DIRETTA/ Giro d’Italia 2022: Alberto Dainese ha vinto l’11^ tappa, volata capolavoro!

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2022 streaming video Rai, percorso e orario della 11^ tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia di 203 km, per velocisti (oggi mercoledì 18 maggio).

Dainese Giro
Alberto Dainese (qui con la maglia della Nazionale), vincitore della tappa 11 del Giro d'Italia

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, ALBERTO DAINESE VINCE L’11^ TAPPA IN VOLATA SU GAVIRIA!

Alberto Dainese ha vinto l’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia del Giro d’Italia 2022 e finalmente regala all’Italia la prima vittoria in questa Corsa Rosa. Un successo strepitoso da parte del velocista del Team DSM, perché Alberto Dainese ha superato con una rimonta impressionante Fernando Gaviria, che sembrava avesse già in mano il successo andato invece al giovane talento classe 1998 nato ad Abano Terme, che vince per la prima volta una tappa del Giro d’Italia e non se la dimenticherà mai, perché ha battuto in modo autorevole tutti i velocisti presenti in questa edizione. Secondo posto per Gaviria, terzo un eccellente Simone Consonni, poi quarto Arnaud Demare, quinto Caleb Ewan e sesto Mark Cavendish.

Onore a Dries De Bondt della Alpecin-Fenix, che ha resistito più del previsto ed è stato ripreso solamente all’ultimo chilometro. La Groupama-FDJ lancia la volata per Arnaud Demare, che però viene superato da Fernando Gaviria, che sembra appunto avere in mano la vittoria. Errore: arriva a velocità straordinaria Alberto Dainese, che firma una vittoria meravigliosa per sé stesso e per tutta l’Italia, anche perché nelle volate di gruppo avevamo davvero grande bisogno di ritrovare un nome di spicco. Dopo questa impresa, sicuramente Alberto Dainese lo è diventato, senza dimenticare il terzo posto di Consonni. In maglia rosa resta invece naturalmente Juan Pedro Lopez. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DE BONDT CI PROVA!

Dries De Bondt della Alpecin-Fenix ha animato negli ultimi chilometri la diretta dell’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia del Giro d’Italia 2022 con un coraggioso attacco solitario che però naturalmente non ha alcuna speranza di successo, dal momento che l’ex campione nazionale belga è inseguito da tutte le squadre dei velocisti, che stanno lavorando per garantire agli sprinter un arrivo in volata con il gruppo a ranghi compatti. Sembra infatti ormai scongiurato il rischio di ventagli e questa è una buona notizia per i big della classifica generale.

Segnaliamo che alcuni chilometri fa sono finiti a terra Tobias Bayer (Alpecin-Fenix) e Davide Cimolai (Cofidis) a causa di una caduta, adesso però si pensa alla volata. Finora ha vinto una volta Mark Cavendish, mentre Arnaud Demare ha raccolto un paio di successi ed è quindi il velocista di riferimento per il gruppo del Giro d’Italia 2022. Tra gli sfidanti più motivati ci sono invece Caleb Ewan e Fermando Gaviria, entrambi ancora a secco di vittorie di tappa: ne vedremo delle belle a Reggio Emilia… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, STREAMING VIDEO E RAI 2: COME SEGUIRE LA 11^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2022 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia sarà garantita da Rai 2 fin dalle ore 14.00, preceduta dalle trasmissioni del mattino e dalla prima parte della diretta su Rai Sport + HD, che poi passerà la linea appunto a Rai Due per il collegamento che durerà fino al Processo alla Tappa con commenti ed interviste dopo l’arrivo.

Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà la diretta Giro d’Italia 2022 con una copertura davvero ampia in tutte le frazioni della Corsa Rosa, dall’Ungheria a Verona. Doppia possibilità anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia 2022, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2022 SU RAI PLAY

ATTENTI AL VENTO!

Avevamo accennato al vento, la diretta dell’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia del Giro d’Italia 2022 è in effetti “esplosa” proprio a causa del vento che, una volta abbandonata la Via Emilia per pedalare verso Nord e toccare le località colpite dal terremoto 2012, la bagarre si è fatta rovente. Ne hanno fatto le spese i due fuggitivi Filippo Tagliani e Luca Rastelli, che sono stati ripresi con diverse decine di chilometri d’anticipo rispetto a quanto si sarebbe potuto pensare in questa “banale” (solo sulla carta, a questo punto) tappa di trasferimento.

Tra le squadre più attive c’è la Ineos Grenadiers, che si è presa la soddisfazione di far vincere a Richard Carapaz il traguardo volante di San Giovanni in Persiceto. Dettaglio non banale, perché il secondo sprint intermedio di giornata è quello che assegna 3” di abbuono in classifica generale, nella quale dunque Carapaz sale a soli 12” di ritardo dalla maglia rosa di Juan Pedro Lopez, scavalcando Romain Bardet e agganciando Joao Almeida. Per adesso non ci sono state altre conseguenze, ma se qualcuno riuscisse a formare un ventaglio ecco che il gruppo si potrebbe anche spezzare in più tronconi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TAGLIANI VINCE IL TV

La diretta dell’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia del Giro d’Italia 2022 vede sempre in fuga Filippo Tagliani della Drone Hopper–Androni Giocattoli e Luca Rastelli della Bardiani-CSF-Faizanè. Un primo momento significativo in questa frazione completamente pianeggiante è arrivato in occasione del traguardo volante a Toscanella di Dozza al km 76,4, con Tagliani primo davanti a Rastelli per consolidare il primato nella apposita classifica che premia appunto chi raccoglie più punti agli sprint intermedi.

Siccome questo traguardo volante metteva in palio punti anche per la maglia ciclamino, in gruppo c’è stata una volata per il terzo posto, vinta da Mark Cavendish davanti a Giacomo Nizzolo e Arnaud Demare, che comunque è saldamente leader dopo il ritiro forzato di Biniam Girmay, che era il suo più credibile avversario in questa graduatoria. Per il resto, poco altro da segnalare se non che il vantaggio della testa della corsa sta già calando: con oltre 100 km dal traguardo di Reggio Emilia la differenza è di poco superiore ai tre minuti, perché con il vento a favore si sta pedalando a gran ritmo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TAGLIANI E RASTELLI IN FUGA

Come prevedibile, la diretta del Giro d’Italia 2022 in occasione dell’undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, la più facile dell’intera Corsa Rosa, è animata da una fuga da lontano promossa dalle squadre Professional italiane invitate al Giro d’Italia 2022: al comando ci sono il “solito” Filippo Tagliani della Drone Hopper–Androni Giocattoli che potrà consolidare una posizione di spicco nelle classifiche dei traguardi volanti e dei km in fuga e con lui oggi Luca Rastelli della Bardiani-CSF-Faizanè.

Si avvicina il primo traguardo volante che sarà a Toscanella di Dozza al km 76,4, il gruppo per il momento si limita a controllare perché non c’è fretta di andare a riprendere questa fuga che non fa paura, a circa 150 km dal traguardo di Reggio Emilia il vantaggio della testa della corsa si aggira attorno ai cinque minuti. Da segnalare la mancata partenza di Biniam Girmay a causa della ferita all’occhio nella cerimonia di premiazione di ieri e la caduta di Mattias Skjelmose Jensen (Trek–Segafredo) e Lawson Craddock (Team BikeExchange–Jayco), ma senza conseguenze serie. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Tutto pronto per il via della diretta del Giro d’Italia 2022: la 11^ tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia sta per cominciare. Dobbiamo tornare allo scorso anno, 5^ tappa, per trovare la carovana rosa in Romagna: allora il percorso era sostanzialmente inverso, si procedeva infatti verso Sud e da Modena si era andati a Cattolica lungo una tappa di 177 chilometri. Citiamo quel giorno, il 12 maggio 2021, anche perché Alessandro De Marchi aveva confermato la maglia rosa che aveva ottenuto 24 ore prima: il friulano giusto ieri è stato protagonista di una grande giornata in fuga insieme a Mattia Bais e Lawrence Naesen, e ad un certo punto ha anche provato ad andarsene da solo.

De Marchi dunque sul traguardo di Cattolica era riuscito a conservare la maglia rosa di leader, che avrebbe perso il giorno seguente ad Ascoli (a favore di Attila Valter); in Romagna la volata l’aveva vinta Caleb Ewan su Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani, dalla classifica generale era sparito José Dombrowski e dunque secondo era diventato Louis Vervaeke. Adesso però siamo davvero pronti a scoprire quello che succederà nel corso della 11^ tappa: mettiamoci comodi, la diretta del Giro d’Italia 2022 sta per farci nuovamente compagnia! (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANNO SCORSO

Mentre ci avviciniamo alla diretta del Giro d’Italia 2022, possiamo ricordare cosa era successo nel corso della 11^ tappa della scorsa edizione. Eravamo tra Umbria e Toscana: partenza da Perugia e arrivo a Montalcino, un percorso di 162 chilometri e una giornata particolarmente importante nella corsa rosa. Infatti il 19 maggio la 11^ tappa del Giro d’Italia era stata vinta da Mauro Schimd: lo svizzero della Qhubeka era andato in fuga con il nostro Alessandro Covi (in evidenza anche ieri, nei pressi del traguardo di Jesi) e alla fine lo aveva staccato di un secondo, ma soprattutto i due avevano fatto il vuoto alle loro spalle precedendo di 26 secondi Harm Vanhoucke.

Egan Bernal, maglia rosa da due giorni, aveva guadagnato ulteriore terreno su Aleksandr Vlasov mettendolo a 45 secondi; era crollato il belga Remco Evenepoel che aveva perso la sua seconda posizione uscendo dalla Top 3, e così il podio virtuale lo aveva occupato l’ottimo Damiano Caruso, che si era portato a 1’12’’ da Bernal. Così sarebbe andata fino allo Zoncolan, che avrebbe confermato Caruso (sia pure con secondi persi) e lanciato Simon Yates; oggi invece vedremo quello che succederà nella diretta del Giro d’Italia per la 11^ tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia… (agg. di Claudio Franceschini)

UNA TAPPA CLASSICA SENZA SORPRESE!

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi, mercoledì 18 maggio, proporrà la sua undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia di 203 km, una frazione dunque lunga ma che non presenterà difficoltà di alcun genere. Siamo ad una tappa che potrebbe essere definita “classica” per il Giro d’Italia, perché quasi sempre la Corsa Rosa vive una frazione nel cuore della Pianura Padana che non presenta alcuna difficoltà altimetrica e offre ai velocisti la giornata perfetta, in questo caso servirà per spostarsi dalla costa adriatica verso l’Italia nord-occidentale che sarà protagonista nei prossimi giorni.

Per gli uomini da classifica l’obiettivo è naturalmente quello di spendere il meno possibile. Ci sarà il rischio di vivere una giornata noiosa, perché onestamente una fuga avrebbe ben pochi obiettivi da inseguire. Dovrebbe essere quindi un lunghissimo avvicinamento alla volata, verosimilmente il quarto sprint di gruppo a ranghi compatti dopo quello vinto da Mark Cavendish a Balatonfured e poi la doppietta di vittorie consecutive di Arnaud Demare, mercoledì scorso a Messina e il giorno seguente a Scalea. Tutto questo premesso, andiamo allora a scoprire le informazioni utili per seguire la diretta Giro d’Italia 2022 in questa undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: PERCORSO 11^ TAPPA

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi ci riserverà una frazione che dovrebbe essere interlocutoria, ma è comunque doveroso presentare in maggiore dettaglio il percorso della odierna undicesima tappa Santarcangelo di Romagna-Reggio Emilia, che si svilupperà per intero in Emilia Romagna toccando numerose province (Rimini, Forlì Cesena, Ravenna, Bologna, Modena e Reggio Emilia). La partenza avrà luogo da Santarcangelo di Romagna alle ore 12.30 nonostante il percorso molto lungo, proprio perché le difficoltà altimetriche saranno completamente inesistenti in questa lunghissima “pedalata” nel pieno della Pianura Padana, partendo dal mare per arrivare decisamente all’interno e onorare il Parmigiano Reggiano nella tappa dedicata alle eccellenze gastronomiche locali.

Si percorrono strade rettilinee e generalmente larghe; da segnalare i numerosi attraversamenti cittadini con rotatorie, spartitraffico e arredo urbano che a volte possono riservare sgradite sorprese, potrebbe essere questo l’aspetto a cui stare più attenti. Naturalmente non ci sarà nemmeno l’ombra di Gran Premi della Montagna, dobbiamo allora segnalare semplicemente i due traguardi volanti che saranno a Toscanella di Dozza al km 76,4 e poi a San Giovanni in Persiceto al km 126,7 e ricordiamo il passaggio in alcune delle località più colpite dal terremoto del 2012, in occasione del decennale del tragico sisma. L’arrivo a Reggio Emilia presenterà le già citate difficoltà “urbane”, da segnare infine che il rettilineo finale verso il traguardo sarà di 350 metri, dunque non così lungo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA