Diretta/ Pisa Venezia (risultato finale 2-2) DAZN: Forte pareggia dal dischetto!

- Mauro Mantegazza

Diretta Pisa Venezia streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie B per la 36^ giornata (oggi 4 maggio).

Venezia
I giocatori del Venezia (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA PISA VENEZIA (RISULTATO 2-2): TRIPLICE FISCHIO

All’Arena Garibaldi-Stadio Romeo Anconetani il Pisa ed il Venezia non vanno oltre un pareggio per 2 a 2. Nel primo tempo i padroni di casa cominciano bene la sfida ma perdono quasi subito per infortunio Caracciolo, rimpiazzato da De Vitis già al 16′. Gli ospiti collezionano diverse opportunità fallite per spezzare l’equilibrio ed i nerazzurri riescono invece a passare in vantaggio verso il 37′ grazie al calcio di rigore trasformato da Marconi e concesso per fallo di Ricci su Vido. Lo stesso Vido è poi a sua volta costretto a lasciare il campo per infortunio venendo sostituito da Sibilli al 40′ ed il Pisa trova comunque il gol del raddoppio al 42′ per merito di Marsura. Nel secondo tempo la gara rimane in bilico per diversi minuti senza registrare occasioni particolarmente degne di nota a parte la rete non convalidata a Forte per fuorigioco al 49′. Nell’ultima parte dell’incontro i veneti pareggiano al 77′ per merito del gol siglato da Maleh e nel recupero al 90’+2′ Forte completa la rimonta trasformando un calcio di rigore concesso per fallo di mano di Siega. Espulso inoltre il capitano dei toscani Gucher per proteste con un rosso diretto al 90’+4′. Il punto conquistato in questo trentaseiesimo turno del campionato cadetto permette rispettivamente al Pisa di salire a quota 45 nella classifica della Serie B mentre il Venezia si porta a quota 57 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA PISA VENEZIA STREAMING VIDEO TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Il principale riferimento per la diretta di Pisa Venezia sarà naturalmente, come per tutte le partite del campionato di Serie B anche in questa stagione 2020-2021, la diretta streaming video fornita sulla piattaforma digitale DAZN – che detiene i diritti del campionato cadetto – per i propri abbonati. Per i non abbonati, siti e profili social delle due squadre saranno preziose fonti di informazioni.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il punteggio tra Pisa e Venezia è ancora saldamente bloccato sul 2 a 0 maturato nel primo tempo. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con l’ingresso di Felicioli al posto di Ricci tra le file del Venezia, gli arancioneroverdi sembrano credere di poter rimontare ma si vedono annullare un gol a Forte quando il suo colpo di testa del 49′ è stato vanificato dalla posizione di fuorigioco ravvisata dall’assistente. I suoi compagni Modolo al 52′ e Forte al 55′ non combinano poi niente di meglio. Intanto l’arbitro ha anche estratto un altro cartellino giallo per ammonire De Vitis al 51′ tra le file del Pisa. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Pisa e Venezia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 2 a 0. I minuti scorrono sul cronometro ed i toscani perdono prematuramente per infortunio Caracciolo, rimpiazzato da De Vitis, al 16′. I lagunari falliscono diverse opportunità per spezzare l’equilibrio cogliendo anche un palo con Dezi al 33′ sebbene siano i nerazzurri a passare in vantaggio verso il 37′ grazie al calcio di rigore trasformato da Marconi e concesso per fallo di Ricci su Vido, costretto a sua volta a lasciare il campo per infortunio in favore di Sibilli al 40′. Nel finale è Marsura a trovare il gol del raddoppio per il Pisa, capitalizzando sul tiro di Marconi respinto dal palo al 42′. Fino a questo momento il direttore di gara Daniel Amabile, proveniente dalla sezione di Vicenza, ha ammonito soltanto Caracciolo tra le file del Pisa. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Toscana la partita tra Pisa e Venezia è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro aono i padroni di casa guidati da mister D’Angelo a cercare di prendere in mano il controllo delle operazioni affacciandosi in zona offensiva quando la conclusione di Vido viene bloccata da Maenpaa tra i pali al 3′. Intanto l’arbitro ha estratto il primo cartellino giallo del match per ammonire Caracciolo al 10′ tra le file del Pisa. Ecco le formazioni ufficiali: PISA (4-3-1-2) – Gori; Birindelli, Meroni, Caracciolo, Lisi; Marin, Gucher, Mazzitelli; Marsura; Vido, Marconi. All.: D’Angelo. VENEZIA (4-3-3) – Maenpaa; Ferrarini, Modolo, Ceccaroni, Ricci; Crnigoj, Fiordilino, Dezi; Johnsen, Forte, Esposito. All.: P. Zanetti. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SI COMINCIA

Pisa Venezia ci aspetta, introduciamo allora la partita di Serie B allo stadio Arena Garibaldi della città toscana mediante i numeri statistici stagionali di toscani e veneti nella cadetteria. Per il Pisa di mister D’Angelo si contano 44 punti in classifica, frutto di dieci vittorie, quattordici pareggi e undici sconfitte, con una differenza reti pari a -5 per i nerazzurri della città della Torre Pendente, perché il Pisa ha segnato 46 gol ma ne ha pure incassati 51. Sicuramente sta facendo meglio il Venezia allenato da mister Zanetti, che è saldamente in zona playoff grazie a 56 punti in classifica, frutto di quindici vittorie, undici pareggi e nove sconfitte per i lagunari. La squadra del capoluogo veneto ha segnato 50 gol e ne ha invece 36 sul groppone, di conseguenza la differenza reti del Venezia è pari a un ottimo +14. Adesso però basta numeri e parole, perché a parlare con le azioni dovranno essere solo i protagonisti sul campo: Pisa Venezia ora comincia davvero! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PISA VENEZIA: LO STORICO

La diretta di Pisa Venezia ci consente di parlare adesso della storia delle due Repubbliche marinare… naturalmente in ambito calcistico e per la precisione facendo riferimento ai precedenti nel campionato di Serie B tra toscani e veneti. Pisa Venezia vanta ben venticinque precedenti nel campionato cadetto, con un bilancio favorevole ai nerazzurri toscani: dieci vittorie per il Pisa, otto pareggi e sette affermazioni per il Venezia, che di conseguenza è in svantaggio anche per quanto riguarda il numero dei gol segnati, 31 per il Pisa e 23 per i lagunari. Le differenze si fanno naturalmente ancora più nette se consideriamo solamente i dodici precedenti giocati in Serie B a Pisa, con otto vittorie per i padroni di casa a fronte di due pareggi e altrettanti successi esterni per il Venezia. Infine, dobbiamo naturalmente accennare anche alla partita d’andata del campionato in corso, giocata lunedì 4 gennaio 2021 a Venezia e terminata con un pareggio per 1-1 tra i padroni di casa veneti e gli ospiti pisani. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI OSPITI NON VOGLIONO FERMARSI!

Pisa Venezia, in diretta dallo stadio Arena Garibaldi della città toscana, si giocherà alle ore 14.00 di oggi pomeriggio, martedì 4 maggio 2021. Siamo giunti ormai alla trentaseiesima giornata di Serie B, che causa il precedente stop per Covid ha dovuto collocare questo turno infrasettimanale aggiuntivo, nel quale la diretta di Pisa Venezia potrebbe essere importante per entrambe le formazioni. I nerazzurri toscani padroni di casa sono reduci dalla sconfitta a Frosinone che ha bloccato il Pisa a quota 44 punti in classifica, da dove si può ancora sognare i playoff ma d’altro canto non si è nemmeno ancora del tutto al sicuro in ottica salvezza. Servirebbe una vittoria per stare tranquilli e provare a sognare in grande, ma il Venezia reduce dalla vittoria nel derby contro il Chievo non sarà l’avversario ideale.

I lagunari infatti sono quinti in classifica con 56 punti, cercano la migliore posizione possibile nella griglia playoff e coltivano ancora qualche speranza pure di lottare per la promozione diretta. Che cosa ci dirà Pisa Venezia per questi opposti obiettivi?

PROBABILI FORMAZIONI PISA VENEZIA

Andiamo adesso a prendere in considerazione le probabili formazioni per Pisa Venezia. I padroni di casa devono fare a meno dello squalificato Benedetti e mister D’Angelo nel suo 4-3-1-2 si affiderà dal primo minuto verosimilmente a Gori in porta; davanti a lui Birindelli, Caracciolo, Loria e Beghetto; a centrocampo potrebbero essere titolari Marin, De Vitis e Mazzitelli; in attacco invece Gucher agirà da trequartista alle spalle dei due attaccanti, Marconi e Vido oppure Sibilli. Nel Venezia invece è squalificato Aramu e Johnsen potrebbe prenderne il posto nel tridente d’attacco con Forte e Di Mariano. Per il resto, mister Zanetti potrebbe confermare gran parte dei titolari di sabato, turnover premettendo: Maenpaa in porta; Mazzocchi, Modolo, Ceccaroni e Ricci nella difesa a quattro; Crnigoj, Taugourdeau e Maleh a centrocampo.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Pisa Venezia in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. Regna l’equilibrio praticamente perfetto tra le tre possibili soluzioni: infatti il segno 2 per la vittoria esterna del Venezia è quotato a 2,75, mentre poi si sale a 2,85 volte la posta in palio, che è la quotazione offerta sia in caso di segno 1 sia in caso di segno X.

© RIPRODUZIONE RISERVATA