Diretta/ Foggia Acr Messina (risultato finale 2-0): avanza la squadra di Zeman

- Claudio Franceschini

Diretta Foggia Acr Messina streaming video tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita valida per la Coppa Italia Serie C, per il secondo turno si gioca allo Zaccheria.

Messina arrivo squadra borse Twitter 2021 2 640x300
Diretta Foggia Acr Messina, Coppa Italia Serie C (da Twitter @AcrMessina1900)

DIRETTA FOGGIA ACR MESSINA (RISULTATO FINALE 2-0): AVANZA LA SQUADRA DI ZEMAN

E’ il Foggia ad avanzare in Coppa Italia di Serie C: il 2-0 già maturato alla fine del primo tempo basta agli uomini allenati da Zdenek Zeman per prendersi vittoria e qualificazione contro un Acr Messina che può comunque rammaricarsi per le tante occasioni da gol sprecate. Curcio sfiora anche il tris nel finale, va detto che negli ultimi minuti i siciliani hanno calato il ritmo, vedendo venir meno le energie necessarie, col Foggia che ha potuto chiudere così in scioltezza l’impegno infrasettimanale, con l’unico cruccio dell’infortunio a Di Pasquale. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA FOGGIA ACR MESSINA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Foggia Acr Messina non sarà disponibile sui canali della nostra televisione: la casa della Serie C, e dunque anche delle partite di Coppa Italia, è sempre Eleven Sports che ormai da qualche anno fornisce tutte le partite di terza divisione, mettendone a disposizione anche gli highlights. La visione sarà di conseguenza in diretta streaming video; per avere accesso alle immagini potrete abbonarvi stagionalmente al servizio oppure, di volta in volta, acquistare il singolo evento ad un prezzo fisso, salvo debite eccezioni.

PALO DI GONCLAVES!

Foggia di nuovo in gol già al 4′ della ripresa, rete che viene però annullata prima del tiro di Di Grazia per un fallo di mano di Rocca. Viene ammonito Konate, ma al 9′ spreca una grande occasione Busatto, che si addormenta a tu per tu con Volpe. Ancora Catania per due volte alla conclusione, il calciatore del Messina non riesce a trovare il gol nonostante i ripetuti tentativi, quindi viene ammonito anche Adorante. Al 25′ l’occasione per riaprire la partita ce l’ha Gonclaves, ma i peloritani non riescono a riaprire il match visto che la sua conclusione si stampa sul palo. (agg. di Fabio Belli)

CURCIO SU RIGORE!

Il Foggia sfrutta l’onda lunga del vantaggio acquisito e al 33′ ottiene il bis: calcio di rigore per fallo di Carillo su Merkaj, dal dischetto va Curcio che non sbaglia e porta la squadra di Zeman avanti sul 2-0. Ancora doppio tentativo di Catania che resta il più attivo sul fronte offensivo e concentra la reazione del Messina, quindi viene ammonito Marginean per un fallo su Rocca. Prima dell’intervallo un rasoterra di Curcio viene neutralizzato da Fusco, si va al riposo con i pugliesi in doppio vantaggio sui peloritani. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA DI GRAZIA!

E’ il numero 20 Catania a creare grandi pericoli per i padroni di casa a inizio partita, prima sbagliando a tu per tu con Volpe che ipnotizza l’avversario, quindi al 19′ con una conclusione da ottima posizione di nuovo neutralizzata dal portiere rossonero. Il Foggia risponde con Rocca che calcia d’un soffio altro al volo e al 27′ i Satanelli trovano il vantaggio: sblocca Di Grazia che sfrutta un pregevole assist d’esterno di Rocca insaccando da due passi. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. FOGGIA (4-3-3): Volpe, Martino, Sciacca, Di Pasquale, Nicoletti; Rizzo Pinna, Petermann, Rocca; Di Grazia, Merkaj, Curcio. A disposizione: Alastra, Garattoni, Gallo, Vigolo, Merola, Girasole, Garofalo, Di Jenno, Ballardini, Tuzzo. All. Zeman. MESSINA (4-4-2): Fusco, Rondinella, Fantoni, Carillo, Gonclaves; Catania, Konate, Marginean, Distefano; Busatto, Vukusic. A disposizione: Lewandoski, Morelli, Fofana, Simonetti, Adorante, Damian, Sarzi Puttini, Celic. All. Sullo. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Mancano solo pochi istanti alla diretta di Foggia Acr Messina, e allora possiamo approfittare di questi minuti per ricordare che Zdenek Zeman è un ex di questa partita. Appena prima di aprire il grande show di Zemanlandia, naturalmente nella piazza pugliese, il tecnico boemo era stato chiamato a Messina: curiosamente, a Foggia ci aveva allenato per qualche mese prima di venire esonerato, ad approfittarne era stata la squadra siciliana che aveva salutato Franco Scoglio – andato al Genoa. Zeman in 38 giornate aveva ottenuto 31 punti, che sarebbero oggi 42 con i 3 per vittoria; la sua squadra aveva timbrato un ottimo ottavo posto e per lui era arrivata la chiamata del Foggia.

Con il quale, curiosamente, sarebbe arrivato allo stesso modo ottavo, ma con ben 8 punti in più; l’anno seguente i satanelli avrebbero dominato il campionato cadetto, e da lì Zeman sarebbe diventato il grande artefice del calcio champagne lanciando talenti che si ricordano ancora oggi, e che hanno avuto una grande carriera. Noi adesso dobbiamo parlare di attualità, perchè siamo finalmente pronti a vivere questa partita di Coppa Italia Serie C: mettiamoci comodi e lasciamo parlare il terreno di gioco dello Zaccheria, la diretta di Foggia Acr Messina sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

FOGGIA ACR MESSINA: I TESTA A TESTA

I precedenti di Foggia Acr Messina non sono pochi: la storia di questa partita è iniziata addirittura nel 1935 con un doppio incrocio in Serie B, e poi a metà degli anni Sessanta le due squadre si sono affrontate anche in Serie A, con i satanelli che avevano vinto in casa e un pareggio in terra siciliana. Per trovare l’attualità, bisogna arrivare invece al 2013-2014: torneo di Seconda Divisione Lega Pro, da quel momento Foggia e Acr Messina si sono affrontate 8 volte con un bilancio che parla di ben 6 affermazioni del Foggia, con due vittorie giallorosse. Il Messina ha espugnato lo Zaccheria una volta in questo contesto del terzo millennio, precisamente nel febbraio 2014: vantaggio dei pugliesi con Giovanni Cavallaro, ma poi era arrivata la doppietta di Pedro Costa Ferreira a ribaltare tutto, a favore della squadra allora allenata da Gianluca Grassadonia. Possiamo anche segnalare che l’ultima vittoria del Foggia è datata febbraio 2017, nell’ultimo incrocio in assoluto (per la Lega Pro) con le reti di Fabio Mazzeo, Francesco Deli e Luigi Palumbo (quest’ultimo nella porta sbagliata), mentre il pareggio tra queste due squadre non capita addirittura da uno 0-0 andato in scena nel giugno 1986, nel girone B di Serie C1. Sono passati oltre 35 anni da allora… (agg. di Claudio Franceschini)

FOGGIA ACR MESSINA: MATCH INTRIGANTE IN COPPA ITALIA DI SERIE C

Foggia Acr Messina sarà diretta dal signor Claudio Petrella: squadre in campo alle ore 17:30 di mercoledì 15 settembre presso lo Zaccheria, dove si gioca per il secondo turno di Coppa Italia Serie C 2021-2022. Una partita interessante, sicuramente di fascino: si affrontano due società che hanno tradizione e hanno conosciuto anche ben altri palcoscenici non troppo tempo fa, ma che adesso stanno provando a riemergere dopo periodi davvero complessi. L’attualità ci dice che il Foggia, dopo il poker al Potenza, ha perso in casa contro la Turris evidenziando tutte le contraddizioni del progetto affidato ancora a Zdenek Zeman, che adesso dovrà portare i risultati oltre all’entusiasmo per il ritorno.

L’Acr Messina, neopromosso in Serie C, aveva fatto il grande colpo nel primo turno di Coppa Italia battendo la Juve Stabia in trasferta, ma in campionato dopo due pareggi è caduto a Monopoli ed è già in difficoltà. Il tempo per recuperare non mancherà, la stagione sarà lunga ma intanto sarà curioso stabilire quale delle due squadre continuerà il suo percorso in Coppa Italia Serie C; aspettiamo la diretta di Foggia Acr Messina, e intanto facciamo una rapida valutazione sulle probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI FOGGIA ACR MESSINA

Possibile turnover in Foggia Acr Messina: Zeman è pronto a ripresentare Di Grazia nel tridente offensivo, con lui potrebbero esserci Vigolo e Curcio (confermato) o magari Ballarini in posizione più avanzata sulla destra, poi un centrocampo nel quale Petermann sarà supportato da Garofalo e Rizzo Pinna (almeno potrebbe essere così) con due centrali difensivi in Di Pasquale e Girasole. In porta dovrebbe andare Giacomo Volpe, i due terzini sarebbero Garattoni e Di Jenno.

Salvatore Sullo schiera l’Acr Messina con Fusco in porta, Mikulic e Fantoni centrali di una difesa eventualmente completata da Rondinella e Tiago Gonçalves, mentre a centrocampo tornerà titolare Marginean e con lui Amara Konaté, sugli esterni possibile spazio per Fazzi a destra e Simonetti a sinistra. Davanti, l’imbarazzo della scelta c’è: i favoriti sono Busatto e Vukusic, ma almeno uno tra Adorante e Ibourahima Baldé potrebbe comunque giocare e poi attenzione al classe ’99 Lorenzo Catania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA