Diretta/ Ucraina Spagna (risultato finale 77-95): le campionesse vincono all’esordio!

- Claudio Franceschini

Diretta Ucraina Spagna: risultato finale 77-95. Esordio positivo per le campionesse in carica agli Europei di basket femminile 2019, straordinarie le prove di Marta Xargay e Alina Iagupova.

Spagna basket femminile
Diretta Spagna Serbia, Europei basket femminile 2019 (da Twitter @baloncestoESP)

DIRETTA UCRAINA SPAGNA (RISULTATO FINALE 77-95)

Ucraina Spagna 77-95: non sbagliano le campionesse in carica, che aprono gli Europei di basket femminile 2019 con una bella vittoria contro una nazionale tosta come quella dell’Est Europa. Alina Iagupova gioca una partita fantastica: la stella dell’Ucraina chiude con 38 punti, 6 rimbalzi, 7 assist e 12/20 dal campo, ma di fatto predica nel deserto se si esclude qualche guizzo da parte di Anna Olkhovyk e Arina Bilotserkivska, che provano a dare una mano ma non riescono a girare una partita che cambia totalmente e definitivamente nel terzo periodo, con le Furie Rosse che poi gestiscono il quarto conclusivo. Straordinaria anche la prova di Marta Xargay, soprattutto perché bagnata dalla vittoria: la leader della Spagna fa registrare 31 punti con 10/16 al tiro e il 60% nelle triple, ma in particolare la Spagna si dimostra squadra vera mandando in doppia cifra anche Laia Palau (16 con 6/7, 6 rimbalzi e 7 assist, Laura Nicholls (11 con 9 rimbalzi) e Silvia Dominguez (10), facendo capire a tutte le avversarie che la nazionale da battere è ancora quella che ha vinto il titolo due anni fa, e che non abdicherà tanto facilmente. (agg. di Claudio Franceschini)

UCRAINA SPAGNA (RISULTATO 60-76): 4^ QUARTO

Ucraina Spagna 60-76: nuovo allungo delle campionesse in carica nella partita degli Europei di basket 2019, e dunque la Roja sembra finalmente poter mettere le mani sulla sfida inaugurale. Marta Xargay torna in campo e segna 6 punti filati mostrando il suo talento, ma la Spagna riceve linfa vitale da altre giocatrici e soprattutto da Laura Nicholls che tiene botta a rimbalzo e da Laia Palau, che si occupa invece della regia. Quella iberica è una nazionale più completa, e almeno questa sera ha decisamente maggiori soluzioni rispetto a un’Ucraina che si appoggia quasi totalmente su Alina Iagupova, che dimostra anche nel terzo periodo di essere un fenomeno e riempie il suo tabellino statistico, ma certamente non può fare tutto da sola. Taisiia Udonenko prova a darle una mano ma non basta: la Spagna scappa anche sul +21 e minaccia di aver chiuso i conti già prima che inizi il quarto periodo, staremo a vedere a questo punto se l’Ucraina sarà in grado di rientrare nuovamente nella partita o se dovrà alzare bandiera bianca. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

Salvo variazioni di palinsesto, la diretta tv di Ucraina Spagna non dovrebbe essere garantita: in ogni caso sarà la televisione satellitare a trasmettere alcune partite degli Europei di basket femminile 2019, dunque nell’eventualità che la sfida sia mandata in onda potrete seguirla anche attraverso l’applicazione Sky Go, che permette la diretta streaming video su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone senza costi aggiuntivi.

UCRAINA SPAGNA (RISULTATO 42-47): INTERVALLO

Ucraina Spagna 42-47: partita complessa per la Roja agli Europei di basket femminile 2019, ma nel secondo quarto arriva un bell’allungo che fa ben sperare le campionesse in carica circa il buon esito della partita. Nella prima parte la Spagna si affida alla devastante Marta Xargay, che gioca tutto il primo quarto: va in panchina dopo 13 minuti con 16 punti, ma paradossalmente le campionesse allungano con le seconde linee, in particolar modo Laura Nicholls e Silvia Dominguez che portano energia e punti importanti. L’Ucraina ha una sensazionale Alina Iagupova, già capace di superare i 20 punti: il problema è che la nazionale dell’Est Europa si affida totalmente alla sua numero 23, le altre per il momento faticano a mettersi in ritmo anche se per il momento questo basta a rimanere in partita. Nel secondo tempo dunque la Spagna dovrà essere brava a ricostruire: l’Ucraina è un’avversaria tostissima e le iberiche lo stanno vedendo, sarà interessante stabilire come andrà a finire questa bella partita. (agg. di Claudio Franceschini)

UCRAINA SPAGNA (RISULTATO 23-19): PRIMO QUARTO!

È finito il primo quarto di Ucraina Spagna per gli Europei di basket femminile 2019. Le campionesse d’Europa in carica non hanno approcciato la partita nel migliore dei modi, infatti hanno sbagliato cinque giri e perso una palla nei primi attacchi. D’altro canto l’Ucraina si è molto chiusa in difesa. Con il passare dei minuti l’attacco della Spagna ha cominciato a carburare con Laia Palau e Marta Xargay. Al sesto minuto il coach ucraino ha dovuto chiamare il primo time out perché la Spagna aveva appena siglato due tiri da tre punti, uno di Laia Palau e l’altro di Marta Xargay. Un richiamo all’ordine perché poi le ucraine hanno recuperato margine e dato vita ad un primo quarto molto equilibrato. Infatti dopo il time out sono tornate davanti con una tripla di Arina Bilotserkivska e un 2+1 di Taisiia Udodenko, chiudendo a 23 punti contro i 19 delle spagnole. (agg. di Silvana Palazzo)

UCRAINA SPAGNA (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Ucraina Spagna prende finalmente il via: come detto, vista l’assenza congiunta di Sancho Lyttle e Alba Torrens, le campionesse in carica per gli Europei di basket femminile 2019 si affidano in particolare a Marta Xargay, ventottenne guardia che due anni fa aveva contribuito al titolo delle Furie Rosse con 11,2 punti di media e il 38,1% dall’arco. Oggi gioca nella Dinamo Kursk, in Russia, ma nel biennio 2015-2016 aveva tentato l’avventura nella WNBA con la maglia delle Phoenix Mercury, facendo bene ma non benissimo e tornando in Europa. Nel 2017-2018 ha avuto una grande stagione in Eurolega con il ZVVS USK Praga: 11,6 punti, 4,0 rimbalzi e 6,6 assist. Una lista infinita di titoli – tra cui due ori europei, l’argento olimpico e quello mondiale – la Xargay adesso sa di dover diventare la leader della nazionale allenata da Lucas Mondelo, rappresentando una sorta di traino per le compagne più giovani. Intanto noi diamo la parola al parquet dell’Arena Riga e ci mettiamo comodi, perchè è arrivato il momento di cominciare con la diretta di Ucraina Spagna! (agg. di Claudio Franceschini)

DUE ASSENZE PESANTI

Ucraina Spagna rappresenta l’esordio delle campionesse in carica agli Europei di basket femminile 2019: come abbiamo detto le iberiche si presentano all’Arena Riga senza due autentiche colonne. Alba Torrens, MVP dell’ultima edizione e 18 punti nella finale contro la Francia, e la trentaseienne Sancho Lyttle che aveva chiuso quella partita con 19 punti, 8 rimbalzi, 4 recuperi, 8/10 dal campo e 28 di valutazione: la prima avrebbe anche potuto farcela, ma ha deciso di declinare la convocazione della sua nazionale per potersi curare al meglio da un infortunio al ginocchio, che ha rivelato di accusare da tempo (praticamente per tutta la stagione). Decisamente più grave il problema per la Lyttle, che è stata confermata nel roster delle Phoenix Mercury (nella WNBA) e nell’ultima annata ha subito la rottura del legamento crociato: la Spagna in un colpo solo ha perso le due migliori giocatrici dell’ultima edizione degli Europei di basket femminile. Sicuramente saprà farsi valere anche in loro assenza, perchè il roster è decisamente profondo e le qualità ci sono tutte; vero è anche che le avversarie, a cominciare dall’Ucraina, potrebbero approfittarne… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PRECEDENTE

E’ recente il precedente di Ucraina Spagna: due anni fa, negli Europei di basket femminile che si erano disputati in Repubblica Ceca, le due nazionali si erano affrontate il 17 giugno a Hradec Kralové per la seconda partita del girone A. Entrambe vincenti all’esordio, erano scese sul parquet della Fortuna Arena per confermarsi e a farlo era stata la Spagna: un successo netto, 76-54 con un 41-20 nel secondo tempo firmato in particolar modo dalla già citata Alba Torrens, che aveva terminato la sua partita con 26 punti (10/20 dal campo), 8 rimbalzi e 5 assist per uno straordinario 30 di valutazione. Avevano contribuito anche Marta Xargay (19 punti, anche se con 6/15) e Sancho Lyttle, 6/12 e doppia doppia da 16 punti e 18 rimbalzi; l’Ucraina, che aveva retto solo nei primi 20 minuti per poi crollare, aveva avuto pochissimo dalla sua panchina: appena 7 punti. Alina Iagupova e Taisiia Udodenko avevano combinato per 44 punti con 17/29 al tiro e 14 rimbalzi, ma anche loro si erano dovute arrendere tanto che il plus/minus era stato comunque in negativo, segno che le future campionesse di Eurobasket avevano comunque dominato una partita che aveva sancito una differenza netta tra le due nazionali. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Ucraina Spagna, in diretta dall’Arena Riga, si gioca alle ore 20:00 italiane di giovedì 27 giugno: nel gruppo A degli Europei di basket femminile 2019 siamo all’esordio della nazionale più attesa, ovvero quella che apre la competizione come campione in carica e che dunque rappresenta il punto cui guardare. Con tre titoli continentali la Spagna è arrivata a dominare l’epoca recente per quanto riguarda la pallacanestro delle donne; ora proverà a centrare il bis sapendo che in ogni caso non sarà facile, anche perchè non ci sarà Alba Torrens che due anni fa è stata votata come MVP della manifestazione. Anche in questo modo comunque le iberiche, inserite nel girone anche con Regno Unite e le padrone di casa della Lettonia, hanno i favori del pronostico: solo tre anni fa alle Olimpiadi hanno conquistato la medaglia d’argento e da tre edizioni salgono sul podio dei Mondiali. Dunque mettiamoci comodi e stiamo a vedere quello che succederà tra poco nella diretta di Ucraina Spagna, la cui palla a due è attesa ormai tra poche ore.

DIRETTA UCRAINA SPAGNA: RISULTATI E CONTESTO

Ucraina Spagna ci darà una prima indicazione interessante circa le campionesse in carica: due anni fa le iberiche hanno vinto il titolo che è stato il terzo nella storia e negli ultimi 13 anni, andando appunto a posizionarsi come reale punto di riferimento per tutta la pallacanestro continentale. Tuttavia Alba Torrens non ci sarà, e di conseguenza le campionesse in carica dovranno trovare un’altra guida ideale: assente anche Sancho Lyttle, il testimone potrebbe essere raccolto da Anna Cruz o Marta Xargay che avevano già disputato un’ottima finale nel 2017, contro la Francia. Spagna sa bene che ripetersi non sarà semplice, ma ci proverà: intanto sicuramente parte con i favori del pronostico e questa partita inaugurale potrebbe già essere importante per assicurarsi il primo posto nel girone (ed evitare così il playoff per accedere ai quarti). L’Ucraina – vista poche settimane fa in due amichevoli contro l’Italia – rappresenta una nazionale in calo: non gioca le Olimpiadi da ben 23 anni e l’oro olimpico è distante ben 24 anni, nelle ultime edizioni degli Europei di basket femminile (cioè da allora) non è mai riuscita a piazzarsi anche solo nei quarti di finale. Spagna dunque super favorita, ma vedremo se le iberiche riusciranno a confermare il loro status…

© RIPRODUZIONE RISERVATA