DIRETTA/ Italia Serbia (risultato finale 102-95) streaming: azzurri alle Olimpiadi!

- Mauro Mantegazza

Diretta Italia Serbia streaming video Rai: orario e risultato live della partita, finale del Preolimpico di basket con Tokyo 2020 in palio (oggi 4 luglio).

Italia basket
Diretta Italia Serbia

DIRETTA ITALIA SERBIA (120-95): AZZURRI ALLE OLIMPIADI!

Inizia l’ultimo quarto tra Italia e Serbia, azzurri avanti 80-66. Fallo su Fontecchio, possesso Italia. Quarto fallo di squadra speso dalla Serbia, Italia sempre in possesso. Quinto fallo della Serbia in meno di un minuto! Tonut dalla lunetta, dentro il primo. Va dentro anche il secondo. Tre su tre! Italia 83-66. Fontecchio prima stoppa e poi la mette da due! Italia 85-66! Fontecchio prima sbaglia e poi trova il canestro, risponde la Serbia, Italia 87-71. Pajola si inserisce e la mette, 89-71. Tonut recupera la sfera e schiaccia! Azione pazzesca! Teodosic risponde, 91-75. Fallo di Polonara, Serbia alla lunetta. Fallo di Teodosic su Pajola, due tiri liberi. Pajola fa due su due. Altro fallo di Polonara su Petrusev che non ha sbagliato un libero, sei su sei. Sbaglia il primo e non il secondo, Italia 93-79. Polonara! Una tripla pazzesca! Italia 96-79. Petrusev schiaccia, 96-81. Per l’Italia quella di stasera è la partita numero 1500. Andjusic da due. Fontecchio da due! Italia 98-83. Petrusev da due. Andjusic da tre, il miglire dei serbi. Petrusev da due, Serbia sul meno otto. Fallo di Teodosic su Mannion! Due liberi pesantissimi. Due su due per Mannion, Italia 100-90. Andjusic da tre, 100-93. Altro fallo su Mannion che va di nuovo da due. Ancora due su due, 102-93. Petrusev ai liberi. Due su due, 102-95. Fallo su Tonut che sbaglia il primo, anche il secondo. Kalinic sbaglia il passaggio! Italia che vince 102-95 e dopo 17 anni torna alle Olimpiadi! (agg. Umberto Tessier)

VANTAGGIO IMPORTANTE

Inizia il terzo quarto tra Italia e Serbia, gli azzurri sono avanti 57-45. Mannion prova la schiacciata, Dobric lo chiude. Melli ancora da tre! Italia che vola sul più quindici. Polonara! Italia sul 63-45! Gli azzurri stanno dominando contro la fortissima Serbia, logicamente la partita è ancora lunga. Grande azione di Mannion risponde per le rime la Serbia, Italia con un carattere di ferro. Grandissima giocata di Polonara che subisce anche il fallo. Polonara mette anche dentro il tiro libero aggiuntivo, siamo 68-49. Fallo di Kalinic su Fontecchio, occasione per l’Italia. Fontecchio due sue due, Italia che vola sul 70-49. Pajola da tre! Italia che vola sul più 24! Tre minuti alla fine del terzo periodo, Serbia che prova ad accorciare. Dobric sbaglia il primo tiro libero. Il secondo no, Italia sul 73-52. Mannion due su due da tiri liberi, Italia sempre con un margine importante di vantaggio. Teodosic fallo su Mannion, grandissima la partita di quest’ultimo Due su due per il 77-53. Andjusic da tre, per lui sedici punti. Serbia che risale la china, 77-61. Mannion! Bellissima tripla da lontanissimo. Il terzo periodo termina con l’Italia avanti per 80-63. (agg. Umberto Tessier)

DIRETTA ITALIA SERBIA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Doppia possibilità per la diretta tv di Italia Serbia, affidata eccezionalmente anche a Rai3 dunque in chiaro per tutti e con la possibilità di mobilità su sito o app ufficiali di Rai Play. Inoltre, ci sarà poi l’appuntamento con la televisione satellitare: sarà Sky Sport Uno, canale al numero 201 del decoder, a trasmettere il match del Preolimpico 2020 di basket. La semifinale potrà essere seguita, ovviamente dagli abbonati, anche con il servizio di diretta streaming video: non sono richiesti costi aggiuntivi ai clienti, basterà utilizzare i dati del proprio abbonamento e attivare l’applicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

INTERVALLO LUNGO

Inizia il secondo quarto tra Italia e Serbia, contropiede serbo con Abramovic che la mette da due. Fallo di Mannion, Serbia ai tiri liberi. Dobric fa uno su due, 25-28. Mannion senza paura uno contro cinque, Andjusic risponde da tre. Melli subisce fallo, Italia che sbaglia l’occasione. Ricci stoppa Abramovic Andjusic ancora da tre, sorpasso Serbia, 31-30. Fontecchio da due! Canestro molto difficile. Andjusic letale, 34-32. Punto numero undici per Andjusic, 36-32. Polonara! Bomba da tre, l’Italia di carattere. Melli ci prova da tre ma trova il ferro, rimbalzo conquistato da Polonara, fallo su di lui. Grande azione di Mannion che sta disputando una partita di grande spessore, Italia avanti 37-36. Lotta l’Italia contro la fortissima Serbia. Bomba di Fontecchio da tre! Stiamo assistendo ad una partita bellissima. Due su due per Dobric, Italia avanti 40-38. Fallo di Dobric su Fontecchio. Due su due per Fontecchio da tiri liberi. Polonara ancora da tre! 45-40. Marjanovic risponde da due. Tonut da tre! Italia che sbaglia pochissimo ora. Fallo di Marjanovic su Melli, grande difesa. Ricci da tre anche lui, per l’Italia 7 su 16. Polonara per il massimo vantaggio Italia, 54-43. Pajola! Chiude il secondo periodo da tre! Italia avanti 57-45. (agg. Umberto Tessier)

 

OTTIMO PRIMO QUARTO

Inizia la finale tra Italia e Serbia, chi vince stacca il pass per le Olimpiadi. Per l’Italia una sfida davvero ardua contro la fortissima Serbia, ricordiamo inoltre che manchiamo dalle Olimpiadi da 17 anni. Prima palla persa dall’Italia con Mannion. Melli da due apre il match. Bjelica per il due a due. Tanto spazio per Melli che sbaglia la conclusione. Melli ci prova da tre ma non trova la conclusione vincente. Fontecchio mette la bomba da tre! Italia avanti sul 7-4. Bjelica e Polonara, ottima partenza dell’Italia. Italia avanti sul 12-7. Bella giocata di Mannion che trova anche il canestro, 14-7. Polonara, Mannion e Fontecchio hanno siglato 4 punti ciascuno. Dentro gli assi della Serbia dopo iniziale panchina. Fontecchio! Bellissimo canestro spostandosi da dietro, stiamo tenendo testa alla fortissima Serbia. Micic, bomba da tre. Altra tripla di Dobrix, time-out Italia avanti 16-15. Penetrazione di Mannion, fallo più canestro. Italia sul 19-15. Entra Pajola per Mannion. Dentro anche Tessitori. Tonut dentro uno contro uno, 21-15, grande Italia fino ad ora. Tessitori schiaccia! Serbia in tilt. Micic tre su tre da tiri liberi, 18-23. Tripla di Tonut! 26-18 per l’Italia. Troppo fallosa l’Italia, altri due liberi a favore della Serbia. Italia che sta calando in questo fine primo quarto. Grande penetrazione di Tonut che chiude il primo quarto sul 28-22. (agg. Umberto Tessier)

PALLA A DUE

Eccoci pronti a vivere Italia Serbia, finale del Torneo preolimpico di basket a Belgrado: l’obiettivo degli azzurri è quello di fare una grande impresa, perché battere la Serbia a casa sua per raggiungere le Olimpiadi sarebbe un vero e proprio capolavoro per gli azzurri di coach Meo Sacchetti. Cinque anni fa non era andata bene, in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016: allora avevamo organizzato in casa nostra a Torino uno dei tornei preolimpici e allora magari si spera che il giocare in casa stavolta “porti male” alla Serbia. La sfida per contendersi l‘unico posto a disposizione per il Brasile doveva essere tra l’Italia, la Grecia e la Croazia. Noi vincemmo nella fase a gironi contro la Croazia (oltre che con la Tunisia), che poi in semifinale sconfisse la Grecia mentre noi ci imponemmo contro il Messico, ma purtroppo la finale vide imporsi i croati il 9 luglio 2016 con il punteggio di 84-78 ai supplementari, beffa ancora più atroce per le Olimpiadi sfumate davvero di un soffio. Zittire il palazzetto di Belgrado però sarebbe qualcosa di straordinario: parola al campo, Italia Serbia comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI AVVERSARI

Sempre più vicina la diretta di Italia Serbia, dobbiamo naturalmente dire qualcosa in più sui nostri avversari, anche se la Nazionale di basket della Serbia non ha bisogno di grandi presentazioni. Per rimanere alla stretta attualità, nella fase a gironi di questo Preolimpico la Serbia ha vinto nettamente la prima partita contro la Repubblica Dominicana (94-76), poi ha forse sofferto qualcosa più del previsto nella seconda partita contro le Filippine (vittoria per 83-76), prendendosi comunque il primato nel girone. La semifinale di ieri pomeriggio ha visto di conseguenza la Serbia sfidare Porto Rico, che era stato secondo nel girone dell’Italia: larga vittoria per 102-84 con 21 punti di Micic e 10 assist di Teodosic e finale raggiunta. A livello storico dobbiamo invece osservare che per la Serbia bisogna fare i conti con le tante vicende storiche della ex Jugoslavia: da quando la Serbia gioca “da sola” vanta l’argento olimpico a Rio 2016, l’argento mondiale del 2014 e due argenti europei nel 2009 e nel 2017. Potremmo dire che i serbi dunque hanno qualche problema con le finali: ma si tratta delle finali dei grandi tornei, non delle qualificazioni… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ULTIMA VOLTA

Mentre aspettiamo la diretta di Italia Serbia, sappiamo che la missione sarà difficile e allora facciamoci forza con il ricordo della nostra ultima partecipazione olimpica. Anche nel 2003 non avevamo sulla carta grandissime speranze di qualificarci per le Olimpiadi di Atene 2004, invece ci riuscimmo arrivando terzi agli Europei e lì iniziò una storia meravigliosa per l’intero sport italiano, il punto più alto di sempre per il nostro basket se si considera che la medaglia d’argento ai Giochi di Mosca 1980 era arrivata in un’edizione “dimezzata” (in particolare senza gli Stati Uniti). I ragazzi di coach Carlo Recalcati 17 anni fa avevano chiuso al secondo posto il girone A con un bilancio di tre vittorie contro Nuova Zelanda, Cina e Argentina a fronte di due sconfitte contro Serbia-Montenegro e Spagna. Questa posizione comportò per l’Italia l’incrocio con Porto Rico nei quarti di finale delle Olimpiadi di Atene e gli azzurri vinsero 83-70, per poi compiere un vero e proprio capolavoro in semifinale contro la Lituania, battuta per 100-91. Servirebbe una partita di quel genere oggi contro la Serbia, anche se poi in finale non arrivò il bis del successo contro l’Argentina, che si impose per 84-69 lasciando gli azzurri al secondo posto, un comunque memorabile argento. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CHI PERDE NON VA ALLE OLIMPIADI

Italia Serbia, in diretta dalla Aleksandar Nikolić Hall di Belgrado alle ore 20.30 di stasera, domenica 4 luglio 2021, è la prima finale del torneo Preolimpico di basket in corso nella capitale serba, che promuoverà la vincitrice alle ormai imminenti Olimpiadi di Tokyo 2020. La diretta di Italia Serbia sarà dunque fondamentale: o tutto o niente, chi vince andrà in Giappone mentre chi perde guarderà le Olimpiadi alla televisione.

Il torneo Preolimpico dunque finora è andato esattamente come era previsto: Italia Serbia era la finale prevista e questa davvero sarà. Adesso tocca agli azzurri del c.t. Meo Sacchetti il compito di rovesciare il pronostico per la partita più importante, nella quale la Serbia è considerata favorita per valore tecnico e fattore campo. Il cammino di avvicinamento è stato molto complicato: saltata l’ultima amichevole contro il Venezuela, il girone del Preolimpico si è ridotto a una sola partita a causa del ritiro del Senegal. La sfida contro Porto Rico, infine vinta 90-83, è servita anche a togliere la ruggine, poi ieri la semifinale non ha mai avuto storia ed è stata vinta con un netto e convincente 79-59 contro la Repubblica Dominicana. Oggi però il livello di difficoltà crescerà enormemente: cosa succederà in Italia Serbia?

DIRETTA ITALIA SERBIA: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Italia Serbia dunque non ha bisogno di molte presentazioni. Ci si gioca tutto in una sera, o il ritorno alle Olimpiadi per la prima volta dai tempi dell’argento ad Atene 2004 oppure il digiuno si allungherà (almeno) fino a Parigi 2024. Giocare a basket contro la Serbia a Belgrado non è esattamente la maniera più semplice per conquistare i Giochi, forse l’unico aspetto positivo è che la pressione sarà tutta sugli slavi, per i quali una mancata qualificazione giocando il Preolimpico in casa sarebbe un flop terrificante arrivando dall’argento a Rio de Janeiro 2016. L’Italia finora ha onorato il ruolo di grande rivale della Serbia arrivando in finale, dimostrandosi superiore a Porto Rico e alla Repubblica Dominicana, ma a questo punto ovviamente non sarebbe una grande consolazione fermarci qui. Pesano le assenze di alcuni giocatori di punta, con i quali sulla carta l’Italia avrebbe potuto lottare con più speranze contro i padroni di casa sul parquet di Belgrado. Pensare agli assenti tuttavia sarebbe dannoso: oggi c’è l’ultimo gradino da superare per tornare ai Giochi, non abbiamo nulla da perdere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA