DIRETTA/ Italia Russia (risultato finale 85-15) Rai: Azzurri a valanga (rugby)

- Michela Colombo

Diretta Italia Russia streaming video e tv Rai: in campo per la partita di rugby, test-match in vista dei Mondiali in Giappone (oggi 17 agosto 2019).

Convocati Italrugby
Diretta Italia Russia (Foto La Presse)

DIRETTA ITALIA RUSSIA (85-15): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Riviera delle Palme l’Italia batte la Russia per 85 a 15. Nel primo tempo gli azzurri dominano ed anche nel corso della ripresa il copione non cambia, con i padroni di casa capcaci di siglare 13 mete in totale ma concedendo anche una meta nel finale a Fedotko al 79′, trasformata da Kushnarev. Nelle file dell’Italia, che conquista un buon successo ed ottiene ottime indicazioni per coach O’Shea, Jake Polledri è stato eletto man of the match. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE ITALIA RUSSIA

Segnaliamo a tutti gli appassionati che la diretta tra Italia Russia, test match di rugby, sarà visibile in diretta tv sulla tv di stato e per l’occasione anche sui primi canali. Appuntamento quindi alle ore 18,25 su Rai Due con la diretta streaming video offerta a tutti tramite il ben noto servizio Raiplay.it. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DI ITALIA RUSSIA

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti al sessantesimo minuto, ovvero all’ora di gioco, il punteggio tra Italia e Russia è di 64 a 8. Gli azzurri di O’Shea insistono anche nelle prime battute della ripresa andando in meta per ben quattro volte, rispettivamente con Allan al 42′, Ferrarri al 48′, entrambe trasformate da Allan stesso, con Padovani al 57′ e con Minozzi al 60′, queste ultime due trasformate invece dal neo entrato Canna. I russi continuano ad avere problemi e provano a questo punto a limitare i danni cercando un varco per guadagnare campo con una ripartenza.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Italia e Russia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 38 a 8. I padroni di casa continuano a spingere sull’acceleratore andando in meta con Bellini al 25′ ed al 28′ e poi con anche Minozzi al 37′ e con Hayward al 40’+1′. Da fermo Allan trasforma soltanto in due occasioni su quattro mentre gli ospiti faticano a ritrovare il possesso del pallone nonostante un buon avvio.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A San Benedetto del Tronto la partita tra Italia e Russia è cominciata da una ventina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 14 a 8. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli azzurri incappano in una falsa partenza subendo il calcio di punizione capitalizzato da Gaysin al 4′. La formazione di O’Shea reagisce però immediatamente e va in meta sia con Morisi all’8′ che con il capitano Parisse al 16′, entrambe trasformate da Allan. Gli ospiti accorciano con la meta di Golosnitskii al 18′, non trasformata però dal suo compagno di squadra.

SI GIOCA

Si accende la diretta di Italia Russia, atteso test match per la nostra nazionale di rugby a San Benedetto del Tronto, in preparazione ai prossimo Mondiale in Giappone. Tutto è pronto in campo per l’atteso riscatto azzurro dopo il sonoro KO ricevuto dall’Irlanda solo settimana scorsa. Benchè si trattasse solo di un’amichevole la sconfitta si è rivelata davvero dolorosa per i nostri beniamini che vorranno di certo porre rimedio. Il primo è poi il ct O’Shea che in questi giorni ha dichiarato: “Affrontiamo un avversario che fa della fisicità il suo punto di forza. Vogliamo portare a casa una vittoria, cercando di imporre il nostro il nostro ritmo: mantenendo il focus su di noi”. Non ci resta quindi che dare la parola al campo, si gioca! ITALIA: 15 Jayden Hayward, 14 Matteo Minozzi, 13 Michele Campagnaro, 12 Luca Morisi, 11 Mattia Bellini, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Sergio Parisse (c), 7 Jake Polledri, 6 Abraham Steyn, 5 Federico Ruzza, 4 David Sisi, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Federico Zani, 17 Marco Riccioni, 18 Simone Ferrari, 19 Alessandro Zanni, 20 Sebastian Negri, 21 Callum Braley, 22 Carlo Canna, 23 Edoardo Padovani. RUSSIA: 15 Vasily Artemyev (c), 14 German Davydov, 13 Vladimir Ostrouhsko, 12 Dmitry Gerasimov, 11 Kirill Golosnitskiy, 10 Ramil Gaisin, 9 Dmitry Perov, 8 Viktor Gresev, 7 Tagir Gadzhiev, 6 Nikita Vavilin (Sale Sharks), 5 Andrei Ostrikov, 4 Andrei Garbuzov, 3 Kirill Gotovtsev, 2 Stanislav Selsky, 1 Valery Morozov. A disposizione: 16 Evgeny Matveev, 17 Andrei Polivalov, 18 Vladimir Podrezov,19 Bogdan Fedotko, 20 Vitaly Zhivatov, 21 Vasily Dorofeev, 22 Yuri Kushnarev, 23 Vladislav Sozonov.

