Diretta/ Perugia Livorno (risultato finale 1-0) streaming DAZN: i Grifoni resistono

- Mauro Mantegazza

Diretta Perugia Livorno streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live per la partita al Curi (Serie B)

Perugia
Diretta Perugia Empoli (Foto LaPresse)

DIRETTA PERUGIA LIVORNO (RISULTATO FINALE 1-0): I GRIFONI RESISTONO

Il Perugia coglie tre punti fondamentali nel suo cammino verso i play off e inguaia sempre di più un Livorno ormai staccato in coda alla classifica della Serie B. Nervi tesi negli ultimi minuti della sfida allo stadio Renato Curi, i biancorossi provano a mantenere il vantaggio e arrivano ammonizioni per Viviani, Carraro e Pallecchi da una parte e dall’altra. Il Livorno tenta il tutto per tutto e un colpo di testa di Braken nel recupero è l’ultima occasione non sfruttata per gli ospiti, mentre il Perugia chiude il match provando a pungere in contropiede con Buonaiuto. Finisce 1-0 e la vittoria pesa sulla classifica di entrambe le squadre, nel bene e nel male. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Perugia Livorno viene trasmessa sul canale DAZN 1, che trovate al numero 209 del decoder di Sky per gli abbonati che abbiano attivato questa possibilità. Altrimenti, si potrà naturalmente attivare l’applicazione DAZN su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone per usufruire della diretta streaming video su questa piattaforma che per il secondo anno consecutivo detiene i diritti per le partite del campionato di Serie B.

AMMONITO AGAZZI

Il Livorno prova ad iniziare con maggiore aggressività il secondo tempo a caccia del pareggio. Al 7′ Vicario esce temerario di pugno su un angolo labronico, poi al 10′ ferma Murilo in uscita ma l’azione era viziata da fuorigioco. Il Perugia riesce a uscire dalla sua metà campo con maggiore difficoltà, al 17′ Nicolussi Caviglia prova a mettere in difficoltà la difesa amaranto con un tiro cross insidioso ma che non produce frutti. Al 20′ primo cambio della partita per i padroni di casa, con Cosmi che inserisce Carraro al posto di Konate, quindi giallo per Agazzi per un fallo su Mazzocchi. Non cambia il risultato allo stadio Renato Curi col Perugia sempre avanti 1-0 sul Livorno grazie alla rete siglata da Melchiorri al 29′ del primo tempo. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA MELCHIORRI!

Al 29′ il Perugia si porta in vantaggio grazie a Melchiorri: lancio ben calibrato da Nicolussi Gaviglia e colpo di testa del giocatore dei Grifoni che sblocca il risultato. Il Livorno accusa il colpo ma il Perugia non riesce ad approfittare del momento di sbandamento degli avversari, mancando un paio di interessanti ripartenze. E al 43′ è Murilo a creare un pericolo per la porta di Vicario, che è comunque attento sul colpo di testa dell’avversario. Ma il Perugia arriva comunque all’intervallo in vantaggio di misura sul Livorno. (agg. di Fabio Belli)

INIZIO VIVACE

Perugia subito pericoloso dopo 3′ con un colpo di testa di Melchiorri, quindi Agazzi evita problemi uscendo su Murilo in un uno contro uno. Al 7′ Plizzari neutralizza una conclusione dal limite di Falcinelli, mentre al 9′ ci prova di testa Mazzocchi, che manda il pallone di poco alto su cross di Nzita. Al 16′ il primo ammonito della partita è Gyomber per un duro intervento su Porcino, quindi al 19′ viene deviata in angolo dalla barriera una punizione che Viviani aveva calciato comunque da distanza ragguardevole. Al 22′ Murilo rientra e calcia col destro provando a sorprendere Vicario, ma senza fortuna. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Perugia Livorno comincia, e Serse Cosmi ritrova oggi il popolo del Renato Curi: l’ultima volta in cui il tecnico perugino ha allenato il Grifone nel suo stadio era il 16 giugno 2004, spareggio promozione/retrocessione e sconfitta maturata per effetto del gol di Enrico Fantini, che aveva lanciato una Fiorentina poi capace di salire in Serie A. L’ultima vittoria è invece quella contro l’Ancona, partita risolta da Jay Bothroyd: con tre successi consecutivi il Perugia era riuscito a confermare il suo posto in classifica andando appunto a giocare la doppia sfida con i viola, che arrivavano dalla Serie B. Un esperimento sulla scia di quanto succede in Germania, durato solo un anno per ridurre il numero delle squadre presenti nel torneo cadetto; 15 anni e mezzo dopo Cosmi ritrova l’abbraccio della sua folla ma sa di non potersi permettere troppi sentimentalismi, perché la sua squadra deve vincere per tornare in zona playoff. Dunque mettiamoci comodi e stiamo a vedere quello che succederà: ecco le formazioni ufficiali, finalmente la diretta di Perugia Livorno prende il via! PERUGIA (4-4-2): Vicario; Rosi, Nzita, Gyomber, Mazzocchi; Angella, Konate, Falzerano, Nicolussi Caviglia; Falcinelli, Melchiorri. Allenatore: Serse Cosmi LIVORNO (4-3-1-2): Plizzari; Gonnelli, Bogdan, Gasbarro, Porcino; Del Prato, Viviani, D. Agazzi; Rocca; Braken, Murilo. Allenatore: Paolo Tramezzani (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

I tanti precedenti di Perugia Livorno ci parlano anche di sfide andate in scena negli anni Settanta, e del Grifone come squadra che ha dominato la scena: nelle ultime dieci partite infatti la formazione umbra si è imposta in cinque occasioni tra cui le ultime tre uscite, il Livorno può schierare soltanto un 4-1 che era maturato nel terzo turno della Coppa Italia 2012-2013. L’ultima vittoria casalinga del Perugia, nel marzo di un anno fa, era stata determinata dalle reti di Valerio Verre (doppietta con secondo gol su rigore) e Marco Carraro prima della marcatura di Gabriele Gori; al Renato Curi il Livorno non fa punti da cinque anni, quando la sfida nel finale del campionato di Serie B era terminata 1-1 con Fabinho che aveva risposto al vantaggio labronico timbrato da Enej Jelenic. Per trovare l’ultima vittoria del Livorno in terra umbra dobbiamo risalire fino al febbraio 1970, e anche qui stiamo parlando di un torneo cadetto: in panchina per i toscani c’era il grande Armando Picchi, a decidere la partita era stato un autogol di Bruno Bacchetta al 70’ minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Perugia Livorno, diretta dall’arbitro Prontera, si gioca alle ore 21.00 di questa sera, lunedì 27 gennaio 2020, e costituisce dunque il posticipo della ventunesima giornata del campionato di Serie B. Allo stadio Renato Curi in Perugia Livorno scenderanno in campo due formazioni che hanno obiettivi stagionali decisamente diversi. Gli umbri non stanno entusiasmando, ma con 27 punti fanno comunque parte del folto gruppo di squadre che possono puntare alla zona playoff, che sarà certamente anche l’obiettivo di un Perugia reduce però dalla sconfitta sul campo del Chievo, a causa della quale è cominciato male il girone di ritorno per Serse Cosmi. A proposito della scorsa giornata, il Livorno di Paolo Tramezzani è reduce dal pareggio per 4-4 nella pazza partita contro l’Entella che ha lasciato grandi rimpianti ai toscani, che avevano la vittoria a portata di mano e invece si sono dovuti accontentare di un pareggio che serve poco al fanalino di coda con appena 13 punti. Il Livorno comunque è vivo e cercherà di dimostrarlo anche a Perugia…

PROBABILI FORMAZIONI PERUGIA LIVORNO

Possiamo adesso prendere in considerazione le probabili formazioni per Perugia Livorno. Serse Cosmi dovrebbe schierare i padroni di casa umbri con il modulo 3-5-2: squalificato Falasco, ecco Sgarbi, Angella e Carraro nella difesa a tre davanti al portiere Vicario. A centrocampo folto reparto a cinque che potrebbe vedere Mazzocchi, Dragomir, Konate, Falzerano e Nzita da destra a sinistra, mentre la coppia d’attacco in assenza di Iemmello potrebbe vedere confermati Falcinelli e Buonaiuto. Per il Livorno di Paolo Tramezzani invece si può disegnare un modulo 4-3-3 con Plizzari fra i pali, protetto dalla difesa a quattro formata da Delprato, Bogdan, Boben e Porcino. A centrocampo possibile terzetto formato da Agazzi, Luci e Rocca, mentre nel tridente d’attacco potremmo vedere Marras e Murilo ai fianchi del centravanti Braken.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo al pronostico su Perugia Livorno, basandoci sulle quote fornite dall’agenzia Snai. Favoriti naturalmente i padroni di casa: il segno 1 è quotato a 1,80. Si sale poi a quota 3,40 in caso di segno X e fino a 4,75 volte la posta in palio in caso di vittoria del Livorno per chi avrà creduto nel segno 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA