Diretta MotoGp Malesia/ Qualifiche live: pole Quartararo! Morbidelli dietro Vinales

- Mauro Mantegazza

Diretta MotoGp qualifiche Gp Malesia 2019 live Sepang: Quartararo in pole position! Beffato Vinales, Morbidelli terzo. E Marquez… Cronaca e tempi delle sessioni (oggi sabato 2 novembre)

Quartararo MotoGp
Fabio Quartararo (LaPresse)

Fabio Quartararo conquista un’altra pole position! Il pilota della Yamaha Petronas ha rotto anche la visiera dalla gioia. Una gioia incontenibile per il giovane pilota, che conferma la sua crescita esponenziale. Le qualifiche hanno riservato molte sorprese, a partire dall’incidente di Marc Marquez, autore di una spettacolare caduta (ma per fortuna senza gravi conseguenze), che lo costringe all’undicesimo posto. La festa è tutta Yamaha, perché al secondo posto c’è Maverick Vinales, con 103 millesimi di svantaggio. Ma 26 sono quelli che gli hanno permesso di tenere Franco Morbidelli al terzo posto. A sorpresa quarto e quinto posto di Miller e Crutchlow, con Valentino Rossi sesto davanti a Rins e Petrucci. Zarco e Dovizioso a chiudere la top ten, mentre Bagnaia è dodicesimo dietro appunto a Marquez. Ora si attendono notizie sulle condizioni del campione del mondo, che si è rialzato, ma sembra aver subito un colpo alla mano e una botta alla caviglia. Intanto è stato riportato ai box in scooter. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: VINALES A CACCIA DELLA POLE…

Il primo a lanciarsi nel Q2 delle qualifiche della Malesia è proprio Marc Marquez, che evidentemente non vedeva l’ora di scendere in pista in sella alla sua Honda. Ma il suo primo giro non è stato veloce: ha commesso infatti delle sbavature. Non vanno veloci neppure i rivali, che sembrano voler saggiare inizialmente la pista prima di fare sul serio. E così il miglior tempo è quello di Valentino Rossi, che gira in 1:59.313, con 52 millesimi da Quartararo. Si è creato un terzetto tutto Yamaha, che però non è durato molto perché tutti hanno cominciato a spingere. Quartararo si migliora e va in 1:58.763, poi Morbidelli, Crutchlow e Marquez. Arriva poi Maverick Vinales a mischiare le carte in tavola: 1:58.676. E quindi via via slittano tutti, con Miller, Rossi, Petrucci, Rins e Dovizioso a chiudere la top ten. Quando mancano poco più di 5 minuti alla fine, i piloti si preparano in vista del time attack. Cambio gomma ai box e poi assalto finale! (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: CRUTCHLOW E PETRUCCI PASSANO AL Q2

Può cominciare ora la caccia vera e propria alla pole position! Si è concluso il Q1 delle qualifiche del GP della Malesia. Protagonisti di questo turno Mir e Petrucci, che si sono sfidati tempo su tempo. Distanziati da 38 millesimi fino agli ultimi secondi, hanno poi migliorato ulteriormente i rispettivi tempi nell’assalto finale al tempo. E il testa a testa si è concluso a sorpresa con Cal Crutchlow, che ha chiuso in 1:59.216, con 120 millesimi di vantaggio sul pilota della Ducati. E così alla fine è stato spinto fuori Joan Mir, che ha lottato come un leone per tutto il turno. Dietro i fratelli Espargaro, poi Abraham, Iannone, Lorenzo, Kallio e Syahrin. Ma ora si fa sul serio: va definita la parte alta della griglia di partenza. Chi conquisterà la pole position? I lavori si intensificano ai box e i piloti si preparano a scendere in pista per dare l’assalto ai tempi. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: AL VIA LE QUALIFICHE

Al via le qualifiche del Gp della Malesia! Sono terminate le prove libere, nello specifico la quarta e ultima sessione. Pure in questa si è ben distinto Franco Morbidelli, che continua a dare continuità alla sua prestazione. Secondo Valentino Rossi, che ha chiuso a 196 millesimi dando segnali di riscossa con le medie, mentre Andrea Dovizioso è terzo con 357 millesimi di gap. Un terzetto tutto italiano dunque per la FP4 di Sepang. Invece Quartararo, Marquez e Vinales si sono sistemati dietro in una forbice di 24 millesimi. Settimo posto per Mir, poi Petrucci a sette decimi da Morbidelli. A chiudere la top ten Miller e Bagnaia, con quest’ultimo che conferma il suo buon momento di forma. Risale Iannone, tredicesimo, dopo una FP3 molto complicata. Lo resta anche la FP4 per Jorge Lorenzo, visto che non riesce a schiodarsi dai bassifondi della classifica. Ma ora è tempo di qualifiche in MotoGp, quindi si comincia col Q1, poi partirà il vero e proprio assalto alla pole position! (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: MARQUEZ SUBITO VELOCE

La pioggia rischia di condizionare le prove libere 4 del Gp di Malesia 2019. Inizialmente sono cadute piccole gocce a Sepang, poi l’intensità è aumentata. Potrebbero configurarsi condizioni di asfalto bagnato-umido, complicando i piani dei piloti. Così il tracciato vedrebbe favorito Marc Marquez. Il campione del mondo è il migliore ad adattarsi rapidamente a queste condizioni di tracciato. Ma bisogna fare attenzione anche alla Yamaha che potrebbe farsi valere su questo tipo di asfalto. Intanto i piloti scendono in pista. Tra questi c’è Jorge Lorenzo con la Honda. Il maiorchino è apparso in difficoltà anche qui, quindi ora cerca delle risposte da una moto che si è rivelata molto problematica per lui. E infatti ha girato con un tempo alto: è l’ultimo settore quello maggiormente condizionato dalla pioggia. Per ora comunque Morbidelli viaggia sul 2:01.129. Il pilota italiano vuole essere protagonista anche in questa sessione, ma poi scende in pista Petrucci che firma il 2:01.124. E quando spunta Marquez arriva il 2:00.520. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: VIA ALLA FP4!

Comincia la quarta e ultima sessione di prove libere: via alla FP4 del GP di Malesia 2019 di MotoGp! Nella notte italiana c’è stata la FP3 che ha visto protagonista Franco Morbidelli. Lui il più veloce delle prove libere 3 del penultimo round del Motomondiale. Sul tracciato di Sepang il pilota della Yamaha Petronas ha stampato il tempo di 1:58.761, precedendo di 216 millesimi il compagno di squadra Fabio Quartararo. Sono stati 305 invece i millesimi di vantaggio sulla Honda del campione del mondo Marc Marquez. Alle loro spalle Maverick Vinales con la Yamaha ufficiale. L’altra sorpresa è Francesco Bagnaia, che ha stupito con la sua Ducati Pramac al sesto posto. Invece Johann Zarco, in sella alla LCR Honda, ha chiuso con l’ottavo tempo a 7 decimi dal vertice. Più attardati Valentino Rossi e Andrea Dovizioso, rispettivamente al dodicesimo e quattordicesimo posto, ma i due si sono concentrati nella ricerca del miglior assetto per la gara, visto che sono certi di essere nel Q2. Nella classifica combinata infatti è in testa Quartararo, seguito da Morbidelli, Marquez, Vinales, Dovizioso, Miller, Bagnaia, Rossi, Rins e Zarco. (agg. di Silvana Palazzo)

DIRETTA MOTOGP: OGGI LIBERE E QUALIFICHE A SEPANG

La diretta MotoGp oggi, sabato 2 novembre, ci propone il grande appuntamento con le qualifiche del Gran Premio della Malesia 2019 sul circuito di Sepang, che ospita il diciottesimo e penultimo appuntamento con il Motomondiale 2019 ed è uno dei più apprezzati da piloti e addetti ai lavori per livello tecnico del tracciato. Innanzitutto ricordiamo gli orari della diretta MotoGp di questo sabato naturalmente imperniato sulle qualifiche, che serviranno a stabilire la griglia di partenza e l’autore della pole position per la gara di Sepang, atto conclusivo del trittico di ottobre in Estremo Oriente, con Marc Marquez comunque già saldamente campione del Mondo. Sono orari chiaramente condizionati da ben sette ore di fuso orario, dunque a beneficio di tutti gli appassionati facciamo il punto su questi scomodi appuntamenti. Si parte alle ore 3.50 (le 10.50 locali) con le prove libere FP3, 45 minuti particolarmente importanti anche perché definiranno la classifica combinata delle prime tre sessioni di libere che stabiliscono i dieci qualificati direttamente al Q2; alle ore 7.25 i 30 minuti della FP4, poi le due sessioni delle qualifiche, da 15 minuti ciascuno: alle ore 8.05 via alla Q1 che mette due posti in palio per la successiva sessione, infine alle ore 8.30 ecco la decisiva Q2, che definirà le prime quattro file della griglia di partenza, secondo il format che è stato confermato dalle scorse stagioni.

DIRETTA MOTOGP, LE PROVE LIBERE

Una prima sessione di prove libere delle MotoGp sul circuito di Sepang, in Malesia, all’insegna delle Yamaha. La moto nipponica ha infatti strappato le prime tre posizioni nelle Fp1, a cominciare dal gioiello francese Quartararo, che ha confermato per l’ennesima volta il suo talento, segnando il nuovo record della pista, un minuto, 59 secondi, e 27 millesimi (il precedente primato apparteneva a Pedrosa). Secondo, il compagno di scuderia del team Petronas, il nostro Morbidelli, con il tempo di 1:59.110, quindi la terza Yamaha, quella di Maverick Vinales, a 108 millesimi di distacco dall’italiano. Il campione del mondo Marc Marquez come al solito si è nascosto, ed ha strappato il quarto miglior tempo, davanti al secondo italiano in classifica, Andrea Dovizioso su Ducati, con Rins sesto. Settimo tempo per Espargarò davanti a Valentino Rossi, che ha chiuso la Fp1 in ottava posizione con il tempo di 1’59.893. A completamento dei primi dieci posti, Crutchlow e Miller. Continua a faticare Danilo Petrucci, secondo pilota della Ducati ufficiale, che ha chiuso solo in dodicesima posizione, ma peggio ha addirittura fatto Jorge Lorenzo, disastroso in Fp1 con un 18esimo posto quasi imbarazzante. Infine Bagnaia, che dopo un ottimo Gp d’Australia ha dato vita ad una leggera regressione, terminando la propria sessione di libere in 15esima posizione.

Pazzesco Quartararo nelle Fp 2 delle MotoGp in quel di Sepang. Il 20enne di Nizza ha strappato il nuovo record del circuito in Malesia, dopo aver già frantumato il vecchio record di Pedrosa in Fp1. Alla fine, il classe ’99, ha chiuso con il tempo di 1:58.576, unico pilota del circus ad aver abbattuto il muro dell’1 e 59. Vola la Yamaha confermando quanto di buono fatto vedere già in Fp1 e piazzando tre moto nelle prime quattro posizioni: a “disturbare” la due ruote nipponica ci ha pensato solo il nostro Dovizioso, che ha terminato la sua Fp2 con un ottimo secondo tempo a 630 millesimi di distacco da Quartararo. Molto bene anche Valentino Rossi, che dopo qualche difficoltà iniziale ha chiuso in terza posizione, una sessione che fa ben sperare in vista di qualifiche e Gp di domenica. Stranamente fuori dalle prime dieci posizioni invece Marc Marquez, ma il campione del mondo è sempre molto bravo a giocare a carte coperte durante le libere, mostrando poi la sua supremazia in qualifica e soprattutto nel gp di domenica. Una seconda sessione che conferma quindi come la Yamaha sia senza dubbio la seconda migliore moto del circus, e potrebbe anche divenire la prima se solo non ci fosse il 26enne di Cervera…

DIRETTA MOTOGP: LA STORIA DEL GP MALESIA

In attesa di vivere questa grande giornata della diretta MotoGp, facciamo un breve riassunto della storia del Motomondiale in Malesia. Una storia piuttosto lunga, se si considera che il primo Gp iridato risale al 1991, quando le gare extra-europee erano ancora poche e solo negli Stati di grande tradizione motociclistica: la Malesia fu dunque la prima meta “esotica” aggiunta in calendario. Da quell’anno e fino al 1997 si corse a Shah Alam, nel 1998 vi fu un’edizione a Johor e dal 1999 la sede fissa è Sepang, circuito inaugurato proprio quell’anno a ridosso dell’aeroporto internazionale della capitale Kuala Lumpur. Valentino Rossi a Sepang ha vinto per ben sei volte (anche se l’ultima volta risale al 2010), più il successo a Shah Alam nel 1997 in 125, mentre possiamo ad esempio notare che Jorge Lorenzo qui non ha mai vinto in MotoGp e il suo unico successo risale al 2006 in 250 – praticamente impossibile che il trend cambi quest’anno. Il bilancio di Marc Marquez ci dice invece che il numero 93 a Sepang ha vinto nel 2010 nell’allora 125 e nel 2014 ed infine l’anno scorso in MotoGp, tra gli spagnoli il migliore era Dani Pedrosa che ha vinto nel 2003 in 125, l’anno successivo in 250 e ben tre volte negli ultimi sette anni nella classe regina, dove spicca anche la bellissima doppietta per Andrea Dovizioso con le due vittorie del 2016 e 2017.

IN RICORDO DEL SIC

Facendo dunque una panoramica sui risultati dei piloti italiani, in 500/MotoGp hanno vinto il Gran Premio della Malesia anche Luca Cadalora nel 1996 a Shah Alam, Max Biaggi nel 2002 e Loris Capirossi nel 2005. Soffermiamoci però ora su Andrea Dovizioso: tre anni fa la vittoria fu quasi un annuncio del magnifico anno che ha vissuto il Dovi nel 2017, quando il successo a Sepang tenne vive le speranze iridate fino a Valencia per Dovizioso e la Ducati. In totale fra tutte le classi sono 27 i successi italiani in Malesia, permettendoci di contare pure l’affermazione del sammarinese Alex De Angelis in Moto2 nel 2012. Tuttavia, quando si parla del Gp malese la memoria torna inevitabilmente a quella terribile domenica 23 ottobre 2011 nella quale perse la vita Marco Simoncelli per un incidente al secondo giro banale nella dinamica ma purtroppo con effetti drammatici sul pilota italiano. Impossibile dimenticare il ‘Sic’, che grazie al suo grande talento e alla sua innata simpatia era già entrato nel cuore di tutti: naturalmente la gara di quell’anno fu annullata, un “buco” nell’albo d’oro ma un ricordo che non svanirà mai per gli appassionati. Adesso tuttavia è giunto il tempo di tornare all’attualità e di far parlare l’unico giudice, cioè la pista (naturalmente con il cronometro), quindi mettiamoci comodi: la diretta MotoGp delle qualifiche e delle prove libere FP3 e FP4 del Gran Premio della Malesia 2019 sul circuito di Sepang sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA