DIRETTA/ Milan Torino (risultato finale 5-4) streaming Rai: Milan avanti ai rigori!

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Torino streaming video Rai: quote e risultato live della partita valida per gli ottavi di Coppa Italia, si gioca a 3 giorni dal match di Serie A vinto dai rossoneri

Castillejo Verdi Zaza Milan Torino lapresse 2020 640x300
Diretta Milan Torino, ottavi Coppa Italia (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN TORINO (RISULTATO FINALE 5-4): MILAN AVANTI AI RIGORI!

Ad aprire la sequenza dei rigori è il “Gallo” Belotti che con una perfetta esecuzione spiazza Tatarusanu. Per il Milan va Kessié dal dischetto e ristabilisce subito la parità. Lukic calcia il secondo rigore per il Torino e anche in questa occasione Tatarusanu viene spiazzato. Per il Milan tocca a Theo Hernandez che si potenza infila il pallone all’angolino, nonostante Milinkovic-Savic avesse intuito la traiettoria. E’ la volta di Lyanco, Tatarusanu la tocca ma il pallone termina comunque in rete. Pareggia di nuovo Tonali scegliendo la soluzione di potenza e insaccando sotto la traversa. Il quarto rigore del Toro lo calcia Rincon, a mezza altezza Tatarusanu riesce a respingere. Perfetta l’esecuzione di Alessio Romagnoli che piazza il pallone a fil di palo e porta sul 4-3 il Milan. Il quinto rigore lo batte Milinkovic-Savic, il portiere granata, conclusione potentissima che si infila sotto la traversa. Il rigore decisivo è nei piedi di Calhanoglu che spiazza Milinkovic e trova il gol del 5-4, che permette al Milan di avanzare ai quarti di finale di Coppa Italia. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA MILAN TORINO STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite di Coppa Italia, anche la diretta tv di Milan Torino è disponibile in chiaro sulla televisione di stato: l’appuntamento è su Rai Uno, anche eventualmente in alta definizione, con la possibilità di seguirla in mobilità tramite apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone grazie al servizio di diretta streaming video, che la stessa emittente fornisce senza costi aggiuntivi attraverso il sito o l’app di Rai Play. CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

SI VA AI RIGORI!

I tempi supplementari partono in sostanziale equilibrio, al 6′ Theo Hernandez prova il sinistro ad incrociare ma Milinkovic-Savic è bravo a distendersi. L’esterno ci prova anche all’8′ e una deviazione di Singo per poco non beffa il portiere granata, quindi all’11’ Lukic viene ammonito per un intervento falloso proprio su Theo Hernandez. Nel secondo tempo supplementare Pioli inserisce Olzer al posto di Brahim Diaz, quindi Kessié entra a gomito largo su Rincon e rimedia a sua volta un cartellino giallo. Nel finale vengono ammoniti anche Lyanco e Gojak, non arrivano però altre occasioni e saranno dunque i calci di rigore a sancire quale squadra tra Milan e Torino raggiungerà i quarti di finale di Coppa Italia. (agg. di Fabio Belli)

SUPPLEMENTARI!

Serviranno i tempi supplementari per stabilire quale squadra tra Milan e Torino avrà accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. Risultato a reti bianche alla fine dei tempi regolamentari, nonostante due pali colpiti nel secondo tempo il Milan non ha trovato spazio per passare. Al 33′ intervento stilisticamente poco ortodosso ma sicuramente efficace di Milinkovic-Savic su Calhanoglu, quindi viene ammonito anche Tonali tra le fila rossonere. Negli ultimi minuti però le due squadre hanno cercato di evitare un gol che sarebbe stato una beffa e i supplementari sono diventati lo sbocco naturale del match. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO PALO ROSSONERO

Il Milan riparte con Calhanoglu in campo al posto di Ibrahimovic. Viene subito ammonito Zaza per un fallo su Romagnoli, quindi al 5′ Milinkovic-Savic salva su una conclusione ravvicinata di Leao. Insistono i rossoneri che hanno una doppia grande chance per portarsi in vantaggio. Al 12′ Milinkovic si oppone a una conclusione di Calabria e la ribattuta ravvicinata di Dalot si stampa sul palo. Al 14′ su cross di Dalot proprio Calabria arriva alla conclusione al volo, che si stampa di nuovo sul legno. Al 18′ il Milan inserisce Kessié e Theo Hernandez al posto di Calabria e Musacchio, nel Toro Ansaldi e Linetty lasciano spazio a Murru e Singo. Al 24′ contropiede granata con Nkoulou che innesca Zaza, la conclusione però non impensierisce Tatarusanu. (agg. di Fabio Belli)

IBRA PERICOLOSO

Arrivano i primi cartellini gialli, al 27′ viene sanzionato Rincon per un fallo su Calabria, al 29′ il giallo è per Linetty, a causa di un intervento irregolare su Brahim Diaz. Alla mezz’ora Calabria riesce a pescare Ibrahimovic che si libera della guardia di Nkoulou e va alla conclusione, con la sfera che esce a lato d’un soffio. Il Toro risponde al 38′ con Gojak bravo a girarsi e concludere di sinistro, trovando però la pronta risposta di Tatarusanu. L’ultimo lampo è del Milan al 45′: Ibrahimovic lancia nello spazio Leao, che trova però l’opposizione di Bremer che mura la conclusione e salva la porta del Torino. Si va negli spogliatoi sullo 0-0, ma al Milan servirà qualcosa in più per sbloccare il match nella ripresa. (agg. di Fabio Belli)

MILINKOVIC RISCHIA

Il Milan parte ad alto ritmo ed il Toro è costretto subito a due anticipi difensivi provvidenziali di Nkoulou e Buongiorno. In avanti i granata si vedono per la prima volta con Zaza, Tatarusanu vede la sfera sfilare sul fondo. I granata riescono ad alzare il baricentro ma rischiano in due occasioni, a causa di disimpegni di Milinkovic-Savic non particolarmente brillanti. Al 22′ cross di Vojvoda per Gojak che riesce a sbucare alle spalle di Romagnoli senza trovare però l’impatto vincente col pallone. Al 26′ sponda in area di Bremer che non trova collaborazione, cresce la squadra di Giampaoli, Milan poco incisivo arrivati ormai oltre metà primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Siamo finalmente arrivati al via di Milan Torino: gli ottavi di finale di Coppa Italia segnano appunto l’esordio dei rossoneri nella competizione, mentre i granata hanno già dovuto affrontare due partite per arrivare fino a qui. Entrambe in casa, e contro squadre di Serie B: a fine ottobre il gol di Lyanco ha risposto al vantaggio del Lecce firmato da Mariusz Stepinski, quando eravamo già vicini allo spettro dei tempi supplementari la doppietta di Simone Verdi (primo gol su rigore) ha permesso al Torino di superare il terzo turno e volare a quello successivo, per il quale in Piemonte è sbarcata la Virtus Entella. In quel caso è stato tutto più semplice: la squadra di Marco Giampaolo ha trovato le due reti decisive nello spazio di tre minuti entro la mezz’ora, sbloccando il risultato con Simone Zaza e poi raddoppiando grazie a Federico Bonazzoli. Ora sarà interessante valutare come andranno le cose a San Siro, sul campo della squadra che sta comandando il campionato di Serie A: non resta dunque che metterci comodi, lasciare che a parlare sia il campo e leggere insieme le formazioni ufficiali, perché la diretta di Milan Torino comincia!

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Musacchio, A. Romagnoli, Dalot; Tonali, Calabria; Castillejo, Brahim Diaz, Rafael Leao; Ibrahimovic. Allenatore: Stefano Pioli TORINO (3-5-2): V. Milinkovic-Savic; Buongiorno, Nkoulou, Bremer; Vojvoda, Linetty, Rincon, Segre, Ansaldi; Gojak, Zaza. Allenatore: Marco Giampaolo (agg. di Claudio Franceschini)

L’EX GIAMPAOLO CI RIPROVA

Ovviamente, parlando della diretta di Milan Torino e volendo esaminare la partita dal punto di vista degli allenatori, è inevitabile porre la nostra attenzione su Marco Giampaolo: il tecnico di Bellinzona torna da avversario, curiosamente per la seconda volta in quattro giorni, nella San Siro rossonera. La sua avventura sulla panchina del Diavolo è durata pochissimo: arrivato nell’estate 2019 dopo tre stagioni con la Sampdoria, in sostituzione di Gennaro Gattuso che aveva scelto di non proseguire, Giampaolo ha fatto in tempo a guidare la squadra per 7 giornate nelle quali ha raccolto 9 punti. Ben quattro le sconfitte, una di queste anche contro il Torino (in Piemonte); poi ci sono stati i ko di Udine all’esordio, quello nel derby e quello interno contro la Fiorentina, non sono bastate invece le vittorie su Brescia, Verona e Genoa per salvare la panchina. Quel Milan, che con Stefano Pioli sarebbe diventato devastante dal post-lockdown in avanti, aveva segnato la miseria di 6 gol incassandone 9; curiosamente, Giampaolo era stato esonerato dopo aver espugnato il Luigi Ferraris, battendo quel Genoa che, prima del ko interno contro la Juventus, era stata l’ultima squadra a festeggiare 3 punti contro il Milan di Pioli. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA MILAN TORINO: LO STORICO IN COPPA

Dei testa a testa di Milan Torino abbiamo parlato pochi giorni fa, presentando la partita di campionato: oggi dunque vogliamo concentrarci sulle partite che le due squadre hanno affrontato l’una contro l’altra in Coppa Italia. L’archivio storico ne propone già una nel gennaio di un anno fa: nei quarti di finale i rossoneri si erano imposti per 4-2 ai tempi supplementari, pareggiando al 91’ con un tiro di Hakan Calhanoglu deviato da un difensore e poi allungando con lo stesso turco e Zlatan Ibrahimovic. In totale, Milan e Torino si sono sfidati 23 volte in Coppa Italia: il bilancio ci parla di 7 affermazioni rossonere, 10 granata e 6 pareggi, naturalmente in contesti diversi con formule che sono cambiate nel corso degli anni. Avevamo detto dell’ultima vittoria del Torino a San Siro, che però non era servita; dobbiamo quindi tornare al giugno 1971 per trovare i piemontesi vincenti e con passaggio del turno. In quel caso era stato addirittura titolo: la finale si era giocata al Grande Torino, ne era scaturita una partita senza reti tra il Toro e il Diavolo di Nereo Rocco ma poi ai calci di rigore i granata avevano avuto la meglio. Dopo l’errore di Angelo Cereser, i rigori granata li aveva tirati tutti Sergio Maddè; quelli del Milan Gianni Rivera, che per due volte si era fatto ipnotizzare da Luciano Castellini. Il Toro aveva vinto con in panchina Beniamino Cancian; presente però anche l’esonerato Giancarlo Cadè, che seguiva ancora la squadra. Altro calcio… (agg. di Claudio Franceschini)

REMATCH DOPO TRE GIORNI!

Milan Torino, in diretta dallo stadio Giuseppe Meazza in San Siro, si gioca alle ore 20:45 di martedì 12 gennaio: si apre il programma degli ottavi di finale della Coppa Italia 2020-2021. Curiosamente il calendario piazza questa partita a soli tre giorni da quella di campionato, che i rossoneri hanno vinto 2-0 confermandosi in testa alla classifica; continua dunque la grande stagione per Stefano Pioli, che sembra aver assorbito la sconfitta interna contro la Juventus e adesso fa il suo esordio in una competizione nella quale punta chiaramente ad arrivare in fondo.

La Coppa Italia potrebbe essere un ottimo spunto anche per i granata, che in Serie A continuano a faticare: stagione davvero pessima per l’ex Marco Giampaolo, che in questa gara secca potrebbe approfittare del turnover avversario e del fatto che il Milan potrebbe concentrarsi maggiormente sulla corsa scudetto. Vedremo, intanto possiamo ricordare che nel turno precedente è arrivata la vittoria sulla Virtus Entella; ora, aspettando la diretta di Milan Torino, proviamo a valutare in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più concreta le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN TORINO

Studiando le probabili formazioni di Milan Torino, scopriamo che il turnover per i rossoneri potrebbe non essere così ampio: Stefano Pioli anche in Europa League era solito giocare con tanti titolari, dunque possiamo dire che in porta potrebbe toccare ancora a Gigio Donnarumma con magari Kalulu a comporre la coppia centrale con Kjaer o Alessio Romagnoli, sulle corsie invece occasione per Dalot e Andrea Conti. A centrocampo, quasi certa la titolarità di Tonali e Kessié anche per mancanza di alternative, ma Calabria potrebbe nuovamente essere spostato in mezzo come contro la Juventus; davanti alla cerniera mediana ecco nuovamente Brahim Diaz e Hauge, Calhanoglu ha recuperato e, come Ibrahimovic, potrebbe essere titolare più che altro per tornare ad assaporare il ritmo partita, in alternativa sono pronti Castillejo e Rafael Leao.

Il Torino può mettere in mostra calciatori che possono lasciare la squadra, o chi non gioca da tempo: è il caso di Baselli, presumibilmente in campo come regista con due mezzali che potrebbero essere Segre e Linetty, a completare la zona di centrocampo potremmo vedere Vojvoda a destra e Ansaldi sull’altro versante. Belotti potrebbe essere ancora titolare al fianco di Zaza, con Gojak però che spera ancora di avere una maglia come già accaduto in campionato nelle ultime due uscite; in porta ci aspettiamo Vanja Milinkovic-Savic e, davanti a lui, un terzetto nel quale Nkoulou potrebbe avere campo insieme a Lyanco e Bremer, da valutare anche l’eventuale impiego di Murru che può giocare come laterale sinistro.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha fissato il suo pronostico su Milan Torino, per cui possiamo andare a vedere quali siano le previsioni del bookmaker per l’ottavo di Coppa Italia: nettamente favoriti i rossoneri, la cui quota per la vittoria è identificata dal segno 1 e vi permetterebbe di guadagnare 1,55 volte quanto messo sul piatto. L’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, porta in dote un valore corrispondente a 4,25 volte quanto puntato mentre con il segno 2, sul quale puntare per il successo dei granata, andreste a intascare 5,25 volte l’importo che avrete scelto di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA