Diretta/ Varese Brescia (risultato finale 94-89 OT): Scola ispira la Openjobmetis!

- Claudio Franceschini

Diretta Varese Brescia, risultato finale 94-89 OT: la Openjobmetis rimonta lo svantaggio in doppia cifra e vince all’overtime contro la Germani Leonessa, 23 punti e 11 rimbalzi per Scola.

Luis Scola Varese esultanza facebook 2020 640x300
Diretta Varese Cantù, basket Serie A1 3^ giornata (da Facebook)

DIRETTA VARESE BRESCIA (RISULTATO FINALE 94-89 OT)

Varese Brescia 94-89: alla fine la Openjobmetis porta a casa la vittoria alla prima giornata di Serie A1, al termine di un tempo supplementare dominato da Luis Scola e Toney Douglas. L’argentino chiude con 23 punti e 11 rimbalzi, confermando le ottime prove in Supercoppa; l’americano ci aggiunge 11 punti, 5 rimbalzi e 6 assist piazzando due triple fondamentali nel supplementare, impedendo alla Leonessa di agganciare nuovamente i biancorossi. Da segnalare però anche l’ottimo Niccolò De Vico (14 punti e 6 rimbalzi) che potrebbe essere davvero importante per questa squadra, così come Michele Ruzzier con 13 punti e 5 assist e Arturs Strautins, come Scola in doppia doppia con 12 punti e 10 rimbalzi. A Brescia non sono bastati i 19 punti di un Drew Crawford da 7/14, che nell’overtime non ha più prodotto; 16 punti, 6 rimbalzi e 4 assist di un concreto TJ Cline e 12 per Kenny Chery, ma alla Leonessa è mancato quel guizzo decisivo per andare a prendersi la vittoria. Secondo ko in pochi giorni per Vincenzo Esposito alla Enerxenia Arena, esulta Massimo Bulleri perché questi possono essere già 2 punti fondamentali innanzitutto in chiave salvezza, e poi anche nella corsa ai playoff guardando più a lungo termine. (agg. di Claudio Franceschini)

VARESE BRESCIA (RISULTATO 81-81): OVERTIME!

Varese Brescia 81-81: prima giornata di campionato, subito overtime alla Enerxenia Arena. Varese nel secondo tempo ha saputo tirar fuori dal cilindro il tonnellaggio pesante: 21 punti e 9 rimbalzi per il sempre determinante (anche a 40 anni) Luis Scola, 9 punti e 9 rimbalzi per Arturs Strautins. Erano i due giocatori chiamati a fare la differenza, così è stato; bene anche Michele Ruzzier con 13 punti e 5 assist, Toney Douglas ha giocato solo a sprazzi offensivi (2/8) ma se non altro è stato autore di 5 rimbalzi e 5 assist molto importanti. Brescia comunque non si è arresa, aggrappandosi al talento di un Drew Crawford che nel secondo tempo è stato dominante: l’ex Cremona e Milano ha avuto 19 punti di fatto producendo solo nei secondi 20 minuti, doppia cifra anche per Tyler Kalinoski e Kenny Chery così come TJ Cline. Chery ha infilato la tripla del -1 per tenere viva la sfida, Kalinoski ha mandato in lunetta Ruzzier: il playmaker ha segnato un solo libero, il rimbalzo l’ha catturato Cline che ha assistito per Crawford, autore del canestro del pareggio lasciando 8 secondi per il tiro della Openjobmetis. Scola ha stavolta sbagliato, e così si va all’overtime. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Varese Brescia non sarà trasmessa sui canali della nostra televisione, ma per tutti gli appassionati di basket l’appuntamento non è cambiato ed è rimasto quello delle ultime stagioni: la piattaforma Eurosport Player, per accedere alla quale bisognerà sottoscrivere un abbonamento, fornisce tutte le partite del campionato di Serie A1 in diretta streaming video, dunque vi dovrete dotare di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito www.legabasket.it troverete invece le informazioni utili come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

VARESE BRESCIA (RISULTATO 33-44): INTERVALLO

Varese Brescia 33-44: la Germani ha sostanzialmente dominato il primo tempo alla Enerxenia Arena, esponendo ancora una volta le carenze di una Openjobmetis costruita troppo su Luis Scola. Almeno per il momento: l’argentino è stato autore di un primo tempo normale se non addirittura mediocre, la squadra di Massimo Bulleri ha provato a cercare alternative in Niccolò De Vico e Giancarlo Ferrero ma ha bisogno del talento dei suoi realizzatori. Che non hanno risposto presente: male Toney Douglas, ancora peggio Arturs Strautins: difficile avere la meglio così su una Leonessa che invece sta avendo tanto da TJ Cline e Tyler Kalinoski, e che sta tirando parecchio bene dall’arco. Chiaramente la partita è ancora lunga, a Varese potrebbe essere utile trovare un po’ di intensità a rimbalzo nella speranza che qualcosa possa cambiare. Vedremo se si riuscirà a girare la sfida, che Brescia sta controllando parecchio bene, e prendersi la vittoria interna per i biancorossi evitando invece che sia Vincenzo Esposito a centrare il colpo grosso in trasferta… (agg. di Claudio Franceschini)

VARESE BRESCIA (RISULTATO 0-0): PALLA A DUE!

Eccoci finalmente alla palla a due di Varese Brescia. Sarà un bello scontro quello tra i due allenatori, entrambi giovani: Vincenzo Esposito se non altro ha già maturato una certa esperienza sulla panchina di Pistoia e poi ha guidato Sassari, dimettendosi per motivi personali e accettando la chiamata di Brescia che è riuscito a portare fino al terzo posto di un campionato poi interrotto dal Coronavirus. Con la Leonessa l’ex guardia sta svolgendo un ottimo lavoro ed è ora chiamato al salto di qualità; tuttavia ha già perso alla Enerxenia Arena contro Massimo Bulleri, chiamato in corsa ad allenare una Openjobmetis che ha dato il benservito ad Attilio Caja. In lizza per il ruolo di head coach c’era anche Maurizio Buscaglia, un nome di maggiore “richiamo”; la scelta è però caduta sull’esperto playmaker che ha chiuso la carriera in biancorosso ed è stato ora chiamato per provare la corsa ai playoff. Vedremo allora come si comporterà: per noi è arrivato il momento di lasciare che a parlare siano le squadre in campo e metterci comodi, perché la diretta di Varese Brescia sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Il protagonista di Varese Brescia è, almeno potenzialmente, Arturs Strautins. Nelle due partite contro la Germani il lettone ha avuto medie da 16,0 punti e 6,0 rimbalzi tirando complessivamente 11/18, e dando dunque il meglio di sé. Non è passato sotto traccia l’acquisto estivo di questa guardia ancora molto giovane, visto che deve ancora compiere 22 anni: Strautins non è certo nuovo al campionato di Serie A1 avendolo conosciuto già quattro anni fa con Reggio Emilia, per poi passare a Capo d’Orlando e poi a Trieste, dove ha disputato due stagioni. Vista la sua giovane età è sempre stato utilizzato con il contagocce; nel 2018-2019 i 6,7 punti e 3,7 rimbalzi hanno rappresentato gli highlights della carriera italiana. Oggi a Varese è chiamato ad un ruolo più importante, perché dovrà essere il giocatore preposto a fare da terzo violino alle spalle di Toney Douglas e Luis Scola; compito di responsabilità che il lettone ha già dimostrato di poter assolvere, chiaramente ci si aspetta da lui una continuità che lo metta in grande risalto all’interno del campionato di basket che sta per cominciare. (agg. di Claudio Franceschini)

IN SUPERCOPPA

Mentre aspettiamo che la diretta di Varese Brescia prenda il via, ricordiamo quello che era successo nelle partite che le due squadre avevano giocato in Supercoppa per il gruppo A. Una vittoria a testa come già detto: in quella del PalaLeonessa la Germani aveva inseguito per tutta la partita ma sull’ultima rimessa Christian Burns era riuscito a centrare la tripla del successo, vanificando gli sforzi e l’ottima prestazione di una Openjobmetis che aveva condotto per larghi tratti ma si era piantata sul più bello. Nell’occasione c’erano stati 15 punti con 4/7 dal campo per Brian Sacchetti e 16 per Andrew Crawford che aveva chiuso con un ottimo 6/8; al ritorno si era consumata la vendetta di Varese che, spinta di 27 punti e 7 rimbalzi di Luis Scola e dai 15 con 5/7 di Arturs Strautins (per lui anche 6 rimbalzi) era riuscita a vincere una partita nella quale entrambe le squadre avevano raggiunto quota 100. Bene anche Toney Douglas, autore di 18 punti con 6/13; la guardia era parsa opaca nelle prime uscite stagionali, tecnicamente sarebbe l’uomo di punta offensivamente parlando. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE

Varese Brescia sarà diretta dalla terna arbitrale composta da Roberto Begnis, Valerio Grigioni e Giacomo Dori; si gioca alle ore 17:00 di domenica 27 settembre presso la Enerxenia Arena, ed è valida per la prima giornata del campionato di basket Serie A1 2020-2021. Le due squadre lombarde si ritrovano a distanza di due settimane dall’ultimo incrocio di Supercoppa: su questo parquet la vittoria era andata alla Openjobmetis, che all’esordio stagionale aveva anche sfiorato il colpo grosso al PalaLeonessa cadendo però sulla sirena. Entrambe eliminate, hanno comunque fatto vedere di potersi giocare un posto nei playoff; sicuramente la Germani parte con maggiori ambizioni ma i biancorossi hanno fatto il colpaccio estivo firmando Luis Scola, e nonostante un budget costantemente risicato ambiscono a riprendersi una posizione di primo livello nel basket italiano. Vedremo allora quello che succederà tra poche ore nella diretta di Varese Brescia, aspettando la quale possiamo cominciare a fare una valutazione circa quello che potremmo aspettarci sul parquet della Enerxenia Arena.

DIRETTA VARESE BRESCIA: RISULTATI E CONTESTO

Per il momento Varese Brescia è 1-1 e palla al centro: il buzzer beater di Christian Burns al PalaLeonessa aveva frustrato la Openjobmetis che aveva condotto sostanzialmente per tutta la partita, al ritorno invece i biancorossi avevano vinto – sempre in volata – ma a quel punto si trattava di una partita senza più obiettivi, visto che Milano ha dominato il girone. I problemi per Varese sono sostanzialmente due: il primo è che nelle gare seguenti è venuta a mancare quell’intensità mostrata all’esordio, anche se qualcosa di buono si è comunque vista. Il secondo è che nel frattempo è stato esonerato Attilio Caja, si dice perché i rigidi metodi di allenamento e gestione del gruppo abbiano inevitabilmente e definitivamente cozzato con Scola, e non solo il veterano argentino. Massimo Bulleri si è già preso la vittoria sulla Leonessa, ma ora deve condurre un intero campionato sperando di portare subito a termine il compito della salvezza e poi provare a traghettare la squadra ai playoff; un allenatore giovane ed esordiente è sempre un punto interrogativo e allora sarà interessante stabilire come l’ex playmaker se la caverà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA