DIRETTA/ Turk Telekom Sassari (risultato finale 64-56): si ferma la rimonta sarda!

- Claudio Franceschini

Diretta Turk Telekom Sassari streaming video e tv: risultato live della partita della Ankara Arena, valida per la seconda giornata nel gruppo A di basket Champions League.

Dyshawn Pierre post Sassari lapresse 2019
Diretta Unet Holon Sassari, basket Champions League gruppo A (FotoLaPresse)

DIRETTA TURK TELEKOM SASSARI (64-56): FINE ULTIMO QUARTO, SI FERMA LA RIMONTA SARDA

Non è riuscita l’impresa alla Banca Sardegna Sassari in quel dell’Ankara Arena al cospetto di una Turk Telekom che di fatto ha comandato per tre quarti, cedendo solamente nel terzo quando un veemente ritorno degli uomini di Pozzecco e un parziale di 0-16 aveva fatto pensare all’impresa con tanto di sorpasso. E invece negli ultimi 10’, partendo dal punteggio di 47-44, i turchi padroni di casa sono tornati a dilagare fino a vincere con un margine di ben 8 punti: 64-56 il punteggio finale della sfida valida per la seconda giornata del loro girone di Champions League, nonostante in apertura una bomba di Evans avesse fissato il risultato sul 47 pari. Poi, pian piano, le polveri di Sassari si bagnano mentre dall’altra parte Campbell e poi una tripla pesante di Baygul ristabiliscono le distanze: l’ultimo sussulto ospite è quando Spissu segna da tre per il 60-56 ma da lì alla fine sono i 4 punti di Campbell e Wjltier (due liberi) a chiudere i giochi e a dare la vittoria alla Turk Telekom, capace di tenere gli avversari sotto quota 60. (agg. di R. G. Flore)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Turk Telekom Sassari non dovrebbe essere trasmessa sui canali della nostra televisione, ma fa parte dell’offerta di Eurosport Player: abbonandosi a questa piattaforma, che dà grande risalto alla stagione di basket, sarà possibile assistere a questa partita in diretta streaming video, attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Ricordiamo anche il sito ufficiale della Champions League per le informazioni utili (come tabellino play-by-play e statistiche dei giocatori) all’indirizzo www.basketballcl.com.

FINE TERZO QUARTO

Dopo l’intervallo, Turk Telekom e Banco Sardegna Sassari tornano in campo per disputare i rimanenti due quarti di questa sfida di Champions League presso l’Ankara Arena che, al momento, vede i turchi in vantaggio di 12 punti sugli italiani, nonostante un buon ritorno di questi ultimi dopo essere stati sotto anche di 15 lunghezze. E il terzo quarto si apre subito con una tripla di Pierre che prova a risvegliare i sardi dal torpore e riducendo il gap a -9, sul 38-29. E poco dopo ecco la nuova bomba dello stesso Pierre che si carica la squadra sulle spalle e da solo la riporta a soli 6 punti di svantaggio (23’). Sassari ora ci crede ed è un altro canestro da tre incredibile che porta i ragazzi di Pozzecco in partita a -3 quando è Evans a firmare il 38-35: gli ospiti sono scatenati e dopo una palla rubata vanno a segnare con Evans, per un clamoroso parziale di 0-11 che ammutolisce il pubblico e riporta Sassari sotto di un solo punto (38-37). E non è finita qui perché i punti consecutivi diventano poi 14 (38-40) quando è ancora uno scatenato Pierre a infilare dalla lunga distanza l’ennesima bomba, e poi addirittura 6 per il 38-42 che appare quasi irreale rispetto a quanto visto fino a pochi minuti prima. Solo allora la Turk Telekom si sveglia con la tripla di Wiltjer che rianima i suoi e permette poi il nuovo controsorpasso sul 43-42: ma ora la sfida è finalmente viva. Purtroppo nel finale i turchi riescono a piazzare un nuovo mini-break in modo da concludere il penultimo quarto sul 47-44 e rifiatare un po’. (agg. di R. G. Flore)

FINE SECONDO QUARTO (38-26)

Dopo un primo quarto tutto sommato equilibrato e in cui solamente alla fine i padroni di casa, dopo aver giocato punto a punto, hanno piazzato l’allungo vincente fino a chiudere a +8, nella seconda frazione il divario fra la Turk Telekom e il Banco Sardegna Sassari si palesa in tutta la sua evidenza, con gli uomini di Pozzecco che pure partono bene prima di crollare. Pronti, via ed ecco il canestro da 2 punti di MacLean, ma è solo un fuoco di paglia: infatti poco dopo arriva la bomba da 3 di Wjltier per i padroni di casa che vale il nuovo allungo, seguito dal canestro di Guven (26-15). Dopo il canestro di Stefano Gentile che vale il 28-19, ecco che i turchi rispondono colpo su colpo e con Hunter tornano al loro massimo vantaggio (31-19 al 16’). È ancora Gentile a tenere in vita i sardi col tiro da 2 che vale il 33-21 ma non basta perché dopo una bellissima tripla di Turen fa esplodere il pubblico presente alla Ankara Arena per il 36-21 che corrisponde pure al massimo vantaggio (19’): qui Sassari si riprende e segna 5 punti di fila con una sequela di tiri liberi di Evans, Pierre e McLean (36-26). Rimonta in vista? No, perché il secondo quarto si chiude sul 38-26 grazie a Baygul e lo svantaggio per i ragazzi di Pozzecco resta di 12 lunghezze nonostante Evans & co. siano saliti in cattedra nel finale. (agg. di R. G. Flore)

FINE PRIMO QUARTO (21-13)

Per la Champions League del basket all’Ankara Arena la Turk Telekom ospita il Banco Sardegna Sassari, sfida del secondo turno del Gruppo A: e in una trasferta caldissima per il quintetto di coach Pozzecco, obbligato a vincere per bissare il precedente successo, va detto che nel primo quarto i sardi partono anche bene anche se dall’altra parte c’è un Campbell che pare in vena e piazza subito la prima tripla che porta i turchi sul 5-4: gli ospiti restano agganciati punto su punto ed è Vitali a replicare ancora a Campbell per il canestro del 10-7, ma in seguito è Hunter a dare alla Turk Telekom la possibilità del primo break, mettendo a segno i punti del 15-9 al minuto 7. Sassari però non demorde che grazie a Bilan ed Evans segna 4 punti di fila e si rifà sotto a -2. Poi però nel finale di quarto i padroni di casa tornano a fare la voce grossa e grazie a Fall chiudono col loro massimo vantaggio, ovvero un +8 che sul 21-13 rappresenta già per il Banco Sardegna una prima montagna da scalare. (agg. di R. G. Flore)

PALLA A DUE!

Siamo arrivati alla palla a due di Turk Telekom Sassari: la squadra di Ankara disputa il massimo campionato turco ed è reduce dalla vittoria per 66-62 sul parquet del Teksut Bandirma. Ottima prestazione da parte di Yigit Ozkan che ha chiuso con 17 punti, 5 rimbalzi e 10 assist tirando con 5/8 dal campo, in doppia cifra sono andati anche Batuhan Acar (miglior realizzatore con 18 punti) e Emir Can Mercan (11). Sono 26 le stagioni che il Turk Telekom ha disputato nella Super Ligi: soltanto sette squadre ne hanno di più e tra queste ovviamente figurano Anadolu Efes, Fenerbahçe e Galatasaray oltre al Pinar Karsiyaka. Quello che stona è che la squadra non abbia mai vinto il titolo: ai tempi odierni, con almeno due avversarie clamorosamente superiori alla concorrenza, l’attesa potrebbe essere ancora più lunga. Ora mettiamoci comodi, e lasciamo che a parlare siano le due squadre che stanno per calcare il parquet della Ankara Arena dove finalmente la diretta di Turk Telekom Sassari comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

LA SITUAZIONE NEL GIRONE

Manca sempre meno alla diretta di Turk Telekom Sassari: il Banco di Sardegna in questo momento occupa virtualmente il quarto posto nel gruppo A di Champions League, ma si tratta di un dato che fa riferimento alla differenza canestri. Essendosi giocata una sola partita, la situazione è tutta in divenire: per di più la stessa Dinamo, il Turk Telekom e il Manresa hanno vinto di misura le loro partite inaugurale (gli spagnoli hanno battuto il polacchi di Torun), mentre l’unica squadra che sia stata capace di centrare un successo largo è stato lo Strasburgo, considerato forse il favorito numero 1 per vincere il girone e autore di un 77-64 interno contro Oostende. Adesso dunque Sassari spera di far saltare il banco con una vittoria fuori casa: in un girone così equilibrato, almeno tra le prime cinque o sei squadre, i colpi fuori casa possono essere determinanti per posizionarsi nella griglia del prossimo turno e avere maggiori possibilità di arrivare in fondo. (agg. di Claudio Franceschini)

FOCUS SUI TURCHI

Aspettando la diretta di Turk Telekom Sassari, possiamo dare uno sguardo alla storia della squadra turca: qui hanno giocato anche due giocatori come Sani Becirovic e Aleksandar Capin, che sono passati da Varese e in generale hanno disputato il campionato italiano (il primo è stato anche ex della Dinamo Sassari) e poi Heiko Schaffartzik che ha vinto Europe Cup e Coppa di Francia con il Nanterre ricevendo in entrambi i casi il premio di MVP della finale. Una squadra che però non vince da tempo: per due volte è stata finalista del campionato turco e ha vinto la coppa nel 2008, ma otto anni più tardi è addirittura retrocessa nella Turkyie 1, la seconda divisione della pallacanestro locale. Tornata subito al piano di sopra, ha giocato la Eurocup dello scorso anno ma non ha superato il girone; nel quintetto della stagione corrente spicca Moustapha Fall che è stato campione di Francia con Chalon (2017) e in seguito ha vestito la maglia del Lokomotiv Kuban. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Turk Telekom Sassari si gioca alle ore 18:30 di mercoledì 23 ottobre, presso la Ankara Arena: siamo nella seconda giornata della Champions League 2019-2020 di basket. Il gruppo A è particolarmente complesso, ma il Banco di Sardegna lo ha iniziato nel migliore dei modi: vittoria sul filo di lana contro il Lietkabelis e dunque oggi la possibilità di replicare, contro una squadra che a sua volta ha battuto l’Unet Holon. Va ricordato che la squadra di Gianmarco Pozzecco può essere considerata un’osservata speciale in questo torneo: pochi mesi fa ha vinto la Europe Cup e si è presentata al salto di categoria sapendo di poter arrivare fino in fondo, avendo un roster che in questa stagione proverà anche a giocarsi lo scudetto sfiorato a giugno. Vedremo allora in che modo andranno le cose nella diretta di Turk Telekom Sassari, della quale possiamo nel frattempo presentare i temi principali.

DIRETTA TURK TELEKOM SASSARI: RISULTATI E CONTESTO

La diretta di Turk Telekom Sassari ci presenta una sfida interessante, tra due squadre che sono a punteggio pieno e che proveranno a restarci: sappiamo che a qualificarsi al turno successivo della Champions League sono solo quattro compagini e dunque la corsa è serrata, ma il Banco di Sardegna ha sicuramente le armi giuste per superare il girone. Nella partita di questa sera, al netto ovviamente degli avversari e del loro valore, bisognerà tenere in considerazione due aspetti: come sempre l’importanza che il torneo internazionale riveste per una Dinamo che sembra voler puntare molto sullo scudetto, e poi anche i giorni di inattività forzata. Sassari infatti è stata la squadra che ha riposato nella quinta giornata di Serie A1: chiaramente si è allenata, ma non ha avuto la riprova del parquet in una partita e dunque potrebbe pagare qualcosa. Oppure, dal punto di vista opposto, Pozzecco e i suoi ragazzi possono aver risparmiato energie importanti; non resta allora che vedere come andranno le cose, tra poco si scende in campo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA