Diretta/ Juventus Primavera Zenit (risultato finale 4-2): bianconeri qualificati!

- Claudio Franceschini

Diretta Juventus Primavera Zenit, risultato finale 4-2: terza vittoria consecutiva per i giovani bianconeri che superano il girone di Youth League, qualificati con due turni di anticipo.

Matias Soule Juventus Primavera lapresse 2021 640x300
Diretta Juventus Primavera Zenit, Youth League gruppo H 4^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT (RISULTATO FINALE 4-2)

Juventus Primavera Zenit 4-2: al termine di una straordinaria girandola di emozioni i giovani bianconeri vincono la terza partita su quattro e volano al turno successivo di Youth League. Lo Zenit ha venduto cara la pelle, perché dopo il primo tempo chiuso con un tris dei giovani bianconeri la squadra russa ha accorciato le distanze con Akim Belokhonov, in qualche modo mettendo pressione alla Juventus Primavera; qui però la squadra di Andrea Bonatti è stata brava a non disunirsi e con Bayren Strijdonck, a 6 minuti dal 90’, ha realizzato il gol che ha messo definitivamente in ghiaccio il risultato.

Una marcatura utile, soprattutto in virtù di quanto è successo poco dopo: ovvero, il secondo gol dello Zenit San Pietroburgo andato a segno con Kirill Khvastukhin. A quel punto però i russi avevano davvero poco tempo per recuperare due reti di svantaggio, così la Juventus Primavera ha condotto in porto la vittoria e la qualificazione: adesso il prossimo ostacolo sarà il Malmoe in casa, con un altro successo sarebbe molto vicino anche il primo posto nel gruppo H ma vedremo più avanti quello che succederà… (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT (RISULTATO 3-0): INTERVALLO

Juventus Primavera Zenit 3-0: all’intervallo i giovani bianconeri sono virtualmente qualificati al prossimo turno di Youth League, in attesa di scoprire se sarà con il primo o il secondo posto nel gruppo H. Tutto facile contro lo Zenit, già battuto in maniera tutto sommato netta nel match di San Pietroburgo: oggi la partita si è sbloccata appena dopo il quarto d’ora di gioco, quando Samuel Iling Junior ha trasformato un calcio di rigore.

Al 31’ Gabriele Mulazzi ha portato a due il conto delle reti per la Juventus Primavera, che poi ha continuato a controllare il gioco finchè, praticamente allo scoccare del 45’ e ultimo minuto della prima frazione, il solito Ange Josue Chibozo ha trovato il modo di segnare – come suo solito – e fare tris, mettendo dunque una distanza di grande sicurezza con la squadra russa. Ora dunque vedremo cosa succederà nella diretta di Juventus Primavera Zenit per il secondo tempo, ma Andrea Bonatti e i suoi ragazzi vedono molto vicino il prossimo turno di Youth League… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non dovrebbe essere possibile assistere alla diretta tv di Juventus Primavera Zenit, e non sarà a disposizione nemmeno un servizio di diretta streaming video; per avere informazioni utili sulla partita di Youth League potrete consultare liberamente il sito www.uefa.com, alla sezione appositamente dedicata al torneo, oppure gli account ufficiali che la società bianconera mette a disposizione sui social network, con particolare riferimento alle pagine Facebook e Twitter.

JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT (RISULTATO 0-0): SI COMINCIA!

Eccoci finalmente al fischio d’inizio di Juventus Primavera Zenit. La situazione nel gruppo H entrando in questa 4^ giornata ci dice che, come già visto, i giovani bianconeri sono al comando della classifica con 7 punti, perché dopo aver pareggiato in casa del Malmoe (2-2) hanno battuto il Chelsea a Vinovo (3-1) e poi hanno ottenuto un prezioso 2-0 in Russia. Seconda piazza occupata dai Blues con 6 punti, avendo battuto sia lo Zenit che il Malmoe sul terreno amico; il Chelsea adesso dovrà affrontare due delle prossime tre partite in trasferta ma avrà se non altro la Juventus Primavera in casa, e come detto i giovani bianconeri potrebbero essere già agli ottavi anche se naturalmente puntano il primo posto nel girone.

Lo Zenit insegue con 3 punti: come la prima squadra in Champions League ha battuto il Malmoe e perso le altre due sfide, mentre gli svedesi hanno 1 punto e virtualmente sono ancora in corsa, pur se per passare il turno avrebbero bisogno di un miracolo o quasi. Adesso noi siamo pronti a metterci comodi per scoprire se i giovani bianconeri di Andrea Bonatti chiuderanno i conti con la qualificazione con due giornate di anticipo: le emozioni della Youth League sono dietro l’angolo, la diretta di Juventus Primavera Zenit sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT: SFIDA INEDITA

Non ci sono precedenti di Juventus Primavera Zenit, ma ci sono due incroci recenti che i giovani bianconeri hanno avuto contro una squadra russa: stiamo parlando della Lokomotiv Mosca e la stagione è quella  2019-2020. Le partite erano state valide per il girone di Youth League; l’allenatore era Lamberto Zauli e quella squadra aveva chiuso la prima fase con 12 punti, qualificandosi al turno successivo. In casa contro la Lokomotiv Mosca aveva però perso: Maksim Petrov e Ilya Petukhov (su rigore) avevano realizzato i due gol della vittoria per i russi, che avevano espugnato Vinovo nonostante la rete della bandiera di Paolo Gozzi Iweru.

La rivincita della Juventus Primavera era maturata nel match di ritorno: anche allora si parlava di 3^ e 4^ giornata del girone, nella capitale russa il gol decisivo lo aveva timbrato Elia Petrelli al 36’ minuto. Dunque la squadra bianconera di Zauli aveva proceduto in quell’edizione di Youth League; aveva incrociato il Real Madrid nel turno seguente ma purtroppo le cose non erano andate bene, i blancos avevano vinto 3-1 a Torino riuscendo a eliminare la Juventus Primavera che ora ci riproverà sperando di prendersi la vittoria che vale gli ottavi. (agg. di Claudio Franceschini)

OTTAVI IN ARRIVO?

Juventus Primavera Zenit sarà diretta dall’arbitro albanese Enea Jorgji: alle ore 15:00 di martedì 2 novembre, presso il Juventus Training Ground di Vinovo, si gioca la partita valida per la 4^ giornata nel gruppo H di Youth League 2021-2022. È il match che potrebbe consegnare gli ottavi di finale ai giovani bianconeri: due settimane fa la squadra di Andrea Bonatti ha vinto a San Pietroburgo confermandosi al primo posto nel girone, e con un successo oggi salirebbe a +7 sui russi che, a quel punto, non potrebbero più operare aggancio o sorpasso.

Naturalmente qualificarsi con due turni di anticipo sarebbe importante, anche per riprendere la marcia in campionato dopo l’inattesa sconfitta maturata sul campo del Verona (proprio come successo alla prima squadra bianconera); vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Juventus Primavera Zenit, aspettando che la partita si giochi possiamo fare qualche valutazione circa i temi principali del match, cominciando come di consueto dall’analisi delle scelte dei due allenatori e dunque le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAIZONI JUVENTUS PRIMAVERA ZENIT

Il 4-4-2 che Bonatti utilizzerà per Juventus Primavera Zenit potrebbe ricalcare quello visto due settimane fa in Russia: dunque avremmo una squadra con Senkó tra i pali e una difesa nella quale Nzouago e Fiumanò sarebbero i due centrali, lasciando Savona e Turicchia a correre sulle corsie laterali. Nella zona mediana del campo come sempre sarà fondamentale l’apporto di Miretti che farebbe coppia con Omic, poi le fasce verranno presidiate da Mulazzi, che agirà sulla destra, e Iling che avrà invece campo sull’altro versante. Matias Soulé e Chibozo invece sono nettamente favoriti per il tandem offensivo.

Lo Zenit di Konstantin Zyrianov si dispone con un 4-1-4-1: Zigangirov è il perno che agisce davanti alla difesa mentre Kotov è il centravanti, alle spalle di questi giocatori ci sono dunque le due linee a quattro. Kasimov e Khotulev centrali di una retroguardia completata da Sandrachuk e Troshchenkov sugli esterni e il portiere Byazrov, mentre sulla trequarti il gioco dovrebbe passare dai piedi di Kim e Saus che opereranno in posizione centrale alle spalle della prima punta, con Maryanov e Kuznetsov che invece dovrebbero avere ben pochi rivali per quanto riguarda le corsie laterali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA