DIRETTA/ Spagna Svezia (risultato finale 3-0) streaming e tv: dilagano gli iberici

- Fabio Belli

Segui Spagna Svezia in diretta streaming video: la partita del Santiago Bernabeu si gioca per la terza giornata nelle qualificazioni agli Europei 2020, le Furie Rosse sono a punteggio pieno.

Spagna_Under21_Europei_lapresse_2017
Video Spagna Polonia U21 (Foto LaPresse)

SPAGNA SVEZIA (RISULTATO FINALE 3-0): DILAGANO GLI IBERICI

Nel finale di partita la Spagna ha fatto valere la supremazia espressa per tutta la partita. Al 39′ della ripresa un fallo di Helander in area costa alla Svezia il secondo rigore contro del match. Lo batte Alvaro Morata stavolta, con la stessa freddezza del primo penalty di Sergio Ramos. Sul 2-0 la Spagna ha il successo in pugno, ma al 42′ c’è ancora il tempo per il tris di Mikel Oyarzabal, che all’esordio in Nazionale va a segno con un preciso diagonale. Con questo successo la Spagna vola in testa al girone F di qualificazione a Euro 2020, con quattro vittorie su quattro e 12 punti, a +5 dalla Svezia agganciata a 7 punti dalla Romania al secondo posto nel raggruppamento. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA STREAMING E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Spagna Svezia, che come detto si gioca lunedì 10 giugno alle ore 20.45 presso lo Stadio Santiago Bernabeu di Madrid valevole per la terza giornata delle qualificazioni agli Europei di calcio 2020, non si potrà seguire in diretta tv o in diretta streaming video via internet. Ci sarà però la possibilità di seguire l’incontro con informazioni utili che arriveranno dagli account ufficiali che le due nazionali mettono a disposizione sui propri social network, in particolare Facebook e Twitter.

SERGIO RAMOS SU RIGORE!

A inizio ripresa la Svezia prova a scuotersi con Augustinsson, ma la difesa spagnola chiude. I cross di Carvajal tengono viva la Spagna che all’8′ ha un’altra buona occasione con Isco, che manda il pallone d’un soffio a lato su cross da calcio d’angolo. Al 10′ di poco fuori anche un tentativo di Dani Parejo, al quarto d’ora ancora un incursione di Isco vede la difesa svedese ripiegare in corner. Nel giro di pochi minuti la Spagna riesce a riprodurre la pressione offensiva del primo tempo, anche se al 16′ è Robert Quaison a impegnare il portiere spagnolo, Kepa Arrizabalaga. Al 18′ la svolta: fallo di mano di Sebastian Larsson, per l’arbitro è calcio di rigore che Sergio Ramos trasforma con freddezza, portando sull’1-0 la Spagna. Al 20′ la Svezia prova a reagire con un’incursione di Forsberg chiusa in angolo dalla difesa delle Furie Rosse, la Spagna ora conduce 1-0 allo stadio Santiago Bernabeu contro la Svezia. (agg. di Fabio Belli)

GLI IBERICI NON PASSANO

Si è chiuso sullo 0-0 il primo tempo tra Spagna e Svezia allo stadio Bernabeu nel match di qualificazione a Euro 2020. Alla mezz’ora ci ha provato anche Dani Parejo dalla distanza per gli iberici, ma il suo tentativo non è stato preciso. Ottima occasione al 37′ per Fabian Ruiz che da ottima posizione calibra però male il tiro che finisce alto sopra la traversa. La pressione dei padroni di casa è costante ma la difesa della Svezia è particolarmente a suo agio sulle palle alte e non lascia passare i cross che provengono da destra e da sinistra. Jordi Alba e Carvajal provano a sfondare il muro nordico, l’ultima occasione della prima frazione di gioco è per Sergio Ramos che calcia da buona posizione in area dopo aver fatto rimbalzare il pallone, ma ancora una volta Olsen viene graziato e la sfera è alta. Si va al riposo dopo 3′ di recupero. (agg. di Fabio Belli)

STREPITOSO OLSEN!

Spagna subito arrembante nel match di qualificazione a Euro 2020 contro la Svezia. Le Furie Rosse mantengono il possesso palla senza lasciare l’iniziativa alle svedesi e dal 14′ al 16′ hanno ben quattro occasioni da gol in serie. Prima grande parata del portiere della Roma, Robin Olsen, sul fantasista del Napoli Fabian Ruiz che aveva piazzato il pallone all’incrocio dei pali. Il numero uno si ripete su una gran botta dalla distanza di Dani Parejo ed è addirittura stupefacente su un colpo di testa di Sergio Ramos su cross da calcio d’angolo che sembrava a colpo sicuro. Olsen si tuffa ancora con riflessi felini nell’angolino in basso a destra per sventare una conclusione ben piazzata da Isco. Ammonizione per Jordi Alba al 24′, è il primo cartellino giallo della partita, poi al 26′ c’è una sostituzione forzata per la Svezia: fuori Viktor Claesson per infortunio, il CT Janne Andersson manda in campo Jakob Johansson col risultato tra Spagna e Svezia ancora sullo 0-0 al Santiago Bernabeu di Madrid. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

In vista di Spagna Svezia, è già abbastanza definita la situazione della classifica del gruppo F per le qualificazioni agli Europei 2020: dopo tre giornate infatti le Furie Rosse dominano con tre vittorie in altrettante gare, mentre la Svezia grazie al 3-0 contro la modesta Malta tiene il passo. Se però per la nazionale di Luis Enrique non dovrebbero esserci problemi riguardo la qualificazione diretta, la Svezia deve provare a blindare il suo secondo posto: da questo punto di vista gli scandinavi hanno accolto con soddisfazione il pareggio (2-2) tra Norvegia e Romania andato in scena a Oslo, che ha tenuto i rumeni a tre punti di distanza. Avendo già vinto – lo abbiamo detto – la prima delle due sfide dirette, la nazionale gialloblu parte ancora più favorita ma sa bene di non doversi distrarre: al momento la Norvegia non rappresenta un pericolo ma è anche vero che ha già giocato contro le prime due della classe, il calendario del gruppo F nelle prossime giornate diventerà più favorevole e dunque le cose potrebbero anche cambiare. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA SPAGNA SVEZIA: I TESTA A TESTA

Spagna Svezia è una partita che ha otto precedenti, e una storia che racconta di un sostanziale equilibrio: fino a questo momento infatti le Furie Rosse hanno vinto quattro volte ma gli scandinavi hanno tre successi, dunque figura un solo pareggio che è un 1-1 nel giugno 2000, in amichevole. Le due nazionali non si incrociano dal lontano 2008, primo turno degli Europei: vittoria spagnola con i gol di Fernando Torres e David Villa in un torneo che le Furie Rosse avrebbero poi vinto, inaugurando la loro grande epopea fatta di due Europei e un Mondiale. L’ultima vittoria della Svezia risale al 2006, curiosamente nelle qualificazioni per quella manifestazione: al Rasunda erano stati Johan Elmander e Marcus Allback a sancire il trionfo gialloblu. Dal passato spicca invece un 3-1 svedese nel 1950, ovvero nel girone finale dei Mondiali 1950: reti di Stig Sundqvist, Bror Mellberg e Karl Erik Palmer mentre 28 anni più tardi, in Argentina, aveva vinto la Spagna grazie alla rete messa a segno da Juan Manuel Asensi. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAGNA SVEZIA: ORARIO E PRESENTAZIONE

Spagna Svezia, partita che è in programma lunedì 10 giugno alle ore 20.45 presso lo Stadio Santiago Bernabeu di Madrid, sarà una delle sfide della terza giornata delle qualificazioni agli Europei 2020. Gli spagnoli hanno vinto col pilota automatico le prime due partite, con uno 0-2 a Malta ed un 2-1 interno contro la Norvegia, e naturalmente rischiano ben poco in termini di pass per la fase finale della competizione anche se sono rimasti delusi dal non aver centrato la qualificazione alla fase finale della Nations League. Quattro punti invece collezionati finora nel girone dalla Svezia – la nazionale che ricorderemo sempre come quella che ci ha escluso dai Mondiali 2018 – che dopo aver battuto 2-1 in casa la Romania ha pareggiato in maniera rocambolesca, 3-3, in Norvegia in un match segnato anche dagli errori del portiere romanista Robin Olsen, che si è attirato forti critiche anche in patria prima ancora di perdere il posto nella Roma, dove è stato sostituito da Antonio Mirante.

PROBABILI FORMAZIONI SPAGNA SVEZIA

Prima di dare la parola alla diretta della partita, possiamo gettare un rapido sguardo a quelle che sono le probabili formazioni di Spagna Svezia, sfida valevole le qualificazioni agli Europei 2020. La Spagna del CT Luis Enrique sarà schierata con un 4-3-3 con questo undici titolare: Kepa Arrizabalaga; Sergi Roberto, Sergio Ramos, Hermoso, Gaya; Canales, Rodrigo, Saul; Asensio, Morata, Bernat. Risponderà la Svezia allenata da Andersson con un 4-4-2 schierato con: Olsen; Krafth, Helander, Granqvist, Augustinsson; Larsson, Ekdal, Olsson, Claesson; Quaison, Berg.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Spagna nettamente favorita per la vittoria contro la Svezia dai bookmaker. Quota per il segno 1 fissata a 1.40 da Bet365, quota per il segno X offerta a 4.00 da William Hill, mentre la quota per il segno 2 viene proposta a 7.00 da Snai. Le quote per i gol complessivamente realizzati nel corso della partita vengono fissate a 1.55 per quanto riguarda l’over 2.5 e a 2.35 per quanto riguarda l’under 2.5 da Bwin.



© RIPRODUZIONE RISERVATA