DIRETTA / Francia USA (risultato finale 1-2): Padrone di casa eliminate! (Mondiali)

- Claudio Franceschini

Diretta Francia Usa streaming video e tv: super quarto di finale al Parco dei Principi nei Mondiali di calcio femminile 2019, le padrone di casa affrontano le campionesse in carica.

Rapinoe Francia Usa
Francia Usa, Mondiali di calcio femminile 2019 (LaPresse)

DIRETTA FRANCIA USA (1-2): TRIPLICE FISCHIO

Al Parco dei Principi gli Stati Uniti battono per 2 a 1 la Francia. Nel primo tempo le statunitensi spezzano l’equilibrio grazie alla punizione vincente al 5′ di Rapinoe. Quest’ultima sigla poi la rete del raddoppio nel corso della ripresa al 65′, su assist di Heath, mentre è inutile il gol messo a segno da Renard con un colpo di testa all’81’, sfruttando la punizione di Thieny. Grazie alla vittoria maturata questa sera gli Stati Uniti si qualificano alla semifinale mentre la Francia, padrona di casa del torneo, viene eliminata.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Francia Usa sarà garantita in esclusiva dalla televisione satellitare: gli abbonati potranno dunque rivolgersi al canale Sky Sport Mondiali che troveranno al numero 202 del decoder, ma anche avvalersi del servizio garantito dall’applicazione Sky Go per seguire questa partita in diretta streaming video, senza costi aggiuntivi e su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Francia D e Stati Uniti D ed il risultato è cambiato ed è ora di 0 a 2. Le calciatrici del ct Ellis trovano il raddoppio grazie al gol di Rapinoe del 65′, arrivato su suggerimento di Heath ed un po’ a sorpresa visto il momento positivo delle francesi. Le nord americane si vedono anche annullare la possibile rete del tris per fuorigioco dubbio al 75′.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Francia D e Stati Uniti D è sempre fermo sullo 0 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambe le allenatrici, le americane si affacciano pericolosamente in avanti ma le transalpinne non rimangono a guardare e, con pazienza e costanza, tentano di assediare le ragazze di Ellis. Questa seconda frazione, almeno per quanto visto finora, potrebbe rivelarsi molto simile a quella precedente.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Francia D e Stati Uniti D sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 1. Le transalpine combattono senza timore ma le americane sembrano comunque in grando di mantenere il controllo della situazione. Le emozioni però scarseggiano ed entrambe le Nazionali dovranno fare di più per assicurarsi definitivamente il passaggio del turno nel corso del secondo tempo.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Francia D e Stati Uniti D è di 0 a 1. I minuti passano e la sfida sembra equilibrarsi, con le europee in grado di annullare lentamente le avversarie e cercare quindi di portarsi in zona offensiva, in cerca della possibile rete del pareggio. Tuttavia, nessuna delle due squadre produce ulteriori azioni degne di nota.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Parigi la partita tra Francia D e Stati Uniti D è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è già di 0 a 1. Nelle fasi iniziali dell’incontro le americane prendono subito in mano le redini del match portandosi in vantaggio al 5′ grazie alla punizione di Rapinoe, mal calibrata dalla difesa transalpina. Le formazioni: FRANCIA (4-2-3-1) Bouhaddy; Torrent, Mbock, Renard, Majri; Henry, Bussaglia; Diani, Asseyi, Le Sommer; Gauvin. USA (4-3-3) Naeher; O’Hara, Dahlkemper, Sauerbrunn, Dunn; Ertz, Mewis, Lavelle; Heath, Morgan (c), Rapinoe.

SI GIOCA

Finalmente Francia Usa prende il via: Sarah Bouhaddi, trentaduenne portiere delle transalpine, si sta rivelando come una delle migliori nel suo ruolo in questi Mondiali di calcio femminile 2019. Recentemente ha vinto la Champions League con l’Olympique Lione, squadra che sta dominando la scena europea: Bouhaddi è arrivata in questa squadra nel 2009 e ha sempre vinto il campionato, poi vi ha aggiunto otto Coppe di Francia e sei Champions League. Ottenute due vittorie nella Cyprus Cup, a livello di nazionale le manca proprio il Mondiale; per tre volte è stata votata miglior portiere al mondo dalla IFFHS ed è stata Golden Player degli Europei Under 19 nel lontano 2003; le Bleus si affidano alle sue parate per eliminare le campionesse in carica e continuare nel loro sogno. Adesso dunque mettiamoci comodi, e stiamo a vedere come andranno le cose nell’appassionante diretta di Francia Usa che sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI

In avvicinamento alla diretta di Francia Usa, studiamo alcuni dei numeri che le due nazionali hanno messo insieme nei Mondiali di calcio femminile 2019. La prima fase degli Stati Uniti è stata impressionante, ma certamente favorita dalla presenza di due nazionali abbordabilissime: il 13-0 alla Thailandia ha rappresentato un record per i Mondiali femminili, poi sono state battute Cile e Svezia con un totale di 18 gol all’attivo e nessuno al passivo. L’imbattibilità di Alyssa Naeher è finita dopo 279 minuti grazie a Jennifer Hermoso, ma gli Usa sono ai quarti avendo segnato 20 gol anche se Alex Morgan, pokerissimo all’esordio, non ha più timbrato il cartellino. Punteggio pieno anche per la Francia, che a livello di gol segnati si è “fermata” a 9: di questi, tre portano la firma del difensore centrale Wendie Renard che ha anche timbrato una doppietta contro la Corea del Sud. Due a testa sono del capitano Amandine Henry e di Eugenie Le Sommer, agli ottavi si è sbloccata Valérie Gauvin. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PRECEDENTE IRIDATO

C’è un solo precedente di Francia Usa che riguarda i Mondiali di calcio femminile: dobbiamo tornare indietro di otto anni in un’edizione che si era giocata in Germania, nella quale gli Stati Uniti erano caduti in finale, ai calci di rigore, contro il sorprendente Giappone di Homare Sawa. La sfida era andata in scena il 13 luglio al Borussia Park, stadio di Moenchengladbach: era stato un successo netto da parte delle americane, che però avevano sofferto più di quanto il punteggio finale avesse detto. La partita era terminata 3-1: dopo 9 minuti Lauren Cheney aveva portato in vantaggio gli Usa ma al 10’ della ripresa era arrivato il pareggio da parte di Sonia Bompastor. Si era arrivati fino al 79’ con i tempi supplementari sempre più vicini, ma poi le due giocatrici più rappresentative sul campo avevano cambiato passo: Abby Wambach aveva realizzato il gol del nuovo vantaggio per gli Stati Uniti, Alex Morgan aveva chiuso i conti e la Francia era stata eliminata. Oggi, dunque, le padrone di casa andranno a caccia della rivincita. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Francia Usa, in diretta dal Parco dei Principi di Parigi, si gioca alle ore 21:00 di venerdì 28 giugno ed è il secondo quarto di finale ai Mondiali di calcio femminile 2019. E’ una delle sfide più attese: in campo ci sono infatti la nazionale padrona di casa e quella campione in carica. La Francia fino a questo momento ha convinto: ha avuto bisogno dei tempi supplementari per battere il Brasile ma si è dimostrata una squadra solida e capace di fare risultato, e adesso tutto il popolo transalpino sogna un titolo iridato a coronamento di questo bel percorso. Gli Stati Uniti però sono forse il cliente più scomodo: hanno chiuso la prima fase con 18 gol realizzati e nessuno subito, poi hanno avuto bisogno di due rigori per piegare la Spagna in una partita nella quale hanno certamente sofferto, ma hanno anche fatto vedere grande qualità. Sarà dunque una sfida affascinante, almeno sulla carta; mentre aspettiamo la diretta di Francia Usa possiamo allora valutare alcune indicazioni che riguardano le probabili formazioni, leggendo le scelte dei due Commissari Tecnici per il Parco dei Principi.

PROBABILI FORMAZIONI FRANCIA USA

In Francia Usa, Corinne Diacre non dovrebbe cambiare la sua squadra: certamente non in difesa dove Mbock Bathy farà ancora coppia con Renard davanti al portiere Bouhaddi, mentre sulle corsie laterali agiranno Torrent e Majri. In mezzo al campo capitan Amandine Henry, matchwinner agli ottavi, fa coppia con Bussaglia mentre Diani si prende la corsia destra, mandando Asseyi dall’altra parte; la coppia offensiva dovrebbe essere nuovamente composta da Le Sommer e Gauvin, la quale contro il Brasile ha segnato due gol (ma il primo le è stato annullato per fallo sul portiere). Solito 4-3-3 per gli Stati Uniti: Naeher il portiere, Sauerbrunn e Dahlkemper a presidiare la zona centrale con O’Hara e Dunn sulle fasce. In mezzo al campo potrebbe tornare titolare Horan: si gioca la maglia con una tra Ertz e Lavelle mentre dovrebbe essere confermata Mewis, non cambia ovviamente il tridente con Heath e Rapinoe (suoi i due rigori contro la Spagna) esterne a supporto del centravanti Alex Morgan.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Norvegia Inghilterra ci dicono che le inglesi sono la nazionale favorita: vale infatti 2,05 volte la somma messa sul piatto il segno 2 per la vittoria dei tre leoni, contro il valore di 3,60 che accompagna l’eventualità del successo scandinavo (segno 1). Invece il pareggio, per il quale dovrete scommettere sul segno X, vi farebbe guadagnare una somma pari a 3,40 volte quanto puntato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA