Diretta Tre Valli Varesine 2019/ Primoz Roglic vince! Big out a 15 km dal traguardo

- Mauro Mantegazza

Diretta Tre Valli Varesine 2019 streaming video Rai: è Primoz Roglic il vincitore della classica di ciclismo alla 99^ edizione.

Roglic Giro dell'Emilia
Diretta Giro dell'Emilia 2021 - Primoz Roglic, vincitore due anni fa (Foto repertorio LaPresse)

E’ Primoz Roglic a vincere la Tre Valli Varesine 2019! Il corridore della Jumbo Visma, dopo il trionfo al Giro dell’Emilia di pochi giorni fa, beffa tutti negli ultimi metri prima del traguardo e alza le braccia al cielo, chiudendo una prestazione di potenza e regalandoci una conclusione eccezionale per questa edizione numero 99 della classica del ciclismo di fine stagione. Tornando alla strada ecco che è stato certo un gran finale delle Tre Valli Varesine davvero brillante: meno di un’oretta fa, per le strade infatti resisteva un drappello di tre corridori in fuga, ma già alle loro spalle si facevano sempre più vicini i primi inseguitori, trascinati dagli uomini della Jumbo Visma. Presto dunque i tre fuggitivi sono stati riassorbiti e una volta formato un gruppo unico sono iniziati i primi attacchi e contrattacchi. Quando mancano circa 26 km all’arrivo in testa quindi si forma un gruppetto con Woods, Dunbar, Valverde, Leon Sanchez, Kelderman, Bennett, Teuns, Formolo, Martin, Gaudu, Molard, Franck, Madounas e Ulissi. Qui però non vi è stabilità e ripartono i tentativi di stacco in vetta: in fondo poi dal gruppo ricominciano gli allunghi, con Mollema, Aranburu e Nibali, che provano a riprendere subito i fuggitivi. E’ quindi un momento di confusione in strada, e caos che peggiora, quando alcuni corridori tra gli inseguitori sbagliano strada, tratti in inganno da una moto davanti al gruppo che ha sbagliato strada a una rotonda. Visto l’inghippo che taglia fuori tutti i big a circa 15 km dal traguardo, il primo ad approfittarne è Sanchez che vola in vetta, e si mette subito alle spalle una ventina di secondi: alle spalle dello spagnolo invece in molti cercano di recuperare dopo l’errore di percorso, ma non è facile quando mancano meno di 10 km al traguardo. Nel frattempo Louis Leon Sanchez fa di tutto per rimanere in vetta alla corsa: negli ultimi km il ciclista della Astana dà davvero tutto, benchè ormai le forze cominciano a scarseggiare. All’ultimo km però il corridore dell’Astana subisce il poderoso attacco di Gianni Moscon, a cui si pone subito dietro pure Fulgsang: ne approfittano pure Roglic e Latour, che ci mettono poco a superare un esausto Sanchez. Negli ultimi metri è il vincitore della Vuelta ha trovare energie inaspettate e a cogliere tutti di sorpresa: Primoz Roglic alza le braccia al cielo e va a vincere la tre Valli Varesine 2019, ponendosi davanti a Visconti e Vendrame, a podio. (agg Michela Colombo)

VERSO IL GRAN FINALE

Ci avviciniamo al gran finale di questa Tre Valli Varesine 2019: la corsa ha infatti già superato i 125 km dei 197 previsti e non manca quindi poi molto al traguardo finale. Nel frattempo però di tutto è accaduto in strada, tanto che ora al vertice troviamo appena tre fuggitivi, ovvero Michael Gogl della Trek Segafredo, Davide Ballerini dell’astana e Josè Herrada della Cofidis, che vantano ora un vantaggio di circa un minuto e mezzo scarso dai primi inseguitori. Proprio poco prima del terzo giro del primo circuito infatti Agnoli e Marengo e prima anche Frapporti hanno rallentato il primo ritmo e sono tosto ripresi dal gruppo. Alle spalle dei battistrada infatti gli uomini della Jumbo Visma hanno imposto un ottimo passo e il gap tra le due parti della corsa si fa sempre più risicato. Dobbiamo poi segnalare il ritiro occorso solo pochi minuti di fa del campione del mondo Mads Pedersen. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, COME SEGUIRE LA TRE VALLI VARESINE 2019

La diretta tv della Tre Valli Varesine 2019 sarà davvero eccellente, perché alle ore 15.00 avrà inizio il collegamento su Rai Sport + HD (canale numero 57) per poi passare alle ore 16.00 su Rai Due, godendo dunque per il finale di corsa e le premiazioni la ribalta di un canale generalista. Anche la diretta streaming video sarà dunque garantita dalla Tv di Stato, tramite il sito Internet della Rai all’indirizzo www.raiplay.it. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO RAI PLAY

OLTRE I 100 KM

Siamo oltre al km 100 in questa affascinante edizione della Tre Valli Varesine e anzi già il gruppo è entrato nel circuito finale e anzi mancano sei giri al traguardo finale. La situazione in strada però è praticamente la stessa di meno di un’oretta fa: sono quindi ancora in sei in testa e alle loro spalle il gap è di circa due minuti scarsi, ma ora il ritmo è aumentato e il distacco potrebbe presto diminuire fortemente. Alle spalle dei drappello dei fuggitivi poi in questa seconda ora di corsa si sono alternati gli uomini della jumbo Visma con i ciclisti della Bora Hansgrohe: finora però sono gli uomini del team olandese a fare gran parte del lavoro. Anzi la squadra di Plugge sta di nuovo forzando contro i battistrada e il gap tra le due parti della corsa diminuisce in maniera sensibile: ci attende un finale davvero speciale per questa tre Valli Varesine 2019. (agg Michela Colombo)

6 IN FUGA

Siamo entrati nel vivo di questa edizione del Tre Valli Varesine 2019 e già nella prima oretta di corsa, sono stati superati ben 44 km: al momento poi la situazione in strada pare abbastanza cristallizzata, ma certo non è mancato il movimento al via. Alla partenza infatti subito in molti hanno tentato l’attacco e al terzo km in sei hanno trovato la mossa vincente: Michael Gogl (Trek-Segafredo), Valerio Agnoli (Bahrain-Merida), Davide Ballerini (Astana), José Herrada (Cofidis), Mattia Frapporti (Androni-Sidermec) e Umberto Marengo (Neri) sono infatti riusciti a mettersi alle spalle pochi secondi di vantaggio. Subito però il gruppo ha reagito, ma senza particolare successo: i sei sono poi ancora in testa e ora con un gap di circa due minuti e trenta. Pure nell’ultima ora in molti hanno cercato di trainare il gruppo per ricucire lo strappo: dalla Nippo alla Jumbo Visma e la Bardiani, fino alla Movistar infatti si è provato a non far scappare i battistrada, ma senza riuscire completamente nell’intento. (agg Michela Colombo)

SI PARTE!

Tutto è pronto per il via alla Tre Valli Varesine 2019, fra pochi minuti infatti i corridori partiranno da Saronno per la terza e ultima gara del Trittico Lombardo. Tra i protagonisti, i nomi attesi saranno davvero tanti perché in questo periodo il mondo del ciclismo si dà appuntamento in Italia con tante classiche che culmineranno sabato con il Giro di Lombardia. Vincenzo Nibali sarà ancora una volta il faro delle speranze italiane, anche se nel mirino naturalmente c’è soprattutto la Classica delle Foglie Morte; fra chi sta benissimo sicuramente c’è Roglic, devastante sabato sul San Luca al Giro dell’Emilia, ma ricordiamo che vedremo in azione anche Mads Pedersen, il danese a sorpresa laureatosi campione del Mondo in una giornata da tregenda nello Yorkshire appena poco più di una settimana fa. Lo Squalo, i vincitori di tutti i grandi giri di quest’anno e il campione del Mondo: cediamo allora subito la parola ai protagonisti, la Tre Valli Varesine 2019 sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

In attesa della diretta della Tre Valli Varesine 2019, andiamo a ricordare che cosa era successo l’anno scorso, quando Toms Skujins diede alla Lettonia la prima vittoria di sempre in questa classica lombarda. Il corridore della Trek-Segafredo si impose con il tempo di 4h55’41” in una volata ristretta davanti al francese Thibaut Pinot e al britannico Peter Kennaugh. Per Pinot fu la seconda piazza d’onore consecutiva alla Tre Valli Varesine, essendo arrivato secondo anche l’anno precedente, alle spalle del connazionale Alexandre Geniez; in compenso però il capitano della Groupama-FDJ pochi giorni dopo sarebbe andato a vincere il Giro di Lombardia, conquistando così per la prima volta una classica monumento. La Tre Valli Varesine non fu esaltante l’anno scorso per i colori italiani, con Giovanni Visconti nono e Gianluca Brambilla decimo come unici nostri rappresentanti nella Top 10. Oggi sapremo ottenere maggiori soddisfazioni? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DELLA CORSA

Oggi appuntamento con la diretta Tre Valli Varesine 2019, edizione numero 99 di questa classica che è fra le più prestigiose nel calendario del ciclismo italiano e che fra un anno toccherà dunque l’affascinante quote della tripla cifra. Inizia dunque con la Tre Valli Varesine una settimana fantastica per tutti gli appassionati: domani infatti sarà la volta della Milano-Torino, giovedì ecco il Giro del Piemonte ed infine sabato il Giro di Lombardia, con cui di fatto calerà il sipario sulla stagione del grande ciclismo. Pensiamo però adesso a quanto ci attende oggi, cioè la Tre Valli Varesine 2019 con cui si apre appunto una settimana di lusso ma si chiude anche il Trittico Lombardo (Agostoni e Bernocchi erano state disputate prima dei Mondiali). Saranno da affrontare 197,8 km per una Tre Valli Varesine 2019 che si annuncia come sempre molto selettiva e dovrebbe dunque regalarci un grande spettacolo. Partenza alle ore 12.00 da Saronno per il quarto anno consecutivo, l’arrivo è previsto indicativamente per le 17.00, naturalmente nel capoluogo varesino.

DIRETTA TRE VALLI VARESINE 2019: IL PERCORSO E I PROTAGONISTI

Verso la diretta della Tre Valli Varesine 2019, possiamo allora adesso passare ad esaminare in maggiore dettaglio il percorso. Come detto, la partenza sarà a mezzogiorno da Saronno, per la precisione da Via 1 Maggio. Vi sarà nella prima parte un tratto in linea di 81 km che porterà la corsa fino al primo passaggio sulla linea del traguardo in Via Sacco a Varese, toccando moltissime località della provincia e toccando luoghi tra i più significativi – si costeggeranno i laghi di Varese, Comabbbio e Monate e si pedalerà anche il parco regionale di Campo dei Fiori, sfiorando anche il Sacro Monte di Varese. Passato il traguardo, comincerà il primo di cinque giri del circuito “breve”, che misura 13 km e prevede la salita del Montello e lo strappo di Bobbiate. Gli ultimi due giri invece prevederanno un circuito di ben 25 km, comprendendo in più i passaggi per Calcinate del Pesce e Morosolo. Infine torneranno verso il traguardo passando da Casciago, dove sarà posto il GPM nonché fase più complicata della parte conclusiva della gara. Il finale è il medesimo di tutte le tornate precedenti, fino naturalmente all’arrivo nel cuore di Varese. Il dislivello totale sfiorerà i 3000 metri: sarà dunque una Tre Valli Varesine come sempre molto dura e nobilitata da tanti iscritti eccellenti. Avremo ad esempio i vincitori dei tre grandi giri di quest’anno, ovvero Primoz Roglic che sabato ha conquistato anche il Giro dell’Emilia, Egan Bernal e Richard Carapaz. In gara anche il nuovo campione del mondo Mads Pedersen e Vincenzo Nibali, che ha già vinto la Tre Valli Varesine nel 2015 e sarà il leader di una Bahrain-Merida eccellente, che punterà anche su Sonny Colbrelli, già vincitore nel 2016 e domenica primo al GP Beghelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA