DIRETTA/ Sassuolo Genoa Primavera (risultato finale 2-0): Rossoblu ai playout

- Claudio Franceschini

Segui Sassuolo Genoa Primavera: si gioca un vero e proprio spareggio per la salvezza tra due squadre che in caso dovessero pareggiare potrebbero anche evitare di giocare i playout.

Sassuolo Roma Primavera contrasto lapresse 2019
Diretta Sassuolo Genoa Primavera, campionato 1 30^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SASSUOLO GENOA PRIMAVERA (2-0): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Ferrarini di Castellarano il Sassuolo batte il Genoa per 2 a 0. Nel primo tempo i neroverdi erano passati in vantaggio al 26′ grazie alla rete segnata da Raspadori mentre, nel corso del secondo tempo, ci ha pensato Pellegrini a siglare il gol del definitivo raddoppio al 62′. I 3 punti guadagnati oggi consentono al Sassuolo di portarsi a quota 35 in classifica mentre il Genoa resta fermo a 32 punti e si giocherà la permanenza in Primavera 1 nei playout contro l’Empoli grazie al pareggio tra Fiorentina e Milan.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Sassuolo Genoa Primavera non sarà disponibile ma, vista la contemporaneità delle ultime partite, il consueto canale Sportitalia (numero 60 del vostro telecomando) vi permetterà di seguire il programma Diretta Gol, che fornirà in tempo reale le immagini salienti da tutti i campi collegati che si passeranno la linea di volta in volta. La trasmissione sarà visibile anche in diretta streaming video, grazie alla stessa emittente che la fornirà sul sito www.sportitalia.com.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Sassuolo e Genoa è sempre fermo sull’1 a 0. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con gli ingressi di MIchovschi e Verona al posto di Masini e Clenoise tra i ragazzi di mister Sabatini, i rossoblu sfiorano il gol del pareggio mancando due opportunità al 52′ ed al 58′, entrambe con Piccardo.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni Primavera di Sassuolo e Genoa sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. A decidere il primo tempo è la rete di Raspadori in favore dei padroni di casa mentre proseguono le difficoltà per gli ospiti, incapaci di orchestrare una manovra ragionata e prolungata. Fino a questo momento il direttore di gara ha estratto un solo cartellino ammonendo Ventola tra i liguri alla mezz’ora.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Sassuolo e Genoa è cambiato ed è di 1 a 0. I neroverdi di casa riescono a trovare la rete del vantaggio più che meritato al 27′ grazie a Raspadori, bravo a farsi trovare pronto nel momento più opportuno. Faticano ad esprimersi i rossoblu ospiti che rischiano pure di subire il gol del raddoppio qualche istante dopo.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Emilia-Romagna la partita tra le squadre Primavera di Sassuolo e Genoa è cominciata da una ventina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti a cercare di prendere in mano il controllo delle operazioni e protestano veemente al 3′ sul tiro di Bianchi intercettato con un braccio da Pilati. Al 5′ Marginean salva sulla linea il colpo di testa di Ventola. Le formazioni: SASSUOLO Turati, Joseph, Aurelio, Ghion, Pilati, Bellucci, Manzari, Marginean, Kolaj, Raspadori, Viero. A disp.: Campani, Fiorini, Ferraresi, Mastroippolito, Agnelli, Steau, Artioli, Oddei, Pellegrini, Mattioli, Montanari, Bartoli. All.: Turrini.
GENOA Russo, Piccardo, Adamoli, Da Cunha, Njie, Masini, Karic, Rovella, Bianchi, Verona, Ventola. A disp.: Raccichini, Zanoli, Raggio, Dumbravanu, Gasco, Zvekanov, Cleonise, Petrovic, Micovschi, Ruggiero. All.: Sabatini.

SI GIOCA

Sta finalmente per cominciare Sassuolo Genoa Primavera: come già detto si tratta di uno spareggio per la salvezza, ed è curioso trovare in questa posizione di classifica il Grifone. La squadra di Carlo Sabatini infatti è stata grande protagonista al Torneo di Viareggio, dove ha raggiunto la finale: solo i calci di rigore hanno fatto prevalere il Bologna, ma nonostante il turnover praticato dal tecnico la squadra rossoblu ha approcciato malissimo il post-Coppa Carnevale. Sono arrivate cinque sconfitte consecutive, spezzate da un pareggio interno contro il Cagliari: una salvezza che appariva archiviata senza troppi problemi è diventata incredibilmente a rischio, e dunque la partita di oggi diventa decisiva. Andiamo subito a vedere in che modo si concluderà, dovendo anche prestare attenzione a quanto succederà sugli altri campi che sono coinvolti nel discorso: mettiamoci comodi, perchè finalmente la diretta di Sassuolo Genoa Primavera sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Non sono certo pochi i precedenti di Sassuolo Genoa Primavera: ce ne sono 16, i neroverdi ne hanno vinti appena tre e per il primo successo hanno dovuto aspettare l’incrocio numero nove, arrivato a settembre 2013 in un primo turno di Coppa Italia e chiuso con un roboante 5-1 esterno, con una doppietta di Marcello Sereni come highlight. Il tecnico era Paolo Mandelli che oggi siede sulla panchina del Chievo Primavera; anche l’ultima partita in ordine cronologico, giocata lo scorso gennaio, ha visto prevalere il Sassuolo in trasferta (2-1), ma in generale il Genoa ha vinto in otto occasioni e dunque i pareggi sono cinque (ultimo dei quali nel maggio 2014, una sfid senza reti a fine stagione). L’ultima affermazione del Grifone è avvenuta in Emilia: a segnare la rete decisiva è stato Luca Zanimacchia al 55’: quest’anno l’attaccante ha giocato per la prima volta tra i professionisti, nel campionato di Serie C con la maglia della Juventus U23. L’episodio più affascinante è stato senza dubbio il 4-3 genoano del marzo 2016: segnò anche Raul Asencio, attuale attaccante del Benevento in Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sassuolo Genoa Primavera verrà diretta dal signor Andrea Zingarelli: vero e proprio spareggio salvezza quello che si gioca sabato 25 maggio alle ore 15:00, nella 30^ e ultima giornata del campionato Primavera 1 2018-2019. Le due squadre sono appaiate a quota 32 punti (dopo il successo rossoblu contro la Fiorentina), e così la Sampdoria: in questo momento le formazioni che dovrebbero giocare i playoff sarebbero gli stessi blucerchiati e il Sassuolo, perchè il Genoa ha ottenuto più punti nelle sfide dirette che formano la classifica avulsa. Tuttavia in caso di pareggio, e vittoria del Milan a Firenze, cambierebbe tutto: i rossoneri avrebbero il dato migliore e metterebbero le altre nei guai. Non solo: la squadra che dovesse vincere sarebbe salva o quasi, eventualmente potendo andare a superare l’Empoli o agganciare il Palermo. Si giocherà tutto in 90 minuti e sarà un affare delicatissimo: difficile esplorare tutte le combinazioni nel dettaglio, al momento possiamo dire che se il Milan non dovesse vincere la retrocessione diretta sarebbe scongiurata per entrambe e il Sassuolo dovrebbe ringraziare la bella vittoria sul campo del Torino. Vediamo allora in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco per questa delicatissima partita, mentre aspettiamo con trepidazione la diretta di Sassuolo Genoa Primavera.

PROBABILI FORMAZIONI SASSUOLO GENOA PRIMAVERA

In Sassuolo Genoa Primavera, Stefano Morrone deve fare a meno di Ahmetai: resta allora invariato il centrocampo con Viero e Marginean a supportare la regia di Ghion, mentre in difesa Pilati e Bellucci si dispongono davanti al portiere Turati con Joseph e Aurelio che saranno i due terzini. Nel tridente offensivo non si prescinde da Raspadori (14 gol in questo campionato): lui da prima punta, gli esterni potrebbero essere ancora Manzari e Kolaj ma attenzione alla candidatura di Jacopo Pellegrini. Carlo Sabatini schiera il Grifone con il 4-3-3: davanti dovrebbe esserci ancora Flavio Bianchi con Micovschi che si gioca il posto con Gronberg mentre va verso la conferma Ventola nel ruolo di altro giocatore offensivo. A centrocampo i soliti noti saranno Karic, Masini (che agirà in cabina di regia) e Rovella con Piccardo e Adamoli che possono affiancare questa linea oppure giocare in difesa, dove eventualmente Raggio resterebbe fuori per favorire la coppia centrale formata da Da Cunha e Njie a protezione di Alessandro Russo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA