della Coppa Agostoni avranno luogo come da tradizione a Lissone, nella provincia di Monza e Brianza. Si apre dunque oggi anche il tradizionale Trittico Lombardo, che proseguirà domani con la Coppa Bernocchi, mentre la Tre Valli Varesine si correrà ad inizio ottobre, in preparazione al già citato Giro di Lombardia, ultimo ‘monumento’ della stagione del ciclismo. Questo è anche un modo per cercare di valorizzare al massimo queste affascinanti corse lombarde: alla Agostoni e domani alla Bernocchi si pensa soprattutto ai mondiali che quest’anno saranno in Inghilterra a fine settembre. Certo, pesa la contemporaneità della Vuelta e anche delle due corse canadesi del World Tour, ma la Coppa Agostoni ha grande storia e saranno in tanti a voler iscrivere il proprio nome in un prestigioso albo d’oro, che come ultimo nome ha Gianni Moscon, che si impose un anno fa.

DIRETTA COPPA AGOSTONI 2019: IL PERCORSO

Gli organizzatori della Coppa Agostoni 2019 ci proporranno oggi pomeriggio un percorso di 196,5 km, sfiorando il massimo possibile di 200 da regolamento per le corse che non appartengono al World Tour. La partenza della Coppa Agostoni 2019 avrà luogo alle ore 11.45 da via Santa Margherita a Lissone, naturalmente anche località sede dell’arrivo, atteso indicativamente entro le 16.30 al massimo. Il percorso prevederà innanzitutto un tratto in linea iniziale di circa 60 km già con diversi saliscendi attraversando Macherio, Carate Brianza, Capriano, Agliate, dfacendo ritorno a Lissone e poi toccando Cremella, dove comincerà per la Coppa Agostoni 2019 la fase cruciale con il circuito di Lissolo, che sarà da ripetere per ben quattro giri, ognuno dei quali misurerà 24,5 km e prevederà le salite di Sirtori, Colle Brianza e Lissolo – simbolo della tradizionale corsa lombarda – dove gli attaccanti potranno cercare di anticipare o quantomeno indurire la corsa. Terminata la quarta tornata si tornerà infine verso l’arrivo di Lissone, dove come ultima fatica di giornata ci saranno da affrontare due giri del circuito cittadino di 9,8 km, con traguardo collocato in via Matteotti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA