DIRETTA/ Verona Milan (risultato finale 0-2): reti di Krunic e Dalot!

- Fabio Belli

Diretta Verona Milan. Streaming video e tv del match valevole per la settima giornata di ritorno del campionato di Serie A.

Lasagna gol Verona lapresse 2021 640x300
Risultati Serie A, 26^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA MILAN (RISULTATO FINALE 0-2): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Marcantonio Bentegodi il Milan batte in trasferta l’Hellas Verona per 2 a 0. Nelle fasi iniziali del primo tempo la sfida appare abbastanza equilibrata ma lentamente sono gli ospiti a prendere in mano il controllo delle operazioni affacciandosi pericolosamente in zona offensiva e riuscendo a passare in vantaggio verso il 27′ grazie alla rete messa a segno da Krunic, autore di un calcio di punizione vincente da lui stesso conquistato. I rossoneri vanno a caccia del raddoppio fallendo un paio di chances e finiscono poi per trovarlo nel secondo tempo quando Dalot, complice pure il velo di Leao, capitalizza il suggerimento di Saelemaekers al 50′. Nell’ultima parte dell’incontro gli uomini di mister Juric mancano qualche opportunità per accorciare le distanze con Dimarco, Ceccherini, Salcedo e Faraoni sebbene pure la squadra del tecnico Pioli sfiori il tris con Krunic. I tre punti guadagnati quest’oggi consentono al Milan di portarsi a quota 56 mentre l’Hellas Verona resta fermo con i suoi 38 punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

VERONA MILAN STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Verona Milan sarà garantita sui canali di Sky Sport, che detengono l’esclusiva per sette partite su dieci di ogni giornata di Serie A. Sarà dunque una visione riservata ai soli abbonati, che però in compenso avranno a disposizione anche la diretta streaming video tramite il sito o l’applicazione di Sky Go.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Hellas Verona e Milan, il punteggio è ancora di 0 a 2. Il Milan sembra padrone della situazione e decide di togliere leggermente il piede dell’acceleratore consentendo così al Verona di trovare nuovi spazi per cercare finalmente di creare qualcosa di interessante. I gialloblu si vedono deviare un tiro di Bessa in calcio d’angolo da Calabria al 77′ e, proprio sugli sviluppi del corner, Ceccherini non inquadra lo specchio della porta milanista nonostante una bella torsione. All’80’ Leao rischia qualcosa con un rinvio errato sebbene Donnarumma riesca a far suo il pallone con l’aiuto di Krunic. Intanto il tecnico Juric ha inserito Dimarco ed Ilic al posto di Gunter e Veloso al 57′ e Favilli al posto di Lasagna al 74′. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Hellas Verona e Milan è cambiato di nuovo ed è adesso di 0 a 2. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, il copione della partita sembra ripeteresi rispetto a quanto ammirato nel corso della frazione di gioco precedente ovvero con il Milan a dominare la situazione fino a trovare il gol del raddoppio per merito di Dalot al 50′, autore di un bel movimento su assist di Saelemaekers e sfruttando il velo di Leao. Al 53′ è Saelemaekers a cercare il tris ed intanto le cose rimangono decisamente complicate per i veneti, ora chiamati a rimontare ben due reti di svantaggio. Intanto il Verona ha rimpiazzato al 54′ sia Zaccagni che Barak con Bessa e Salcedo. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Hellas Verona e Milan sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 1 maturato poco prima della mezz’ora. Nel finale della prima frazione di gioco gli uomini di mister Pioli insistono fallendo un’altra chance con Leao mandando la sfera fuori dallo specchio da posizione favorevole al 32′ e non capitalizzando un contropiede con Meitè al 34′. Il ritmo rallenta di minuto in minuto e probabilmente le due squadre decidono di risparmiare le forze in vista del secondo tempo da disputare fra qualche istante al Bentegodi. Ai microfoni di Sky Sport il milanista Castillejo ha dichiarato: “Per noi non è uno spirito inaspettato, come ha detto il mister ci mancano tanti giocatori importanti ma dobbiamo dare ancora più anima, più cuore, più tutto. Oggi stiamo dimostrando che siamo forti anche a livello mentale.” Fino a questo momento il direttore di gara Daniele Orsato, proveniente dalla sezione di Schio, ha ammonito solamente Magnani tra le file dell’Hellas Verona. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Hellas Verona e Milan è cambiato ed è adesso di 0 a 1. I minuti scorrono sul cronometro ed i lombardi sprecano una buona opportunità quando Leao spara alto con un colpo di testa sul cross di Calabria dalla destra al 15′. Il Milan riesce quindi a passare in vantaggio grazie alla rete messa a segno su calcio di punizione al 27′ da Krunic, bravo a piazzare in maniera vincente sul palo più lontano dopo aver conquistato il calcio piazzato. In difficoltà i gialloblu, incapaci finora di costruire una manovra prolungata in grado di impensierire i rivali di giornata. Intanto l’arbitro ha estratto il primo cartellino giallo della partita per ammonire Magnani al 26′, in occasione del gol, tra le file del Verona. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Veneto la partita tra Hellas Verona e Milan è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro il ritmo della sfida risulta subito molto sostenuto da parte di entrambe le compagini. Gli ospiti allenati dal tecnico Pioli provano ad avanzare in zona offensiva verso il 5′ con una conclusione di Saelemaekers finita ampiamente sopra lo specchio della porta avversaria ed i rossoneri rischiano grosso verso il 9′ quando Tomori regala palla con un retropassaggio sconsiderato a Lasagna, incapace di battere Donnarumma. Quest’ultimo sembra inoltre avere qualche problema di natura muscolare ed il suo collega Tatarusanu ha cominciato a scaldarsi in panchina. (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

FORMAZIONI UFFICIALI, VIA!

Verona Milan è il big-match della domenica pomeriggio e ci attende fra pochissimo: giusto il tempo di leggere le statistiche per analizzare il cammino delle due formazioni in questo campionato di Serie A. L’Hellas di Ivan Juric è una bella realtà e si gode 38 punti in classifica, frutto di dieci vittorie, otto pareggi e sette sconfitte nelle venticinque partite giocate finora, con una differenza reti che è pari a +7 per il Verona, dal momento che i gialloblù hanno segnato 34 gol e ne hanno invece incassati 27. Dall’altra parte, il Milan di Stefano pioli è secondo con 53 punti anche se non vive un periodo esaltante in questo momento: comunque il bilancio è di sedici vittorie, cinque pareggi e quattro sconfitte, mentre la differenza reti del Diavolo è pari a +18 grazie a 48 gol segnati a fronte dei 30 subiti. Adesso però basta numeri e parole: leggiamo le formazioni ufficiali di Verona Milan, poi sarà davvero giunto il momento di far parlare il campo! VERONA (3-4-2-1): M. Silvestri; Cecherini, Magnani, Gunter; Faraoni, Tamèze, Miguel Veloso, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna. Allenatore: Ivan Juric MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Tomori, A. Romagnoli, Dalot; Meité, Kessie; Saelemaekers, Krunic, Castillejo; Rafael Leao. Allenatore: Stefano Pioli (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA VERONA MILAN: GLI ALLENATORI

Sempre più vicina la diretta di Verona Milan, naturalmente piatto forte della domenica pomeriggio di Serie A, sarà intrigante anche il confronto fra i due allenatori, Ivan Juric e Stefano Pioli. L’Hellas merita solo complimenti: squadra rivelazione da neopromossa nello scorso campionato, smontata in estate con tante cessioni eccellenti, eppure di nuovo protagonista anche in questa stagione, nella quale finora ha marciato ancora più forte che dodici mesi fa. Il principale artefice di tutto questo dunque è proprio mister Juric, degno discepolo del suo maestro Gian Piero Gasperini: non a caso ci sono chiare similitudini fra il Verona e l’Atalanta. I gialloblù rischiano allora di essere un ostacolo durissimo per un Milan che di certo non è nel migliore momento della sua stagione: i rossoneri sono comunque più in alto di quanto si potesse pensare, ma la frenata nell’ultimo mese è evidente e solo una colossale ingenuità di Stryger Larsen a partita ormai finita ha evitato guai peggiori contro l’Udinese. Il Milan deve reagire, ma farlo nella “fatal” Verona non sarà facile – e non solo per motivazioni storiche… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERONA MILAN: I TESTA A TESTA

La diretta di Verona Milan riporta alla memoria celebri precedenti storici. Infatti è celebre la definizione di “fatal Verona” per il Milan, che in riva all’Adige ha perso addirittura due scudetti nel 1973 e nel 1990, con altrettante sconfitte contro i padroni di casa del Verona che sono state decisive per bloccare il Milan, favorendo la conquista del tricolore da parte della Juventus nel primo caso e del Napoli nel secondo. Anche in anni più recenti tuttavia spesso il Verona ha saputo mettere i bastoni tra le ruote il Milan, che dunque ha nei gialloblù un avversario tradizionalmente ostico. La conferma di queste difficoltà è arrivata anche nella partita d’andata del campionato in corso: era domenica 8 novembre 2020, il Milan stava vivendo il suo fantastico avvio in fuga al comando della classifica di Serie A ma contro il Verona riuscì a conquistare solamente un pareggio per 2-2, per di più salvandosi in extremis da una sconfitta, in modo molto simile a quanto successo anche mercoledì sera contro l’Udinese. La partita si annuncia quindi davvero ostica per Stefano Pioli… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VERONA MILAN: JURIC VUOL FARE LA FESTA A PIOLI

Verona Milan, in diretta domenica 7 marzo 2021 alle ore 15.00 presso lo stadio Marc’Antonio Bentegodi di Verona, sarà una sfida valevole per la settima giornata di ritorno del campionato di Serie A. Rossoneri al bivio in quello che è un campo storicamente difficile, dove il Milan ha lasciato di fatto due Scudetti oltre a subire altre sconfitte pesanti. Il Verona resta una squadra di spessore, lo 0-3 a Benevento nel turno infrasettimanale ha confermato come la squadra di Juric abbia voglia di divertirsi e dimostrare di saper lottare anche per un obiettivo come l’Europa che sembrava impensabile a inizio stagione. Fermata la Juventus, ora gli scaligeri puntano un Milan che nel giro di poche settimane è scivolato dal primo posto in classifica alla seconda piazza, a -6 dall’Inter in fuga. Mercoledì scorso la squadra di Pioli ha evitato in extremis la sconfitta pareggiando con un rigore di Kessié contro l’Udinese, le assenze di Ibrahimovic e Calhanoglu pesano e in più all’orizzonte c’è la doppia sfida di Europa League contro il Manchester United. Per il Milan sarà però assolutamente necessario non gettare al vento quanto di buono costruito nella prima parte della stagione.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA MILAN

Le probabili formazioni della sfida tra Verona e Milan presso lo stadio Marc’Antonio Bentegodi. I padroni di casa allenati da Ivan Juric scenderanno in campo con un 3-4-2-1 e questo undici titolare: Silvestri; Gunter, Lovato, Magnani; Faraoni, Ilic, Tameze, Lazovic; Barak, Zaccagni; Lasagna. Risponderà la formazione ospite guidata in panchina da Stefano Pioli con un 4-2-3-1 così disposto dal primo minuto: G. Donnarumma; Calabria, Romagnoli, Tomori, Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Rebic.

PRONOSTICO E QUOTE

Per quanto riguarda tutti coloro che vorranno scommettere sul match tra Verona e Milan, le quote del bookmaker Snai fissano a 2.40 il moltiplicatore per chi punterà sul successo interno, a 3.35 la quota relativa al pareggio per la quale si potrà scommettere sul segno X, ed infine chi deciderà di investire sull’affermazione esterna riceverà 3.00 volte la posta scommessa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA