Diretta/ Milan Atalanta (risultato finale 1-1): Zapata risponde a Calhanoglu

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Atalanta streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 36^ giornata della Serie A, squadre in campo al Giuseppe Meazza.

Calhanoglu Milan
Hakan Calhanoglu, Milan (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN ATALANTA (RISULTATO FINALE 1-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Giuseppe Meazza le formazioni di Milan ed Atalanta non vanno oltre un pareggio per 1 a 1. La partita è stata decisa nel corso del primo tempo: i rossoneri di mister Pioli erano infatti riusciti a portarsi in vantaggio intorno al 14′ grazie alla punizione vincente calciata da Calhanoglu dalla sinistra ma i bergamaschi del tecnico Gasperini si vedono parare un calcio di rigore da Donnarumma quando Malinovsky sbaglia dal dischetto al 26′, non sfruttando il fallo commesso da Biglia. Nel finale di frazione ci pensa però Zapata a ristabilire l’equilibrio iniziale risolvendo una situazione ingarbugliata in area avversaria al 34′. Nel corso del secondo tempo lo spettacolo risulta meno avvincente ed il ritmo del match cala senza che le due compagini riescano a trovare il varco giusto per aggiudicarsi una volta per tutte il successo finale in questa trentaseiesima giornata di Serie A. Il punto guadagnato quest’oggi consente rispettivamente al Milan di portarsi a quota 60 in classifica mentre l’Atalanta raggiunge quota 75 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE MILAN ATALANTA

La diretta tv di Milan Atalanta sarà trasmessa sulla televisione satellitare, e dunque sarà un appuntamento in esclusiva riservato agli abbonati: il canale, salvo variazioni di palinsesto, dovrebbe essere Sky Sport Serie A (numero 202 del decoder) e i clienti avranno anche la possibilità di seguire la partita di campionato tramite l’applicazione Sky Go, che si può attivare senza costi aggiuntivi per il servizio di diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Milan ed Atalanta, il punteggio è sempre fermo sull’1 a 0 in favore degli uomini del tecnico Pioli. Il ritmo, in maniera comprensibile, cala di minuto in minuto sebbene il solito Zapata provi a colpire con una conclusione intorno al 72′ tuttavia intercettata dalla difesa rossonera. I padroni di casa sfiorano poi il possibile gol del nuovo vantaggio al 74′ quando Bonaventura, autore di uno stop davvero pregevole, non riesce a superare il portiere avversario Gollini, bravo invece a deviarne la conclusione in calcio d’angolo. Gli allenatori provano a cambiare qualcosa inserendo forze fresche dalle due panchine ma l’impressione a questo punto è che la partita potrebbe essere decisa da una giocata improvvisa sia da una parte che dall’altra, in modo quindi analogo a quanto sin qui accaduto nel corso di questa ripresa meno entusiasmante rispetto a quanto ammirato nella frazione precedente. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Milan ed Atalanta è sempre bloccato sull’1 a 1 maturato nella prima frazione di gioco. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Sutalo al posto del già ammonito Toloi tra gli uomini di mister Gasperini, sono proprio i bergamaschi a cercare di trovare il vantaggio così da completare la rimonta ed ancora una volta Marten de Roon, analogamente a quanto avvenuto in precedenza, si vede deviare un tiro in calcio d’angolo dalla difesa avversaria intorno al 53′. Ritmi che crescono di minuto in minuto e più in difficoltà in questa fase senz’altro la squadra rossonera allenata da mister Pioli, dedita ora a difendersi in maniera ordinata per evitare la beffa in questo avvio ma l’esito della sfida rimane tutto da scrivere. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Milan ed Atalanta sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. Dopo il calcio di rigore fallito da Malinovsky, gli ospiti non si danno per vinti ed insistono finchè il colombiano Duvan Zapata riesce a trovare il gol del pareggio intorno al 34′, risolvendo una piccola mischia all’interno dell’area avversaria. I bergamaschi forzano quindi i milanesi a difendersi senza trovare spazio per ripartire tramite una manovra ragionata e gli uomini di mister Pioli si salvano nell’unico minuto di recupero concesso quando sia Freuler che il Papu Gomez non riescono a centrare il bersaglio grosso. Bella sfida sotto il piano dello spettacolo offerto dalle due squadre in questa fresca serata dovuta alla pioggia caduta soprattutto nel corso della mattinata. Fino a questo momento il direttore di gara Daniele Doveri, proveniente dalla sezione di Roma 1, ha ammonito rispettivamente Biglia da una parte e Toloi dall’altra. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Milan ed Atalanta è ancora di 1 a 0 in favore degli uomini del tecnico Pioli. I minuti scorrono sul cronometro ed i rossoneri gestiscono bene il vantaggio acquisito cercando addirittura di raddoppiare quasi immediatamente al 19′ con il tiro di Laxalt, deviato in calcio d’angolo dal portiere Gollini. I nerazzurri di mister Gasperini tornano a spingere sull’acceleratore ed i loro sforzi vengono premiati al 25′ dal calcio di rigore assegnato dopo diversi istanti con l’aiuto del VAR per un fallo commesso da Biglia, ammonito nella circostanza. Tuttavia, dal dischetto Malinovsky sbaglia tutto al 26′ e Donnarumma para senza troppi affanni la sua conclusione blindando la sua porta. L’autore del gol Calhanoglu, imbeccato da Ibrahimovic, si dispera sulla traversa colta di potenza al 31′, tuttavia vanificata poi dalla segnalazione di fuorigioco nei suoi confronti. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Lombardia la partita tra Milan ed Atalanta è cominciata da una quindicina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 1 a 0 in favore dei rossoneri. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti bergamaschi allenati da mister Gasperini, sostituito in panchina da Tullio Gritti, a cercare di prendere subito in mano il controllo delle operazioni aggredendo alto gli avversari di giornata come dimostra il tiro di poco largo provato da Marten de Roon intorno al 4′. I nerazzurri vengono poi pescati in fuorigioco prima che il Papu Gomez spari largo a destra all’8′. Dal canto loro, i padroni di casa, guidati dal tecnico Pioli, tentano di alzare il proprio baricentro attraverso il possesso del pallone e facendo girare la sfera sin dalle parti dell’estremo difensore Donnarumma. Conquistata una punizione sull’out di sinistra, ci pensa quindi il fantasista turco Hakan Calhanoglu a spezzare l’equilibrio siglando il gol del vantaggio da fermo proprio al 15′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Eccoci al via del big match Milan Atalanta: si affrontano le squadre più in forma del post-lockdown, quelle che si sarebbero giocate lo scudetto se il campionato avesse riguardato solo questo periodo. Entrambe sono ancora imbattute, uniche squadre a non aver mai perso a giugno e luglio; entrambe hanno lasciato per strada solo due pareggi esterni (Spal e Napoli per i rossoneri, Juventus e Verona per la Dea) e l’unica differenza è data dal fatto che gli orobici hanno giocato una partita in più, quella della 25^ giornata in cui hanno rifilato 4 gol al Sassuolo. A proposito: in questo periodo di ripresa del campionato il Milan ha segnato di più, e anche questa è certamente una notizia. Luis Muriel, dei suoi 18 gol, ne ha realizzati 11 uscendo dalla panchina mentre Hakan Calhanoglu ha timbrato 5 assist nelle ultime tre partite. Ora siamo pronti a metterci comodi e valutare quello che succederà: ecco le formazioni ufficiali di Milan Atalanta, finalmente la partita a San Siro comincia! MILAN: G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Laxalt; Biglia, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic. A disposizione: Begovic, A. Donarumma, Bonaventura, Castillejo, Leao, Colombo, Krunic, Paquetà, Duarte, Brescianini, Maldini. Allenatore: Stefano Pioli. ATALANTA: Gollini; Toloi, Caldara, Djimsiti; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Gomez; Zapata. A disposizione: Rossi, Sportiello, Šutalo, Tameze, Palomino, Czyborra, Muriel, Da Riva, Castagne, Bellanova, Pašalić, Colley. Allenatore: Gian Piero Gasperini (in panchina Tullio Gritti). (agg. di Claudio Franceschini)

PIOLI, LA PRIMA DOPO IL RINNOVO

La diretta di Milan Atalanta non può che presentarci un grande protagonista in Stefano Pioli: è lui il vincente dell’ultimo periodo, perché i risultati del post-lockdown hanno convinto Ivan Gazidis e la dirigenza rossonera a confermarlo in panchina facendo saltare l’arrivo di Ralf Rangnick. Il quale sembrava un sicuro volto per la prossima stagione ma, secondo le indiscrezioni, non avrebbe accettato il ruolo di dirigente (sulla scia di quello che oggi ricopre al Lipsia) con Pioli allenatore. O tutto o niente, ed è stato niente: del resto il tecnico parmense si è guadagnato la conferma per aver espresso un ottimo calcio sulla base di principi che possono funzionare anche nella prossima stagione, perché chi attualmente sta facendo la differenza (Theo Hernandez, Alessio Romagnoli, Franck Kessie, Ismael Bennacer, Hakan Calhanoglu, Ante Rebic e sì, anche Alexis Saelemaekers) è gente giovane e che potrebbe comunque essere rivenduta tra un anno. Dunque Pioli resta: adesso proverà a traghettare il Milan verso il quinto posto in classifica, l’Atalanta è una squadra tostissima ma i rossoneri hanno recentemente battuto Roma e Juventus… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Nei tanti precedenti di Milan Atalanta dobbiamo ovviamente prendere in considerazione la partita di andata, che la Dea aveva clamorosamente vinto 5-0: tre giorni prima di Natale la squadra di Gian Piero Gasperini aveva letteralmente dominato con i gol di Alejandro Gomez, Mario Pasalic, Josip Ilicic (doppietta) e Luis Muriel, ma in quel Milan c’erano ancora in campo come titolari Mateo Musacchio, Suso e Ricardo Rodriguez e in panchina Mattia Caldara – oggi alla Dea – Fabio Borini e Krzysztof Piatek. Una batosta che era servita come trampolino di lancio a Stefano Pioli, vista l’attuale condizione della squadra rossonera; ad ogni modo nelle ultime dieci sfide troviamo due sole vittorie del Milan ma entrambe a Bergamo, l’ultimo successo interno è del gennaio 2014 con i gol di Kakà (doppietta) e Bryan Cristante, nella gestione Gasperini l’Atalanta è quasi dominante contro il Milan e nel dicembre 2017 ha vinto al Giuseppe Meazza (il Diavolo era allenato da Gennaro Gattuso) trovando i gol di Cristante, nel frattempo passato a vestire la maglia nerazzurra, e Ilicic. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Atalanta è in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza, alle ore 21:45 di venerdì 24 luglio: è questo big match ad inaugurare la 36^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020. Si affrontano infatti le due squadre più in salute dalla ripresa, ancora imbattute e con tanti gol all’attivo: una partita davvero interessantissima, con la Dea che spera ancora di prendersi il secondo posto che sarebbe un risultato a continuazione della splendida cavalcata iniziata quattro anni fa, e che nell’ultimo turno hanno dovuto soffrire per avere ragione del combattivo Bologna. Una leggera flessione c’era stata anche nel precedente pareggio di Verona, ma la striscia positiva è comunque proseguita.

Il Milan è decisamente e per distacco nel momento migliore del suo campionato: aveva già battuto Roma e Juventus, ha rifilato cinque gol al Bologna e poi nell’ultima giornata ha anche ritrovato i gol di Ibrahimovic, la cui doppietta ha piegato l’ostico Sassuolo. Ora vedremo quello che succederà nella diretta di Milan Atalanta, che non vediamo l’ora di raccontare; aspettando che le due squadre facciano il loro ingresso sul terreno di gioco andiamo a valutare quali potranno essere le scelte dei due allenatori, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di questa partita di San Siro.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN ATALANTA

Entrambi gli allenatori devono fare i conti con problemi difensivi in Milan Atalanta. Tra le fila rossonere la stagione di Alessio Romagnoli è finita in anticipo, niente di serio per Andrea Conti che comunque è out così come lo squalificato Theo Hernandez. Stefano Pioli inizia la partita come aveva chiuso a Reggio Emilia: Calabria e Diego Laxalt sugli esterni, Gabbia a fare coppia con Kjaer davanti a Gigio Donnarumma. Per il resto non dovrebbero esserci modifiche: Kessie e Bennacer giocheranno a protezione della difesa, ci sarà la linea dei trequartisti con Calhanoglu stretto tra Saelemaekers e Rebic (sperano Bonaventura e Rafael Leao), poi Ibrahimovic come prima punta.

Perde i pezzi anche Gian Piero Gasperini, che rinuncia a Palomino e Djimsiti usciti malconci martedì dalla partita contro il Bologna: l’ex Caldara comanderà allora la difesa, insieme a lui ci saranno Sutalo e Rafael Toloi con Gollini a difendere la porta. In mediana possibilità per Pasalic che può scalzare Freuler e affiancare De Roon; torna Hateboer che dunque potrebbe giocare a destra con Gosens sull’altro versante, sulla trequarti avanza la propria candidatura il sempre più concreto Malinovskyi che nel caso giocherebbe accanto ad Alejandro Gomez, con Duvan Zapata prima punta e il terribile Muriel sempre pronto a fare la differenza dalla panchina.

QUOTE E PRONOSTICO

Il pronostico che l’agenzia William Hill ha fornito per Milan Atalanta parla di un leggerissimo vantaggio per la Dea: il segno 2 che identifica la sua vittoria vi permetterebbe di guadagnare una cifra corrispondente a 2,20 volte quello che avrete messo sul piatto, siamo invece ad un valore di 2,90 volte la puntata per il segno 1 che identifica il successo dei rossoneri e dunque l’equilibrio è quasi perfetto. Vale tanto l’opzione per il pareggio: giocando il segno X guadagnereste una somma che ammonta a 4,00 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA