DIRETTA/ Monza Alessandria (risultato finale 1-0) streaming tv: decide Gytkjaer!

- Claudio Franceschini

Diretta Monza Alessandria streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita amichevole che si gioca al Brianteo, in programma venerdì 18 settembre.

Monza Milan
Video Monza Triestina (Foto LaPresse)

DIRETTA MONZA ALESSANDRIA (FINALE 1-0) DECIDE GYTKJAER

Il Monza la spunta sull’Alessandria nel test amichevole allo stadio Brianteo. A siglare il gol della vittoria al 22′ della ripresa è stato il danese Grytkjaer, che di testa sbuca in area e realizza il gol decisivo nel match al suo esordio da titolare con la maglia biancorossa. Nel finale di match il Monza va vicino al raddoppio, Colpani in due occasioni non riesce a realizzare, poi al 40′ è Barillà a sfiorare il 2-0 con una gran botta da fuori area che sfiora il palo. Finisce 1-0, sicuramente meritato il successo monzese, l’Alessandria è apparsa ordinata in difesa ma davvero troppo poco incisiva in attacco. (agg. di Fabio Belli)

MONZA ALESSANDRIA IN DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Monza Alessandria sarà coperta da Antenna 3: una bella notizia soprattutto per i tifosi brianzoli, perché l’emittente ha preso in gestione tutte le amichevoli precampionato della squadra. Ci sarà anche la possibilità di seguire la partita sul sito www.antennatre.t, dunque in diretta streaming video utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone; i profili Facebook e Twitter delle due società vi informeranno sui punti salienti del match.

GIRANDOLA DI CAMBI

Sostituzioni a inizio secondo tempo: Monza in campo con Di Gregorio tra i pali; Parodi, Cosenza, Rubin e Arrighini vengono rilevati nelle fila dell’Alessandria da Chiarello, Macchioni, Gazzi e Eusepi. Ci prova subito Mota Carvalho con una conclusione di potenza, quindi D’Errico e Armellino non centrano di poco il bersaglio. Ancora girandola di cambi, al 12′ Barillà prende il posto di Carlos Augusto, Poppa di Corazza. Quindi escono Barberis, D’Errico, Donati e Mota Carvalho: dentro Fossati, Colpani, Lepore e Maric; Crisanti sostituisce Pisseri nell’Alessandria. Il copione della partita non è comunque cambiato, Monza a caccia del vantaggio e proteso in avanti, Alessandria un po’ timida nella sua metà campo. (agg. di Fabio Belli)

BARBERIS PERICOLOSO

Si è chiusa senza reti la prima frazione di gioco tra Monza ed Alessandria. Sono stati sicuramente i brianzoli a creare i pericoli maggiori, ma la porta dell’estremo difensore dei grigi, Pisseri, è rimasta inviolata. Pericoloso in particolare Barberis al 36′ con una conclusione a girare dalla distanza che ha mancato di poco lo specchio della porta, anche D’Errico ha cercato una conclusione dalla distanza senza fortuna. I grigi di Gregucci hanno provato a riorganizzarsi con rapide ripartenze, ma la formazione piemontese in questo primo tempo si è fatta vedere molto poco dalle parti della porta difesa da Lamanna. (agg. di Fabio Belli)

GOL ANNULLATO A MOTA CARVALHO

A metà primo tempo risultato ancora a reti bianche nel match amichevole tra Monza e Alessandria. Primi minuti al piccolo trotto, poi all’11’ ottima occasione per i brianzoli con Armellino bravo a servire Mota Carvalho, la cui conclusione sibila d’un soffio a lato. Al quarto d’ora ammonito Sampirisi per un fallo su Arrighini, quindi al 18′ viene annullato un gol al Monza, tap-in vincente di Mota Carvalho che era però stato servito da Gytkjaer, partito in posizione di fuorigioco. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. MONZA (4-3-1-2): Lamanna; Donati, Sampirisi, Scaglia, Carlos Augusto; Armellino, Barberis, D’Errico; Machin; Gytkjaer, Mota Carvalho All. Brocchi. ALESSANDRIA (3-4-1-2): Pisseri; Scognamillo, Cosenza, Prestia; Parodi, Suljic, Castellano, Rubin; Di Quinzio; Corazza, Arrighini. All. Gregucci. (agg. di Fabio Belli)

IN CAMPO!

Si gioca finalmente Monza Alessandria: uno dei protagonisti attesi in questa amichevole dell’U-Power Stadium sarà sicuramente Simone Corazza, acquisto di lusso da parte della società piemontese. Per lui un contratto triennale, e una stagione precedente nella quale è stato devastante: 14 gol in 25 partite con la maglia della Reggina, spinta alla promozione in Serie B dopo sei anni. Corazza aveva iniziato alla grande, poi si è leggermente fermato ma ha comunque timbrato il suo record personale per reti in singolo campionato. Ne aveva segnati 10 con il Piacenza nel 2017-2018, mentre con il Sudtirol in Prima Divisione Lega Pro era arrivato a 10 + 2 nei playoff, bottino replicato a Novara ma senza passare dagli spareggi. Nel 2009-2010 13 gol con l’Unione Venezia in Serie D; parliamo di un giocatore che ha anche avuto 50 gare di Serie B senza però lasciare il segno (5 reti) e che nell’Alessandria potrebbe essere il principale realizzatore. Quello che spera Angelo Gregucci, che come obiettivo ha la promozione proprio nel campionato cadetto. Vedremo allora come andranno le cose, ma intanto bisogna mettersi comodi e lasciare che a parlare sia il terreno di gioco dello stadio Brianteo, perché finalmente la diretta di Monza Alessandria comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ALLENATORI

Monza Alessandria è anche la sfida diretta tra due allenatori come Cristian Brocchi e Angelo Gregucci: appartengono a generazioni diverse, l’ex difensore è stato impegnato soprattutto nella Lazio con la quale ha disputato 7 stagioni, e i biancocelesti sono tra le squadre di cui Brocchi ha indossato la maglia, negli ultimi 5 anni della carriera. Entrambi hanno fatto ampia gavetta, anche se in maniera diversa: l’attuale tecnico del Monza si è formato con le giovanili del Milan, poi è stato chiamato a guidare la prima squadra rossonera durando solo un mese e mezzo, poi ha firmato con il Brescia fino all’esonero di marzo nonostante un buonissimo girone di andata, in Serie B. A Monza è arrivato a sostituzione di Marco Zaffaroni, voluto fortemente dal presidente Sivlio Berlusconi che lo aveva già messo sulla panchina del Milan; Gregucci è stato storico vice di Roberto Mancini in varie piazze (ma anche di Fabio Liverani nel Leyton Orient) e, soprattutto, all’Alessandria ha fatto ritorno lo scorso gennaio dopo tre anni e mezzo: era stato lui a centrare una straordinaria semifinale di Coppa Italia partendo dalla Serie C, piegandosi solo al Milan. Che però nell’occasione era allenato da Sinisa Mihajlovic: Brocchi sarebbe subentrato di lì a poco, disputando e perdendo la finale contro la Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI DEL MATCH

Sono ben 45 le sfide dirette ufficiali di Monza Alessandria: computo che sorride ai brianzoli, capaci di vincere in 21 occasioni a fronte di 10 sconfitte, dunque con 14 pareggi. L’anno scorso ci sono state due gare, entrambe al Brianteo e vinte dai padroni di casa: nel primo turno di Coppa Italia hanno deciso i gol dell’ex Simone Iocolano e di Andrea Brighenti, in campionato (la sfida di ritorno non si è giocata per il lockdown) i marcatori sono stati Nicola Rigoni e Marco Armellino. Per trovare una vittoria dell’Alessandria in questo stadio non dobbiamo tornare troppo indietro nel tempo: novembre 2014, nel girone A di Serie C la squadra allenata da Luca D’Angelo – prossimo avversario del Monza, essendo ancora l’allenatore del Pisa – aveva espugnato il Brianteo superando per 3-2 una formazione guidata da Fulvio Pea. Gol lampo di Valerio Anastasi ma la replica dei grigi era arrivata grazie a Riccardo Taddei, al 17’ minuto. Poi un finale pazzo: Alessio Vita aveva riportato in vantaggio il Monza al 71’, quattro minuti più tardi Adriano Mezavilla aveva pareggiato e due minuti dal 90’ un colpo di testa di Leonardo Terigi aveva causato la beffarda autorete di Marco Perini. L’ultimo pareggio sul terreno di gioco del Monza è invece un 1-1 dell’ottobre 2017: i marcatori in quell’occasione erano stati Luca Giudici, per i padroni di casa, e Tiago Casasola per gli ospiti, ed era successo tutto nel primo tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

ULTIMO TEST PRIMA DEL DEBUTTO IN B!

Monza Alessandria è un’amichevole in diretta dallo stadio Brianteo: si gioca alle ore 17:00 di venerdì 18 settembre, un altro test che la squadra di Cristian Brocchi affronta in preparazione al prossimo campionato di Serie B. La stagione ufficiale sta per cominciare: come abbiamo detto nei giorni scorsi, si tratta di un’annata importante per la società di Silvio Berlusconi che ha esplicitamente confermato le ambizioni di promozione in Serie A. L’avversaria di questa sera è nota, perché l’Alessandria è protagonista da tempo in terza divisione e ha affrontato i biancorossi in epoca recente; i grigi però non sono ancora riusciti a fare il salto nella categoria superiore, in particolare mancando la grande occasione tre anni fa. Sarà dunque un test intrigante per entrambe le squadre; aspettando che la diretta di Monza Alessandria prenda il via possiamo allora valutare in che modo i due allenatori intendono affrontare la serata, valutando nel dettaglio le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI MONZA ALESSANDRIA

Andiamo allora a studiare le probabili formazioni di Monza Alessandria: come abbiamo già visto Cristian Brocchi può schierare quasi tre squadre almeno in certi ruoli. Chiaramente il modulo sarà il 4-3-1-2, con Di Gregorio che potrebbe essere impiegato in porta; al centro della difesa possiamo ipotizzare una coppia formata da Bettella e Filippo Scaglia, mentre sulle corsie laterali potrebbero giocare Lepore e Carlos Augusto. In mezzo al campo Barberis può prendersi la cabina di regia, le due mezzali invece sono Machin e Armellino ma appunto il tecnico brianzolo ha davvero tante alternative. Così davanti: Chiricò o Nicola Mosti per occupare la trequarti, Gliozzi e Finotto possono essere la coppia offensiva di partenza.

Gioca invece con il 3-4-1-2 Angelo Gregucci, confermato rispetto al finale della passata stagione: nella sua Alessandria potremmo vedere Crisanto protetto da una linea che prevede Scognamillo, Cosenza e Prestia che sono tutti molto esperti. Ad alzarsi sulle corsie laterali saranno Celia e Rubin; poi una mediana nella quale il riferimento sarà Di Quinzio, affiancato presumibilmente da Sunjic ma con Casarini pronto a entrare in corso d’opera. Chiarello può essere il trequartista; davanti è importante la firma di Corazza che ha impressionato nell’ultima stagione con la Reggina, Eusepi o Arrighini per completare il reparto offensivo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA