Diretta/ Israele Islanda (risultato finale 2-2): pareggio di Weissman!

- Mauro Mantegazza

Diretta Israele Islanda streaming video tv: orario, probabili formazioni, quote e risultato live della partita valida per la Nations League (oggi 2 giugno).

Israele Israele, Nations League (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA ISRAELE ISLANDA (RISULTATO 2-2): TRIPLICE FISCHIO

Al Sammy Ofer Stadium le formazioni di Israele ed Islanda si annullano a vicenda con un pareggio per 2 a 2. Nel primo tempo gli ospiti cominciano abbastanza bene la partita ma i padroni di casa prendono presto in mano il controllo delle operazioni riuscendo a passare in vantaggio al 25′ grazie alla rete messa a segno da Abada, su assist di Solomon. L’Islanda non si perde per strada e trova anzi il gol del pari al 42′ per merito di Helgason. Nel secondo tempo i nordici completano il sorpasso tramite il gol firmato da Sigurdsson, servito da Magnusson. Nell’ultima parte dell’incontro è Weissman all’84’ a chiudere i conti in maniera definitiva con il supporto di Leidner. Il punto guadagnato quest’oggi consente sia ad Israele che all’Irlanda di portarsi a quota 1 nella classifica del gruppo 2 della Lega B. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA ISRAELE ISLANDA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che la diretta tv di Israele Islanda non sarà garantita su canali televisivi italiani e non avremo nemmeno una diretta streaming video, di conseguenza il riferimento principale per avere notizie sarà il sito della Uefa nella sezione Nations League.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Israele ed Islanda è cambiato nuovamente ed è adesso di 1 a 2. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Olafsson al posto di Bjarnason fra i giocatori dell’Islanda, i nordici riconfermano quanto di buono mostrato nel finale della frazione di gioco precedente e completano infatti il sorpasso al 53′ per merito del gol firmato da Sigurdsson, servito dal suo compagno Magnusson. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Israele ed Islanda sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. I minuti scorrono sul cronometro ed i padroni di casa guidati da mister Hazan riescono a passare in vantaggio al 25′ grazie alla rete messa a segno da Abada, capitalizzando l’assist offertogli dal suo compagno Solomon. Tuttavia, Helgason trova il gol del pari al 42′ annullando la prima frazione della gara. Fino a questo momento il direttore di gara, il lituano A. Treimanis, ha ammonito T.J. Helgason al 17′ tra i calciatori dell’Islanda. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

Ad Haifa la partita tra Israele ed Islanda è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti allenati dal tecnico Vidarsson a cominciare meglio la sfida senza tuttavia capitalizzare una buona possibilità all’8′ quando il colpo di testa di Bjarnason finisce a lato della porta avversaria. Ecco le formazioni ufficiali: ISRAELE (4-3-3) – Marciano; Dasa, Miguel Vitor, Goldberg, Leidner; Peretz, Abu Fiani, Karzev; Abada, Dabbur, Solomon. Allenatore: Alon Hazan. ISLANDA (4-3-3) – Runarsson; Sampsted, Bjarnason, Gretarsson, Magnusson; Helgason, Bjarnason, Haraldsson; Thrsteinsson, Gudjhonsen, Sigurdsson. Allenatore: Amar Thor Vidarsson. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA!

Tutto è pronto per Israele Islanda, partita valida per il girone 2 della Lega B, ricordiamo allora quale era stato il cammino di queste due formazioni nella precedente seconda edizione del torneo della Uefa. L’Islanda era nel girone 2 della Lega A, che però la Nazionale dell’isola nordica chiuse all’ultimo posto venendo così condannata alla retrocessione in Lega B: per l’Islanda fu una batosta, ci furono infatti 0 punti in classifica a causa di sei sconfitte in altrettante partite disputate contro Belgio, Danimarca e Inghilterra, sfide d’altronde difficili per l’Islanda.

raelIsraele invece faceva parte già della Lega B, nella quale la Nazionale mediorientale chiuse al terzo posto in classifica con 8 punti il girone 2, che comprendeva anche Repubblica Ceca (promossa), Scozia e Slovacchia (retrocessa): il bilancio fu di due vittorie e altrettanti pareggi e sconfitte, Israele chiuse quindi davanti agli slovacchi, garantendosi almeno la salvezza. Adesso però basta parole: si comincia a giocare, via a Israele Islanda! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ISRAELE ISLANDA: TESTA A TESTA

Molto breve è la storia che ci accompagna verso la diretta di Israele Islanda, perché questa partita valida per la Lega B di Nations League vanta in totale solamente tre precedenti, per di più tutti in amichevole – oggi quindi sarà il primo confronto ufficiale di sempre fra Israele e Islanda. Il bilancio ci parla di due vittorie per Israele e un pareggio, di conseguenza l’Islanda non ha mai vinto. Nel 1992 ci furono due amichevoli in pochi mesi, con un pareggio in Israele e una vittoria esterna in Islanda per la Nazionale israeliana, che poi ha vinto per 3-2 la terza e ultima amichevole, giocata mercoledì 17 novembre 2010.

Per dire qualcosa di più su questo testa a testa scarso a livello storico fra le due squadre, possiamo fare allora un confronto tra il valore delle rose a disposizione dei due allenatori in questo giro di convocazioni per le partite di giugno della Nations League, secondo il noto sito Internet specializzato Transfermarkt. Siamo al valore di 51,25 milioni di euro complessivi per la rosa di Israele, mentre per l’Islanda siamo a 24,63 milioni complessivi. Differenza netta sulla carta, vedremo se Israele saprà anche tramutarla in un risultato positivo sul campo… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PADRONI DI CASA FAVORITI

Israele Islanda, diretta dall’arbitro lettone Andris Treimanis presso lo stadio Sammy Ofer della città israeliana di Haifa, si gioca con fischio d’inizio alle ore 20.45 italiane di questa sera, giovedì 2 giugno, perché anche per queste due formazioni oggi comincia il cammino della Nations League 2022-2023. La diretta di Israele Islanda sarà valida per il girone 2 della Lega B, dunque siamo nella seconda divisione della Nations League, nella quale le due Nazionali contenderanno il sogno della promozione nella massima serie di fatto solo all’Albania, dal momento che la quarta squadra sarebbe la Russia.

Per Israele e Islanda c’è dunque da sfruttare un’occasione potenzialmente favorevole, una rivale in meno (sulla carta lapis forte) verso l’obiettivo della promozione, che tra l’altro per l’Islanda vorrebbe dire ritorno immediato nella Lega A, dalla quale i nordici erano retrocessi con il disastroso bilancio di sei sconfitte su sei nella scorsa edizione della Uefa Nations League. Cominciare col piede giusto sarebbe importante, vedremo che cosa sapranno offrirci le due formazioni nella diretta di Israele Islanda…

PROBABILI FORMAZIONI ISRAELE ISLANDA

Alcuni accenni anche sulle probabili formazioni della diretta Israele Islanda. Per quanto riguarda i padroni di casa schieriamo il portiere Marciano e davanti a lui con un modulo 4-3-3 di riferimento Dasa, Abu Abaid, Goldberg e Menachem in difesa; nel centrocampo israeliano potrebbero trovare posto Solomon, Natcho e Abu Fani, infine nel tridente offensivo dei padroni di casa di Israele potrebbero trovare spazio Abada, Baribo e Dabbur.

La risposta dell’Islanda dovrebbe concretizzarsi innanzitutto nel portiere Runarsson; davanti a lui ecco i quattro difensori Sampsted, Brynjar Ingi Bjarnason, Gretarsson e Magnusson; a centrocampo ecco Thrandarson, Birkir Bjarnason e Thordarson, mentre Helgason a destra e Thorsteinsson a sinistra dovrebbero essere i due esterni con il compito di affiancare il centravanti Gudjohnsen.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico sulla diretta Israele Islanda in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. I padroni di casa partono favoriti e il segno 1 è quotato a 1,87, mentre poi si sale a quota 3,50 in caso di pareggio (segno X) e fino a 4,00 volte la posta in palio sul segno 2 qualora vincesse l’Islanda.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Nazionali

Ultime notizie