Diretta/ Napoli Genoa (risultato finale 6-0) streaming e tv: azzurri devastanti

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Genoa streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la 2^ giornata della Serie A, squadre in campo allo stadio San Paolo.

Lorenzo Insigne Biraschi Napoli Genoa lapresse 2020 640x300
Diretta Napoli Genoa, Serie A 2^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA NAPOLI GENOA (RISULTATO FINALE 6-0): AZZURRI DEVASTANTI

Letteralmente devastante la prova del Napoli contro il Genoa, 6 gol e tante occasioni create, con i Grifoni che, visti gli errori commessi in impostazione nel secondo tempo, sono andati letteralmente nel pallone. Un pizzico di nervosismo nel finale con le ammonizioni di Destro e Masiello nel Genoa e di Oshimen nel Napoli, ma la partita dopo la sesta rete realizzata da Politano si è comprensibilmente spenta. Napoli dunque a punteggio pieno in testa alla classifica, a braccetto col Verona e il Milan e in attesa della Juventus, il Genoa torna sulla Terra dopo l’ottimo inizio contro il Crotone. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE NAPOLI GENOA

La diretta tv di Napoli Genoa è un appuntamento riservato agli abbonati alla televisione satellitare: il canale cui fare riferimento è Sky Sport Serie A, che trovate al numero 202 del vostro decoder; tutti i clienti potranno ovviamente affidarsi all’applicazione Sky Go, che permette di seguire questa partita di campionato anche in diretta streaming video senza costi aggiuntivi, semplicemente utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

PIOGGIA DI GOL AL SAN PAOLO!

Al 16′ Badelj cerca di scuotere il Genoa con una conclusione dalla lunga distanza che si rivela però imprecisa, 3′ dopo finisce la partita del croato sostituito da Behrami. Subito dopo, al 20′, bruttissimo errore di Pandev che manda praticamente in porta Mertens, tocco del belga per Lozano che sigla la doppietta personale. Gattuso inserisce Lobotka e Politano al posto di Mertens e Lozano, quindi al 24′ arriva la quinta rete dei partenopei. Su un lungo lancio di Koulibaly, Hysaj innesca Elmas, che salta Goldaniga e piazza il 5-0 sul secondo palo. Ma non è finita qui, la sesta rete arriva al 27′ con una conclusione a giro di Politano. Nel Genoa dentro Radovanovic e Melegoni al posto di Lerager e Pjaca, nel Napoli dentro Ghoulam per Zielinski ma ormai il match è una goleada. (agg. di Fabio Belli)

ZIELINSKI & MERTENS SHOW!

Ci vogliono solo 27 secondi al Napoli per trovare il raddoppio in apertura di secondo tempo contro il Genoa. Azione tutta di prima dei partenopei, dopo un rapido scambio in verticale Osimhen libera di tacco Zielinski che dopo una finta deposita alle spalle di Marchetti. Sul 2-0 il Napoli è completamente padrone della partita, al 6′ Marchetti è sicuro su una conclusione dal limite di Elmas, quindi all’8′ Oshimen libera al tiro Lozano, gran botta alla quale Marchetti riesce comunque ad opporsi. E’ però ormai un match a senso unico, al 12′ erroraccio di Lerager in uscita, nel approfitta Zielinski che serve Mertens, grande potenza e precisione per il belga e per Marchetti non c’è di nuovo scampo, 3-0 per il Napoli prima del quarto d’ora della ripresa. Appena prima Maran aveva operato una doppia sostituzione con Pandev e Ghiglione che avevano preso il posto rispettivamente di Luca Pellegrini e Zajc. (agg. di Fabio Belli)

PARTENOPEI IN CONTROLLO

Si è concluso senza altre emozioni particolari il primo tempo tra Napoli e Genoa, con i partenopei avanti di misura grazie alla rete siglata da Lozano dopo 10′. Match disputato con grande attenzione dalla squadra di Gattuso, ma va detto che il Genoa si è proposto coraggiosamente nella metà campo avversaria a caccia del pareggio. Koulibaly si è dovuto produrre in un bell’anticipo su Zajc, dalle parti di Meret comunque prima dell’intervallo non sono arrivate conclusioni particolarmente insidiose. Si va all’intervallo col Napoli in vantaggio 1-0, con l’unico rammarico del nuovo infortunio muscolare in cui è incappato Lorenzo Insigne. (agg. di Fabio Belli)

INSIGNE DI NUOVO KO!

Al quarto d’ora si fa vedere in avanti il Genoa con una conclusione di Zappacosta che non impensierisce però Meret. Al 17′ grande azione di Luca Pellegrini che sfonda sulla sinistra e appoggia un pallone davvero invitante per Lerager, che spreca però clamorosamente l’occasione svirgolando da posizione ravvicinata. Risponde il Napoli al 19′ con una verticalizzazione di Mertens per Lozano, che stavolta però non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Al 20′ tegola per Insigne, che lamenta l’ennesimo problema muscolare alla coscia sinistra: al suo posto Gattuso inserisce Elmas. Fase centrale del primo tempo con qualche problema per la difesa del Napoli, un po’ di confusione in area di cui però gli avversari non riescono ad approfittare: alla mezz’ora Napoli ancora avanti di due gol sul Genoa. (agg. di Fabio Belli)

LOZANO FIRMA IL VANTAGGIO

Il Napoli inizia forte trascinato da un Mertens particolarmente ispirato: al 5′ il belga riesce a pescare in area Oshimen che arriva al colpo di testa, il pallone finisce però fuori. Subito dopo è Lozano a liberare al tiro Oshimen, ma Marchetti fa buona guardia. Al 10′ arriva comunque il vantaggio degli azzurri, ancora Dries Mertens protagonista con un gran pallone scodellato in area, Lozano scatta sul filo del fuorigioco e si allunga, Marchetti cerca di opporsi d’istinto ma il pallone finisce in rete, comunque poi ribattuto nel sacco proprio da Lozano. Al 12′ l’invenzione è di Zielinski, Oshimen arriva di nuovo alla conclusione ma il pallone finisce sul fondo d’un soffio. Inizio di gara a senso unico, Napoli già in vantaggio sui Grifoni al San Paolo. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Per Napoli Genoa è tutto pronto e fra pochissimi minuti si scenderà in campo al San Paolo per questa partita ricca di storia: prima di leggere le formazioni ufficiali dell’incontro per la seconda giornata di Serie A, diamo però spazio a qualche numero. Le statistiche non sono di certo molto attendibili dopo una sola giornata disputata, tuttavia per ora il Napoli di Gennaro Gattuso e il Genoa di Rolando Maran si meritano la copertina: tre punti a testa, il Napoli non ha subito gol nella trasferta di Parma vinta 0-2 mentre il Grifone ha segnato ben quattro reti in occasione del successo per 4-1 ai danni del Crotone. Prima partita ufficiale in stagione in casa per il Napoli e in trasferta per il Genoa, ricordiamo allora che nel campionato 2019-2020 il Napoli aveva conquistato 33 punti al San Paolo, mentre il Genoa lontano da Marassi ne aveva raccolti solamente 17. Adesso però basta numeri e parole, è infatti giunto il momento di cedere la parola ai protagonisti sul campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Napoli Genoa, poi si gioca! NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Hysaj; Fabian, Zielinski; Lozano, Mertens, Insigne; Osimhen. All.: Gattuso. GENOA (3-5-2): Marchetti; Goldaniga, Masiello, Biraschi; Zappacosta, Lerager, Badelj, Zajc, Pellegrini; Pjaca, Destro. All.: Maran. (Agg. di Mauro Mantegazza)

NAPOLI GENOA: GATTUSO CONTRO MARAN

Per la diretta di Napoli Genoa, vogliamo ora mettere sotto ai riflettori anche gli allenatori chiamati in causa oggi, per la seconda giornata di campionato. A fare gli onori di casa oggi infatti sarà Gennaro Gattuso, punto di riferimento non solo tecnico, ma anche umano dello spogliatoio azzurro. Arrivato nel capoluogo campano solo lo scorso dicembre, il tecnico calabrese ha saputo risollevare una rosa in piena crisi, portandola ad alti traguardi e a grandi risultati (ricordiamo la Coppa Italia vinta solo poche settimane fa): e per questa stagione le ambizioni non sono meno importanti. Va poi detto che Gattuso e i suoi hanno certo iniziato con il piede giusto questa nuova stagione della Serie A, visto il comodo 2-0 contro il Parma al debutto: certo c’è voglia di riconfermarsi anche oggi con il Genoa di Rolando Maran. Il quale pure ha ben esordito sulla panchina del Grifone, andando a strappare i tre punti nella prima giornata contro il Crotone: di certo dopo il 4-1 segnato contro i rossoblu, il tecnico di Trento come i liguri vogliono fare ancora bene, pur contro un rivale di grandissimo livello come sono gli azzurri. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Si gioca tra poco Napoli Genoa, una partita che il Grifone non vince da parecchio: por trovare l’ultima affermazione rossoblu dobbiamo tornare addirittura a un 3-2 nel gennaio 2012, mentre se volessimo considerare solo le gare disputate al San Paolo dovremmo fare un salto indietro al periodo compreso tra settembre 2007 e settembre 2009. Le due squadre erano salite insieme in Serie A, e nelle prime cinque sfide il Genoa di Gian Piero Gasperini aveva sempre vinto: due di queste affermazioni erano maturate a Napoli, la più recente nel febbraio 2009 grazie al gol che Bosko Jankovic aveva messo a segno al 69’ minuto. Da quel momento però i liguri hanno avuto ben poco da festeggiare: vero che hanno pareggiato le ultime due gare al San Paolo, ma non sono più riusciti a festeggiare un successo. Nel marzo di due anni fa a decidere era stato il gol di Raul Albiol, per l’ultima vittoria interna dei partenopei; era stata la quarta vittoria consecutiva, in casa, che il Napoli aveva timbrato iniziando la serie nel gennaio 2015 in virtù di una doppietta di Gonzalo Higuain (il secondo gol era arrivato su rigore) inframmezzata dal temporaneo pareggio di Iago Falque. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA NAPOLI GENOA: LA PARTITA DI OSIMHEN!

Napoli Genoa si gioca in diretta dallo stadio San Paolo: alle ore 15:00 di domenica 27 settembre lo stadio San Paolo ospita la partita valida per la 2^ giornata del campionato di Serie A 2020-2021. Strano a dirsi, in questo momento è uno scontro al vertice: certo c’è stato un solo turno prima di questo, ma intanto entrambe le squadre hanno vinto all’esordio. Era atteso il successo del Napoli che, identico a quello della passata stagione nel suo undici iniziale, ha fatto il colpo a Parma ripartendo dai suoi veterani Mertens e Insigne, assestando già un primo colpo alla sua stagione. Ha invece sorpreso il Genoa: aveva un impegno non osticissimo ospitando il Crotone neopromosso, ma intanto ha dato prova di una grande potenza offensiva segnando quattro gol e portando a casa un possibile incrocio per la salvezza. Aspettiamo allora che prenda il via la diretta di Napoli Genoa: intanto possiamo fare una rapida valutazione sulle scelte che potranno operare i due allenatori, leggendo insieme nel dettaglio le probabili formazioni.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI GENOA

Tutta la rosa a disposizione per Gennaro Gattuso, che in Napoli Genoa potrebbe dare spazio al 4-3-3: significherebbe lasciare nuovamente in panchina Osimhen, per dare nuovamente una maglia a Mertens come centravanti tattico. Ai lati del belga la conferma di Lorenzo Insigne e il potenziale inserimento di Politano, che stavolta appare favorito su Lozano. A centrocampo Fabian Ruiz e Zielinski dovrebbero accompagnare la regia di Demme, in difesa si rivede Mario Rui che è pronto a riprendersi la maglia da terzino sinistro con Di Lorenzo sull’altro versante, poi spazio a Manolas e Koulibaly davanti a Ospina.

Maran potrebbe puntare su un 3-5-2 vista l’assenza di Criscito: avanzano la loro posizione Ghiglione e Zappacosta, dentro un centrale in più con Goldaniga stretto tra Biraschi e Andrea Masiello, a centrocampo da valutare Sturaro che eventualmente sarebbe sostituito da Badelj, pronto a fare il regista tra due mezzali che dovrebbero essere Lerager e Zajc. Lo sloveno arretra di qualche passo, lasciando il compito di occupare la zona offensiva a Destro e Pandev, che torna ancora da ex al San Paolo. Dalla panchina sia Schone che Pjaca, attenzione al croato che ha già segnato all’esordio e potrebbe essere l’uomo in più in questa stagione.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha indicato le sue quote per un pronostico su Napoli Genoa: la squadra favorita è naturalmente quella partenopea, la cui vittoria è regolata dal segno 1 e porta in dote una vincita corrispondente a 1,30 volte la puntata con questo bookmaker. Già il segno che identifica il pareggio ha un valore decisamente superiore, ovvero 5,25 volte quanto messo sul piatto; l’ipotesi del successo ligure, per il quale dovrete puntare sul segno 2, vi farebbe guadagnare 9,25 volte l’importo che avrete giocato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA