DIRETTA/ Inter Udinese (risultato finale 2-0): gol annullato a Deulofeu

- Claudio Franceschini

Diretta Inter Udinese streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 11^ giornata di Serie A, squadre in campo al Giuseppe Meazza.

Inter gruppo
I giocatori dell'Inter (Foto LaPresse)

DIRETTA INTER UDINESE (RISULTATO FINALE 2-0): GOL ANNULLATO A DEULOFEU

Dopo il doppio colpo di Correa l’Udinese prova comunque a gettarsi in avanti con coraggio per riaprire il match. Al 39′ viene annullato un gol ai friulani, dopo un’interminabile mischia in area nerazzurra è Deulofeu a scaricare il pallone alle spalle di Handanovic, ma la rete viene annullata perché nello sviluppo dell’azione era andato alla conclusione Udogie da posizione di fuorigioco. L’Inter comunque nonostante qualche rischio mantiene il possesso palla e si prende così una vittoria preziosa, che rimette in carreggiata la formazione nerazzurra anche in casa dopo essere già tornata al successo a Empoli nel turno infrasettimanale. (agg. di Fabio Belli)

INTER UDINESE STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Inter Udinese sarà disponibile su Sky Sport Serie A (numero 202 del decoder) e dunque riservata agli abbonati alla televisione satellitare che potranno affidarsi al loro decoder. In aggiunta, l’appuntamento è sulla piattaforma DAZN che da quest’anno è broadcaster ufficiale della Serie A, fornendone tutte le gare: anche per questa dovrete avvalervi della diretta streaming video con PC, tablet e smartphone, oppure utilizzare una smart tv dotata di connessione a internet.

DOPPIO CORREA!

La ripresa inizia con l’Inter sempre protesa in avanti a caccia del vantaggio, al 3′ Correa prolunga un pallone interessante in area friulana ma non sbuca nessuno sul secondo palo. All’8′ ammonito Pereyra per aver fermato una ripartenza nerazzurra, al 10′ Dzeko non arriva di poco alla deviazione vincente su una punizione calciata da Calhanoglu. Doppio cambio nell’Udinese con Jajalo e Success che lasciano spazio a Walace e Deulofeu ma al 16′ è l’Inter a passare: grande assolo di Correa che salta secco Nuytinck e piazza il pallone all’angolino, imparabile per Silvestri. Come già accaduto a Verona, il gol esalta il “Tucu” che trova subito la doppietta: al 24′ Pereyra lancia Dumfries che pesca l’argentino in area, splendida pennellata e Inter avanti 2-0. (agg. di Fabio Belli)

BARELLA INSISTE

Al 26′ di nuovo Barella mette a dura prova Silvestri, l’Inter ha preso saldamente in mano il pallino del gioco ma fatica a cambiare passo, la manovra degli uomini di Inzaghi è abbastanza compassata e l’Udinese difende bene. Al 36′ Stryger Larsen deve salvare quasi sulla linea un possibile autogol di Nuytinck, quindi viene ammonito Beto per un fallo su Brozovic. Al 39′ salvataggio provvidenziale per i friulani di Samir su Barella, quindi si va al riposo dopo 1′ di recupero senza altri grandi sussulti. Inter poco ispirata in attacco, Udinese che si sta per ora limitando a difendere lo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

RANOCCHIA SFIORA IL GOL

Il primo lampo offensivo della partita è dell’Udinese, con Stryger-Larsen che costringe Handanovic ad andare giù di botto per salvare quasi sulla linea sulla deviazione. Al 9′ risponde l’Inter con Barella che calcia di poco alto sopra la traversa dalla distanza. Al 13′ ancora Barella alla conclusione ma Silvestri è reattivo nel respingere con i piedi, l’Inter aumenta i ritmi offensivi e al 21′ va di nuovo vicina al gol con Ranocchia, bravo a svettare di testa ma il pallone manca la porta di pochi centimetri. L’Udinese attende e riparte ma a metà primo tempo il risultato è ancora sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Inter Udinese comincia: prima di cedere la parola alle emozioni di San Siro, possiamo però ricordare che i nerazzurri di Simone Inzaghi vantano il migliore attacco del campionato con 26 gol segnati e una differenza reti pari a +14 perché i gol subiti dall’Inter sono invece 12. Il bottino in termini di punti è 21, come l’anno scorso dopo dieci giornate, sempre grazie a sei vittorie, tre pareggi e una sconfitta. L’Udinese invece non vince dal 12 settembre, però è anche vero che ha aperta una striscia di quattro pareggi consecutivi. Le X sono in totale cinque, più due vittorie e tre sconfitte per 11 punti in classifica, con 12 gol segnati e 14 subiti che portano a -2 la differenza reti dei bianconeri friulani.

Adesso però è giunto il momento di leggere le formazioni ufficiali di Inter Udinese, poi naturalmente la parola più passare al campo: la partita comincia!

FORMAZIONI UFFICIALI INTER UDINESE

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 13 Ranocchia, 95 Bastoni; 2 Dumfries, 23 Barella, 77 Brozovic, 20 Calhanoglu, 14 Perisic; 9 Dzeko, 19 Correa. A disposizione: 97 Radu,5 Gagliardini, 6 De Vrij, 7 Sanchez, 8 Vecino, 10 Lautaro,11 Kolarov, 12 Sensi, 22 Vidal, 32 Dimarco, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian. Allenatore: Simone Inzaghi.

UDINESE (3-5-2): 1 Silvestri; 50 Becão, 17 Nuytinck, 3 Samir; 19 Stryger Larsen, 37 Pereyra, 8 Jajalo, 6 Makengo,16 Molina; 7 Success, 9 Beto. A disposizione: 20 Padelli, 65 Carnelos, 2 Perez, 4 Zeegelaar, 5 Arslan, 10 Deulofeu, 11 Walace, 13 Udogie, 24 Samardzic, 45 Forestieri, 87 De Maio, 93 Soppy. Allenatore: Luca Gotti. (Agg. di Mauro Mantegazza)

DIRETTA INTER UDINESE: GLI ALLENATORI

Siamo impazienti di dare la parola al campo per la diretta di Inter Udinese, bella sfida della 11^ giornata di Serie A: prima però approfittiamone per mettere a confronto anche i due allenatori che oggi presenzieranno a San Siro. Padrone di casa ovviamente Simone Inzaghi, allenatore nerazzurro dal giugno scorso e che pure sta vivendo un momento complicato in panchina: la sua stagione è infatti piena di alti e bassi e fin qui, su 13 partite complessive disputate, ha raccolto una media punti di 1.92 a match. Tale dato certo migliora se guardiamo solo alle statistiche raccolte in Serie A, ma dal tecnico dei campioni d’Italia in carica ci si aspetta molto di più.

Di contro ecco Luca Gotti, ufficialmente sulla panchina dell’Udinese dal 1 novembre 2019 (ma prima ha collezionato diverse settimane a interim). Dando un occhio ai dati, scopriamo che questo oggi festeggerà la sua panchina numero 82 con i friulani e che pure in stagione fin qui non ha affatto deluso: tra Coppa Italia e campionato, Gotti ha messo da parte una media punti a match di 1.27 su 11 partite. Certo si può fare ancora di più. (agg Michela Colombo)

INTER UDINESE: I TESTA A TESTA

Mentre aspettiamo la diretta di Inter Udinese, possiamo dire qualcosa in più circa la lunga storia di questa partita. Limitandoci ai precedenti in Serie A, si contano ben 96 partite, con un bilancio nettamente favorevole all’Inter che ha vinto 48 volte (esattamente il 50%), a fronte di 27 pareggi e 21 vittorie per l’Udinese. I gol segnati sono 156 per l’Inter e 95 per i bianconeri friulani. Stringendo l’analisi agli ultimi dieci precedenti ufficiali, si contano invece ben sette successi per i nerazzurri, più due pareggi e una sola vittoria per l’Udinese.

I friulani tuttavia, espugnando San Siro per 1-3 sabato 16 dicembre 2017, posero fine al cammino fino a quel momento perfetto dell’Inter in quel campionato. Infine, nella scorsa stagione possiamo ricordare il pareggio per 0-0 all’andata ad Udine sabato 23 gennaio 2021 al termine di una partita che fece infuriare Antonio Conte con l’arbitro e il perentorio 5-1 nerazzurro al ritorno a San Siro domenica 23 maggio scorso, cioè il giorno della festa scudetto dell’Inter. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

INTER UDINESE: I NERAZZURRI VOGLIONO LA VITTORIA

Inter Udinese, in diretta dal Giuseppe Meazza alle ore 12:30 di domenica 31 ottobre, è il lunch match nella 11^ giornata di Serie A 2021-2022: San Siro apre le sue porte sui nerazzurri che, vincendo a Empoli nell’infrasettimanale, si sono in qualche modo rilanciati in classifica non perdendo ulteriore terreno dalle prime della classe, ma adesso se vogliono ricucire lo strappo hanno bisogno di trovare maggiore continuità e sanno di non poter sbagliare l’appuntamento interno di oggi, anche se in passato l’Udinese ha rappresentato una sorta di bestia nera per una Beneamata che resta decisamente superiore.

I friulani hanno mancato la vittoria contro il Verona: ripresi su rigore nel finale, non hanno fatto il salto di qualità ma tutto sommato si è trattato di un pareggio positivo, anche perchè la classifica non è del tutto negativa e, anche se sotto il ritmo si è alzato, un po’ di margine c’è ancora. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Inter Udinese; aspettando che la partita prenda il via, proviamo a fare qualche rapida valutazione sulle scelte che opereranno i due allenatori, leggendo insieme le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI INTER UDINESE

Tutti a disposizione di Inzaghi per Inter Udinese: rispetto a mercoledì, il tecnico dei nerazzurri dovrebbe rimandare in campo sia Skriniar (nella linea difensiva con De Vrij e Alessandro Bastoni, davanti ad Handanovic) che Calhanoglu, sempre favorito su Arturo Vidal per operare come mezzala sinistra. Gli intoccabili di centrocampo restano Brozovic e Barella; sulle corsie laterali dovremmo rivedere Perisic (se avrà superato i problemi fisici) e Dumfries pronto a scalzare nuovamente Darmian; in attacco è praticamente scontato il ritorno da titolare di Dzeko, che affiancherà Lautaro Martinez anche se Joaquin Correa scalpita.

L’Udinese di Luca Gotti gioca con il 3-5-2: in porta Marco Silvestri, davanti a lui sembra tutto confermato con Rodrigo Becao, Nuytinck e Samir, sugli esterni i favoriti restano Nahuel Molina e Stryger Larsen che affiancheranno come di consueto i tre giocatori che opereranno nel settore nevralgico. Quasi certe le maglie per Pereyra e Walace, l’altra se la giocano Arslan e Makengo; davanti va capito se Deulofeu riuscirà a recuperare, nel caso lo spagnolo affiancherà Beto con Pussetto fuori dai giochi, dunque attenzione a Isaac (in gol nell’infrasettimanale) ed eventualmente a Forestieri, una possibile sorpresa.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha proposto il suo pronostico su Inter Udinese, e dunque possiamo andare a vedere cosa ci dicano le quote per questa partita. Il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa vi farebbe guadagnare 1,35 volte quanto messo sul piatto, l’eventualità del segno X che regola il pareggio porta in dote una somma corrispondente a 5,00 volte la vostra puntata mentre con la vittoria degli ospiti, per la quale dovrete puntare sul segno 2, andreste a guadagnare una cifra che ammonta a 9,00 volte l’importo investito.





© RIPRODUZIONE RISERVATA