DIRETTA/ Venezia Juventus (risultato finale 1-1): bianconeri imbrigliati

- Maurizio Mastroluca

Diretta Venezia Juventus, streaming video e tv: probabili formazioni, quote, risultato live del match della diciassettesima giornata di Serie A.

Szczesny Juventus Serie A Fantacalcio Szczesny, Juventus (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA JUVENTUS (RISULTATO FINALE 1-1): BIANCONERI IMBRIGLIATI

Al 26′ occasione interessante anche per Kaio Jorge, che non riesce a inquadrare la porta ben servito da Morata. Triplo cambio per la Juventus con Alex Sandro, Bentancur e Kean che prendono il posto di Pellegrini, Bernardeschi e Kaio Jorge, nel Venezia Forte e Peretz rilevano Henry e Crnigoj. La Juventus però non trova sbocchi contro un Venezia molto ordinato in difesa, Allegri si gioca anche la carta Soulé in luogo di Locatelli, quindi al 91′ fallo al limite dell’area di Kiyine, ammonito, su Morata. Nulla di fatto però sulla conseguente punizione, allo stadio Penzo si chiude sull’1-1. (agg. di Fabio Belli)

VENEZIA JUVENTUS STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LA PARTITA DI SERIE A

La diretta tv della partita Venezia Juventus di Serie A sarà trasmessa in esclusiva dalla piattaforma DAZN. Si tratterà quindi di una diretta streaming video. Per accedere ai contenuti dell’emittente digitale bisognerà essere abbonati al servizio e disporre di una Smart Tv connessa ad internet o di un dispositivo mobile come smartphone, tablet o PC con l’applicazione dedicata installata. La gara non sarà quindi una delle tre partite trasmesse in co-esclusiva da Sky Sport.

PAREGGIA ARAMU!

Il Venezia inizia con piglio aggressivo la ripresa, dopo 5′ gran botta di Busio che salta Rabiot ma trova la pronta risposta di Szczesny. Viene ammonito Caldara per un intervento irregolare su Morata, ma al 10′ i lagunari riescono a pervenire al pareggio. Bella iniziativa di Haps che trova Aramu, pronto a battere a rete di sinistro superando Szczesny. Kiyine prende il posto di Johnsen, poi al 14′ nuova chance per i lagunari con Henry anticipato all’ultimo momento da Pellegrini. Ammoniti Bernardeschi e Ampadu con quest’ultimo poi sostituito da Tessmann, quindi al 20′ Bernardeschi trova una super risposta di Romero su una gran botta al volo dall’interno dell’area veneziana. (agg. di Fabio Belli)

COLPISCE MORATA!

Al 28′ Rabiot tenta l’assolo calciando però alto sopra la traversa di sinistro. La Juventus insiste e al 32′ trova il vantaggio: bella invenzione di Pellegrini per l’inserimento di Morata che brucia sul tempo Caldara e insacca lo 0-1, gol confermato dal VAR che aveva valutato un possibile tocco di mano. Al 36′ Romero dice no a Morata che aveva cercato subito la doppietta, si vede in avanti il Venezia al 38′ con Crnigoj che vede la sua conclusione mancina deviata in corner. Ammonito Modolo per un fallo su Kaio Jorge, quindi allo scadere un diagonale di Cuadrado finisce fuori di pochissimi centimetri. Dopo 2′ di recupero squadre negli spogliatoi al Penzo con la Juventus avanti di misura sui padroni di casa lagunari. (agg. di Fabio Belli)

DYBALA KO!

Partenza a ritmi abbastanza compassati, la Juventus può contare su pochi spazi e il Venezia cerca sempre la ripartenza. Al 12′ tegola per Max Allegri con Dybala costretto a dare forfait per un problema muscolare, al suo posto l’allenatore bianconero inserisce in campo Kaio Jorge, che immediatamente non arriva al tap-in vincente da due passi su sponda di De Ligt. Al quarto d’ora chance per Cuadrado che calcia fuori di destro, quindi viene ammonito Pellegrini tra i bianconeri. Al 23′ buona chiusura di De Ligt su Johnsen, quindi al 24′ un potente destro di Henry non trova il bersaglio, con i lagunari che iniziano a farsi vedere dalle parti di Szczesny. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Con Venezia Juventus stiamo per vivere una partita che potrebbe essere meno scontata del previsto. I bianconeri in trasferta hanno un passo migliore rispetto a quello casalingo: 14 punti in 8 giornate, più gol realizzati (13 contro 9) ma anche più subiti (9 contro 7) a parità di gare. Una Juventus che contro le piccole fatica non poco, anche se nelle ultime cinque partite sono arrivate quattro vittorie e altrettanti clean sheet. Una Juventus che quando incassa reti vince molto raramente: è successo solo due volte in stagione, in entrambi i casi un 3-2 contro Spezia e Sampdoria. Il Venezia al Penzo ha ottenuto due vittorie e un pareggio perdendo già in quattro occasioni, ma qui sono cadute Fiorentina e Roma; il momento però è negativo in termini generali, dopo aver fatto 7 punti in tre giornate i lagunari hanno perso le ultime tre partite, incassando 12 gol a fronte di 3 segnati, cioè quelli contro il Verona nel clamoroso ribaltone incassato in casa.

Vedremo allora come andranno le cose tra poco: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo, ecco le formazioni ufficiali di Venezia Juventus che prende il via! VENEZIA (4-3-3): Romero; Ebuehi, Modolo, Caldara, Haps; Crnigoj, Ampadu, Busio; Aramu, Henry, Johnsen. All. Zanetti. JUVENTUS (4-2-3-1): Szczesny; De Sciglio, de Ligt, Bonucci, Pellegrini; Locatelli, Rabiot; Cuadrado, Dybala, Bernardeschi; Morata. All. Allegri. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA VENEZIA JUVENTUS: GLI ALLENATORI

Venezia Juventus consegna a Paolo Zanetti la possibilità di tornare a sfidare i bianconeri in una sorta di derby personale: l’attuale allenatore dei lagunari ha infatti indossato per 76 volte la maglia del Torino, e tra il 2007 e il 2009 lo ha fatto in Serie A incrociando la Juventus, e uscendone sempre sconfitto visto che eravamo nel pieno della clamorosa striscia bianconera di vittorie e porta inviolata. Oggi Zanetti è tecnico di successo, anche se deve ripartire dopo aver perso clamorosamente contro il Verona; per quanto riguarda Massimiliano Allegri, da allenatore ha incrociato il Venezia nella stagione 2007-2008: era tecnico del Sassuolo e si era preso la storica promozione in Serie B con il primo posto nel girone A di Serie C1, mentre i lagunari erano passati per quattro allenatori riuscendo comunque a salvarsi.

Il Venezia si era tolto la soddisfazione di battere i neroverdi di Allegri al Penzo, 2-0; il Sassuolo aveva invece vinto 1-0 sul proprio terreno di gioco. Da ricordare che nella stagione precedente il Venezia aveva battuto 1-0 il Grosseto: eravamo però nel mese di dicembre, e Allegri dopo un anno e mezzo era già stato esonerato dalla società toscana. (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Diamo uno sguardo ai precedenti della diretta di Venezia Juventus. Al Penzo i bianconeri hanno vinto per 7 volte con 2 successi dei lagunari e 4 pareggi. L’ultima volta che le due squadre si ritrovarono nello stesso campionato risale alla stagione 2001/02 con Marcello Lippi che era appena tornato in bianconero. Era la prima giornata di Serie A quando allo Stadio Delle Alpi a Torino arrivava il Venezia, nei bianconeri debuttavano per la prima volta giocatori che avrebbero scritto la storia della Vecchia Signora come Gigi Buffon, Lilian Thuram e Pavel Nedved. Al ritorno a Venezia la gara terminò col risultato finale di 1-2. In quella gara scendeva in campo per la prima volta Pierluigi Brivio con Generoso Rossi fuori.

I bianconeri la sbloccarono con Trezeguet bravo a sfruttare la respinta di Brivio su un tiro da fuori proprio di Nedved. Un gagliardo Venezia trovò il pareggio nella ripresa grazie a Magallanes servito di sponda da Pippo Maniero. Una grande parata di Buffon eviterà il tracollo con gol da tre punti nel finale di Iuliano che su un calcio da fermo sfrutta lo scompiglio creato da un colpo di tacco di Mark Iuliano. Il Venezia non vince in casa contro i bianconeri dalla stagione 1961/62 quando si impose col risultato di 3-0. (Matteo Fantozzi)

VENEZIA JUVENTUS: JUVE IN CERCA DI CONTINUITÀ

Venezia Juventus sarà diretta dall’arbitro Paolo Valeri della sezione AIA di Roma 2. Sabato 11 dicembre alle ore 18:00 presso lo stadio Pierluigi Penzo di Venezia, va in scena la gara valevole per la diciassettesima giornata di Serie A. Il Venezia è reduce dalla rimonta subita in casa contro il Verona, terminata con il punteggio di 3-4. Contro i veneti si è trattata della terza sconfitta consecutiva per i lagunari, i quali dopo un buon periodo in cui hanno messo in fila tre risultati utili, sono tornati a ridosso della zona calda di classifica. La squadra di Paolo Zanetti è infatti sedicesima con 15 punti.

In netta ripresa la Juventus, reduce dal successo casalingo per 2-0 contro il Genoa di Andriy Shevchenko. La squadra allenata da Massimiliano Allegri, dopo un avvio con il freno a mano tirato, sembra aver trovato la giusta continuità di risultati. I bianconeri hanno vinto quattro delle ultime cinque partite disputate, con i tre punti che sono mancati nella sconfitta contro l’Atalanta. La Juventus è tornata quindi a lottare per la qualificazione europea, occupando la quinta posizione in classifica con 27 punti. L’ultimo precedente tra le due compagini, risale al 2002, nel massimo campionato italiano. In quell’occasione la Juventus si impose di misura, vincendo 1-2 allo stadio Penzo.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI VENEZIA JUVENTUS

Andiamo a vedere le probabili formazioni di Venezia Juventus, le quali si sfideranno nella diciassettesima giornata del campionato di Serie A. L’allenatore dei lagunari, Paolo Zanetti, dovrebbe confermare gran parte degli uomini delle ultime uscite. In attacco quindi spazio ad Okereke. Ecco la probabile formazione titolare del Venezia, la quale affronterà la Juventus, modulo 4-3-3: Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Molinaro; Crnigoj, Vacca, Kiyine; Aramu, Okereke, Henry.

In casa Juventus, Massimiliano Allegri, dovrebbe confermare l’ormai consueto modulo 4-2-3-1. L’allenatore punterà ancora sul ritrovato Paulo Dybala, con l’argentino che sta trascinando i bianconeri nel ruolo di trequartista. Questa la probabile formazione titolare della Juventus, in vista della trasferta di Venezia: Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Chiellini, Lu. Pellegrini; Bentancur, Locatelli; Kulusevski, Dybala, Bernardeschi; Morata.

QUOTE PER LE SCOMMESSE

Diamo uno sguardo alle quote per le scommesse della partita Venezia Juventus di Serie A, proposte dall’agenzia Snai. Gara dura per i padroni di casa, infatti la vittoria del Venezia, abbinata al segno 1, è quotata 8.00. Sembra difficile anche un risultato di parità, con il segno X presentato con una quota di 4.75. I favori dei pronostici sono tutti dalla parte della Juventus, con il segno 2 quotato 1.40.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Serie A

Ultime notizie