DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022/ Giulio Ciccone ha vinto la 15^ tappa! Assolo abruzzese

- Mauro Mantegazza

Diretta Giro d’Italia 2022: Giulio Ciccone ha vinto la 15^ tappa, assolo fantastico dell’abruzzese che stacca tutti e arriva in solitaria a Cogne. Richard Carapaz conserva la maglia rosa.

Ciccone Giro
Diretta Giro d'Italia 2022: Giulio Ciccone vincitore della 15^ tappa (Foto LaPresse)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: GIULIO CICCONE HA VINTO LA 15^ TAPPA!

Giulio Ciccone ha vinto la 15^ tappa del Giro d’Italia 2022. Un altro trionfo italiano nella corsa rosa, straordinario assolo dell’abruzzese che non otteneva un successo in una tappa del Giro da 6 anni, e che ancora una volta se lo è preso in solitaria come nelle precedenti vittorie di carriera. Ciccone come abbiamo detto ha preso il comando insieme ad altri due corridori, Santiago Buitrago e Antonio Pedrero; poi la diretta del Giro d’Italia 2022 si è movimentata perché altri sono rientrati, in particolare Hugh Carty che è riuscito a prendere la ruota dei fuggitivi e per un po’ ha sperato di rimanere a contatto.

Tuttavia sull’ultimo tratto di salita anche lui ha dovuto alzare bandiera bianca, come tutti gli altri; Ciccone si è involato al traguardo e ha meritatamente vinto, per una giornata che, conclusa a Cogne, il nostro ciclista ricorderà a lungo. Per quanto riguarda la classifica, non cambia nulla nelle prime posizioni: il gruppo maglia rosa ha controllato la situazione, la Ineos ad un certo punto si è messa davanti per agevolare il compito di Richard Carapaz e appunto gestire la 15^ tappa nel migliore dei modi. L’ecuadoreno resta così maglia rosa, ma noi oggi celebriamo giustamente la straordinaria vittoria del nostro Giulio Ciccone. (agg. di Claudio Franceschini)

GIRO D’ITALIA 2022: VERSO IL GRAN FINALE!

Manca poco al finale della 15^ tappa, e la diretta del Giro d’Italia 2022 a questo punto si infiamma davvero. Al comando della corsa ci sono i tre uomini di cui parlavamo in precedenza: ci sono Rui Costa e Tusveld che stanno provando ad andare a riprendere Giulio Ciccone, Santiago Buitrago e Antonio Pedrero e accusano circa 10 secondi di ritardo da questi tre corridori, che prima come già riferito sono riusciti a staccarsi da un gruppetto di 10 uomini prendendo il largo. Intanto Ken Bouwman è la nuova maglia azzurra grazie ai 40 punti ottenuti oggi, nuovo re degli scalatori l’olandese che sorpassa Diego Rosa che ora è secondo con 30 punti su Jai Hindley.

Quel che conta però al momento è come potrebbe cambiare la classifica della maglia rosa: Richard Carapaz non sembra rischiare ma il gruppo nel quale si trova è a 5’40’’ dai battistrada, possibile allora che la diretta del Giro d’Italia 2022 ci regali un Ciccone capace di arrivare al traguardo insieme ai compagni di avventura per poi giocarsi la vittoria in volata. Staremo a vedere, mancano meno di 30 chilometri e dunque si sta procedendo realmente verso il gran finale di tappa… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, STREAMING VIDEO E RAI 2: COME SEGUIRE LA 15^ TAPPA

La diretta tv del Giro d’Italia 2022 sarà come da tradizione molto ampia, grazie all’eccellente copertura garantita dalla Rai e pure da Eurosport per i suoi abbonati. Priorità alla Tv di Stato che ha naturalmente il vantaggio di essere in chiaro per tutti: oggi la copertura della quindicesima tappa Rivarolo Canavese-Cogne sarà garantita da Rai 2 fin dalle ore 14.00, preceduta dalle trasmissioni del mattino e dalla prima parte della diretta su Rai Sport + HD, che poi passerà la linea appunto a Rai Due per il collegamento che durerà fino al Processo alla Tappa con commenti ed interviste dopo l’arrivo.

Discorso molto simile per quanto riguarda Eurosport, che seguirà la diretta Giro d’Italia 2022 con una copertura davvero ampia in tutte le frazioni della Corsa Rosa, dall’Ungheria a Verona. Doppia possibilità anche per la diretta streaming video del Giro d’Italia 2022, garantita a tutti tramite Rai Play oppure agli abbonati con il servizio garantito da Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Corsa Rosa: il sito www.giroditalia.it, la pagina Facebook Giro d’Italia e il profilo Twitter @giroditalia. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GIRO D’ITALIA 2022 SU RAI PLAY

GIRO D’ITALIA 2022: ATTACCA CICCONE!

Si infiamma la diretta del Giro d’Italia 2022 per la 15^ tappa: Giulio Ciccone, che in precedenza avevamo segnalato all’inseguimento di Koen Bouwman, ha ripreso la ruota dell’olandese e insieme ad altri due corridori, che nello specifico sono Santiago Buitrago e Antonio Pedrero, si è messo al comando delle operazioni. Questo perché l’azione di Bouwman ha avuto il pregio di portare alla carica altri protagonisti: l’olandese è stato ripreso e subito dopo sono partiti in dieci, tra cui appunto un Ciccone che in prima persona si è mosso cercando di fare il vuoto, e portandosi dietro i due compagni di fuga.

I tre hanno preso vantaggio; Ciccone sembra abbastanza in palla e potrebbe anche transitare per primo sul traguardo, Pedrero e Buitrago per il momento non mollano e intanto alle spalle si sfalda sia il gruppetto dei primi inseguitori, con Rui Costa, Tusveld e Hugh Carty all’inseguimento, che soprattutto quello della maglia rosa con tanti uomini che pian piano stanno rimanendo indietro. Non così per il momento Davide Formolo, che dopo averci provato in prima persona si è diligentemente messo al servizio di Joao Almeida che va a caccia del primo posto in classifica, cercando di strappare la maglia rosa a Richard Carapaz. Ci attendono allora altre emozioni nella diretta del Giro d’Italia 2022 per questa 15^ tappa… (agg. di Claudio Franceschini)

GIRO D’ITALIA 2022: BOUWMAN IN FUGA!

Procede la 15^ tappa del Giro d’Italia 2022: si è formata una fuga qualche minuto fa con un’azione da parte di Mathieu Van der Poel che si è tirato alle spalle qualche corridore, tra questi Koen Bouwman è stato il più bravo ad approfittare della situazione ed è partito in fuga solitaria, riuscendo a guadagnare un bel gruzzoletto in termini di secondi. In questo momento sono infatti 45; tra i principali inseguitori dell’olandese troviamo anche i nostri Giulio Ciccone e Davide Formolo che vogliono provare a fare qualcosa di bello nella diretta del Giro d’Italia 2022 di ogg.

Iinfatti stanno tenendo sostanzialmente botta anche se Bouwman sembra decisamente averne di più, e potrebbe ora guadagnare tanti punti nella classifica della maglia azzurra considerando anche che, come dicevamo in precedenza, Davide Rosa che al momento è il re degli scalatori si è staccato. Il gruppo, sempre tirato dagli uomini della Ineos che fanno l’andatura per Richard Carapaz, ha circa 4 minuti di ritardo; va anche detto che nessuno degli uomini andati in fuga costituisce un immediato problema per la maglia rosa, ma staremo a vedere quello che succederà… (agg. di Claudio Franceschini)

GIRO D’ITALIA 2022: CI PROVA KUDUS!

In questo momento la diretta del Giro d’Italia 2022 ci sta presentando una corsa folle: si gareggia a una media di circa 50 Km/h fino a questo momento, da un’ora e mezza il gruppo è sostanzialmente compatto e vari tentativi di fuga sono stati frustrati. Purtroppo Diego Rosa ha perso la ruota: il possessore della maglia azzurra ci aveva provato in precedenza, era sempre stato ripreso e adesso, non sappiamo se a causa di un problema meccanico o altro, si è staccato dal resto del gruppo e deve provare a recuperare. Nel frattempo una iniziativa buona sembra essere quella di Mehrawi Kudus.

Il corridore della EF si è lanciato pochi minuti fa, un gruppetto tra cui Mathieu Van der Poel è partito a inseguirlo ma per il momento sembra che Kudus possa tenere, ha già percorso un pezzo di strada in solitaria e potrebbe essere la volta buona per un’azione decisiva. Vedremo allora quello che succederà tra poco, nella diretta del Giro d’Italia 2022 per questa 15^ tappa che potrebbe anche arrivare al traguardo ben prima del previsto… (agg. di Claudio Franceschini)

GIRO D’ITALIA 2022: PARLA YATES

In attesa della diretta del Giro d’Italia 2022 di oggi, dobbiamo naturalmente ancora celebrare Simon Yates, il vincitore della memorabile tappa di ieri a Torino. Per il britannico è un Giro d’Italia ricco di alti e bassi incredibili: aveva vinto la cronometro di Budapest, è crollato domenica scorsa sul Blockhaus e ieri si è riscattato vincendo una delle tappe più belle che si siano viste almeno in anni recenti al Giro d’Italia, corsa che per Simon Yates resta sempre la preferita, pur con una sorta di rapporto di amore e odio.

Pochi istanti dopo aver attraversato l’arrivo di Torino, il vincitore di tappa aveva dichiarato: “Il mio piano originale era di andare in fuga ma la tappa è andata diversamente. Nel finale ho avuto il vantaggio di non essere tra i contendenti della classifica generale anche se ero venuto qui per vincere il Giro. È la mia sesta vittoria di tappa ma non compensa la delusione per il tempo perso sul Blockhaus. C’è un’altra settimana ma ho sprecato molte energie e non so se ho ancora qualcosa da parte per i prossimi giorni”. Simon Yates tuttavia può permettersi di vivere alla giornata, piccola consolazione per chi puntava all’obiettivo più grande. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: CORSA IN VALLE D’AOSTA

Aspettando la diretta del Giro d’Italia 2022, abbiamo naturalmente osservato che la quindicesima tappa porterà la Corsa Rosa in Valle d’Aosta. Per Richard Carapaz c’è allora da ricordare il dolcissimo precedente di una delle giornate più belle nella carriera del ciclista ecuadoriano: sabato 25 maggio 2019 la quindicesima tappa Saint Vincent-Courmayeur fu quella che di fatto decise le sorti di quel Giro d’Italia, perché Richard Carapaz vinse con un vantaggio di 1’32” su Simon Yates e 1’54” sul gruppetto con gli altri big tra i quali Vincenzo Nibali e Primoz Roglic, prendendosi anche la maglia rosa con appena 7” di vantaggio sullo sloveno e 1’47” su Nibali. Roglic poi calerà nella terza settimana, ma i due minuti conquistati su Nibali furono determinanti per Carapaz, che a Verona trionfò con 1’05” di vantaggio sullo Squalo siciliano. Un anno prima, la Susa-Cervinia vinta dallo spagnolo Mikel Nieve fu invece l’ultima grande tappa di montagna sabato 26 maggio 2018 e sigillò il trionfo di Chris Froome, che aveva conquistato la maglia rosa il giorno prima a Bardonecchia e staccò di altri 6” Tom Dumoulin, secondo nella generale a 46” dal britannico. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022, TAPPA PER SCALATORI!

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi, domenica 22 maggio, arriverà in Valle d’Aosta con la sua quindicesima tappa Rivarolo Canavese-Cogne di 177 km, una frazione di alta montagna con arrivo in salita, anche se con un disegno particolare. Ci saranno da affrontare infatti tre salite molto lunghe nella seconda metà del percorso, ma è anche vero che non saranno particolarmente dure, anzi quella verso l’arrivo di Cogne sarà la più facile. Questo però non è detto che sia un male: magari qualcuno troverà il coraggio di infiammare la corsa già sulle prime due salite (ad esempio se notasse qualcuno degli avversari in difficoltà) e in questo caso la tappa potrebbe diventare più importante di quanto si potrebbe pensare a un primo sguardo.

In ogni caso, una tappa con tre lunghe ascese non va mai sottovalutata, a maggior ragione dopo giorni vissuti quasi sempre a grande velocità e con un caldo anomalo a maggio e dopo la tappa senza un momento di respiro di ieri nei dintorni di Torino, che ha regalato grande spettacolo e ha portato Richard Carapaz in maglia rosa. Sulla carta meno difficile della frazione di esattamente una settimana fa con arrivo al Blockhaus, vedremo se Cogne lascerà il segno in maniera più profonda, non soltanto per i panorami da cartolina nel Parco nazionale del Gran Paradiso. Tutto questo premesso, andiamo allora a scoprire le informazioni utili per seguire la diretta Giro d’Italia 2022 in questa quindicesima tappa Rivarolo Canavese-Cogne.

DIRETTA GIRO D’ITALIA 2022: PERCORSO 15^ TAPPA

La diretta Giro d’Italia 2022 oggi ci riserverà una frazione che ci porterà nel cuore delle Alpi, di conseguenza è doveroso presentare in maggiore dettaglio il percorso della odierna quindicesima tappa Rivarolo Canavese-Cogne, che si svilupperà tra le province di Torino e Aosta e di conseguenza tra il Piemonte e la Valle d’Aosta. La partenza avrà luogo da Rivarolo Canavese già alle ore 12.25, in considerazione della difficoltà del percorso. A dire il vero, i primi 90 km non saranno particolarmente difficili nonostante qualche saliscendi ma molto agevole fino al traguardo volante di Pollein al km 90,2, che potremmo definire come lo spartiacque della tappa, perché da quel momento in poi ci saranno solamente salite e discese.

La prima salita porterà al GPM di prima categoria di Pila-Les Fleurs (km 104,7) al termine di 12,3 km di ascesa al 6,9% di pendenza media, impegnativa soprattutto nel suo tratto centrale che avrà punte di pendenza massima fino al 15% e sarà spesso in doppia cifra prima di addolcirsi sul finale. Discesa verso Aosta e subito si ricomincerà a salire verso Verrogne, altro GPM di prima categoria al km 136,9, globalmente la salita più impegnativa di giornata grazie a 13,8 km di ascesa al 7,1% di pendenza media con punte al 14% nel tratto iniziale. Altra discesa e si ricomincerà a salire verso l’arrivo di Cogne, ascesa di ben 22,4 km ma solo al 4,3% di pendenza media tanto che come GPM sarà di seconda categoria, più impegnativo all’inizio ma poi davvero molto dolce. Se si aspetteranno gli ultimi chilometri succederà ben poco (anche se il secondo traguardo volante con abbuoni sarà a Cogne centro al km 173,8), ma se la corsa si accendesse prima…





© RIPRODUZIONE RISERVATA