Diretta Sbk 2019/ Superbike streaming video e tv: classifica generale, Rea è primo!

- Michela Colombo

Diretta Sbk 2019: info streaming video e tv, orario e vincitore Superpole e Gara 1 del Gp degli Usa 2019, Jonathan Rea domina nella FP3 e si prende la Superpole davanti alle due Ducati.

chaz davies sbk superbike lapresse
Diretta Sbk 2019: Chaz Davies (LaPresse)

Quando mancano sette giri al termine di gara-1 del Gp Usa 2019 di Superbike, Bautista è diciassettesimo e doppiato, adesso può solo sperare in qualche errore clamoroso dei suoi avversari per migliorare la classifica. Per quanto riguarda i piloti italiani abbiamo Melandri nono, Rinaldi undicesimo e Delbianco quattordicesimo. A quattro giri dalla chiusura Torres prende male una curva, ringrazia Lowes che ruba la posizione allo spagnolo. Si arriva all’ultimo giro con Rea che comanda la corsa con oltre cinque secondi di vantaggio su Davies, poi Razgatioglu e Sykes. Al traguardo il vincitore è ancora Rea! Poi Davies Razgatioglu, quarto Sykes che anticipa Lowes e Torres. Da segnalare la clamorosa caduta di Bautista, che con questo intoppo rischia di compromettere il Mondiale. La classifica generale al termine della gara vede Jonathan Rea 401, Alvaro Bautista 352, Michael van der Mark 215, Alex Lowes 203 e Leon Haslam 187. (agg. di Jacopo D’Antuono)

SBK, CADUTA BAUTISTA!

Finalmente al via la gara-1 del Gp Usa 2019 di Superbike. Parte molto bene Rea, che mantiene il comando nonostante l’inseguimento di Bautista e di Davies. I primi tre piloti sembrano giocare una una gara a parte: Rea e Davies accelerano ma Bautista resta vicinissimo. E’ obiettivamente una gara magnifica, coi piloti che stanno dando il loro meglio. Quando mancano ventuno giri al traguardo c’è il sorpasso di Davies su Rea. Incredibile la caduta di Bautista, che adesso rischia di compromettere tutto. Rea e Davies viaggiano spediti, mentre Razgatioglu si affaccia al terzo posto in solitaria. Melandri prova a migliorare il suo piazzamento e ci riesce: dopo essere partito come diciottesimo, si trova attualmente in nona posizione. I due piloti al comando cercano di alzare il ritmo, la caduta di Bautista ha sicuramente cambiato rivoltato le carte sul tavolo. Vedremo come andrà a finire, di sicuro ci sarà da divertirsi! (agg. di Jacopo D’Antuono)

SBK: E’ REA L’UOMO DA BATTERE

Finalmente è arrivato il momento di lasciare la parola a gara-1 del Gp Usa 2019 di Superbike: nella classifica della SBK per questa stagione come abbiamo visto è ancora Jonathan Rea l’uomo da battere. Dopo l’abbuffata iniziale di Alvaro Bautista il britannico, vincitore degli ultimi quattro titoli mondiali, è arrivato davanti a tutti in sette occasioni e ha fatto il vuoto alle sue spalle, minacciando di andare a prendersi una quinta corona iridata. Bautista dal canto suo si è difeso come ha potuto: sarebbe ancora incollato all’avversario se non fosse per un paio di gare decisamente negative, ma soprattutto lo spagnolo della Ducati ha pagato lo strepitoso passo che il pilota Kawasaki ha tenuto a Donington, dove ha fatto l’en plein con tre vittorie e ha scavato il solco in classifica. Non manca molto alla conclusione della stagione, e dunque da Borgo Panigale devono arrivare risposte convincenti: gara-1 a Laguna Seca può essere l’occasione giusta per minare qualche certezza che gli avversari hanno raccolto nelle ultime uscite del Mondiale Superbike, ma come sempre sarà la pista a dover fornire la soluzione dell’enigma e dunque mettiamoci comodi, perché tra pochi minuti scatterà la prima corsa dell’appassionante Gp Usa 2019 della SBK! (agg. di Claudio Franceschini)

SUPERPOLE PER JONATHAN REA

E’ Jonathan Rea a strappare la Superpole nel Gp Usa 2019 di Superbike: è decisamente il momento del pilota britannico, che punta al quinto alloro Mondiale consecutivo nella SBK e tra poche ore potrà scattare dalla prima posizione sulla griglia di partenza di Laguna Seca. Il centauro della Kawasaki ha ancora una volta messo in fila le due Ducati, che rappresentano le principali avversarie per la conquista del titolo: 1’21’’876 il tempo pazzesco piazzato da Rea, ma Chaz Davies ha dimostrato di essere assolutamente in palla e si è posizionato ad appena 9 millesimi dal leader della classifica, confermando i risultati che aveva centrato in FP2 (miglior crono) e nel pomeriggio odierno nella FP3, quando Rea lo aveva battuto per quasi tre decimi ma lui era comunque stato il primo delle due Ducati. Si profila dunque un derby sotto la bandiera della Union Jack tra poco nel Gp Usa 2019, almeno per gara-1: Alvaro Bautista, terzo nella Superpole, spera di potersi inserire in questa lotta e rintuzzare il margine che lo separa dal campione del mondo in carica che però ha assolutamente cambiato passo in questa seconda parte della stagione di Superbike. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA SUPERBIKE

La Superbike in diretta tv sarà disponibile per gli abbonati sulla piattaforma satellitare Sky: questa è la principale novità per gli appassionati della Sbk 2019, visibile dunque solamente per gli abbonati alla televisione satellitare salvo quanto trasmesso anche da Tv8. L’appuntamento oggi sarà sul canale 208 Sky Sport MotoGp, che dunque da questa stagione diventa a tutti gli effetti la casa di tutto il grande motociclismo. La diretta streaming video sarà di conseguenza garantita da Sky Go, però anche in questo caso solamente per gli abbonati Sky. Per tutti gli altri, il miglior punto di riferimento per seguire la stagione della Superbike e in particolare questo Gp Usa 2019 da Laguna Seca resta il sito Internet ufficiale del Campionato all’indirizzo www.worldsbk.com/it (per la versione in italiano), oppure l’account Twitter ufficiale che è @sbk_official.

DIRETTA SBK GP USA 2019: INIZIA LA SUPERPOLE!

Sta per iniziare la Superpole della SBK per il Gp Usa 2019 di Superbike: a Laguna Seca chi è chiamato al riscatto, come già scritto in precedenza, è Alvaro Bautista. Protagonista di ottime stagioni in MotoGp, lo spagnolo quest’anno si è cimentato in una nuova sfida e, in sella alla Ducati, ha fatto vedere di poter dominare andando a vincere le prime dieci gare della stagione e riuscendo dove Chaz Davies lo scorso anno aveva “fallito”, cioè piazzarsi davanti a un Jonathan Rea che nelle ultime quattro stagioni non ha conosciuto avversari. Peccato che poi il rendimento della rossa di Borgo Panigale sia calato, e che al contempo la Kawasaki del campione in carica sia salita di colpi: la classe di Rea è emersa alla distanza, il britannico ha centrato tre vittorie su tre in Gran Bretagna e in questo modo ha allungato in classifica sul grande rivale, minacciando di ottenere un quinto titolo mondiale. Spetta dunque a Bautista provare a impensierire il leader della Superbike, magari a cominciare da questa Superpole di Laguna Seca: scaldiamo i motori anche noi insieme a tutti i piloti protagonisti in pista tra pochi minuti, perché per il Gp Usa 2019 si torna a correre! (agg. di Claudio Franceschini)

SBK GP USA 2019: REA DOMINA LA FP3

La FP3 della SBK, per il Gp Usa 2019 di Superbike, si è conclusa con un altro dominio di Jonathan Rea: il campione del mondo in carica ha decisamente cambiato passo ed è riuscito a timbrare il miglior tempo anche nella terza sessione di prove libere. Il tempo del britannico è stato di 1’23’’089, quasi tre decimi più veloce del miglior crono di Chaz Davies che ieri si era imposto nella FP2: a tale proposito va detto che la Ducati ha comunque avuto una bella reazione e ha piazzato Alvaro Bautista in terza posizione, ma il passo gara della Kawasaki ha impressionato perché Rea è stato capace di girare costantemente sul piede del minuto e 23 secondi bassi, di fatto 4 decimi più rapido della rossa di Borgo Panigale che, almeno sulla carta, andrà all’inseguimento anche nella Superpole. Ottavo posto per la BMW di Tom Sykes che è stato il migliore con questa moto, mentre ancora una volta ha deluso Marco Melandri che si è dovuto accontentare, per così dire, della quattordicesima piazza. Tra circa un’ora scatta la Superpole: vedremo allora chi sarà in grado di partire davanti in gara-1 del Gp Usa 2019 della Superbike. (agg. di Claudio Franceschini)

SBK GP USA 2019: AL VIA LA FP3!

Sta per prendere il via la FP3 del Gp Usa 2019 di Superbike: a questo appuntamento si arriva incredibilmente con Jonathan Rea in testa alla classifica del Mondiale. Le prime gare della stagione sembravano aver indirizzato il titolo verso Alvaro Bautista, capace di imporsi nelle prime 11 corse: da lì in avanti però il quattro volte campione in carica ha cambiato passo. Dal Gp Imola il britannico della Kawasaki ha vinto sette volte su 12, con Bautista che invece ha ottenuto tre successi ma anche un quattordicesimo posto e un ritiro: il poker di affermazioni di Rea tra Misano e Donington ha definitivamente sancito il sorpasso: adesso il pilota della Ducati deve inseguire ma ha tutta la pressione addosso, perché dopo un inizio di stagione assolutamente dominante era opinione comune che il titolo fosse nelle sue mani. Staremo a vedere: intanto ci godiamo la FP3, per gara-1 del Gp Usa 2019 di Superbike dovremo aspettare ancora la Superpole e dunque abbiamo tutto il tempo per acclimatarci sul circuito di Laguna Seca… (agg. di Claudio Franceschini)

SBK GP USA 2019: L’ANNO SCORSO DOMINIO DI REA

Mentre aspettiamo la FP3 del GP Usa 2019 di Superbike, possiamo andare a vedere quello che era successo lo scorso anno: a Laguna Seca si arrivava da una tappa, quella della Repubblica Ceca, nella quale Jonathan Rea aveva leggermente steccato andando per terra in gara-2. Tuttavia il suo principale rivale, Chaz Davies, aveva terminato al terzo posto non riuscendo ad approfittarne, con il successo che era invece andato ad Alex Lowes; negli Stati Uniti Rea era tornato a macinare punti, ottenendo entrambe le vittorie e precedendo sempre Davies – terzi avevano terminato Lowes e Eugene Laverty. Il britannico della Kawasaki aveva inaugurato quel giorno una serie straordinaria di 11 trionfi fino al termine della stagione; una dimostrazione di forza per un Mondiale dominato in lungo e in largo, e adesso a Laguna Seca nel Gp Usa 2019 Rea potrebbe ulteriormente allungare nella classifica della Superbike su Alvaro Bautista. (agg. di Claudio Franceschini)

SBK 2019 GP USA 2019: ORARIO E PRESENTAZIONE

Nuovo appuntamento in diretta per la Sbk a Laguna Seca: oggi sabato 13 luglio 2019 infatti vivremo da vicino la seconda giornata per il Gran Premio Usa 2019, uno dei banchi di prova del mondiale della Superbike più amati da tutti gli appassionati, ma anche tra i più complicati da seguire considerato il forte fuso orario esistente tra Italia e Stati Uniti. Nonostante gli orari ben particolari comunque non esiteremo a vivere a pieno questo fine settimana a stelle e strisce, anche perchè, come ricordato prima, ci attenderà poi una pausa di quasi due mesi prima del prossimo Gp del mondiale delle derivate di serie. Ovviamente poi oggi il calendario del Gp Usa 2019 ci propone per la serata di oggi due appuntamenti piò che mai speciali ovvero la Superpole e gara 1 che metteranno in palio i primi gustosissimi punti validi per la classifica iridata della Superbike, dove infuria la battaglia tra Jonathan Rea e Alvaro Bautista. Il campionissimo inglese ha confermato il suo grandissimo stato di forma già ieri nelle prime sessioni di prove libere, ma il rookie spagnolo nonostante stia facendo fatica nelle retrovie non demorde. Occhio agli outsider come Tom Sykes sulla Bmw in grande spolvero o,  tra gli indipendenti, Toprak Razgatlioglu, sempre più scatenato in questi ultimi appuntamenti del mondiale Sbk..

SBK 2019, GP USA: GLI ORARI DI SUPERPOLE E GARA 1

In attesa di poter dare il via alla diretta della Sbk per questa giornata così ricca di impegni del Gp di Usa 2019, banco di prova ta i più attesi e spettacolari del mondiale, esaminiamo con cura il programma, facendo pure i dovuti conti con il fuso orario  tra Stati Uniti e Italia. Il sabato della Superbike come sempre sarà il giorno per prima cosa delle qualifiche, che tramite la Superpole stabiliranno la griglia di partenza e l’autore della pole position, e poi di gara 1, che ormai da qualche anno è passata al sabato. Andando a vedere gli orari odierni del Gp  Usa 2019 a laguna Seca ecco che gli appassionati di Sbk dovranno fare ben attenzione viste le 9 ore di fuso. Oggi, sabato 13 luglio, la giornata ad Laguna Seca comincerà alle ore 18,00 italiane con i 20 minuti la terza sessione di prove libere FP3. Poi alle ore 20.00 ecco il via alla Superpole della Superbike, mentre  alle ore 23.00 ecco il semaforo verde per gara 1, momento clou della giornata. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA