Diretta discesa Bansko/ Mikaela Shiffrin vince, Federica Brignone 2^ e azzurre ok!

- Michela Colombo

Diretta Discesa Bansko: Mikaela Shiffrin ha vinto in Bulgaria davanti a Federica Brignone e Joana Haehlen. Benissimo anche Elena Curtoni e Marta Bassino.

Delago super-G
Diretta Discesa Bansko: Nicol Delago (Foto LaPresse)

Mikaela Shiffrin ha vinto la discesa di Bansko davanti a Federica Brignone. La gara in Bulgaria ha esaltato le caratteristiche tecniche di chi sa andare molto forte anche in gigante, ecco così spiegata la vittoria di Shiffrin, il secondo posto di Brignone (che sale per la seconda volta in carriera sul podio in discesa libera) ma anche gli ottimi piazzamenti di Marta Bassino e Petra Vlhova. Quinto posto per la piemontese, sesta per la slovacca e alle velociste pure restano solamente le briciole. Ordine d’arrivo dunque anomalo, sorride sul podio la svizzera Joana Haehlen, che fa compagnia a due campionesse ben più affermate di lei. Ride comunque l’Italia, perché la nostra grande squadra ha confermato di essere globalmente la più forte: Brignone sul podio, abbiamo detto di Bassino ma ricordiamo che davanti a Marta c’è il quarto posto di Elena Curtoni, dunque contiamo ben tre azzurre nelle prime cinque posizioni. Eccellente anche l’undicesimo posto di Laura Pirovano con il pettorale numero 43, appena davanti a Francesca Marsaglia che chiude quindi dodicesima. A punti anche Nadia Delago venticinquesima, Nicol Delago ventinovesima e Verena Gasslitter, che con il trentesimo posto si porta a casa un punto di buon auspicio. La speranza adesso è che arrivino buone notizie su Sofia Goggia dopo la caduta, per poter festeggiare davvero… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SHIFFRIN AL COMANDO DAVANTI A BRIGNONE

Mikaela Shiffrin occupa il primo posto in classifica nella discesa di Bansko davanti a Federica Brignone. Come avevamo già detto, la pista bulgara è davvero impegnativa e ha dunque esaltato le caratteristiche tecniche di due grandi campionesse che sanno anche pennellare le curve da superbe gigantiste: Shiffrin al comando con il tempo di 1’29”79, secondo posto per Brignone staccata di 18 centesimi. Su questo podio di lusso il volto meno conosciuto è quello della svizzera Joana Haehlen, terza a 23/100 dopo avere fatto già benissimo in prova. Quarto posto per Elena Curtoni a 32/100, eccellente prestazione per la valtellinese. Lontanissime tutte le altre, a cominciare dal quinto posto di Romane Miradoli che è però già a 1”41 da Shiffrin. Brignone e Curtoni fantastiche, meno bene le altre nostre discesiste: Francesca Marsaglia è scesa all’ottavo posto, Nicol Delago è sedicesima e ultima fra le atlete giunte al traguardo (ma le è andata bene), Sofia Goggia è tra le tante vittime di questa ostica discesa di Bansko. Da segnalare la lunga interruzione per la caduta dell’americana Alice McKennis: non sembrano esserci state conseguenze fisiche, ma si è dovuto lavorare non poco per sistemare le reti di protezione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA DISCESA DI BANSKO

La diretta della discesa di Bansko avrà inizio alle ore 09.45, quando prenderà il via la prima atleta sulla Banderica. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv su Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sulle piattaforme Sky e DAZN. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Bulgaria (www.fis-ski.com) con i tempi di tutte le atlete in gara in tempo reale.   CLICCA QUI PER LO STREAMING SU RAIPLAY

CADUTA PER SOFIA GOGGIA

La francese Romane Miradoli è al comando della discesa di Bansko, forse a sorpresa ma con pieno merito per quanto abbiamo visto con le prime dieci atlete in gara, con la nostra Francesca Marsaglia al secondo posto. Discesa ricca di curve impegnative, simile dunque a un super-G ma naturalmente a velocità superiori: ne ha fatto le spese Sofia Goggia, che è caduta e poi è stata autrice di una lunghissima scivolata che non finiva più, sul tratto in effetti più ripido della pista di Bansko. La bergamasca si è immediatamente rialzata, però quando ha raggiunto gli allenatori si è di nuovo accasciata a terra, dunque purtroppo resta qualche dubbio sulle condizioni fisiche di Sofia Goggia. Cadute anche Tamara Tippler e Michelle Gisin, si annuncia dunque una discesa decisamente ostica. Lo ha dimostrato anche Nicol Delago, che ha rischiato tantissimo cadendo subito prima del salto finale: gara compromessa anche per lei, ma ha almeno ha tagliato sana e salva il traguardo. Solo Miradoli ha saputo interpretare al meglio la parte più difficile e la francese è stata premiata con il tempo finale di 1’31”20 che al momento la mette in testa con 57/100 di vantaggio su Marsaglia e 74 sulla svizzera Corinne Suter. Miradoli però era molto staccata fino al secondo intermedio: se qualcuno saprà fare bene dall’inizio alla fine, la classifica può ancora cambiare. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Eccoci al via della diretta della discesa di Bansko, la prima delle tre prove veloci previste in questo fine settimana sulla neve bulgara per la Coppa del mondo di sci femminile: Prima dunque che la prima atleta si affacci al cancelletto facciamo anche un poco di storia per la coppa qui. Come gli appassionati certo sapranno, la tappa bulgara non ha certo alle spalle una grande tradizione per la Coppa del mondo: l’anno scorso hanno fatto tappa qui sulla Marc Girardelli solo gli uomini per le gare di combinata, Super G (cancellata) e gigante, ma dobbiamo risalire al 2015 per l’ultimo precedente per la coppa femminile. 5 anni fa dunque le ragazze del circo bianco fecero tappa  tra febbraio e marzo, per disputare le prove di Super G (una annullata) e Combinata: allora assistemmo al trionfo di Anna Fenninger che fece doppietta nelle due specialità, mettendosi sempre alle spalle Tina Maze. Va però anche detto che dobbiamo ancora andare indietro nel tempo per vedere l’ultima discesa disputata qui a Bansko per la coppa femminile: il riferimento è per l’edizione del 2012, dove però la gara effettivamente venne annullata per avverse condizioni meteo. La prova di oggi si tratta quindi di quasi un inedito, almeno negli ultimi anni: parola alla pista!

PRESENTAZIONE DISCESA BANSKO

La Coppa del mondo di sci femminile torna di scena oggi, venerdì 24 gennaio 2019 con la diretta della discesa di Bansko, la prima delle tre prove veloci che vedremo le beniamine del circo bianco di scena sulla neve bulgara del Banderica. Anzi proprio in Bulgaria daremo il via a una serie di appuntamenti tutti dedicati alla velocità per la Coppa femminile: già in questo fine settimana infatti le ragazze saranno impegnate in due discese (quella di oggi in realtà è il recupero della prova cancellata in Val d’Isere) e un Super G e successivamente saranno di nuovo protagoniste sul Rosa Chutor e anche sulla Kandahar. Si prospetta quindi un periodo quanto mai brillante e interessante per la Coppa del mondo di sci, ove ovviamente le nostre azzurre vorranno farsi assolute protagoniste.

DIRETTA DISCESA BANSKO: FAVORITE E AZZURRE

Pur con solo tre discese già disputate per la Coppa del mondo di sci femminile, ecco che pure non facciamo certo fatica a fissare delle nette favorite per la vittoria della prova di Bansko di quest’oggi, che come riferito prima, in realtà è il recupero della gara in Val d’Isere, cancellata per le avverse condizioni meteo a fine dicembre. Ecco che allora, tenuto conto non solo dei risultati ottenuti nelle prove di discesa, ma pure degli ultimi risultati nelle prove veloci non possiamo non segnalare tra le protagoniste piò attese della diretta della discesa di Bansko la svizzera Corinne Suter come pure la ceca Ledeka e l’austriaca Schimdhofer. Pure vanno certo tenute d’occhio anche Gisin e Venier, senza pure sottovalutare le ambizioni di Mikaela Shiffrin, che è apparsa piò agguerrita che mai alla vigilia della prova bulgara, per cui si è molto allenata. Ovviamente dobbiamo considerare tra le favorite non solo per il podio ma pure per il successo finale (oltre che per doppietta) le nostre azzurre. Brignone, Goggia, Nicol  e Nadia Delago e Francesca Marsaglia sono certo le atlete più attese sulla neve bulgara e le avversarie più temibili anche per la prova veloce di quest’oggi, visti i risultati incredibile che lo squadrone azzurro sta mietendo in questa stagione della Coppa del mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA