Diretta/ Italia Nuova Zelanda (risultato finale 9-47) video Tv8: azzurri a testa alta

- Mauro Mantegazza

Diretta Italia Nuova Zelanda streaming video tv: orario e risultato live del test-match di rugby a Roma con gli All Blacks protagonisti (oggi 6 novembre).

Nuova Zelanda All Blacks
Diretta Italia Nuova Zelanda (Lapresse)

DIRETTA ITALIA NUOVA ZELANDA (RISULTATO FINALE 9-47): AZZURRI KO, MA A TESTA ALTA

Nella ripresa la Nuova Zelanda mette a segno anche la quinta meta e prende il volo: perfetto il raggruppamento dei neozelandesi che conquistano campo com Aumua e trasformano con Mo’Unga per il 9-41. Nel tabellone ci finisce anche Sotutu che realizza la sesta meta dei neozelandesi. Mo’Unga si conferma eccezionale nelle trasformazioni e fissa il 9-42. L’Italia subisce e incassa, ma non molla mai. Lotta come se potesse riaprirla, ma concede agli All Blacks spazio e modo per andare con la settima meta. Questa volta i neozelandesi pungono direttamente dalla rimessa laterale, arrivando alla meta di Cane. Ed è ancora Mo’unga a trasformare e a chiudere definitivamente la contesa. Finisce 9-47 e gli azzurri chiudono comunque a testa alta e tra gli applausi. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

MO’UNGA REALIZZA

Secondo tempo in diretta dallo stadio Olimpico e risultato sul 9-28 tra Italia Nuova Zelanda. Primi minuti del secondo tempo favorevoli alla formazione azzurra, che spinge con grande convinzione e intraprendenza. Tre cambi per provare a cambiare l’inerzia di una partita difficilissima: fuori Fuser, Fischetti e Giammarioli per Cannone, Nemer e Steyn. L’Italia comincia a macinare e si porta sul 9-21 con un lucido Garbisi. Quest’ultimo è costretto a lasciare il campo per infortunio, Crowley nel frattempo opta per altri due cambi, dentro Canna e Ruzza.

Gli All Blacks non mollano e con Reece arrivano oltre la linea di meta azzurra. Non fallisce la trasformazione il chirurgico Mo’Unga. Partita ancora lunga, l’Italia è viva ma gli All Black risultano tremendamente efficaci in chiave offensiva. Si mette sempre più in salita per gli azzurri… (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

INTERVALLO

L’Italia viene punita alla prima sbavatura difensiva e incassa la meta di Christie. Mo’Unga trasforma con grande freddezza allo stadio Olimpico. Ancora All Blacks in pressione, questa volta con Dan Coles che permette a Mo’Unga di allungare il passo. Gli azzurri non mollano e recuperano l’ovale nella metà campo degli avversari con Minozzi, che sceglie di andare per i pali. Garbisi risponde presente e accorcia le distanze per il 3-14.

L’Italia spera di rimettersi in carreggiata ma ancora la Nuova Zelanda ruggisce in chiave offensiva: ci pensa Dan Coles ad andare in meta con una disarmante facilità. Mo’Unga non sbaglia e si va sul 3-21. Alla fine del primo tempo siamo dunque sotto contro la Nuova Zelanda, l’Italia difende bene ma ai primi errori ha pagato un conto salatissimo. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

EQUILIBRIO NEI PRIMI 20′

E’ cominciata la diretta dallo stadio Olimpico di Roma, dove Italia Nuova Zelanda sono ferme sul risultato live di 0-0. Partenza favorevole per la squadra azzurra, che contiene con grande solidità una confusionaria Nuova Zelanda. L’Italia prova ad affacciarsi in avanti e lo fa con un intraprendente Zanon, che viene però arginato dal muro difensivo avversario. Grazie anche all’aggressività dell’Italia, gli All Blacks faticano terribilmente a ripartire e non riescono a sfruttare uno dei loro punti di forza: la ripartenza. Tante imprecisioni da una parte e dall’altra, ma dopo venti minuti il punteggio non si sblocca. L’Italia sta giocando alla pari e continua a mettere pressione alla Nuova Zelanda, in cerca di varchi giusti per sbloccare il risultato. Inizio incoraggiante ma match ancora lungo. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SI COMINCIA

Italia Nuova Zelanda finalmente comincia: lo stadio Olimpico di Roma ospita la Nazionale di rugby in presenza del pubblico venti mesi dopo l’ultima volta, contro la Scozia nel Sei Nazioni 2020, e tre anni dopo la precedente sfida contro gli All Blacks, finita 3-66 per la Nuova Zelanda nel 2018. Sarà una festa per lo sport italiano, nobilitata in tribuna dalla presenza di alcuni protagonisti dei successi del 2021, come ad esempio come il pesista medagliato olimpico Nino Pizzolato, che con l’Italia del rugby ha a lungo condiviso i ritiri al Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma, ma anche Eseosa Desalu, uno dei quattro staffettisti della 4×100 medaglia d’oro a Tokyo, oppure il plurimedagliato paralimpico Stefano Raimondi, vincitore di un oro, quattro argenti e due bronzi nel nuoto.

In totale saranno ben 17 i medagliati a Tokyo, fra Olimpiadi e Paralimpiadi, presenti in tribuna oggi pomeriggio per il grande spettacolo degli All Blacks, ma speriamo anche degli Azzurri: parola al campo, Italia Nuova Zelanda comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA ITALIA NUOVA ZELANDA STREAMING VIDEO TV8: COME SEGUIRE IL TEST-MATCH

La diretta tv di Italia Nuova Zelanda sarà visibile anche in chiaro su Tv8, dunque tutti potranno seguire gli All Blacks nel test-match di Roma, anche se ricordiamo che la televisione satellitare trasmetterà l’incontro pure su Sky Sport Uno e di conseguenza in diretta streaming video tramite il servizio offerto da Sky Go.

LE DICHIARAZIONI

In avvicinamento alla diretta di Italia Nuova Zelanda, possiamo mettere a confronto alcune dichiarazioni su entrambi i fronti. Per l’Italia, spazio alle parole del nuovo allenatore Kieran Crowley: “In questi giorni abbiamo lavorato molto su vari aspetti del gioco curando nel dettaglio ogni aspetto. I ragazzi hanno mostrato un grande atteggiamento durante gli allenamenti mostrando tanta voglia di creare qualcosa di importante con questa maglia. Sabato (oggi, ndR) il focus sarà incentrato sulla nostra prestazione proseguendo nel percorso volto alla creazione di una identità di squadra ben precisa” ha dichiarato Crowley.

Per la Nuova Zelanda, il flanker degli All Blacks Ardie Savea ha invece presentato così il test-match all’Olimpico di Roma: “Se sottovalutiamo l’Italia sarà un lungo pomeriggio per noi. Conosciamo quale sia la loro fisicità, e ricordo chiaramente che l’ultima volta la loro terza linea ci ha messo in difficoltà ed ha finito per dominarci. Non prendiamo questa gara alla leggera”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRANDE SFIDA!

Italia Nuova Zelanda, in diretta alle ore 14.00 di oggi pomeriggio, sabato 6 novembre 2021, vedrà gli All Blacks grandi protagonisti del test-match amichevole di rugby che vedrà gli Azzurri padroni di casa presso lo stadio Olimpico di Roma, scenario di grande prestigio per ospitare la squadra più rappresentativa del mondo nel rugby, cioè naturalmente gli All Blacks della Nuova Zelanda. La prima conseguenza di questo è chiara: salvo letterali miracoli sportivi, la diretta di Italia Nuova Zelanda non vedrà in bilico il risultato, perché la vittoria degli All Blacks sarà praticamente certa.

L’obiettivo per l’Italia sarà giocare bene, mostrare qualità, limitare il passivo magari facendo meglio del 3-66 di tre anni fa e rilanciare l’amore per il rugby, che forse negli ultimi anni si è un po’ affievolito a causa delle troppe sconfitte degli Azzurri, proprio mentre in tanti altri sport l’Italia coglie vittorie da sogno. Oggi pomeriggio a Roma ci sarà però il fascino del grande evento a circondare Italia Nuova Zelanda, sperando naturalmente che la nostra Nazionale possa fare bella figura.

DIRETTA ITALIA NUOVA ZELANDA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Italia Nuova Zelanda, è doveroso ricordare che gli Azzurri del rugby hanno da poco cambiato guida tecnica e l’allenatore della nostra Nazionale è ora Kieran Crowley, che a giugno aveva conquistato alla guida della Benetton Treviso il primo storico successo italiano di un trofeo internazionale per club in Pro14 Rainbow Cup. Il rugby italiano dunque è vivo, anche se naturalmente contro gli All Blacks la missione è praticamente impossibile, a meno di voler considerare il pareggio ufficialmente assegnato alla Coppa del Mondo 2019 causa annullamento della partita dovuto al tifone Hagibis.

Non solo: Italia Nuova Zelanda sarà il debutto sulla panchina azzurra per un allenatore che fece parte degli All Blacks da giocatore, dal momento che Crowley è neozelandese. Dal punto di vista tecnico, c’è curiosità per scoprire un triangolo allargato inedito con Minozzi estremo e Mori e Ioane all’ala: per il numero 15 padovano degli Wasps sarà il ritorno sulla scena internazionale dopo quasi un anno di assenza. Michele Lamaro sarà capitano per la prima volta, mentre Renato Giammarioli tornerà in Nazionale a poco più di due anni di distanza dalla precedente, ma ancora più speciale sarà il match per Marco Fuser, la cui ultima presenza risale a tre anni fa proprio contro gli All Blacks allo Stadio Olimpico di Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA