Diretta Vuelta 2021/ Primoz Roglic vince la 17^ tappa: è nuova maglia rossa

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2021: è Primoz Roglic il vincitore della 17^ tappa, prevista da Unquera a Lagos de Covadonga. Lo sloveno è anche nuova maglia rossa.

ciclismo Tour
Diretta Vuelta 2021 (repertorio LaPresse)

DIRETTA VUELTA 2021: VICNCE ROGLIC!

Dopo una salita difficilissima celebriamo Primoz Roglic come vincitore della 17^ tappa della Vuelta 202. Lo sloveno con una gara super realizza dunque l’impresa al Lagos de Covadonga e non solo si prende il primo gradino del podio ma anche la prima posizione nella classifica generale. Ma andiamo con calma e raccontando ora del gran finale della 17^ tappa della Vuelta 2021, va subito detto che nella fase finale del frazione, come per il resto del pomeriggio sono state gran scintille grandi movimenti in strada anche dei big. Eravamo rimasti a meno di 40 km dalla conclusione con Bernal e Roglic in fuga (da -61 km) mentre si saliva al 3^ gpm della giornata e alle spalle dei due parecchi big sotto al minuto di distacco. Proprio al secondo passaggio a La Colada Llomena è stato proprio Egan Bernal, staccatosi appena dal rivale, a scollinare per primo: nella discesa però è gran caos in strada e complice l’asfalto ben bagnato sono pure parecchie cadute (a cui non scampa la maglia rossa Eiking).

Alle spalle dei due fuggitivi dunque la situazione muta progressivamente e quando ci si trova ai piedi della salita finale, abbiamo ancora in testa Bernal e Roglic, ma con un vantaggio di quasi due minuti du un drappello di ben 20 inseguitori e di 2 minuti e mezzo dal resto della corsa, frazionata in tanti piccoli drappelli. Comincia, sotto la pioggia, la salita al Lagos de Covadonga. In testa resistono Bernal e Roglic ed è solo quando mancano 7 km al traguardo che lo sloveno va all’attacco: il francese non riesce a rispondere e perde terreno, quando poi alle sue spalle rimangono ben lontani gli altri inseguitori (come Mas, Yates, Kuss e Lopez). Pure dietro si accende la battaglia man mano che il traguardo si fa vicino: alle spalle dei due Mas va l’attacco e subito si mettono a ruota Lopez, Yates e Kuss. Roglic però è ormai lontano e quando mancano due km la sua vittoria pare netta: lo sloveno alza dunque le braccia al cielo al traguardo di Lagos de Covadonga e sale sul primo gradino del podio davanti a Kuss e Miguel Angel Lopez, che in extremis hanno superato uno sfinito Bernal. Con questa impresa pure il ciclista della Jumbo diventa il nuovo leader della classifica generale, ora con un gap di più di due minuti da Eric Mas. (agg Michela Colombo)

ECCO ROGLIC E BERNAL

Sono momenti concitati per la diretta della Vuelta 2021: nella 17^ tappa, sono solo 60 i km che mancano alla conclusione della tappa e già la corsa sta affrontando la seconda salita al Collada Llomena. Dopo che al primo passaggio era stato Storer, andato in fuga negli ultimi km, il primo a scollinare, ancora non sappiamo chi conquisterà per la seconda volta la vetta: quando mancano pochi km alla cima, ecco che in testa alla corsa abbiamo Roglic e Bernal, appena andati all’attacco e seguiti a dieci secondi da Miguel Angel Lopez ed ad altri dieci dal resto del gruppo. Si è dunque tutti molto vicini e come occorso al primo passaggio del Gpm, anche chi è appena dietro potrebbe con uno scatto trovarsi presto in testa: la situazione infatti è cojnfusa e la pioggia, che sta cadendo copiosa non aiuta.  Attardati oltre al minuto i corridori che si sono riuniti attorno alla maglia rossa di Eiking e ancor più indietro il gruppo maglia verde. È dunque un momento importantissimo della corsa: fin qui sono state gran scintille in strada e spesso anche in testa alla corsa si sono alternati, con attacchi e contrattacchi parecchi big della Vuelta.

DIRETTA VUELTA 2021 IN STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 17^ TAPPA

Per seguire la diretta tv della Vuelta 2021, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulle piattaforme di Sky e DAZN per i rispettivi abbonati, mentre non sarà visibile purtroppo in chiaro. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sul sito Internet e sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

LANDA ATTACCA

Si procede a ritmo spedito in questa 17^ tappa della Vuelta 2021 e ora già mancano meno di 100km alla conclusione di questa frazione: pure la strada è ancora lunga e le montagne ben difficili da scalare. Anzi proprio ora i corridori sono impegnati all’ascesa al Gpm di 1^ categoria de La Collada Llomena e non manca molto allo scollinamento: pure la situazione in strada è davvero movimentata. In testa troviamo infatti un drappello di ben 15 corridori, tra cui spiccano nomi come quelli di De la Cruz, Henao, Van Baarle, Matteo Trentin e Clayes, che pure hanno un vantaggio inferiore al minuto sui primi inseguitori. Solo poco fa si è infatti staccato dal gruppo (che ha un gap di un minuto e due secondi dalla testa della corsa) un drappello di cinque uomini e dunque Landa, Petilli, Bouwman, Matthews e Modolo sono ora all’inseguimento dei battistrada. In fondo il gruppo attorno alla maglia verde, che pure ha già un ritardo di quasi tre minuti. Da segnalare pure che sono momenti davvero concitati e che la situazione in strada cambia velocemente, specie in testa, dove sono attacchi e contrattacchi e tutti i big stano sgomitando: aggiungiamo che al Gpm di Altu de Hortigueru è stato Polanc a transitare per primo. (agg Michela Colombo)

PARTENZA BRILLANTE, RITMI ALTI

Siamo nel vivo della diretta della Vuelta 2021 e per la 17^ tappa già i ciclisti hanno coperto la prima quarantina di km e giusto in questi istanti stanno scalando il Gpm di 3^ categoria dell’Altu de Hortigueru. Al momento la situazione in strada non è affatto stabile, come è facile immaginare, ma pure in salita il gruppo procede compatto e a ritmi importanti. La partenza oggi è stata esplosiva: subito dopo aver dato il via sono stati subito attacchi e contrattacchi con Piccoli e Demare i primi a farsi vedere in allungo, presto seguiti anche a Le Gal, Vansevenant, Benedetti, Pelayo Sanchez e Sunderland. Il piccolo drappello continua la sua azione, ma già altri alle spalle vanno all’attacco: pure già dopo pochi km il gruppo, molto allungato, raggiunge tutti. Di nuovo compatti, ecco che sono stati nuovi tentativi di fuga con Kuss, Storer, Dombrowski, Padun, Kron, Geniets, Krieger, Lindeman e Howson, ma anche questi riescono  a guadagnare solo pochi secondi prima che il loro tentativo venga neutralizzato. Vedremo se ora dopo il gpu si riuscirà a formare la fuga di giornata. (agg Michela Colombo)

SI COMINCIA

Eccoci finalmente al via della diretta della Vuelta 2021 per la 17^ tappa, e pure già la nostra attenzione è tutta sull’ultima salita in programma oggi, dove pure sarà segnata la linea del traguardo finale, il Lagos de Covadonga. Come abbiamo accennato prima si tratta di un gran premio della montagna fuori categoria, una salita davvero lunga e con pendenze complicate (sono punte anche del 20-16%) e dove pure spesso la corsa spagnola ha fatto tappa. Scavando nel passato ricordiamo su tale ascesa ben 21 passaggi per la Vuelta, di cui l’ultimo occorso solo nel 2018, durante la 15^ tappa. Anche allora il Lagos de Covadonga fu considerata cima “fuori categoria” e proprio qui ricordiamo l’impresa di Thibaut Pinot, il primo a scollinare davanti a Miguel Angel Lopez e a Simon Yates. Ancora indietro nel tempo ricordiamo la bella prova di Nairo Quintana nel 2016 e di Niemiec ancora due anni prima, nella 15^ tappa della Vuelta. Ora però torniamo la presente e diamo la parola alla strada: si comincia!  (agg Michela Colombo)

L’ANNO SCORSO

Siamo ovviamente impazienti di dare il via alla diretta della Vuelta 2021 per la 17^ tappa: pure prima prendiamoci un momento per fare un passo indietro e ricordare che cosa era successo solo un anno fa, per la medesima frazione. Torniamo con la memoria alla Vuelta 2020 dove pure la 187^ tappa ebbe luogo il 7 novembre e fu pure la penultima di questa edizione della corsa spagnola. Da Sequeros a Alto de la Covatilla, lunga 178.2 km allora fu frazione di grande montagna con ben sei gran premi della montagna, di cui pure quello fuori categoria dell’Alto de la Covatilla. Al traguardo finale il trionfatore fu un eccezionale David Gaudu, che pure salì sul primo gradino del podio davanti a Gino Mader e a Ion Izaguirre: pure allora rimase leader della classifica generale, con indosso la maglia rossa Primoz Roglic, con un buon vantaggio su Carapaz e Carthy. (agg Michela Colombo)

17^ TAPPA DAVVERO IMPEGNATIVA

Sono riflettori puntati sulla diretta della Vuelta 2021 anche oggi mercoledì 1 settembre 2021, per la 17^ tappa, prevista oggi da Unquera a Lagos de Covadonga. Siamo ormai nelle fasi più calde dell’iconica corsa spagnola e per inaugurare l’ultima settimana, ecco che la direzione ha previsto, dopo la frazione riservata ai velocisti di ieri, una tappa ben particolare, articolata, movimentata, lunga e dall’esito affatto scontato: questo pur attraversando strade e pendii in gran parte ben noti, anzi dei “classici” per la Vuelta.

Lunga 185.8 km, la frazione odierna prevede 4 salite tutte ben distanziate, spesso note, tranne una: la Collada Llomena che pure risulta completamente inedita nella storia della corsa iberica. Per la diretta della Vuelta 2021, oggi ci attende dunque una frazione impegnativa e imprevedibile: certo da non perdere.

DIRETTA VUELTA 2021: IL PERCORSO DELLA 17^ TAPPA

Pronti a dare il via alla diretta della 17^ tappa della Vuelta 2021, dove pure potrebbero esserci gran sorprese anche nella classifica generale (dove a dominare dopo ieri è ancora Eiking), pure prima serve dare le prime indicazioni per seguire la frazione. In tal senso segnaliamo subito che la partenza della corsa è prevista da Unquera alle ore 12.10, ma saranno alcuni chilometri neutralizzati subito: il probabile arrivo del vincitore al traguardo di Lagos de Covadinga è previsto per le ore 17.30 circa. Volendo pure ora analizzare da vicino le particolarità del tracciato, lungo ben 185.8 km, vediamo che al via sarà partenza in piano: pure dopo pochi km già si comincerà a salire visto che al 37 km è atteso il primo Gran premio della montagna della giornata, con l’Altu de Hortiguenu, di 3^ categoria (5.3 km con tendenza media del 4.7%). Scollinato sarà una discesa piuttosto tranquilla, che porterà la corsa iberica ad superare per due volte dallo stesso versante la cima inedita della Vuelta de La Collada Llomena: sarà un Gpm di 1^ categoria, di 7.6 km e con pendenze medie del 9.3 % e punte del 14%.

Scollinato per la seconda volta, i corridori entreranno nella parte finale della 17^ tappa e torneranno su strade maggiormente note: da qui infatti saranno impegnative discese e nuovi tratti in pianura (punto sprint a 163 km al Cangues d’Onis), fino alla salita finale, dove sarà posto il traguardo. Ecco dunque il Gpm fuori categoria del Lagos de Covadonga, un’ascesa di 12.5 km con pendenze medie del 6.9% ma punte anche del 20% nel suo tratto centrale. Sarà dunque l’ultima salita a decidere poi il trionfatore della 17^ tappa: chissà che accadrà in strada!.

© RIPRODUZIONE RISERVATA