Diretta/ Reggio Emilia Cantù (finale 68-78) streaming tv: la chiude Cantù!

- Claudio Franceschini

Diretta Reggio Emilia Cantù streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la 13^ giornata nel campionato di basket Serie A1, squadre in campo alla Unipol Arena.

Reggio Emilia
Diretta Avtodor Saratov Reggio Emilia (da Facebook)

DIRETTA REGGIO EMILIA CANTÙ (FINALE 68-78): LA CHIUDE CANTU’!

L’Acqua San Bernardo Cantù chiude il match sul campo della Unahotels Reggio Emilia, vincendo nella serata di Santo Stefano in casa degli emiliani il match di Serie A di basket con il punteggio di 68-78. Lombardi a +10 con Johnson che ha chiuso a 15 punti personali, seguito dai 14 di Kennedy e Smith. A Reggio Emilia non è bastato poter contare sul miglior realizzatore della partita, 22 punti per Taylor seguito dai 14 di Elegar e i 13 di Bostic. Nel finale di partita proprio Taylor ha provato a lanciare Reggio Emilia verso la difficile rimonta, ma la difesa di Cantù ha retto bene con l’attacco che ha nel contempo alzato i ritmi: l’ultimo quarto è stato il migliore a livello realizzativo per l’Acqua San Bernardo, con 22 punti messi a segno per il 68-78 finale. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA REGGIO EMILIA CANTÙ STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Reggio Emilia Cantù viene trasmessa su Eurosport 2, canale accessibile soltanto agli abbonati Sky che lo troveranno al numero 211 del loro decoder; in alternativa, come sempre, si potrà sottoscrivere un abbonamento alla piattaforma Eurosport Player che fornisce la visione di tutte le partite del campionato di Serie A1 in diretta streaming video. Ricordiamo anche la possibilità di consultare liberamente il sito ufficiale www.legabasket.it, sul quale troverete informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori, ma anche i contenuti multimediali e la classifica del torneo.

GLI EMILIANI REAGISCONO

Prova a reagire la Unahotels Reggio Emilia nella sfida del massimo campionato di pallacanestro contro l’Acqua San Bernardo Cantù. Si chiude sul 50-56, si riduce da 8 a 6 punti il vantaggio degli ospiti che tengono comunque botta ma hanno dovuto fare i conti con un aumento della produzione offensiva dei padroni di casa. Il leit motiv del match resta sempre quello, Reggio vive soprattutto delle giocate individuali, in particolare di Bostic ed Elegar, mentre Cantù mantiene il suo ritmo, più che altro opponendo una difesa efficace. I ritmi sotto canestro non sono forsennati, l’ultimo quarto sembra ancora aperto ad ogni sviluppo. (agg. di Fabio Belli)

GLI OSPITI TENGONO

Tiene bene l’Acqua San Bernardo Cantù nel match della serata di Santo Stefano sul campo della Unahotels Reggio Emilia nel campionato di Serie A di basket. Gli ospiti giocano in maniera brillante a livello difensivo, alla fine concedendo solo 31 punti a metà gara agli emiliani padroni di casa, che con Bostic ed Elegar cercano comunque di mantenersi a contatto nel punteggio. Il secondo quarto si chiude però con Cantù avanti 31-39 grazie a Smith e Johnson capaci di andare a segno nei momenti chiave della partita, ma nel contempo grazie alle chiusure giuste sul piano difensivo. A Reggio Emilia nella seconda metà del match servirà un profondo cambio di ritmo per evitare di subire lo strappo nel punteggio che potrebbe costare definitivamente la partita, con 8 punti che rappresentano già una discreta dote da gestire per la Canturina. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE, VIA!

Elegar da una parte e Smith dall’altra tengono alti i ritmi in un primo quarto che è stato comunque abbastanza avaro di emozioni sotto canestro nel match del massimo campionato di basket tra Unahotels Reggio Emilia e Acqua San Bernardo Cantù. 11-18 per gli ospiti alla fine del primo parziale, un +7 che Cantù è riuscita ad ottenere soprattutto grazie a un finale di tempo molto efficace. La difesa della formazione ospite ha retto al meglio, solo 11 punti incassati anche se Reggio Emilia ha sbagliato molto al passaggio, non riuscendo a trovare il ritmo giusto nel primo quarto di partita. (agg. di Fabio Belli)

SI GIOCA

Siamo pronti a vivere la diretta di Reggio Emilia Cantù, una partita che potrebbe far nuovamente volare la Unahotels. Fino a questo momento la squadra di Antimo Martino non è mai riuscita a vincere tre gare consecutive: il momento migliore era coinciso con il grande colpo alla Segafredo Arena cui aveva fatto seguito il successo contro Brescia, poi gli emiliani sono sempre andati a corrente alternata cadendo a Pesaro, battendo Treviso in un recupero ma vivendo poi la già citata debacle interna contro Cremona. Adesso, dopo aver espugnato la Enerxenia Arena e demolito la Fortitudo Bologna, Reggio Emilia potrebbe fare tris: a conferma dell’ottimo campionato che i biancorossi stanno disputando c’è anche il fatto che non ci sono mai state due sconfitte in serie. Certamente il quarto posto è frutto anche e soprattutto del passo lento delle big, visto che il record della squadra è 6-4 e normalmente basterebbe appena per un posto nei playoff; tuttavia Martino guarda giustamente la classifica reale e spera che questa produzione possa continuare. Adesso ci possiamo mettere comodi e stare a vedere quello che succederà sul parquet della Unipol Arena, al quale diamo subito la parola perché la palla a due di Reggio Emilia Cantù sta per alzarsi! (agg. di Claudio Franceschini)

REGGIO EMILIA CANTÙ: IL PROTAGONISTA

Ci sono pochi dubbi sul fatto che il grande protagonista atteso in Reggio Emilia Cantù sia Brandon Taylor: dopo la splendida stagione in A2 con Bergamo il playmaker era andato a giocare a Le Mans ma è subito tornato in Italia, facendo il salto di categoria. Si è subito messo in mostra come giocatore dall’ottimo impatto realizzativo e capace di smazzare assist (season high di 8, per due volte) ma dopo il ko casalingo contro Cremona, in cui la Unahotels ha incassato una ripassata non indifferente, Taylor ha cambiato passo e nelle due gare seguenti, vinte dagli emiliani, ha dominato: i 28 punti contro Varese, frutto di un favoloso 9/13 dal campo con 4/5 nelle triple, sono stati il massimo in stagione ma subito dopo, nel recupero contro la Fortitudo Bologna, il playmaker ha replicato assestandosi alla stessa cifra, e facendo ancora meglio nelle percentuali tirando 11/16, con un 6/8 dalla lunga distanza. Due uscite che gli hanno permesso di toccare i 17,1 punti di media, con 4,6 assist ma soprattutto un fantastico 50,8% dall’arco che è reso ancor più incredibile se consideriamo che si prende oltre 6 triple a partita. Taylor è pronto a dominare anche contro Cantù, vedremo se sarà lui l’uomo destinato a trascinare Reggio Emilia ai playoff. (agg. di Claudio Franceschini)

REGGIO EMILIA CANTÙ: RISCATTO BRIANZOLO?

Reggio Emilia Cantù, che sarà diretta dagli arbitri Mark Bartoli, Denis Quarta e Marco Pierantozzi, è l’anticipo nella 13^ giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021: si gioca sabato 26 dicembre alle ore 20:30. Una serata di Santo Stefano dedicata alla pallacanestro nazionale, con due squadre che stanno affrontando momenti diversi: vola anche oltre le aspettative la Unahotels, che ha battuto la Fortitudo Bologna prima di avere un turno di riposo dato dall’incrocio con Roma che, come sappiamo, è stata esclusa dal campionato togliendo anche punti a chi l’aveva battuta. Adesso i playoff sono più di una possibilità ma bisogna innanzitutto tenere botta per qualificarsi alla Final Eight di Coppa Italia; l’Acqua San Bernardo invece sta faticando parecchio e nell’ultimo turno ha perso una sanguinosa partita contro Brescia – in casa – trovandosi all’ultimo posto in classifica. Bisognerà cambiare passo in questo momento per evitare che la corsa sul fondo diventi una realtà; vedremo quindi quello che succederà nella diretta di Reggio Emilia Cantù, aspettando la quale possiamo provare a valutare i temi principali legati alla partita.

DIRETTA REGGIO EMILIA CANTÙ: RISULTATI E CONTESTO

Reggio Emilia Cantù è la partita che potrebbe fare ulteriormente volare la Unahotels: forse nemmeno Antimo Martino pensava di trovarsi al quarto posto in classifica alla fine del girone di andata, ma sfruttando l’equilibrio creatosi nel post lockdown ,soprattutto con qualche passo falso delle grandi, gli emiliani stanno riuscendo a portare avanti un campionato di altissima classifica con la speranza di tornare finalmente a giocare i playoff, e poi valutare cosa possa succedere. Certo tornare in finale, come accaduto per due stagioni consecutive ai tempi di Max Menetti, appare adesso decisamente più complicato ma il coach e l’ambiente sognano in grande, e giustamente vivono partita per partita provando solo a migliorarsi. Quello che i brianzoli devono fare di netto: conosciamo le difficoltà della società nel portare avanti la partecipazione alla Serie A1, ma in altre annate le cose sul campo erano andate meglio di così e c’è il concreto rischio che una società storica debba retrocedere. Contro Brescia il gruppo ha lottato ma ha dimostrato di avere parecchi limiti strutturali; la trasferta della Unipol Arena potrà servire come riscatto emotivo, un colpo esterno contro una squadra da playoff farebbe bene soprattutto sul piano psicologico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA