Diretta/ Napoli Juventus (risultato finale 2-1): Kean errore fatale: decide Koulibaly

- Claudio Franceschini

Diretta Napoli Juventus streaming video DAZN: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata di Serie A, è big match allo stadio Maradona.

Cuadrado Ospina Juventus Napoli twitter 2021 1 640x300
Diretta Napoli Juventus, Serie A 3^ giornata (da Twitter)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS (RISULTATO FINALE 2-1) KEAN ERRORE FATALE: DECIDE KOULIBALY

Tempo di cambi per i due allenatori, Spalletti al 27′ della ripresa è costretto a rinunciare a Insigne, che lamenta un problema al ginocchio e viene sostituito da Zielinski, mentre Allegri inserisce Ramsey al posto di McKennie, mentre alla mezz’ora Fabian Ruiz sfiora l’eurogol raccogliendo una respinta di pugno di Szczesny. Dentro anche Kean al posto di Morata al 37′ e al 40′ proprio l’attaccante, reduce da una doppietta in azzurro, è lo sciagurato protagonista del gol del sorpasso del Napoli. Su cross da calcio d’angolo, inspiegabilmente Kean tenta un appoggio di testa per Szczesny che si trasforma in una velenosa deviazione sotto misura: il portiere polacco fa il miracolo ma da due passi Koulibaly appoggia in rete quello che sarà il gol della vittoria, blindata dai partenopei dopo 5′ di recupero: Napoli a punteggio pieno in testa alla classifica, secondo ko consecutivo per la Juve che resta a un punto. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Napoli Juventus è su DAZN: quest’anno infatti i diritti per trasmettere il campionato di Serie A, come abbiamo visto nelle precedenti giornate, sono della piattaforma sbarcata in Italia qualche anno fa, e dunque solo gli abbonati al servizio potranno assistere a questa partita della 3^ giornata. sarà in realtà una visione in diretta streaming video, o magari su una smart tv dotata di connessione a internet; ricordiamo che tre partite per turno sono anche sulla televisione satellitare, ma non è questo il caso.

POLITANO PUNISCE SZCZESNY

Il Napoli inizia il secondo tempo con Ounas in campo al posto di Elmas. I partenopei hanno in mano la manovra, su un affondo di Di Lorenzo non c’è nessuno in area ad inserirsi, poi all’8′ si infrange sulla barriera una punizione di Insigne dalla lunga distanza. E’ proprio il numero 10 azzurro a propiziare il gol del pareggio: classico “tiro a giro” del capitano del Napoli sul quale Szczesny interviente smanacciando malamente, il pallone resta nella disponibilità di Politano che piazza il pallone in rete, ancora un errore per il portiere polacco dopo quelli di Udine. La Juve comunque c’è, al 14′ pericoloso McKennie con una rasoiata in diagonale che esce a lato di pochi centimetri. (agg. di Fabio Belli)

INSIGNE, CHE RISCHIO!

La Juventus arriva all’intervallo mantenendo il vantaggio di misura in casa di un Napoli che ha commesso davvero troppi errori di misura. Al 31′ Elmas stende Kulusevski per evitare l’ennesima ripartenza bianconera e rimedia un cartellino giallo, poi al 37′ Szczesny neutralizza un tocco di Elmas deviato da Chiellini. Come detto il Napoli sbaglia tanto e al 43′ ci si mette anche Insigne con un retropassaggio di testa che manda in porta Kulusevski, che viene però bloccato da Ospina. Ammonito anche Locatelli prima dell’intervallo, al momento decisivo il gol di Alvaro Morata allo stadio Diego Armando Maradona.

PARTENOPEI IN DIFFICOLTA’

Partenopei in difficoltà, la squadra di Spalletti fatica ad organizzare una reazione e soprattutto a creare occasioni da gol dopo l’errore di Manolas e il vantaggio juventino di Morata. Al 18′ non si chiude una combinazione tra Insigne e Osimhen, al 21′ Locatelli mura una conclusione di Politano, innescato da Anguissa. Al 25′ lo stesso Politano non arriva su un traversone di Mario Rui, in precedenza la Juve aveva bucato di nuovo la difesa azzurra, stavolta però in fuorigioco. Il fraseggio orizzontale degli uomini di Spalletti non trovano sbocchi e la Juventus per ora gestisce d’autorità il vantaggio. (agg. di Fabio Belli)

MANOLAS SBAGLIA, MORATA CASTIGA!

Il Napoli parte aggressivo e già al 1′ il Napoli è pericoloso con Politano che anticipa Luca Pellegrini su cross di Insigne, calciando di poco alto. La Juventus attende ma all’11’ passa in vantaggio grazie a un clamoroso errore di Manolas: il greco si fa soffiare il pallone da Morata che, a tu per tu con Ospina, appoggia comodamente il pallone in rete. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Politano, Elmas, Insigne; Osimhen. A disposizione: Marfella, Idasiak, Malcuit, Juan Jesus, Lozano, Rrhamani, Zielinski, Ounas, Petagna, Zanoli. All. Spalletti. Juventus (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini; Pellegrini; McKennie, Locatelli, Rabiot; Kulusevski, Morata, Bernardeschi. A disposizione: Pinsogio, Perin, De Ligt, Ramsey, Kean, Rugani, De Winter, Soule, Miretti. All. Allegri. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS: SI COMINCIA!

Pochissimi minuti al big-match Napoli Juventus, per presentare la grande sfida diamo uno sguardo alle statistiche che ci ricordano come l’inizio del nuovo campionato di Serie A sia stato diametralmente opposto per partenopei e bianconeri. Il nuovo Napoli di Luciano Spalletti ha debuttato con due vittorie su due partite, dunque ha 6 punti in classifica e una differenza reti pari a +3 grazie a quattro gol segnati a fronte di uno solo subito. Tutto in salita invece il ritorno di Massimiliano Allegri alla Juventus: un pareggio e una sconfitta, un solo punto in classifica, due gol segnati a fronte di tre subiti e una differenza reti che è logicamente pari a -1. Adesso però basta parole e numeri, perché sarà il campo a parlare: la partita comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA NAPOLI JUVENTUS: GLI ALLENATORI

L’incrocio più interessante nella diretta di Napoli Juventus potrebbe essere quello tra i due allenatori: Luciano Spalletti sfida Massimiliano Allegri in un ideale derby toscano delle panchine, una lotta tra due tecnici sanguigni e “veraci” che nel corso delle loro carriere hanno fatto parecchio. Allegri è tornato alla Juventus dopo due anni di pausa, e ha già capito che ripetere quel quinquennio sarà particolarmente difficile: tra il 2014 e il 2019 ha vinto cinque scudetti e quattro Coppe Italia, ci ha aggiunto una Supercoppa e ha portato i bianconeri a giocare due finali di Champions League, diventando anche il primo allenatore nella storia del calcio italiano a vincere cinque campionati e quattro Coppe in serie, con quattro doppiette consecutive.

Il grande ciclo di Spalletti è quello con la Roma, tra il 2005 e il 2009: proprio dopo una sconfitta interna contro la Juventus aveva rassegnato le dimissioni, tornando in giallorosso dopo essere passato dallo Zenit. È stato il più fiero rivale dell’Inter strappandole coppe e Supercoppe, ha trasformato Francesco Totti in un centravanti devastante e poi ha portato i nerazzurri a riconquistare la Champions League. A Napoli ha iniziato con due vittorie in due partite: comanda la classifica di Serie A e lo scudetto può davvero sognarlo, poi il tempo sarà giudice supremo… (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Eccoci in vista della diretta di Napoli Juventus, match della 3^ giornata della serie A ma che pure vanta una storia antichissima e davvero ben ricca. Basti solo ricordare che dal 1926 a oggi le due formazioni si sono affrontate a viso aperto in ben 176 occasioni e che mai i campani hanno incontrato altri club più volte nella loro storia. Il bilancio complessivo pure ci racconta oggi di 43 vittorie degli azzurri e 84 successi della Vecchia Signora con pure 49 pareggi.

Vale poi la pena analizzare nel dettaglio i testa a testa più recenti tra le due squadre. Negli ultimi dieci incontri, registrati dal 2017 a oggi (e dove spiccano anche due finali, di Coppa italia nel 2020, vinta dagli azzurri e di Supercoppa nel 2021 vinta dai bianconeri), emergono invece sei vittorie per il club piemontese e 4 affermazioni dei campani: nella scorsa stagione di Serie A fu pure un successo per parte per gli allora padroni di casa. (agg Michela Colombo)

NAPOLI JUVENTUS: BIG MATCH AL MARADONA!

Napoli Juventus, in diretta dallo stadio Diego Armando Maradona, si gioca alle ore 18:00 di sabato 11 settembre: straordinario appuntamento nella 3^ giornata di Serie A 2021-2022, un big match che può anche valere lo scudetto anche se naturalmente arriva troppo presto per dirlo. Le due squadre hanno iniziato in maniera opposta la loro stagione: se infatti il Napoli ha sfruttato il calendario battendo Venezia e Genoa, pur faticando in entrambi i casi e dovendo ancora sistemare qualcosa, la Juventus avendo gare abbordabili allo stesso modo ha ottenuto un solo punto, prima facendosi rimontare due gol dall’Udinese e poi addirittura perdendo in casa contro l’Empoli.

Si torna inevitabilmente a quel 2015 in cui Massimiliano Allegri era partito malissimo, e all’inizio del torneo aveva anche perso a Napoli; alla fine aveva vinto quello scudetto ma qui le cose potrebbero essere diverse, di sicuro Luciano Spalletti ha la grande occasione di mandare un diretto rivale a -8 e cercherà di non farsela sfuggire. Noi vedremo ora come andranno le cose nella diretta di Napoli Juventus ma intanto, aspettando che la partita si giochi, facciamo anche qualche rapida valutazione sui temi principali a cominciare dalla lettura delleprobabili formazioni, con dubbi e certezze da parte dei due allenatori.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI JUVENTUS

In Napoli Juventus entrambi gli allenatori devono affrontare situazioni complesse: certo sorride maggiormente Spalletti, perché Osimhen si è visto ridurre la squalifica e dunque giocherà titolare, alle sue spalle pronto Elmas in caso di forfait di Zielinski con Lorenzo Insigne a sinistra e il ballottaggio Lozano-Politano a destra. In mezzo ci sono Lobotka e Fabian Ruiz, poi difesa confermata con Manolas-Koulibaly e Di Lorenzo e Mario Rui sulle fasce; in porta dovrebbe aver recuperato Ospina, che prenderà il posto dell’infortunato Meret, risolvendo così una delicata situazione legata al ruolo.

La nuova tegola della Juventus si chiama Federico Chiesa: out anche lui, a questo punto Allegri manderà in campo Kulusevski come laterale destro con Bernardeschi sull’altro versante, oppure potrebbe avanzare Cuadrado (reduce però dalla trasferta per le qualificazioni Mondiali) con De Sciglio terzino destro. In porta andrà Szczesny, davanti a lui Bonucci e De Ligt favoriti; a sinistra prova Alex Sandro, in caso di condizione al ribasso spazio a Luca Pellegrini; Locatelli e Rabiot formeranno la coppia di centrocampo, il tandem offensivo sarà formato da Morata e Kean con Dybala dalla panchina, e Kulusevski alternativa anche per questa zona.

QUOTE E PRONOSTICO

Per un pronostico su Napoli Juventus possiamo consultare le quote ufficiali che sono state fornite dall’agenzia Snai: andando a leggere il quadro delle quote, scopriamo che il segno 1 per la vittoria dei padroni di casa vale 2,40 volte quanto messo sul piatto, mentre il segno X che regola il pareggio porta in dote un guadagno corrispondente a 3,55 volte la vostra giocata. Il segno 2, sul quale bisognerà puntare per il successo degli ospiti, garantisce con questo bookmaker una vincita che equivale a 2,80 volte l’importo investito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA