DIRETTA/ Roma Napoli (risultato finale 0-2) streaming: Napoli, vittoria da Champions!

- Mauro Mantegazza

Diretta Roma Napoli streaming video tv: orario, quote, probabili formazioni e risultato live della partita di Serie A per la 28^ giornata (oggi 21 marzo).

Napoli Roma
Diretta Roma Napoli: un precedente (Foto LaPresse)

DIRETTA ROMA NAPOLI (RISULTATO FINALE 0-2): NAPOLI, VITTORIA DA CHAMPIONS!

Al 32′ ci prova Carles Perez con una conclusione che non centra però il bersaglio, viene ammonito anche Koulibaly mentre al 34′ chiama a rimorchio Mario Rui, ma il sinistro del portoghese è sballato. Al 36′ Ospina chiude bene sul primo palo su una conclusione di Karsdorp, subito dopo Fonseca inserisce Kumbulla al posto di Pellegrini. Cartellino giallo anche per Villar al 40′ per un fallo su Insigne, 2′ dopo doppio cambio per il Napoli che per gli ultimi minuti del match inserisce Manolas e Bakayoko richiamando in panchina Maksimovic e Insigne. 5′ di recupero, viene ammonito Osimhen che continua a battibeccare con Mancini, ma non ci sono altre occasioni e il Napoli porta via dall’Olimpico giallorosso una vittoria pesantissima in chiave Champions League. (agg. di Fabio Belli)

ROMA NAPOLI STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Roma Napoli sarà garantita stasera sui canali di Sky Sport, naturalmente per gli abbonati Sky che avranno di conseguenza a disposizione anche la diretta streaming video per seguire questa partita di Serie A tramite il sito oppure l’applicazione del servizio streaming Sky Go.

PALO DI PELLEGRINI!

Al 16′ grande occasione per la Roma per rifarsi sotto nel punteggio con Pellegrini che cerca il piazzato superando Ospina ma cogliendo il palo che salva la porta del Napoli. Al 18′ viene ammonito El Shaarawy per un fallo su Hysaj, quindi entra Osimhen nel Napoli al posto di Mertens. Al 22′ Fonseca chiama un triplo cambio con Pedro, Dzeko e Diawara che lasciano spazio a Carles Perez, Borja Mayoral e Villar, poi al 24′ sono scintille tra Mancini e Osimhen, ma i due si chiariscono. Al 28′ cambia ancora Gattuso inserendo Lozano al posto di Politano ed Elmas in luogo di Zielinski. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITI ZIELINSKI E DIAWARA

Si riparte senza cambi, al 2′ della ripresa ammonizione per Zielinski per un intervento irregolare su Pellegrini. Subito dopo El Shaarawy prova ad innescare Dzeko ma sulla conclusione non ci sono problemi per Ospina. Non si chiude una combinazione interessante tra Insigne e Mertens col pallone che finisce tra le braccia di Pau Lopez, poi al 9′ ottima chiusura di Koulibaly su un inserimento di El Shaarawy. Napoli sempre pericoloso nelle ripartenze e al 14′ Diawara deve commettere fallo tattico su Insigne, ricevendo la conseguente ammonizione. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO MERTENS!

Il Napoli trova lo strappo prima della fine del primo tempo con Dries Mertens che realizza una fantastica doppietta. Al 27′ gol del belga con un fantastico calcio di punizione che fulmina Pau Lopez, quindi al 34′ arriva il raddoppio al termine di una bella azione manovrata, con Fabian Ruiz che innesca Insigne bravo ad aprire per Politano, che a sua volta serve l’assist per la doppietta di “Ciro”. Roma tramortita dall’uno-due degli avversari e che attacca nel finale di tempo per provare a riaprire la partita. Al 37′ arriva una deviazione di Cristante che trova però Ospina pronto alla deviazione in angolo, l’ultima annotazione del primo tempo è l’ammonizione per Mancini che ferma Koulibaly, che era partito in progressione sulla fascia. Napoli avanti 0-2 all’Olimpico in casa della Roma alla fine della prima frazione di gioco. (agg. di Fabio Belli)

ZIELINSKI VICINO AL BERSAGLIO

Parte più aggressivo il Napoli, con Insigne che al 5′ si esibisce in un ottimo controllo e tiro che non inquadra però lo specchio della porta. La difesa della Roma deve chiudere con attenzione sui tentativi di affondo avversari e in un paio di occasioni è Pau Lopez a fare la differenza con delle uscite tempestive. Per un’occasione da gol significativa bisogna però attendere il 23′ con Zielinski che riceve palla da Insigne e ci prova con un sinistro a incrociare, che manca la porta di pochi centimetri. Subito dopo è Mertens a non riuscire a sfruttare una ripartenza potenzialmente molto interessante per la formazione partenopea. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Roma Napoli comincia: fra pochissimi minuti vivremo tutte le emozioni di questa mitica sfida della Serie A, scopriamo però prima insieme le statistiche salienti del cammino stagionale di giallorossi e azzurri. Dobbiamo notare che le due squadre sono appaiate a quota 50 punti, anche se il Napoli ha giocato finora una partita in meno: sedici vittorie, due pareggi e otto sconfitte è il ruolino di marcia dei partenopei, che di fatto non conoscono mezze misure, mentre la Roma replica con quindici vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte (compresa quella a tavolino). La differenza reti è un dato clamorosamente a favore del Napoli: 56 gol segnati a fronte di 29 subiti per i partenopei che sono dunque a +27, mentre la Roma si ferma a +11 perché ha segnato 51 gol, ma ne ha pure incassati ben 40 al passivo. Adesso però basta numeri e parole, perché a parlare sarà solamente il campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Roma Napoli, poi la partita comincia! ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Lo. Pellegrini, Diawara, Spinazzola; Pedro, El Shaarawy; Dzeko. All. Fonseca NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Demme; Politano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso (Agg. di Mauro Mantegazza)

DIRETTA ROMA NAPOLI: GLI ALLENATORI

Alla vigilia della diretta di Serie A tra Roma e Napoli ci pare utile mettere ora in evidenza anche i due allenatori, protagonisti annunciati all’Olimpico questa sera. Parliamo infatti di due tecnici dai trascorsi, dalla carriera e dal carisma molto differente, ma che pure nutrono il medesimo obbiettivo per la stagione in corso, la Champions league. Padrone di casa sarà chiaramente Paulo Fonseca, tecnico giallorosso classe 1973, alla sua seconda stagione con la Lupa: prima, lo ricordiamo il portoghese aveva registrato gran esperienza in Portogallo (porto e Braga) come pure in Ucraina con lo Shakhtar. Carriera appena più breve per Gattuso (di 5 anni più giovane del collega), dove si contano esperienze in italia con Pisa e Milan, e all’estero con il Sion e l’Ofi Creta, davvero risicate quest’ultime. Dal dicembre del 2019 comunque il calabrese è alla guida dei campani, che pur tra mille critiche e una dirigenza non sempre solidale, sta portando a grandi risultati: su 69 presenze in campo con Gattuso i campani hanno messo da parte una media punti di 1.83 e pure una Coppa. (agg Michela Colombo)

I TESTA A TESTA

Chiaramente è molto complesso parlare in maniera approfondita di tutti i precedenti di Roma Napoli: possiamo allora dire che nelle ultime 10 sfide i partenopei hanno ottenuto cinque vittorie contro le quattro dei giallorossi. Si pareggia poco, al San Paolo era finita 1-1 nell’ottobre 2018 ma questa è un’eccezione almeno per quanto riguarda gli ultimi anni; troviamo invece vittorie esterne abbastanza spesso, due della Roma nel 2016 e nel 2018 e poi un netto 4-1 che il Napoli aveva timbrato nel marzo 2019. Al 2’ minuto Arkadiusz Milik aveva portato in vantaggio la squadra di Carlo Ancelotti, nel recupero del primo tempo Diego Perotti aveva pareggiato su rigore ma poi Dries Mertens, Simone Verdi e Amin Younes avevano dilagato nel secondo tempo. La Roma non festeggia una vittoria casalinga contro il Napoli dallo scorso campionato: inizio di novembre, match stappato dal sinistro di Nicolò Zaniolo e poi chiuso virtualmente dal rigore di Jordan Veretout, che aveva battuto Alex Meret a differenza di quanto fatto prima da Aleksandar Kolarov, ipnotizzato sul dischetto dal giovane portiere. Milik aveva provato a metterci una pezza, ma non era bastato perché il Napoli evitasse la sconfitta all’Olimpico. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMA NAPOLI: ULTIMA CHIAMATA CHAMPIONS!

Roma Napoli, in diretta dallo stadio Olimpico della capitale, si gioca alle ore 20.45 di questa sera, domenica 21 marzo 2021, come posticipo di lusso della ventottesima giornata del campionato di Serie A. Non servono molte presentazioni per illustrare il fascino della diretta di Roma Napoli, semmai evidenziamo che la partita sarà molto importante anche per le stringenti esigenze di classifica di giallorossi e partenopei, oltre che per il blasone storico della partita. La Roma di Paulo Fonseca arriva al big-match sulla scia della vittoria in Ucraina e con la legittima soddisfazione di essere rimasta l’ultima squadra italiana ancora in corsa nelle Coppe europee, ma pure dalla sconfitta di Parma nella scorsa giornata di campionato che rende ora più complicato per i giallorossi l’inseguimento al quarto posto in classifica, che è un obiettivo fondamentale. Discorso opposto per il Napoli, che già ai sedicesimi è uscito in Europa League ma che domenica scorsa ha vinto a San Siro contro il Milan, un colpaccio che naturalmente rilancia con forza le ambizioni degli uomini di Gennaro Gattuso per la qualificazione alla prossima Champions League. Aggiungete le polemiche sullo spostamento del recupero di Juventus Napoli e il menù è completo: Roma Napoli non delude mai…

PROBABILI FORMAZIONI ROMA NAPOLI

Vediamo adesso insieme quali potrebbero essere le probabili formazioni di Roma Napoli. Paulo Fonseca stavolta potrebbe riportare in mediana Cristante, con Kumbulla titolare dietro al fianco di Mancini e Ibanez e qualche speranza anche per Smalling, sulla via del pieno recupero. Cristante come detto potrebbe dunque agire al fianco di Villar, mentre la squalifica di Bruno Peres non lascia dubbi su Karsdorp e Spinazzola esterni. Infine l’attacco: sembra sicuro del posto solo Pellegrini, poi doppio ballottaggio El Shaarawy-Pedro e Dzeko-Borja Mayoral. Nel Napoli sono recuperati Manolas e Lozano: il greco si gioca un posto da titolare in difesa con Maksimovic, mentre il messicano dovrebbe partire dalla panchina, dando ancora fiducia a Politano. Hysaj e Mario Rui terzini in assenza dello squalificato Di Lorenzo, in mediana Demme è favorito su Bakayoko così come Osimhen potrebbe avere la meglio su Mertens come prima punta ed Ospina su Meret fra i pali.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche al pronostico su Roma Napoli in base alle quote offerte dall’agenzia Snai. C’è grande equilibrio tra il segno 1 e il segno 2, che sono infatti quotati rispettivamente a 2,65 e 2,55, mentre l’ipotesi più remunerativa sarebbe senza dubbio il pareggio, dal momento che il segno X varrebbe ben 3,50 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA