DIRETTA TOUR DE FRANCE 2020/ Caleb Ewan ha vinto la 3^ tappa! Terzo Nizzolo

- Mauro Mantegazza

Diretta Tour de France 2020 streaming video Rai: Caleb Ewan ha vinto la terza tappa, Nizza-Sisteron di 198 km per velocisti (oggi 31 agosto).

Nizzolo Europei ciclismo Tour
Giacomo Nizzolo, vincitore degli Europei di ciclismo 2020

Caleb Ewan ha vinto la terza tappa Nizza-Sisteron del Tour de France 2020. Splendida volata per l’australiano della Lotto Soudal, che ha rimontato l’irlandese Sam Bennett, partito forse troppo presto e secondo. Terzo posto per il nostro Giacomo Nizzolo, Matteo Trentin è ottavo e Niccolò Bonifazio decimo. Terminata la fuga di Jérôme Cousin che ha caratterizzato gran parte della giornata, gli ultimi chilometri naturalmente hanno visto le classiche manovre di avvicinamento allo sprint da parte delle squadre dei velocisti, in un finale che è stato reso più impegnativo dal vento contrario, fattore che di certo non ha agevolato il lavoro degli ultimi gregari. Non è mancata pure una caduta, che ha messo fuori gioco un uomo sempre pericoloso come il belga Wout Van Aert, il quale avrebbe potuto provare a dire la sua anche in uno sprint di gruppo. Chi sembra fare tutto per bene è la Deceuninck-Quick Step, che lancia Bennett nel migliore dei modi: l’irlandese però si pianta nel finale, forse partito troppo presto con il vento contrario, così sbuca Ewan che rimonta con una progressione fenomenale e si prende la vittoria. Molto bene anche Nizzolo, che chiude terzo alle spalle dei due velocisti più quotati del Tour de France 2020. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERSO LA FINALE

Ci avviciniamo sempre più a uno sprint a ranghi compatti, che dovrebbe essere l’epilogo più scontato per la terza tappa Nizza-Sisteron del Tour de France 2020. Destino segnato per l’uomo che al momento resta al comando da solo, cioè il francese Jérôme Cousin della Total Direct Energie, ma con un vantaggio davvero minimo sul gruppo che incombe senza pietà. Cousin è naturalmente passato per primo sul Gpm di quarta categoria del Col de l’Orme e anche allo sprint intermedio in località Digne les Bains, dove alle sue spalle c’è stata una bella volata per il secondo posto, vinta da Peter Sagan davanti ai nostri Niccolò Bonifazio e Giacomo Nizzolo, con la maglia verde Alexander Kristoff in quinta posizione. Una sorta di antipasto di quanto potrebbe succedere all’arrivo di Sisteron, anche se non tutti i velocisti si sono impegnati nello sprint intermedio, che ha un senso per chi mette nel mirino anche la classifica a punti. Per il momento facciamo gli applausi a Cousin, che è partito in fuga con altri compagni d’avventura che però uno dopo l’altro lo hanno abbandonato: grande fatica ma pure qualche soddisfazione, naturalmente non però per l’obiettivo più grande, che sarà affare per velocisti. Chiusura doverosa per Anthony Perez: giorno amarissimo per lui, che dopo essere andato in fuga per la maglia a pois è stato ripreso ma soprattutto è stato vittima infine di una caduta che lo ha costretto al ritiro dal Tour de France 2020. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL TOUR DE FRANCE (3^ TAPPA)

Per seguire il Tour de France 2020 in diretta tv, ci sarà una amplissima copertura live sulla Rai e su Eurosport: in chiaro, il canale di riferimento sarà oggi Rai Due, la terza tappa Nizza-Sisteron sarà infatti trasmessa a partire già dalle ore 14.00 sul canale generalista della televisione di Stato italiana, con un primo collegamento (Anteprima Tour) fin dalle 13.20 su Rai Sport + HD, canale numero 57. Il Tour de France sarà inoltre visibile anche su Eurosport, canale disponibile tuttavia solamente per gli abbonati. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore oggi pomeriggio, ma non volesse perdere le emozioni della Grande Boucle, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, gratuita per tutti sul sito o l’applicazione di Rai Play, per gli abbonati tramite Eurosport Player. Infine ricordiamo i riferimenti ufficiali della Grande Boucle: il sito www.letour.fr, la pagina Facebook Le Tour de France e il profilo Twitter @LeTour. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO DEL TOUR DE FRANCE SU RAIPLAY

IL GRUPPO CONTROLLA

Sempre al comando da solo Jérôme Cousin della Total Direct Energie, poco di nuovo da segnalare dunque dalla diretta dalla terza tappa Nizza-Sisteron del Tour de France 2020 in questa fase ancora abbastanza interlocutoria, nella quale però finalmente è cessata la pioggia, con meteo adesso in miglioramento, il che naturalmente è molto importante in vista di un finale che si annuncia assai veloce. Nel frattempo Cousin è passato per primo sul Gpm di terza categoria del Col des Lèques e viaggia verso il titolo di più combattivo di giornata, mentre il suo connazionale Benoit Cosnefroy, nonostante si sia rialzato dopo la fuga iniziale, è comunque uscito dal gruppo per prendersi il secondo posto e un punticino nella classifica Gpm, che tuttavia stasera vedrà in maglia a pois l’altro francese Anthony Perez, a patto naturalmente che arrivi al traguardo di Sisteron. La Deceuninck-Quick Step continua a gestire la situazione in gruppo, come è normale che sia per la squadra che ha la maglia gialla con Julian Alaphilippe e anche uno degli sprinter più quotati, cioè l’irlandese Sam Bennett (vittima di una foratura al pari di Giacomo Nizzolo): non c’è ancora motivo per alzare troppo l’andatura, al comando c’è infatti da solo Cousin, che ha poco più di un minuto di vantagigo sul gruppo quando mancano ancora circa 50 km all’arrivo di Sisteron, dove di conseguenza è praticamente certo un arrivo di gruppo in volata a ranghi compatti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

COUSIN DA SOLO AL COMANDO

Novità molto interessanti anche se mancano ancora oltre 90 km all’arrivo: la diretta dalla terza tappa Nizza-Sisteron del Tour de France 2020 ci parla infatti di Jérôme Cousin della Total Direct Energie come fuggitivo solitario, dopo che si sono rialzati i suoi connazionali Benoit Cosnefroy e Anthony Perez, che si erano dati battaglia sui primi due Gpm per la maglia a pois. Mancando ancora tantissimi km al successivo Gpm e avendo speso già tante energie, entrambi hanno deciso di rialzarsi subito dopo il Col de la Faye, lasciando Cousin da solo al comando, a godersi tanti altri chilometri di gloria ma anche a fare grandissima fatica di fatto senza speranza, se non di prendersi i prossimi traguardi parziali. Il gruppo guidato dalla Deceuninck-Quick Step, avendo visto che davanti era rimasto un solo fuggitivo, ha ulteriormente rallentato l’andatura perché Cousin ovviamente non fa paura, di conseguenza per ora il suo vantaggio è aumentato – sembra un paradosso, in realtà è una dinamica perfettamente normale in tappe di questo genere. Da notare infine che il meteo continua ad essere inclemente: pioggia a tratti anche molto forte, la speranza è sempre legata al fatto che almeno sul traguardo di Sisteron per il momento le condizioni sono migliori. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PEREZ VINCE I PRIMI DUE GPM

La fuga da lontano continua naturalmente ad animare in questa fase la diretta dalla terza tappa Nizza-Sisteron del Tour de France 2020 e di conseguenza tiene banco il duello tra i francesi Benoit Cosnefroy della Ag2R La Mondiale e Anthony Perez della Cofidis, fuggitivi in lotta per la maglia a pois di leader della classifica Gpm che stamattina era sulle spalle di Cosnefroy, pur se a pari punti con Perez. Tuttavia oggi i primi due Gran Premi della Montagna, classificati di terza categoria, sono stati vinti entrambi da Perez davanti al connazionale, di conseguenza il grande favorito per indossare questa sera la maglia a pois è proprio Anthony Perez. Da notare che la corsa per il momento sta trovando la pioggia e temperature piuttosto basse, anche se all’arrivo di Sisteron le condizioni sono migliori. La fuga, che comprende anche il terzo transalpino Jérôme Cousin della Total Direct Energie, non riesce tuttavia a prendere il largo. Infatti mancano ancora oltre 120 km all’arrivo, tuttavia il vantaggio della testa della corsa non ha mai preso il largo e in questo momento si aggira attorno ai due minuti, di conseguenza le squadre dei velocisti non stanno concedendo spazio e per i fuggitivi la battaglia ai Gpm sembra davvero l’obiettivo massimo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TRE FRANCESI IN FUGA

Le prime notizie che ci giungono in diretta dalla terza tappa del Tour de France 2020 ci parlano della immancabile fuga da lontano che è già in atto, tra l’altro con due componenti di spicco perché già in fuga ieri e diretti rivali per la conquista della maglia a pois: si tratta dei francesi Benoit Cosnefroy della Ag2R La Mondiale e Anthony Perez della Cofidis, ovviamente non è un caso che siano entrambi di nuovo in fuga perché se uno va all’attacco l’altro lo insegue e oggi proseguirà di conseguenza il loro duello per rimanere come minimo un altro giorno ai vertici di una graduatoria sempre molto ambita. Oggi in palio non ci saranno moltissimi punti, perché abbiamo tre Gpm di terza categoria e uno di quarta, tuttavia chi farà meglio fra Cosnefroy e Perez si prenderà (oppure confermerà) stasera la maglia a pois. Con loro in fuga c’è anche un terzo transalpino, Jérôme Cousin della Total Direct Energie. Il gruppo tuttavia non sta concedendo molto spazio a questo tentativo di fuga, infatti quando mancano ancora oltre 150 km all’arrivo di Sisteron possiamo notare che il vantaggio della testa della corsa è di poco superiore ai due minuti: le squadre dei velocisti sono già guardinghe e non vogliono lasciarsi sfuggire questa occasione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA 3^ TAPPA COMINCIA

Eccoci pronti a raccontare la terza tappa del Tour de France 2020. Come abbiamo già visto la Nizza-Sisteron ha una lunghezza di 198 chilometri; il commento del direttore della Grande Bouclé, Christian Prudhomme, si può leggere sulla pagina ufficiale della corsa e sottolinea come i ciclisti avranno la possibilità di correre lunga la Route Napoleon “con molti meno ostacoli di quelli incontrati dall’Imperatore dopo il suo ritorno dall’esilio all’Isola d’Elba”. La citazione della cittadella di Sisteron serve al direttore per ricordare che la parte finale della tappa, che sarà pianeggiante, non dovrebbe creare alcun problema ai velocisti; dunque si tratta di una tappa che potrebbe essere utile per un arrivo in volata e, salvo imprevisti, le cose andranno proprio così. Noi però adesso ci vogliamo mettere comodi per stare a a vedere quello che effettivamente succederà in questo lunedì che segna anche la chiusura del mese di agosto, entriamo sempre più nel vivo con questa corsa gialla che, nonostante il lockdown e lo slittamento nelle date, si è riuscita a correre. Dunque lasciamo che a parlare siano i corridori che stanno per affrontare un’altra fatica e che, dopo i primi due giorni, finalmente lasciano Nizza addentrandosi sempre più nel cuore del Paese: finalmente la terza tappa del Tour de France 2020 comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

SISTERON, SEDE D’ARRIVO

La terza tappa del Tour de France 2020 è sempre più vicina: dopo aver vissuto due giorni a Nizza, la carovana della Grande Bouclé si sposta verso Ovest e il centro della Francia: l’arrivo è infatti previsto a Sisteron, una località che fa ancora parte della Provenza-Costa Azzurra e che, situata sul fiume Durance, è uno snodo abbastanza importante dal punto di vista geografico, visto che si trova a meno di 200 km sia da Marsiglia che da Grenoble che dalla stessa Nizza. Già in antichità la città, fondata 4000 anni fa e conosciuta come Segustero, era strategica per l’Impero Romano: era posta sulla via Domizia, il collegamento tra l’Italia e la Spagna, e passava per il delta del Rodano, la Linguaiola e il Rossiglione. Nel VI secolo Sisteron è diventata la sede di un vescovado e, ancora 500 anni più tardi, la piazzaforte dei conti di Forcalquier; inoltre nel corso della Seconda Guerra Mondiale le truppe tedesche che avevano occupato la Francia usarono la cittadella come prigione, nella quale venivano rinchiusi i partigiani locali che aspettavano di essere deportati. Bombardata nell’agosto 1944, Sisteron fu gravemente danneggiata causando un centinaio di morti, ma i lavori di restauro l’hanno portata di fatto allo stato originale in breve tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ANNO SCORSO

Mentre ci avviciniamo alla terza tappa del Tour de France 2020, vale la pena ricordare quello che era successo lo scorso anno: dopo il prologo in Belgio, per la prima volta si era rientrati nel Paese transalpino con la Biche-Epernay, percorso da 215 chilometri con arrivo nel dipartimento della Marna, a Nord dello stato. Percorso interessante: tappa mossa e divertente, ma con finale da volata. Dopo una fuga nella quale Tim Wellens aveva ottenuto punti preziosi per la maglia a pois degli scalatori, la vittoria se l’era presa l’idolo di casa Julian Alaphilippe con arrivo in solitaria, grazie ad un attacco a 16 chilometri dal traguardo con il quale era andato a riprendere lo stesso Wellens. Il belga era poi crollato: era stato il suo connazionale a prendersi il secondo posto, il compagno in Jumbo Steven Kruijswijk aveva invece completato il podio di giornata. In maglia gialla era finito proprio Alaphilippe, che l’aveva strappata dalle spalle di Mike Teunissen; Egan Bernal aveva guadagnato 5 secondi su tutta la concorrenza per la vittoria finale, anche se avrebbe dovuto aspettare la diciannovesima tappa per ottenere la maglia gialla e portarla fino agli Champs Elysees. Ora sarà interessante scoprire come andranno le cose nella terza tappa del Tour de France 2020… (agg. di Claudio Franceschini)

PRESENTAZIONE 3^ TAPPA TOUR DE FRANCE 2020

Terza tappa Nizza-Sisteron, anche oggi lunedì 31 agosto ci farà dunque compagnia la diretta Tour de France, con la terza fatica di questa anomala Grande Boucle slittata alla fine dell’estate nell’anno del Coronavirus. Finalmente però sabato il Tour de France 2020 ha preso il via e adesso siamo pronti appunto a vivere le emozioni della terza tappa Nizza-Sisteron di 198 km, una frazione dunque piuttosto lunga ma dall’altimetria piuttosto semplice, che di conseguenza dovrebbe essere perfetta per i velocisti. La diretta Tour de France dovrebbe dunque chiamare oggi sulla ribalta le ruote veloci, speriamo compresi i nostri Elia Viviani e Giacomo Nizzolo, splendido doppio campione d’Italia e d’Europa nelle ultime gare che hanno preceduto la partenza del Tour ma ora malcolncio. Per i big che hanno invece obiettivi più ambiziosi questo ultimo giorno di agosto, che allontana la carovana del Tour de France da Nizza per portarla nel dipartimento delle Alpes de Haute Provence dovrebbe essere interlocutoria – ammesso che nel ciclismo esistano giorni semplici – tra la difficile frazione di ieri e il primo arrivo in salita che ci attende già domani, diversamente dalle abitudini consolidate della Grande Boucle.

DIRETTA TOUR DE FRANCE 2020: PERCORSO 3^ TAPPA

Oggi la diretta Tour de France dovrebbe dunque proporci una giornata per velocisti: capiamo il perché analizzando in maggiore dettaglio il percorso della terza tappa Nizza-Sisteron. La partenza avrà luogo alle ore 12.20, dal momento che oggi si sfioreranno i 200 km: il Tour saluta così Nizza, mattatrice dei primi giorni di questa sofferta Grande Boucle. Non mancheranno i saliscendi lungo la cosiddetta Route Napoléon, che segue il percorso di Napoleone quando rientrò in Francia dall’esilio sull’isola d’Elba, ma si tratta di piccole salitelle che non dovrebbero lasciare il segno. Le annotiamo comunque, perché i Gran Premi della Montagna saranno comunque ben quattro: il Col du Pilon al km 55, il Col de la Faye al km 63,5, il Col des Lèques al km 117,5 e il Col de l’Orme al km 152,5, i primi tre di terza categoria e l’ultimo di quarta. Il finale della tappa sarà comunque quasi interamente pianeggiante e di conseguenza perfetto per i velocisti: segnaliamo innanzitutto lo sprint intermedio, che oggi sarà collocato a Digne les Bains al km 160,5, poi il veloce avvicinamento all’arrivo di Sisteron, atteso fra le 17.00 e le 17.30 e sulla carta perfetto per lo spettacolo di uno sprint di gruppo a ranghi compatti, salvo colpi di scena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA