DIRETTA/ Roma Sassari (risultato finale 76-99): Successo netto per la Dinamo (basket)

- Mauro Mantegazza

Diretta Roma Sassari streaming video tv: orario e risultato live della partita valida per la Supercoppa Italiana 2020 di basket nel girone D.

Pozzecco Sassari
Diretta Sassari Pesaro - Gianmarco Pozzecco (LaPresse)

DIRETTA ROMA SASSARI (76-99): FINE PARTITA

Presso l’impianto PalaLottomatica la Dinamo Sassari batte in trasferta la Virtus Roma per 99 a 76. Nel primo tempo gli ospiti di coach Pozzecco dominano l’incontro partendo molto forte, soprattutto grazie ad una serie di conclusioni dalla distanza, e distanziando così gli avversari sin dalle battute iniziali della sfida. Nel secondo tempo la musica non cambia ed i padroni di casa di coach Bucchi non riescono a tenere il passo dei rivali di giornata, finendo anzi con il commettere diversi errori. Nemmeno l’ultimo parziale vinto per 26 a 17 può essere utile alla formazione giallorossa, incapace di raggiungere gli avversari e prolungare così la partita all’extratime a causa dell’ampio distacco abilmente acquisito dai sardi nel corso della sfida. I due punti guadagnati quest’oggi consentono alla Dinamo Sassari di portarsi a quota 8 nel gruppo D mentre la Virtus Roma resta ferma a zero punti in fondo alla classifica. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come sappiamo, la diretta tv di Roma Sassari non viene trasmessa sulla nostra televisione: l’intero programma della Supercoppa Italiana 2020 di basket è affidato a Eurosport Player, la piattaforma alla quale bisogna essere abbonati e che, una volta diventati clienti, permetterà di seguire l’intero torneo in diretta streaming video, utilizzando dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito ufficiale www.legabasket.it troverete invece la sezione dedicata specificamente alla Supercoppa, con il calendario del torneo e le classifiche dei gironi.

TERZO QUARTO

Esauritosi pure il terzo quarto, Virtus Roma e Dinamo Sassari sono ora sul punteggio di 50 a 82. In queste prime battute del secondo tempo, al rientro sul parquet dagli spogliatoi dopo l’intervallo lungo, il copione si ripete rispetto a quanto abbiamo assistito nel corso della frazione precedente e sono infatti sempre i biancoblu a farla da padrone. Gli uomini di coach Pozzecco si aggiudicano pure questo parziale per 21 a 13 sfruttando nel migliore dei modi i 15 sin qui messi a segno dal numero 20 E. Bendzius, oltre a mantenere bassa la percentuale di tiro avversaria con delle buone giocate offensive. I padroni di casa, però, commettono a loro volta qualche errore di troppo, per esempio continuando a perdere diverse palle, 5 a 3, ma cercano di rialzarsi con le palle rubate, 2 per squadra, e tenendo testa ai rivali di giornata nel gioco a rimbalzo, 4 per parte quelli in attacco e 6 a 7 quelli in fase difensiva. Il divario tra le due compagini resta molto ampio e la Virtus Roma tenterà di fare di tutto per acciuffare la Dinamo Sassari, sin qui mai in difficoltà nel corso della partita. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del secondo quarto, ovvero del primo tempo, le squadre di Virtus Roma e Dinamo Sassari sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo lungo sul 37 a 61. I minuti scorrono sul cronometro ed i padroni di casa di coach Bucchi tentano in ogni modo di migliorare le proprie statistiche così da accorciare il distacco creatosi in avvio di gara. I giallorossi migliorano il proprio gioco a rimbalzo ma continuano a perdere troppe palle, ben 5 a 1. I sardi, inoltre, dopo aver sparato a lungo dalla distanza, ora prediligono i canestri da due punti, una strategia che permette loro di gestire ed aumentare il divario dai rivali di giornata, protagonisti invece di diversi errori nei tiri da tre punti a causa della troppa foga nel voler rimontare. Dopo venti minuti giocati su ritmi decisamente intensi, ora la Virtus Roma dovrà rivedere i propri piani durante il corso dell’intervallo se vorrà provare quantomeno a pareggiare e prolungare la gara ai tempi supplementari. La Dinamo Sassari potrebbe invece allungare ulteriormente nel terzo quarto di gioco per poi amministrare la situazione favorevole. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PRIMO QUARTO

Nel Lazio il primo quarto di gioco tra Virtus Roma e Dinamo Sassari si è concluso con il punteggio di 22 a 35. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti allenati da coach Pozzecco a prendere subito in mano il controllo delle operazioni con una partenza entusiasmante, caratterizzata in particolare da uno strepitoso 8 su 8 nelle conclusioni dalla distanza. I 7 punti messi a segno sia da Bilan che da Burnell alimentano le giocate vincenti dei sardi, addirittura più precisi nel tiro da tre punti che non sotto canestro. I padroni di casa guidati da coach Bucchi, dal canto loro, faticano a tenere il passo degli avversari patendo anche il 3 a 2 nelle palle perse, lo 0 a 2 nelle palle rubate e risultando un po’ carenti pure per quanto concerne il gioco a rimbalzo, come si evince dal 3 a 7 nei rimbalzi totali. La partita rimane tutta da giocare ma è evidente come la Dinamo Sassari sia partita con il piede giusto per conquistare un successo in trasferta in questa quinta giornata di Supercoppa. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

PALLA A DUE

Ci siamo: tutto è pronto per Roma Sassari, sta per cominciare la partita di basket per la Supercoppa Italiana 2020 e allora ricordiamo che cosa era successo solo pochi giorni fa, nella partita d’andata. Siamo nel girone che ha Olbia come sede unica, di conseguenza il concetto di casa e trasferta è molto relativo, in ogni caso va detto che il Banco di Sardegna Sassari non ebbe alcuna difficoltà a travolgere la Virtus Roma con l’eloquente punteggio di 114-71 nella partita disputata il 3 settembre scorso. Si trattò di una partita dominata fin da subito dalla Dinamo, che con un parziale mostruoso nel secondo quarto (39-17) si portò sul 68-38 già all’intervallo lungo, rendendo pura accademia gli ultimi 20 minuti. Gloria per molti a livello individuale nelle fila di Sassari, spiccano però i 25 punti di Eimantas Bendzius, mentre per la Virtus Roma il migliore marcatore nove giorni fa fu Tommaso Baldasso, con 17 punti messi a referto contro i sardi. Questa però adesso è già storia, sia pure recentissima: parola dunque al campo, perché Roma Sassari sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA POZZECCO

Sempre più vicina la diretta di Roma Sassari, giovedì sera coach Gianmarco Pozzecco aveva commentato così la sconfitta subita dai suoi ragazzi del Banco di Sardegna Sassari in rimonta contro Brindisi, ai microfoni di Dinamo TV: “I giocatori fanno grandi sacrifici e si è visto in campo, non è facile giocare ogni due giorni e questo vale per tutti, noi con quattro in meno facciamo fatica perchè siamo costretti a spremere quelli che ci sono. Quella contro Brindisi è stata la stessa identica partita dell’altra volta con un finale analogo e risultato invertito, Brindisi poteva vincere lunedì così come potevamo vincere noi questa sera, penso che una vittoria per parte sia giusta. Abbiamo costruito una squadra con una precisa e chiara fisionomia, oggi però non possiamo sfruttare le nostre caratteristiche interne. In questo momento ho la netta percezione che ai miei giocatori stiamo richiedendo tanto e ne soffro per questo aspetto; penso che quello che stiamo facendo adesso ci darà un vantaggio sotto un certo punto di vista futuro anche se sotto il profilo del minutaggio sto viziando i miei ragazzi, stanno in campo tanto, faticano ma si divertono”. Chiusura sul prossimo impegno, cioè proprio il match di oggi: “Adesso ci ritroviamo ad affrontare un’altra partita delicata, anche se mi sembra esagerato parlare di sfide delicate a inizio settembre”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA BUCCHI

Mentre aspettiamo la diretta di Roma Sassari, possiamo fare un passo indietro alla precedente giornata del girone D della Supercoppa Italiana 2020 di basket, che a Olbia aveva visto anche la vittoria di Pesaro sulla Virtus Roma. Una nuova sconfitta dunque per Roma, che era stata commentata in sala stampa con queste parole dal parte del coach del club capitolino, Piero Bucchi: “Abbiamo messo in campo Robinson e Evans che hanno ancora pochi minuti nelle gambe come si è visto, ma almeno hanno iniziato a prendere confidenza con il parquet: sicuramente Evans è un po’ più indietro di condizione rispetto a Robinson. Spero che Biordi possa darci un piccolo contributo dalla prossima partita, Campogrande sarà rivalutato a Roma: siamo a ranghi ridotti ma dobbiamo cercare di fare bene nei minuti che abbiamo a disposizione per crescere di condizione”. Per Roma è stato finora un inizio di stagione tutto in salita e la Supercoppa è stata decisamente deludente, l’obiettivo naturalmente è quello di essere più pronti alla competizione quando comincerà il campionato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Roma Sassari, diretta dagli arbitri Manuel Mazzoni, Guido Federico Di Francesco e Marco Pierantozzi, si gioca alle ore 17.00 di questo pomeriggio, sabato 12 settembre, presso il Geovillage di Olbia, sede unica per tutte le partite del girone D della Supercoppa Italiana 2020 di basket, che giunge oggi alla sua quinta e penultima giornata. Ci avviciniamo dunque alla diretta di Roma Sassari con una situazione che è obiettivamente molto diversa per le due formazioni. Sono infatti settimane molto difficili per la Virtus Roma, che giovedì sera contro Pesaro ha ottenuto la quarta sconfitta in altrettante uscite nel corso di questa Supercoppa Italiana alla quale chiede dunque almeno dei segnali di crescita. Il Banco di Sardegna Sassari invece ha vinto tre partite su quattro, ma la sconfitta subita in rimonta contro Brindisi giovedì pomeriggio rende adesso più complicata la situazione della Dinamo, che dovrà ancora faticare per conquistare la qualificazione alla Final Four.

DIRETTA ROMA SASSARI: IL CONTESTO

Presentando la diretta di Roma Sassari abbiamo dunque già dovuto osservare che questa Supercoppa Italiana 2020 è una sorta di Via Crucis sporiva per la Virtus di coach Piero Bucchi, alle prese con una serie di difficoltà che hanno impedito a Roma di essere competitiva: quattro sconfitte su quattro finora e anche tutte piuttosto pesanti, c’è tantissimo da lavorare in ottica campionato, che è naturalmente già l’unico vero obiettivo di una Virtus Roma che si era presentata in Supercoppa sapendo di non poter avere alcuna ambizione. Discorso ben diverso per il Banco di Sardegna Sassari di coach Gianmarco Pozzecco, che avrebbe già di fatto in mano un biglietto per la Final Four se non si fosse fatto rimontare giovedì da Brindisi: ora tutto è tornato in gioco, anche se obiettivamente vincere contro questa Roma non dovrebbe essere una impresa impossibile. Nota di merito per Spissu, autore di 22 punti che però non sono bastati alla Dinamo per evitare la beffa della sconfitta in extremis per una sola lunghezza (96-95).

© RIPRODUZIONE RISERVATA