DIRETTA/ Italia Serbia (risultato finale 77-92): Gallinari 26 punti, ma azzurri ko

- Mauro Mantegazza

Diretta Italia Serbia (risultato finale 77-92): sconfitta netta della nostra nazionale per chiudere il girone ai Mondiali di basket 2019, non trarremo dunque vantaggio per la seconda fase.

Belinelli Biligha Italia
Diretta Italia Serbia: Belinelli e Biligha (LaPresse)

DIRETTA ITALIA SERBIA (RISULTATO FINALE 77-92)

Italia Serbia 77-92: alla fine è pesante la sconfitta della nostra nazionale, che chiude il primo girone ai Mondiali di basket 2019 con due vittorie e dunque vola alla prossima fase non riuscendo a prendersi un vantaggio utile in un gruppo che la vedrà affiancata alla stessa Serbia e alla Spagna. Nel quarto periodo la superiorità dei balcanici è emersa in tutta la sua potenza: devastante un Bogdan Bogdanovic da 31 punti con 10/19 dal campo ai quali ha aggiunto anche 5 assist, straripante sotto canestro Nikola Jokic (al netto delle cifre), capace di dominare la partita un Nemanja Bjelica da appena 5 punti (con 2/9) che però ha catturato 7 rimbalzi e smazzato 9 assist. La nazionale di Sasha Djordjevic ha dimostrato di essere fortemente candidata alla vittoria dei MondialI; rimandata l’Italia che ha mostrato ottime cose soprattutto nel primo e nel terzo quarto, ma che non ha retto l’urto. Male nel secondo tempo Marco Belinelli (4 punti), benissimo Danilo Gallinari che è il nostro miglior marcatore con 26 ma appena le percentuali dall’arco sono leggermente calate (e nemmeno troppo) la differenza tra le due squadre si è viste. Torneremo dunque in campo per la seconda fase, vedremo allora come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SERBIA (57-70): 4^ QUARTO

Italia Serbia 57-70: splendida uscita dagli spogliatoi della nostra nazionale, che ha trovato un Danilo Gallinari formato NBA e si è portata a due soli punti dai balcanici che invece hanno improvvisamente perso ritmo in attacco e hanno concesso agli azzurri una nuova rimonta. Purtroppo l’aggancio non c’è mai stato: Bogdan Bogdanovic ha deciso di rimettersi in ritmo e gli altri hanno contribuito con canestri nei momenti pesanti, per esempio Miroslav Raduljica che è stato importante dalla lunetta nell’impedire a Meo Sacchetti e i suoi di cambiare l’inerzia della partita. Il primo canestro di Nemanja Bjelica – ma dominante negli altri aspetti del gioco – ha portato i balcanici sul +13, un allungo importante per entrare nel quarto periodo; al momento non bastano i 21 punti di un Gallinari da 4/5 dal perimetro, anche perchè Marco Belinelli ha chiuso questi 10 minuti senza segnare. Ora il quarto periodo, per scoprire se l’Italia riuscirà in una fantastica e importantissima rimonta sulla Serbia. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Italia Serbia sarà naturalmente garantita a tifosi e appassionati italiani, dal momento che questa sarà una delle partite coperte da Sky nell’offerta della televisione satellitare per i Mondiali di basket 2019 in corso in Cina. Per la precisione, l’appuntamento sarà su Sky Sport Uno (numero 201) o Sky Sport Arena (204), oppure anche in diretta streaming video tramite il servizio garantito da Sky Go. Come altro punto di riferimento principale segnaliamo il sito http://www.fiba.basketball/it/basketballworldcup/2019 e gli altri riferimenti ufficiali della FIBA sui social network.

ITALIA SERBIA (42-50): INTERVALLO

Italia Serbia 42-50: gli azzurri tengono, sono in partita e hanno già resistito a due spallate di una Serbia devastante, capace di colpire dal perimetro con un sontuoso Bogdan Bogdanovic (15 punti) e con la palla dentro per i lunghi, in particolare Nikola Jokic che è un playmaker nel corpo di un centro e infatti ha segnato 12 punti con 6 rimbalzi, di fatto facendo quello che vuole sotto i tabelloni. Nonostante questo l’Italia c’è, trovandosi a -8 contro una nazionale più forte, con più soluzioni e che sta tirando 7/12 dall’arco; anche noi stiamo facendo benissimo (50%), ci sono 11 punti di Marco Belinelli mentre Danilo Gallinari ne ha messi 9 prendendosi qualche pausa nel secondo periodo. Purtroppo stiamo perdendo la lotta a rimbalzo: si sapeva, ma il fatto di avere uno svantaggio in cifra singola all’intervallo lungo può tutto sommato essere confortante. Aspettiamo allora quello che succederà nei 20 minuti che restano da giocare, perchè la partita dei Mondiali di basket 2019 non è sicuramente finita… (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SERBIA (23-28): 2^ QUARTO

Italia Serbia 23-28: tutto sommato l’avvio della nostra nazionale contro i balcanici non è stato negativo. Abbiamo tenuto fino ad un certo punto, ma poi la maggiore fisicità dei serbi si è fatta sentire: la nazionale di Sasha Djordjevic domina sotto canestro con Nikola Jokic e Boban Marjanovic e ha devastante qualità sul perimetro con un Bogdan Bogdanovic già da 9 punti e 2 assist. Anche così però l’Italia resiste: ci sono 6 punti a testa per Marco Belinelli, Danilo Gallinari e Alessandro Gentile che ci riportano indietro di almeno tre o quattro anni, e che rappresentano la nostra grande speranza di rimanere attaccati nel punteggio. Segnali confortanti insomma, ma adesso bisogna continuare così e provare a resistere alle sfuriate che la Serbia inevitabilmente metterà in campo nel secondo periodo: speriamo di poter raccontare un epilogo straordinario in una partita che ci aiuterebbe non poco verso la seconda fase dei Mondiali di basket 2019. (agg. di Claudio Franceschini)

ITALIA SERBIA (0-0): PALLA A DUE

Sta per cominciare finalmente Italia Serbia, la partita che attendiamo con ansia perché può valere la svolta in questi Mondiali di basket 2019. L’avversario è difficilissimo, onestamente più forte di noi: l’Italia però arriva a questo match con la serenità di chi ha già ottenuto l’obiettivo fondamentale, cioè l’accesso alla seconda fase e con essa la qualificazione al torneo pre-olimpico verso Tokyo 2020. Oggi però capiremo molto di quello che potrà essere il nostro cammino iridato, anche perché ci porteremo dietro il risultato nella seconda fase: partire da 3-0 vorrebbe dire addirittura avere già un piede nei quarti di finale, altrimenti la strada si farà tutta in salita. In ogni caso, ci attende una partita affascinante contro avversari fortissimi: sarà spettacolo, con la speranza che possa anche colorarsi di azzurro. Basta parole dunque, adesso deve parlare solo il campo di Foshan: Italia Serbia inizia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

La diretta di Italia Serbia naturalmente vanta una lunga serie di precedenti, a maggior ragione se consideriamo anche le partite giocate ai tempi della Jugoslavia ancora unita. Senza spingerci così in là, vogliamo fare riferimento semplicemente alle due Italia Serbia giocate nelle scorse settimane, due amichevoli entrambe vinte dagli slavi, ma che hanno dato indicazioni assai differenti. La partita giocata ad Atene per il classico Torneo Acropoli aveva lasciato ben poco speranze agli azzurri, travolti con l’eloquente punteggio di 96-64 e di conseguenza con un passivo di ben 32 lunghezze che indicava una distanza molto grande nei confronti di Bogdanovic e compagni. A distanza di una settimana, appena arrivati in Cina, ecco una nuova amichevole a Shenyang, vinta di nuovo dalla Serbia ma con il punteggio di 71-65, ad evidenziare un netto miglioramento degli azzurri soprattutto dal punto di vista difensivo. Oggi gli uomini di Meo Sacchetti sapranno fare un ulteriore passo avanti? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PAROLE DI MEO SACCHETTI

In avvicinamento alla diretta di Italia Serbia, ci sembra doveroso affidare alle parole del commissario tecnico Meo Sacchetti il punto della situazione azzurra dopo le due vittorie già conseguite contro Filippine e Angola: “Abbiamo centrato il nostro primo obiettivo – queste sono le parole di coach Sacchetti per il sito della FIP – e siamo molto contenti. Siamo arrivati al mondiale in una condizione fisica e mentale non ottimale ma le cose sono cambiate e ora siamo soddisfatti di quanto fatto contro Filippine e Angola. Stasera (lunedì, ndR), come al solito, ho visto cose buone e meno buone. Possiamo migliorare ulteriormente”. Sarà anzi necessario farlo per reggere il confronto con gli avversari odierni: “Contro la Serbia sarà la partita della verità perché il livello si alzerà tremendamente rispetto alle due partite giocate finora. Loro sono fortissimi e noi dovremo giocare una partita al di sopra delle righe, cercando di raccogliere quel poco che i serbi lasciano per strada durante la contesa. Dovremo essere concentrati e sfacciati”, era stata la presentazione del match nelle parole del c.t. dopo l’Angola. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Italia Serbia, in diretta dal Foshan International Sports and Cultural Center di Foshan (Cina), è la partita di cartello per la terza e ultima giornata del girone D dei Mondiali di basket 2019. L’appuntamento sarà alle ore 13.30 italiane di oggi pomeriggio, mercoledì 4 settembre 2019, quando in Cina saranno le ore 19.30. Italia Serbia metterà in palio il primo posto nel girone tra due squadre già qualificate per la seconda fase: la contesa avrà comunque la sua importanza, perché da regolamento ci si porterà dietro anche i risultati dei primi due gironi e partire da 3-0 naturalmente sarebbe molto meglio che essere 2-1 in ottica qualificazione ai quarti di finale. Questo poi per l’Italia sarà il vero banco di prova dopo le prime due larghissime vittorie: con le Filippine 108-62, poi ecco il bis concesso con l’Angola con il punteggio di 92-61. Con la Serbia però si entra in una dimensione completamente diversa: cosa sapranno fare gli azzurri?

DIRETTA ITALIA SERBIA: IL CONTESTO

Verso la diretta di Italia Serbia, per prima cosa è bene rendere merito agli azzurri per il modo autorevole con cui hanno vinto le prime due partite. Filippine e Angola non erano di certo avversari impossibili, ma dopo le tante delusioni della preparazione non era affatto scontato vincere e soprattutto dominare senza il benché minimo affanno pur contro squadre di secondo piano. Finora dunque tutto bene, anche se naturalmente contro la Serbia il discorso sarà completamente diverso, non solo perché la Serbia ha vinto con scarti ancora più netti nelle sue prime due uscite. Sappiamo che gli slavi sono una delle Nazionali più forti del mondo, credibili candidati per il successo finale sfidando anche gli Usa. Nelle scorse settimane abbiamo già giocato ben due amichevoli Italia Serbia, con altrettante sconfitte, però una di 32 punti (96-64 ad Atene) e l’altra per appena sei lunghezze (71-65) appena arrivati in Cina. La missione dunque non è del tutto impossibile, anche se naturalmente servirà una grande impresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA