DIRETTA/ Pesaro Sassari (risultato finale 82-107) video streaming tv: Sassari vola

- Claudio Franceschini

Diretta Pesaro Sassari streaming video tv: orario e risultato live della partita che si gioca alla Vitrifrigo Arena ed è valida per la 19^ giornata del campionato di basket Serie A1.

Sassari basket
Diretta Strasburgo Sassari, basket Champions League gruppo A (FotoLaPresse)

DIRETTA PESARO SASSARI (FINALE 82-107): SASSARI VOLA

Si è chiusa la sfida a ritmi offensivi altissimi, Sassari supera abbondantemente il muro dei 100 punti chiudendo con una vittoria per 82-107 sul campo di Pesaro. 29 punti per Pierre, 16 per Vitali e 14 per Bilan tra le fila dei sardi che sono stati trascinati dai loro tre migliori realizzatori ma anche da una prova di sostanza di tutto il collettivo, mentre a Pesaro non sono bastati i 18 punti di Pusica e i 15 di Eboua. Con questo successo Sassari consolida il secondo posto in classifica e resta nella scia della Virtus Bologna capolista, Pesaro è sempre ultima e staccata, senza riuscire a dare continuità alla vittoria contro la Fortitudo Bologna che aveva interrotto per i marchigiani una serie di 16 sconfitte consecutive. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto non sarà possibile assistere alla diretta tv di Pesaro Sassari, che non viene trasmessa sui canali del nostro Paese; resta comunque valido l’appuntamento con dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone perché tutti gli abbonati alla piattaforma Eurosport Player potranno seguire in diretta streaming video questa partita, così come tutte le altre del campionato. Ricordiamo poi il sito www.legabasket.it, sul quale potrete trovare tutte le informazioni utili come la classifica, il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori sul parquet.

DILAGANO I SARDI

Il Banco di Sardegna Sassari sembra avere ormai in pugno il match in casa della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. 63-89 il risultato alla fine del terzo quarto in favore dei sardi, con i marchigiani che portano Pusica a 18 punti personali, che non bastano però ad arginare un ritmo offensivo degli avversari che resta forsennato. Pierre arriva a sfondare la barriera dei 20 personali con 23 punti messi a segno, 16 punti messi a segno anche da Vitali ma la Dinamo con il parziale di 19-36 imposto nel terzo quarto ha letteralmente schiantato le velleità di recupero di Pesaro, preparandosi ora ad un ultimo quarto di tranquilla gestione di ben 26 punti di vantaggio. (agg. di Fabio Belli)

LA DINAMO TIENE

Tiene la Dinamo Sassari in casa della Victoria Libertas Pesaro e all’intervallo il vantaggio della formazione sarda passa da 6 a 9 punti. I padroni di casa con Pusica a 11 punti e Williams a 10 punti personali portano due uomini in doppia cifra a metà gara, ma non basta contro un Banco di Sardegna dilagante in attacco, con 12 punti per Bilan e 11 per Pierre ma anche con una prova collettiva di assoluto rilievo che non ha permesso a Pesaro di riportarsi a ridossi nel punteggio, nonostante il parziale di 25-28 nel secondo quarto avesse portato i ritmi realizzativi dei padroni di casa al livello di quelli degli avversari. (agg. di Fabio Belli)

SARDI GIA’ A +6

Ottima partenza per il Banco di Sardegna Sassari in casa della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Già 6 punti di vantaggio per la Dinamo che ha chiuso sul 19-25 il primo quarto in casa della Victoria Libertas. Funzionano bene le manovre offensive di Sassari con 7 punti per Pierre e 6 per Bilan e Spissu, mentre ai padroni di casa non bastano 5 punti a testa realizzati da Zanotti e Williams, con la difesa della formazione marchigiana che non riesce ad arginare le trame di una formazione ospite che sta puntando sul collettivo per mettere in discesa la partita. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Siamo arrivati al momento della palla a due di Pesaro Sassari. La vittoria che il Banco di Sardegna ha ottenuto domenica scorsa contro Varese ha portato a Dyshawn Pierre qualche record nel nostro campionato: nello specifico stiamo parlando dei tiri liberi realizzati (8), i falli subiti (8), i rimbalzi difensivi (11) e la valutazione, che è stata di 40. Da questo punto di vista il record stagionale appartiene ancora a Josh Mayo, proprio di Varese, che ha ottenuto 43 a Trieste; alle sue spalle Henry Sims e Adrian Banks, mentre a quota 40 insieme a Pierre (e John Brown) troviamo anche il sassarese Dwayne Evans, che aveva ottenuto questo score contro Cremona. Adesso è arrivato il momento di metterci comodi e stare a vedere quello che ci dirà il parquet della Vitrifrigo Arena, perché finalmente siamo pronti a lasciare che le due squadre entrino in campo e ad assistere all’interessante diretta di Pesaro Sassari, che comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

LA PRIMA VITTORIA DELLA VUELLE

Come già detto, Pesaro Sassari arriva ad una settimana di distanza dalla prima, clamorosa vittoria in campionato di una Vuelle che aveva chiuso il girone di andata con 0 successi in 16 partite, ma incredibilmente è stata capace di violare il PalaDozza e battere la Fortitudo Bologna. Una gara condotta dall’inizio dalla fine, nella quale Pesaro ha rischiato la beffa finale: il quarto periodo ha fatto registrare il punteggio di 26-18 ma nonostante questo gli adriatici hanno vinto, anche se Jaylen Barford ha avuto qualche problema nel sigillare i due punti dalla lunetta. MVP di serata è stato Troy Williams: alla quinta partita con la Vuelle ha infilato 17 punti, 6 rimbalzi, 3 assist e 3 recuperi ottenendo 18 di valutazione, un dato abbassato nettamente dal brutto 0/7 dall’arco. In doppia cifra anche Vasa Pusica (15), Leonardo Totè (12) e il già citato Barford che ha chiuso tirando male (5/18) e con 12 punti, due errori ai liberi ma se non altro anche due centri che hanno permesso a Pesaro di condurre in porto la vittoria. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PARTITA DI ANDATA

Nella partita di andata, disputata il 29 settembre, Pesaro Sassari non aveva avuto storia: la Dinamo si era imposta con un netto 99-79 allungando nel secondo periodo, chiuso con il risultato di 30-15, e poi gestendo la situazione nel secondo tempo. Troppo ampia la distanza tecnica e di roster tra le due squadre, la Vuelle aveva retto giusto nel primo periodo ma poi aveva subito la mareggiata del Banco di Sardegna che aveva tirato con il 42,9% dall’arco e mandato sei giocatori in doppia cifra. Prova solidissima di un Dwayne Evans da 20 punti e 9 rimbalzi, ottimo Stefano Gentile (14 punti con 5/7) e sugli scudi anche Jamel McLean (13), Michele Vitali, Curtis Jerrells (11 a testa) e DyShawn Pierre (10). A Pesaro non erano bastati i 27 punti di uno straripante Federico Mussini, 8/12 dal campo e 5/7 nelle triple, né gli 11 punti di Zach Thomas: la Vuelle aveva pagato anche la serata pessima di Jaylen Barford, che aveva segnato 8 punti tirando 2/16 e si era solo parzialmente riscattato con 6 assist. Vedremo se questa sera il copione sarà simile o Pesaro, sulle ali dell’entusiasmo, farà un altro tipo di partita. (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE DEL MATCH

Pesaro Sassari si gioca in diretta dalla Vitrifrigo Arena, alle ore 18:00 di domenica 19 gennaio: la partita è valida per la 19^ giornata nel campionato di basket Serie A1 2019-2020. Quasi un testa-coda, perché la Vuelle si trova in ultima posizione in classifica e staccatissima dalla concorrenza mentre il Banco di Sardegna, dopo aver vinto in volata contro Varese, continua la sua marcia di inseguimento alla Virtus Bologna che, già battuta nella gara di andata, ha solo una partita di vantaggio. La Carpegna Prosciutto tuttavia spera nel miracolo: intanto la Dinamo è stata impegnata in Champions League nel corso della settimana e potrebbe avere lasciato per strada energie importanti, in più domenica scorsa gli adriatici hanno fatto il colpo grosso espugnando il PalaDozza, e puntano a ripetersi. Vedremo allora quello che succederà nella diretta di Pesaro Sassari; mentre aspettiamo la palla a due possiamo provare a presentare i temi principali legati a questa sfida.

DIRETTA PESARO SASSARI: RISULTATI E CONTESTO

In Pesaro Sassari la grande favorita è naturalmente la squadra sarda, che punta a vincere tutto: già messa in bacheca la Supercoppa, il Banco di Sardegna tra poco meno di un mese sarà impegnato proprio alla Vitrifrigo Arena in Coppa Italia (competizione già vinta cinque anni fa) e ovviamente, a parte la Champions League, il grande obiettivo rimane quello dello scudetto, solo sfiorato lo scorso giugno. Da questo punto di vista Gianmarco Pozzecco sa bene che le risposte dovranno arrivare soltanto in primavera, ma intanto arrivare ai playoff con il primo posto nella griglia non sarebbe affatto male; Pesaro ha chiaramente altri problemi e la sua salvezza rimane una chimera, ma la Vuelle ha aperto il girone di ritorno facendo quello che nessuno si aspettava perché, dopo un record di 0-16 all’andata, la squadra ha clamorosamente battuto la Fortitudo Bologna in trasferta, rendendo se non altro più saporita la lotta per non retrocedere anche perché le rivali hanno perso. Chiaramente un colpo isolato non può fare la differenza, ma adesso se non altro gli adriatici hanno capito di potersela giocare: vedremo allora se riusciranno a farlo anche oggi contro la finalista dell’ultimo campionato…



© RIPRODUZIONE RISERVATA