Diretta/ Gran Piemonte 2023: Andrea Bagioli ha vinto, battuti Hirschi e Aranburu! (oggi giovedì 5 ottobre)

- Mauro Mantegazza

Diretta Gran Piemonte 2023 streaming video Rai: Andrea Bagioli vincitore della classica italiana a Favria, battuti Marc Hirschi e Alex Aranburu (oggi 5 ottobre)

Bagioli Piemonte Andrea Bagioli (repertorio), oggi vincitore del Gran Piemonte 2023

DIRETTA GRAN PIEMONTE 2023: BAGIOLI VINCITORE

Andrea Bagioli ha vinto il Gran Piemonte 2023 con una meravigliosa volata ristretta con la quale il valtellinese della Soudal-Quick Step ha battuto lo svizzero Marc Hirschi, con Alex Aranburu terzo e Guillaume Martin quarto, mentre Filippo Ganna ha vinto la volata di gruppo per il quinto posto. Successo di grande prestigio per Andrea Bagioli, il settimo in carriera da professionista e il terzo della stagione, ma sicuramente il Giro del Piemonte è il più prestigioso e potrebbe essere la svolta per la carriera di questo ragazzo classe 1999, uno dei talenti più promettenti del nostro ciclismo.

Terminata la fuga da lontano, in particolare vivono stati movimenti sulla salita delle Alpette, anche se l’attacco buono è stato quello di Andrea Bagioli (Soudal-QuickStep), Marc Hirschi (UAE Team Emirates), Guillaume Martin (Cofidis) e Alex Aranburu (Movistar), inseguiti dal gruppo principale che era vicino ma non abbastanza, anche perché solo la Ineos Grenadiers ha provato a tirare davvero, al servizio di Filippo Ganna. Ecco allora pure alcuni tentativi di allungo, che però di fatto hanno agevolato i quattro attaccanti, andati d’accordo fino all’ultimo chilometro. Martin tenta uno scatto, Aranburu entra per primo nell’ultima curva ma di fatto finisce per tirare la volata a Bagioli e Hirschi, che se la giocano negli ultimi metri con un bellissimo successo per l’italiano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

14 UOMINI IN FUGA

La diretta del Gran Piemonte 2023 è animata da una fuga di ben 14 corridori, quindi per prima cosa è doveroso annotare la composizione della testa della corsa: al comando ci sono Thymen Arensman (INEOS Grenadiers), Nicolò Buratti (Bahrain-Victorious), Jonathan Caicedo (EF Education-EasyPost), Rui Costa (Intermarché-Circus-Wanty), Dries Devenyns (Soudal-QuickStep), Sean Flynn (Team dsm-firmenich), Davide Formolo (UAE Team Emirates), Hugo Houle (Israel-Premier Tech), Bob Jungels (BORA-hansgrohe), Martin Marcellusi (Green Project-Bardiani CSF-Faizanè), Michael Matthews (Team Jayco-AlUla), Xandro Meurisse (Alpecin-Deceuninck), Jacopo Mosca (Lidl-Trek) e Harold Tejada (Astana Qazaqstan Team).

Tra di loro vi sono nomi prestigiosi e soprattutto sono molte le squadre coinvolte, per cui nel gruppo principale non sono molte le formazioni interessate a tirare per riprendere i fuggitivi, onere che presumibilmente toccherà soprattutto alla Jumbo-Visma, che è infatti la squadra più attiva in tal senso. Il vantaggio della testa della corsa si aggira attorno ai due minuti quando mancano ormai all’incirca 60 km di questo Gran Piemonte 2023 decisamente breve come chilometraggio, anche se adesso si entra nel vivo perché mancano ancora tutte le quattro salite che abbiamo descritto presentando il percorso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE IL GRAN PIEMONTE 2023

La diretta tv del Gran Piemonte 2023 sarà garantita su Rai Sport (canale numero 58 del telecomando), dove il collegamento avrà inizio già alle ore 14.50, dunque ampia copertura di tutte le fasi decisive della corsa comprese interviste, commenti e premiazioni finali. Anche la diretta streaming video del Gran Piemonte 2023 sarà dunque garantita dalla Tv di Stato, tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL GRAN PIEMONTE 2023 SU RAI PLAY

SI COMINCIA

Adesso è davvero tutto pronto per la partenza che darà il via al Gran Piemonte 2023, che si disputerà lungo un tracciato breve ma decisamente intrigante da Borgofranco d’Ivrea a Favria. Per la località d’arrivo sarà un momento di gloria, perché parliamo di un paese di circa 5000 abitanti nella città metropolitana di Torino, mentre gli appassionati sicuramente ricorderanno che Borgofranco d’Ivrea fu la località di partenza della sfortunata tappa di Crans Montana al Giro d’Italia di quest’anno, dove i corridori fecero solo il tratto di trasferimento prima di salire sui pullman e ripartire già in territorio elvetico.

Speriamo quindi di essere più fortunati oggi, ci attende un percorso quasi completamente inedito e che si annuncia intrigante, con quattro salite nel lungo circuito finale, non difficilissime ma che affrontate in rapida successione faranno sicuramente male a tanti. Ci aspettiamo quindi una corsa spettacolare, ma fra pochissimo inizieremo a scoprire la verità: adesso la parola deve passare senza indugio alla strada, perché ora la diretta del Gran Piemonte 2023 comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ALBO D’ORO

Mentre è sempre più vicina la diretta del Gran Piemonte 2023, ci sembra doveroso fare un tuffo nella storia del Giro del Piemonte, che vide l’anno scorso il successo in volata dello spagnolo Ivan Garcia Cortina, che segue il successo nel 2021 del giovane britannico Matthew Walls, oro olimpico dell’Omnium a Tokyo, mentre nel 2020 c’era stato il trionfo di George Bennett e l’anno precedente il successo di Egan Bernal, detentore ai tempi del Tour de France. In precedenza c’era stata gloria per l’Italia, come dimostrano le vittorie di Giacomo Nizzolo nel 2016 e di Sonny Colbrelli nel 2018, mentre nel 2017 il Gran Piemonte fu valido come Campionato Italiano e su un circuito in quel caso piuttosto impegnativo si impose Fabio Aru. Non mancano quindi i grandi nomi nell’albo d’oro, anche degli anni più recenti, come ad esempio Philippe Gilbert nel 2009 e 2010 oppure Rigoberto Uran nel 2012.

Nel mito del Giro del Piemonte ci sono invece leggende come Giovanni Gerbi, Costante Girardengo, Aldo Bini, Gino Bartali e Fiorenzo Magni, tutti con tre vittorie nella classica piemontese. Da Alfredo Binda a Learco Guerra, da Alfredo Martini a Vito Taccone, da Marino Basso e Felice Gimondi a Eddy Merckx e ancora Francesco Moser e Roger De Vlaeminck, Gianbattista Baronchelli e Gianni Bugno, Claudio Chiappucci e Franco Ballerini, leggere l’albo d’oro di quello che oggi è il Gran Piemonte è davvero un emozionante tuffo nella storia del ciclismo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ALTRA GRANDE CLASSICA

La diretta Gran Piemonte 2023 oggi, giovedì 5 ottobre, costituirà il penultimo atto delle tante classiche del ciclismo che in questo periodo si disputano in Italia, bellissime corse nello spazio di pochi giorni per chiudere di fatto la stagione agonistica dopodomani con il Giro di Lombardia, la corsa più attesa dopo le tantissime emozioni vissute nei giorni scorsi e naturalmente anche quelle che ci attendono oggi. L’appuntamento dunque sarà con il Gran Piemonte, come da qualche anno è stato ribattezzato il Giro del Piemonte, che a causa delle caratteristiche del percorso magari non sarà esattamente la prova generale per il Giro di Lombardia, ma sarà comunque un appuntamento di prestigio e attirerà coloro che invece non possono ambire a vincere la Classica delle Foglie Morte.

Ll Gran Piemonte ci ha abituato ad avere mutevoli caratteristiche tecniche: ad esempio nel 2019 si arrivò in salita ad Oropa e vinse un certo Egan Bernal. Dal 2020 invece sono cominciate tre edizioni consecutive meno impegnative: nell’anno del Covid il traguardo era posto a Barolo e la vittoria era andata al neozelandese George Bennett comunque in uno sprint a due con Diego Ulissi, nel 2021 si arrivò a Borgosesia e si impose in volata di gruppo il britannico Matthew Walls mentre l’anno scorso fece festa lo spagnolo Ivan Garcia Cortina in uno sprint però a ranghi meno compatti. La gara che oggi terminerà a Favria ci offrirà un percorso breve ma impegnativo nella sua seconda metà, inoltre il Giro del Piemonte ha grande fascino e tradizione, dunque sarà da non perdere la diretta del Gran Piemonte 2023, che adesso andiamo a presentare in tutte le sue informazioni utili.

DIRETTA GRAN PIEMONTE 2023: IL PERCORSO

Verso la diretta del Gran Piemonte 2023, dobbiamo adesso esaminare il percorso che, come abbiamo già accennato, per il Giro del Piemonte è diverso ogni anno e di conseguenza va presentato nel dettaglio perché non abbiamo informazioni consolidate. Questa volta la partenza avrà luogo da Borgofranco d’Ivrea alle ore 12.40, in considerazione del fatto che la distanza da percorrere sarà di appena 152 km, che però presenteranno diverse insidie, almeno nella seconda metà del tracciato, dopo che i primi 80 km saranno al massimo lievemente ondulati. Per la precisione, si passerà per la prima volta sotto il traguardo di Favria al km 78, ma a quel punto inizierà un ampio circuito di 74 km, caratterizzato da diversi saliscendi.

La diretta del Gran Piemonte 2023 entrerà di conseguenza nel vivo proprio in questo tratto, perché saranno da scalare la salita di Colleretto Castelnuovo, di circa 7 km al 3,4%, poi quella di Faiollo (5.1 km al 5,4%). La discesa portiere la corsa a Pont Canavese e poco dopo inizierà la salita più dura della corsa verso Alpette, che misura 4,7 km quasi al 9% con pendenze che nella prima parte arrivano al 17% massimo. Discesa veloce fino a Cuorgnè dove inizia l’ultima salita di Pratiglione (4.4 km al 3,4%) per poi affrontare la successiva discesa e gli ultimissimi chilometri pianeggianti verso l’arrivo di Favria.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Ciclismo

Ultime notizie