IL CALENDARIO AZZURRO

Manca sempre meno alla diretta di Italia Russia, un banco di prova importante per la nostra Nazionale di rugby in vista dei Mondiali in Giappone, ma che come abbiamo detto prima non sarà l’unico. La federazione infatti in vista dell’avventura iridata in terra nipponica ha predisposto un buon programma di allenamenti e test match per i nostri azzurri, pronti a fare da mina vagante nella prossima manifestazione. Ecco che dopo la batosta contro l’Irlanda e il test match di questa sera a San Benedetto del Tronto con la Russia, l’Italia del rugby sarà di nuovo in campo già il 30 agosto a Parigi per un’importante amichevole contro la Francia. A seguire il 6 settembre i riflettori si accenderanno a Newcastle per l’amichevole tra Inghilterra e Italia: questa sarà l’ultimo banco di prova prima della trasferta in Giappone.

PARLA CARLO CANNA

In vista della diretta di Italia Russia di certo non possiamo non fissare la nostra attenzione su Carlo Canna, protagonista in positivo del test match precedente tra gli azzurri e l’Irlanda. Il mediano delle Zebre, autore di una meta contro il Trifoglio, solo pochi giorni fa ha poi dichiarato ai microfoni della federugby: “Giocare contro squadre come l’Irlanda non è mai facile. Abbiamo mostrato un buon gioco e personalità, soprattutto nella prima parte del match dove abbiamo reagito prontamente allo svantaggio arrivato dopo aver sbloccato il risultato con Mbandà. Una maggiore precisione ci avrebbe permesso di realizzare qualche punto in più” Canna ha poi aggiunto in vista dell’amichevole di questa sera: “ Ci sono spunti positivi da cui ripartire verso la Russia e altre situazioni su cui lavorare per migliorarci costantemente”.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Italia Russia, in diretta dal campo di San Benedetto del Tronto, è la partita amichevole di rugby in programma oggi sabato 17 agosto 2019: fischio d’inizio previsto per le ore 18,25. Dopo quindi il test match di Dublino, ecco che la formazione del Ct O’Shea torna di nuovo in campo, ma questa volta di fronte al proprio pubblico di casa: davanti ci sarà dunque la formazione del ct Lyn Jones, che pure come l’Italia, prenderà parte ai prossimi Mondiali in Giappone. Sarà quindi un test match di grande valore per i nostri beniamini, che guardano alla prossima avventura iridata nipponica con un poco di timore considerando il valore degli avversari che incontreremo. Per fortuna però vi è ancora tempo per affinare il nostro stato di forma e la nostra compattezza e di certo anche nella diretta Italia Russia di questa sera arriveranno buoni segnali dalla squadra azzurra.

DIRETTA ITALIA RUSSIA: IL CONTESTO

Benché la compagine russa non abbia una grande tradizione (specie se facciamo un confronto con nazionali come l’Irlanda che abbiamo appena affrontato) la diretta Italia Russia di questa sera non sarà comunque e una passeggiata per gli uomini di O’Shea, che pure saranno animati da una grande voglia di riscatto. Solo settimane scorsa, come ricordato prima, lo squadrone azzurro ha infatti affrontato in amichevole l’Irlanda a Dublino, venendone pesantemente sconfitta con il risultato di 29-10. Le mete realizzate da Mbanda e Canna nella prima parte dell’incontro infatti sono servite poco a contrastare la formazione del Trifoglio, andata a valanga nel primo tempo e trascinata specialmente da Carberry, Kearney e Conway. Non è quindi stato un grande esordio per i nostri beniamini nel calendario di allenamento e test che ci porterà fino al Giappone, quando a settembre avranno luogo i Mondiali. Per fortuna l’occasione di riscatto arriva subito e pure non sarà l’unica, perchè la nostra federazione ha messo a punto in programma davvero importante per prepararci al maglio all’avventura iridata. Prima però di pensare ai prossimi incontri e alla trasferta nipponica, serve massima concentrazione sulla sfida di questa sera, che potrebbe pure regalarci parecchie sorprese. Non ci resta dunque che dare la parola al campo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA