Diretta/ Genoa Atalanta (risultato finale 3-4) video tv: Shomurodov non basta!

- Claudio Franceschini

Diretta Genoa Atalanta streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 37^ giornata di Serie A, squadre in campo al Luigi Ferraris.

Muriel Atalanta Genoa lapresse 2021 640x300
Diretta Genoa Atalanta, Serie A 37^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA GENOA ATALANTA (RISULTATO FINALE 3-4): SHOMURODOV NON BASTA

Game over al Ferraris tra Genoa Atalanta! Perde 3-4 il Grifone contro l’ex Gasperini. A sei minuti dal novantesimo i rossoblu rischiano di rientrare in partita davvero, segnando con Shomurodov il gol del 3-4. Ottima palla conquistata a centrocampo da Portanova, che serve Pandev il cui tocco premia proprio l’uzbeko: l’attaccante davanti a Gollini non sbaglia e mette la firma sulla sua doppietta personale. L’Atalanta trema ma il Genoa ormai non ne ha più. Gasperini concede uno spezzone al colombiano Luis Muriel, bravo a seminare il panico nel finale tra le maglie rossoblu con una iniziativa che comunque sfuma in un nulla di fatto. Finisce così a Genova tra i padroni di casa e l’Atalanta: la Dea, grazie a questa vittoria, mette le mani sulla qualificazione Champions League. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

PANDEV SU RIGORE

Stiamo per entrare nell’ultimo quarto d’ora di Genoa Atalanta e il risultato è fermo sul 2-4. Il Grifone ha accorciato le distanze grazie ad un calcio di rigore segnato da Goran Pandev, bravo a spiazzare Gollini con una conclusione potente e angolata. La rete dà un po’ di sprint alla formazione rossoblu, che insiste e ci riprova subito dopo su calcio di punizione con Rovella: la conclusione del giovane centrocampista genoano è leggermente imprecisa e termina oltre la traversa. L’Atalanta addormenta un po’ il ritmo della partita e cerca di gestire i due gol di vantaggio. Anche il Genoa sembra accusare un po’ di stanchezza, ma cerca il lampo giusto per rientrare in gara. Ultimo scorcio di partita al Ferraris tra i rossoblu e i nerazzurri. Per la Dea, ormai, sembra fatta. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

PASALIC PER IL POKER

Siamo quasi al sessantesimo minuto di Genoa Atalanta e il risultato è di 1-4 in favore della Dea. Ad inizio secondo tempo il nuovo entrato Eldor Shomurodov ruba palla ad un giocatore avversario e realizza un gol straordinario con un tiro angolatissimo. Nulla può Gollini sulla conclusione dell’uzbeko, che illude il Genoa di poter rientrare in partita. Pochi minuti dopo il gol del Grifone, la Dea risponde con le maniere forti e ristabilisce le distanze con Pasalic. Gran bella palla confezionata da Miranchuk per il centrocampista croato che parte dalla corsia sinistra per poi accentrarsi e concretizzare col destro, infilando ancora una volta il povero Marchetti. Gioisce Gasperini, che chiede ai suoi concentrazione e meno regali all’attacco rossoblu. Evidentemente, il tecnico di Grugliasco, è ancora arrabbiato per il gol concesso a Shomurodov. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

GOSENS LA CHIUDE?

Il primo tempo di Genoa Atalanta si è chiuso sul risultato di 0-3. I bergamaschi mettono la vittoria in ghiaccio al quarantaquattresimo minuto, con Gosens che infila alle spalle di Marchetti grazie ad un inserimento perfetto sulla torre di Hateboer. E’ il gol che mette il punto esclamativo su un primo tempo dominato dall’Atalanta. La formazione di Gasperini dopo aver rischiato due volte di passare in svantaggio segna con Zapata e raddoppia con Malinovskyi per poi calare il tris con Gosens. Il Genoa chiude i primi quarantacinque minuti in balia della compagine bergamasco. E’ chiaro che le motivazioni siano molto differenti, ma anche il divario tecnico tra le due squadre è notevole. Il Grifone, inoltre, ha forse esagerato con il turn-over, con una formazione decisamente rimaneggiata. A breve il via alla ripresa, vedremo se la squadra di Ballardini riuscirà ad evitare la goleada. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

MALINOVSKYI RADDOPPIA

Abbiamo appena superato il trentesimo minuto di Genoa Atalanta e il risultato sorride alla Dea, avanti 0-2. Al ventottesimo i bergamaschi hanno trovato il raddoppio grazie ad un gol di Malinovskyi: ancora Duvan Zapata protagonista per la Dea, sfugge a Radovanovic e mette dentro l’area un pallone comodo per l’attaccante che deve solo appoggiare in rete a porta praticamente sguarnita. Adesso c’è solo l’Atalanta in campo: dopo una buona partenza il Genoa di Ballardini si è lentamente spento. Continua quindi a spingere la formazione nerazzurra, alla ricerca del terzo gol. Vedremo se i padroni di casa riusciranno a reagire dopo la seconda rete subita. Dalla panchina mister Ballardini continua a dare indicazioni ai suoi ragazzi, predicando calma. Genoa che tiene palla nella propria metà campo ma fatica a trovare spazi tra le maglie bergamasche. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ZAPATA SUBITO IN GOL

E’ iniziata da poco più di dieci minuti al Ferraris tra Genoa Atalanta. La squadra di Gasperini, poco fa, è passata in vantaggio grazie a Duvan Zapata, che fulmina Marchetti con una sassata ravvicinata, dopo aver superato Radovanovic e Onguene col fisico. La Dea passa alla prima vera opportunità offensiva; nei primi minuti aveva rischiato grosso sui tiri di Melegoni e Masiello: il primo aveva concluso di potenza dopo un’accelerata in campo aperto, trovando però la respinta di Gollini. Il secondo ha cercato l’angolino dal limite dell’area centrando in pieno il palo. Brivido forte per la compagine nerazzurra, che però passa con cinismo alla prima opportunità offensiva col solito Zapata. Si complica quindi il pomeriggio dei rossoblu, ora costretti a rincorrere per rimettere il risultato in equilibrio. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SI GIOCA

La diretta di Genoa Atalanta si gioca a minuti tra due squadre che avevano obiettivi diversi fin dal principio della stagione. Il Grifone è 14esimo e ha raggiunto la salvezza anche se, pure quest’anno, l’Europa è rimasta una chimera irraggiungibile. I punti raccolti sono 39 a fronte di 9 successi, 12 pari e 15 ko a fronte di 43 reti fatte e 54 gol incassati. Dall’altro lato c’è una Dea ancora una volta protagonista di una grandissima stagione e a un passo dalla conquista della terza qualificazione di fila alla Champions League. I punti sono 75 grazie a 22 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte. La squadra di Gian Piero Gasperini ha il miglior attacco della categoria grazie a ben 86 reti siglate, 4 in più dell’Inter campione d’Italia. Sono 42 i gol incassati fino a questo momento. La squadra nerazzurra ha dimostrato di avere tante frecce al suo arco da Luis Muriel che ha segnato 22 reti come Romelu Lukaku fino a Duvan Zapata che ne ha segnate 14. Strepitoso è stato anche Robin Gosens autore di 10 reti da terzino nato come difensivo ma bravo a imparere come attaccare gli spazi. Il miglior marcatore dei rossoblù è Gianluca Scamacca che di reti ne ha fatte appena 8. GENOA: Marchetti, Onguene, Radovanovic, Masiello, Ghiglione, Zajc, Rovella, Melegoni, Cassata, Destro, Pjaca. A disposizione: Perin, Paleari, C. Zapata, Goldaniga, Behrami, Potanova, Pandev, Strootman, Caso, Shomurodov, Zappacosta, Eyango. Allenatore: Davide Ballardini. ATALANTA: Gollini, Toloi, Romero, Djimsiti, Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens, Malinovskyi, Miranchuk, D. Zapata. A disposizione: Rossi, Sportiello, Mæhle, Šutalo, Palomino, Lammers, Muriel, Caldara, Pessina, Ruggeri, Iličić, Pašalić. Allenatore: Gian Piero Gasperini. (agg Matteo Fantozzi)

DIRETTA GENOA ATALANTA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Genoa Atalanta verrà trasmessa sui canali della televisione satellitare: la partita dunque sarà un’esclusiva riservata ai possessori di un abbonamento che dovranno accedere al loro decoder, o in alternativa potranno seguire questo match con il servizio di diretta streaming video. Il quale non comporta costi aggiuntivi, e potrà essere attivato inserendo i dati del proprio abbonamento su dispositivi mobili quali PC, tablet e smartphone così da utilizzare l’applicazione Sky Go.

DIRETTA GENOA ATALANTA: TESTA A TESTA

Diamo uno sguardo al bilancio della diretta di Genoa Atalanta. La sfida si è giocata allo Stadio Marassi di Genova per 36 volte in Serie A con i padroni di casa che hanno vinto 16 volte mentre gli ospiti 8, i pareggi sono 12. Il Grifone ha segnato 44 reti mentre la Dea ne ha realizzate 37. Il risultato uscito più volte è l’1-0 che abbiamo visto 6 volte. La gara col maggior numero di gol e di scarto è uno 0-5 del 2016/17 dove si scatenò Alejandro “El Papu” Gomez autore di una splendida tripletta. Nella scorsa stagione la Dea andava a vincere in trasferta col risultato di 1-2 quando era il settembre del 2019. La gara terminò col risultato finale di 1-2. Dopo 65 minuti di grande equilibrio gli ospiti la sbloccavano grazie a un calcio di rigore realizzato da Luis Muriel. Al 91esimo Domenico Criscito su rigore pareggiava con l’incredibile epilogo che vedeva Zapata regalare tre punti ai suoi al minuto 95. Il Genoa non vince in casa contro questo avversario dal dicembre 2018 a fronte di una gara terminata col risultato finale di 3-1. La squadra ospite capì di trovarsi di fronte a una gara sfortunata quando Ilicic al minuto 36 sbagliò un calcio di rigore. Fu un autorete di Toloi a sbloccare la partita al minuto 51 di un clamoroso primo tempo con 6′ di recupero. Nella ripresa Zapata regalava ai suoi il momentaneo pari su rigore con 12′ dopo Lazovic in grado di riportare avanti i suoi. Nel finale furono espulsi Palomino e Toloi con in mezzo un gol di Piatek a mettere la ciliegina sulla torta.

DIRETTA GENOA ATALANTA: ULTIMO PASSO PER LA CHAMPIONS!

Genoa Atalanta, in diretta dallo stadio Luigi Ferraris alle ore 15:00 di sabato 15 maggio, si gioca per la 37^ giornata del campionato di Serie A 2020-2021. La Dea è a un passo dalla qualificazione alla Champions League, che sarebbe la terza consecutiva: dopo aver battuto il Benevento, l’Atalanta ha bisogno di una vittoria per tagliare definitivamente fuori la Juventus, ed è curioso che Gian Piero Gasperini la cercherà sul campo che lo ha visto emergere alla grande come allenatore, in una piazza che non lo ha mai dimenticato per le cose ottime che ha fatto, poi moltiplicate a Bergamo.

Il Genoa è salvo, anche se non ancora aritmeticamente: con la vittoria sul campo del Bologna si è sostanzialmente messo al sicuro da brutte sorprese, dunque Davide Ballardini ha condotto in porto la barca nonostante il mare in burrasca risalente ai tempi del suo arrivo. Altro capolavoro pe il romagnolo, ora si proverà a raggiungere la quota dei 40 punti. Aspettando che la diretta di Genoa Atalanta prenda il via, proviamo a vedere in che modo le due squadre potrebbero essere disposte sul terreno di gioco leggendo insieme le probabili formazioni di questa partita.

PROBABILI FORMAZIONI GENOA ATALANTA

In Genoa Atalanta Ballardini non dovrebbe avere a disposizione Badelj, così come Biraschi e Criscito: il modulo potrebbe tornare a essere il 3-5-2 con Goldaniga e Andrea Masiello (grande ex) che stringono la loro posizione davanti a Perin, supportando Cristian Zapata. Torna titolare Zajc come mezzala, sull’altro versante ci sarà Strootman mentre Rovella potrebbe essere il playmaker, sulle corsie laterali invece vedremmo Ghiglione e Zappacosta dirottato a sinistra. Davanti, sono in tre per due maglie: Shomurodov, Pandev e Scamacca partono di fatto alla pari, sarà interessante capire chi sceglierà l’allenatore. Nell’Atalanta manca sempre Toloi: questa volta Hateboer dovrebbe giocare regolarmente a destra (con Gosens sull’altro versante), in difesa l’altro ex Cristian Romero comanda con Djimsiti e Palomino ai suoi lati e Gollini tra i pali. A centrocampo dunque avremo Pasalic che contende una maglia a De Roon e Freuler, comunque favoriti; Pessina si sposterà sulla trequarti, dove Ilicic potrebbe sostituire Malinovskyi. Poi, ballottaggio colombiano con Duvan Zapata in leggero vantaggio su Muriel.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fornito il suo pronostico su Genoa Atalanta: vediamo subito cosa ci dicono le quote ufficiali per questa partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa porta in dote una vincita pari a 11,00 volte quanto puntato; il segno X per il pareggio vi farebbe guadagnare 6,50 volte l’importo investito, infine questo bookmaker ha previsto un guadagno corrispondente a 1,21 volte la giocata per il segno 2, che regola il successo della formazione ospite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA