Diretta/ Spal Udinese (risultato finale 0-3): trionfo friulano, salvezza vicina!

- Claudio Franceschini

Diretta Spal Udinese, risultato finale 0-3: i friulani si impongono nettamente al Mazza e fanno un passo avanti forse decisivo verso la salvezza, gli estensi hanno un piede in Serie B.

Okaka gol Spal Udinese lapresse 2020
Diretta Spal Udinese, Serie A 31^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL UDINESE (RISULTATO FINALE 0-3)

Spal Udinese 0-3: la partita del Mazza si è conclusa con la netta vittoria della squadra friulana, che cala un colpo importantissimo nella corsa alla salvezza in Serie A. Nella ripresa, sostanzialmente, è successo poco: come raccontavamo in precedenza la Spal ha avuto una fiammata di 3 minuti tra il 53’ e il 56’, ha sfiorato il gol con Sala ma poi è tornata nel suo guscio, merito anche di un’Udinese che ha saputo calare i ritmi e proporre un tipo di calcio maggiormente conservativo. Strefezza ha preso il posto di Murgia nella Spal, i friulani al 65’ sono andati vicini al terzo gol con un colpo di testa di Okaka (servito dall’onnipresente De Paul) il cui colpo di testa è stato intercettato da Vicari. Dopo il cooling break spazio anche a Floccari e Reca in luogo di D’Alessandro e Lucas Castro, mentre Luca Gotti ha deciso di non cambiare gli equilibri dell’Udinese fino al 77’, quando Ter Avest ha preso il posto di Zeegelaar e Samir ha rilevato De Maio, entrambe sostituzioni che non hanno modificato l’assetto tattico della squadra friulana. All’80’ grande intuizione di Fofana che con il tacco ha liberato Okaka, la difesa della Spal ha scongiurato la doppietta dell’attaccante umbro ma nulla ha potuto due minuti più tardi, quando ancora Fofana ha ispirato Kevin Lasagna che, appena prima di lasciare il posto a Nestorovski, ha tagliato verso il centro, raccolto l’assist e saltato anche Letica per depositare in porta il terzo gol. Game, set and match. L’Udinese si assicura dunque una vittoria preziosissima togliendosi forse definitivamente dai guai, la Spal ha un piede in Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL UDINESE (RISULTATO LIVE 0-2): CI PROVA SALA!

Spal Udinese 0-2: è ripartita la sfida del Mazza, e Gigi Di Biagio ha subito effettuato un cambio per provare a dare una scossa alla sua squadra. Fuori Missiroli, dentro Bryan Dabo: tatticamente la Spal resta disposta con il 4-4-1-1 ma il tecnico prova a dare maggiore copertura alla regia di Valdifiori, con l’intento di rendere più fluida la manovra biancazzurra. La ripresa però si apre con lo stesso canovaccio del primo tempo, ovvero con l’Udinese che tiene in mano le redini del gioco: Lasagna ci prova subito senza trovare la porta, poi una punizione insidiosa di De Paul non trova la giusta ricezione anche se Nuytinck lamenta un fallo che potrebbe portare a un calcio di rigore. Non è dello stesso avviso l’arbitro Chiffi, che lascia proseguire il gioco; la Spal si fa vedere al 53’ ed è sempre Petagna a creare, ma il suo tiro al volo dopo lo stop di petto è troppo alto. Tuttavia è come un segnale, perché i padroni di casa guadagnano metri in campo: dopo una conclusione sbilenca di Murgia, Sala combina con Dabo e sfiora il palo con un bel diagonale. Adesso la Spal comincia a fare sul serio: vedremo se sarà in grado di riaprire la partita, l’Udinese deve stare attenta… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Spal Udinese sarà trasmessa sul canale DAZN1: l’appuntamento con questa sfida di Serie A è al numero 209 del decoder di Sky, infatti anche gli abbonati alla televisione satellitare potranno assistere alla partita del massimo campionato senza che siano clienti DAZN. Questi ultimi avranno la possibilità di seguire le immagini dallo stadio Olimpico in diretta streaming video, attivando la loro applicazione su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone o in alternativa utilizzare una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

SPAL UDINESE (RISULTATO LIVE 0-2): GOL DI OKAKA!

Spal Udinese 0-2:i friulani vanno negli spogliatoi al Paolo Mazza con un doppio vantaggio, inevitabile pensare a quanto accaduto nell’ultima giornata contro il Genoa ma per il momento gli estensi hanno fatto appena il solletico alla squadra di Luca Gotti. Anzi: paradossalmente, e in maniera assolutamente sanguinosa per i padroni di casa, il raddoppio ospite è arrivato dagli sviluppi di un calcio d’angolo che la Spal era riuscita a conquistare. Recupero palla da parte dell’Udinese, lunga volata solitaria di De Paul che ha poi calciato in porta: la deviazione ha accomodato il possesso per Stefano Okaka, che ha infilato la porta di Letica. Ancora una volta dunque i bianconeri hanno dimostrato di essere una squadra che in contropiede può giocare con grande qualità e pericolosità, accompagnando l’azione con parecchi uomini; il doppio vantaggio è assolutamente confortante, ma c’è un secondo tempo da giocare e gli spettri del Genoa potrebbero ancora aleggiare sull’Udinese, staremo a vedere quello che succederà nella ripresa qui al Paolo Mazza. (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL UDINESE (RISULTATO 0-1): GOL DI DE PAUL!

Spal Udinese 0-1: decisamente meglio i friulani in avvio di partita al Paolo Mazza. La squadra di Luca Gotti sembra voler chiudere i conti già nei primi minuti, provando a segnare quel gol che le permetterebbe poi di gestire la trasferta con le armi migliori a disposizione, ed effettivamente il gol lo trova al 18’ minuto grazie a Rodrigo De Paul. Gli estensi avevano appena messo il naso nella trequarti avversaria per la prima volta che i bianconeri hanno mostrato cinismo e, con pieno merito, si sono portati in vantaggio con il loro numero 10, che ha raccolto una brutta respinta di Bonifazi e ha messo il pallone alle spalle di Letica; Del resto gli ospiti erano già stati pericolosi al 2’ minuto, con Okaka bravo a infilarsi nello spazio tra i difensori estensi: decisivo Bonifazi, parso qualche passo in ritardo ma poi invece capace di recuperare tempo e coordinazione per chiudere il filtrante in verticale. Un minuto più tardi lo stesso Okaka ha perso l’attimo per servire un’ideale sponda a Fofana, mentre all’8’ è arrivata la prima, vera occasione con Lasagna, sempre lui, che si è coordinato benissimo sul cross da destra e ha impattato di testa salvo non trovare la porta. Trovate la rete, adesso l’Udinese può assolutamente impostare la partita sui suoi ritmi favoriti, rintanandosi dietro e ripartendo con grande qualità come già visto contro la Roma: per la Spal potrebbe essere una serata non troppo semplice… (agg. di Claudio Franceschini)

SPAL UDINESE (RISULTATO LIVE 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Ci siamo: Spal Udinese comincia e per noi gli ultimi minuti prima del via del posticipo allo stadio Paolo Mazza forniscono l’occasione di analizzare le statistiche di ferraresi e friulani nel campionato di Serie A 2019-2020 in corso. Per la Spal c’è davvero poco da salvare: ultimo posto con 19 punti, sono cinque vittorie, quattro pareggi e ben ventuno sconfitte il bottino degli emiliani, ben misero come certifica anche la differenza reti pari a -30, con 23 gol segnati (peggiore attacco del campionato) e 53 subiti. Sta un po’ meglio l’Udinese di Luca Gotti, che ha 32 punti in classifica in virtù di otto vittorie, altrettanti pareggi e quattordici sconfitte. Per l’Udinese la differenza reti è negativa ma meno brutta (-16), dal momento che i gol segnati sono 27 mentre quelli incassati asommano a 43. Adesso però basta numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Spal Udinese, poi la parola passa al campo! SPAL (4-4-1-1): Letica; Sala, Vicari, Bonifazi, Felipe; Murgia, Missiroli, Valdifiori, D’Alessandro; Castro; Petagna. Allenatore: Luigi Di Biagio UDINESE (3-5-2): Musso; Nuytinck, De Maio, Rodrigo Becao; Stryger Larsen, De Paul, Walace, Fofana, Zeegelaar; Lasagna, Okaka. Allenatore: Luca Gotti (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI ALLENATORI

Vi presentiamo adesso due protagonisti della diretta di Spal Udinese, cioè i due allenatori Luigi Di Biagio e Luca Gotti. Di Biagio, al termine di una complicata esperienza come commissario tecnico della Nazionale italiana Under 21 (e con un interim anche nella Nazionale maggiore), sta vivendo proprio alla Spal la sua prima avventura come allenatore di un club: missione non semplice quella di sostituire un tecnico come Leonardo Semplici, che della Spal ha fatto la storia. La salvezza sembra oggettivamente lontana, si deve però fare il meglio possibile e verificare se ci possano essere prospettive anche più a lunga scadenza. Quanto a Gotti, quella dell’allenatore dell’Udinese è la curiosa storia di un tecnico promosso “controvoglia” a primo allenatore dopo una lunga e onorata carriera come vice: lui sarebbe rimasto volentieri nella sua dimensione, ma la famiglia Pozzo ha deciso di puntare su di lui non solo ad interim per sostituire il predecessore Igor Tudor e i risultati tutto sommato confermano la bontà della scelta. Potrà essere l’inizio di una bella storia come tante altre negli scorsi anni ad Udine? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TESTA A TESTA

Mentre manca sempre di meno alla diretta di Spal Udinese, partita a dire il vero non così ricca di precedenti, possiamo comunque fare un tuffo nella tradizione del match che ci attende oggi a Ferrara. Il bilancio ci parla di una leggera superiorità da parte dei friulani, contiamo infatti tredici vittorie per l’Udinese a fronte di undici pareggi e dieci affermazioni della Spal, che ha segnato 39 reti a fronte dei 51 gol dell’Udinese. Differenza comunque non così clamorosa, che tra Spal e Udinese spesso regni l’equilibrio lo aveva confermato anche la partita d’andata del campionato di Serie A 2019-2020 in corso, disputata nel pomeriggio di domenica 10 novembre 2019 presso lo stadio Dacia Arena di Udine e terminanta con un pareggio per 0-0 certamente non memorabile. Ci permettiamo allora di considerare un altro dato statistico: quello tra Udinese e Spal fu uno dei ben tre pareggi per 0-0 della giornata d’andata, dunque il 30% di quel turno, mentre nella ripartenza dopo il Coronavirus i gol stanno arrivando a raffica. Cosa succederà in questa giornata che all’andata vide molti risultati bloccati sullo 0-0? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA DANIELE CHIFFI

La diretta di Spal Udinese, che comincia tra poche ore di questo giovedì pomeriggio, è stata affidata al fischietto della sezione aia di Padova Daniele Chiffi, il quale per questo posticipo della Serie A vedrà pure la collaborazione oggi degli assistenti Schenone e Tolfo, come del quarto uomo Aureliano: Valeri e Valeriani si collocheranno al Var-Avar. Volendo ora conoscere meglio il primo direttore di gara, scopriamo subito che in stagione lo stesso signor Chiffi ha messo da parte 16 presenze in campo, di cui 14 occorse per la Serie A: qui l’arbitro ha dunque messo da parte 64 cartellini gialli e tre rossi, avendo pure assegnato 5 calci di rigore. Possiamo anche ampliare la nostra analisi e ricordare che in carriera lo stesso fischietto padovano ha già incontrato la Spal in ben sette occasioni di cui ben 4 sono occorse in questa stagione calcistica 2019-20 (3 in campionato e una nel terzo turno della Coppa Italia, contro Feralpisalò). Sono invece quattro i precedenti registrati tra Chiffi e l’Udinese, di cui uno solo è occorso in testa stagione della Serie A, quando i friulani affrontarono il Verona nella quinta giornata. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Spal Udinese è in diretta dallo stadio Paolo Mazza, alle ore 19:30 di giovedì 9 luglio: nella 31^ giornata del campionato di Serie A 2019-2020 questa partita rappresenta forse un’ultimissima spiaggia per gli estensi che, perdendo male sul campo della Sampdoria, sono rimasti all’ultimo posto in classifica. I punti da recuperare per salvarsi erano 8 entrando in questa giornata: chiaro dunque che adesso sia necessario provare a vincere senza guardare quello che succederà su altri campi, la salvezza resta un miraggio ma i biancazzurri hanno comunque l’obbligo di provarci. Rischia anche l’Udinese, che avrebbe potuto mettersi virtualmente al sicuro e invece, domenica sera, ha scialacquato clamorosamente un vantaggio di due gol sul Genoa, incassando il pareggio al 7’ di recupero. Dal potenziale +8 sul quartultimo posto si è arrivati a 5 lunghezze di margine, un bottino che fa respirare ma certamente non è ancora definitivo. Vedremo allora come andranno le cose nella diretta di Spal Udinese; intanto possiamo provare a valutare le scelte da parte dei due allenatori, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL UDINESE

Gigi Di Biagio deve ancora fare i conti con gli indisponibili per Spal Udinese: out anche Thiago Cionek che è squalificato, si prova a recuperare Zukanovic ma comunque a destra dovrebbe giocare Tomovic, con Sala sull’altro versante e la coppia centrale, davanti al portiere Letica, che sarà formata ancora da Vicari e Bonifazi (o Felipe). A centrocampo Lucas Castro e Strefezza potrebbero essere i due esterni, con Missiroli e Bryan Dabo che si giocano il posto da centrali con Murgia e Valdifiori senza dimenticarsi di Valoti; tornerà titolare Petagna in attacco, lo stesso Valoti potrebbe fargli compagnia ma verosimilmente sarà uno tra Floccari e Cerri a giocare.

Nell’Udinese è squalificato invece Sema: dunque, pronto Zeegelaar a farne le veci come esterno sinistro a centrocampo, in appoggio a Lasagna e Okaka che saranno la coppia offensiva. Sul versante destro Stryger Larsen resta in ballottaggio con Ter Avest; in mezzo pochi dubbi su Fofana e De Paul mentre Walace potrebbe strappare a Jajalo la maglia di regista. In difesa Troost-Ekong e Nuytinck ci saranno, a completare il reparto sarà uno tra Rodrigo Becao e Samir con Musso tra i pali, l’argentino ha parato un altro rigore ma questa volta non è servito e, attenzione, il primo intervento su penalty era arrivato proprio contro la Spal.

QUOTE E PRONOSTICO

L’agenzia Snai ha emesso le quote per azzardare un pronostico su Spal Udinese, dicendoci che la squadra favorita per la vittoria è quella ospite: siamo comunque in bilico, perché il segno 2 che regola questa eventualità vale 2,35 volte la somma investita mentre con il segno 1, che identifica l’affermazione degli estensi, il vostro guadagno corrisponderebbe a 3,10 volte quello che avrete pensato di puntare. Il pareggio, per il quale dovrete giocare il segno X, ha una vincita che ammonta a 3,25 volte l’importo messo sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA