DIRETTA VUELTA 2021/ Champoussin ha vinto la 20^ tappa! Roglic blinda la maglia rossa

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2021: Clément Champoussin ha vinto la 20^ tappa, gara splendida con Primoz Roglic che arriva secondo e blinda la maglia rossa, terzo Adam Yates e ritirato Miguel Angel Lopez.

Roglic rosso Vuelta
Diretta Vuelta: Primoz Roglic (repertorio LaPresse)

DIRETTA VUELTA 2021: CHAMPOUSSIN HA VINTO LA 20^ TAPPA

Straordinario finale nella 20^ tappa della Vuelta 2021: vince Clément Champoussin, festeggia anche Primoz Roglic che resiste agli attacchi degli avversari, addirittura li stacca e conferma la maglia rossa che a questo punto difficilmente perderà nella cronometro di domani. È stata come detto una tappa bellissima: Ryan Gibbons ha creduto fino alla fine di poter arrivare in solitaria, ma poi è partito Adam Yates che ha avuto il merito di andare a riprendere il fuggitivo, lui stesso non si è allontanato troppo da Roglic che lo è andato a riprendere con i suoi compagni di avventura. Intanto si era già ritirato Miguel Angel Lopez: il colombiano, andato in crisi dopo averci provato rispondendo a Egan Bernal, ha così lasciato il terzo posto nella classifica generale della Vuelta 2021 a un ottimo Jack Haig, che è riuscito a rintuzzare gli assalti di Yates in vista della cronometro di domani.

Nel finale come detto Gibbons è stato ripreso ma poi sul falsopiano ha ripreso un minimo di vantaggio, assorbito è stato comunque insieme agli altri con Yates scatenato a tirare il gruppo, Enric Mas a provarci timidamente e lo stesso Yates che dava la sensazione di potersene andare. Gino Mader non ha retto l’andatura e si è staccato; incredibilmente, dal mazzo dei pretendenti è uscito Champoussin che con una improvvisa accelerazione ha lasciato tutti sul posto e si è preso la vittoria a sorpresa. Secondo Roglic staccato di 6 secondi e ormai vincitore virtuale della Vuelta 2021, poi in terza posizione Yates. (agg. di Claudio Franceschini)

ROGLIC STACCA BERNAL E LOPEZ!

Sono attimi importanti e presumibilmente decisivi per la 20^ tappa della Vuelta 2021: il gruppo degli inseguitori si è mosso davvero, e a poco più di 40 chilometri dal traguardo Primoz Roglic ha deciso di cambiare passo. La maglia rossa sta confermando la sua prima posizione in classifica, mettendo personalmente il timbro sulla seconda vittoria consecutiva nella corsa a tappe: è partito con Enric Mas, Adam Yates (altro nome importante), Jack Haig e Gino Mader lasciandosi alle spalle tutti gli altri, e quando sta per completare l’ascesa ha un vantaggio di 4 minuti sul gruppo comandato da Egan Bernal e Miguel Angel Lopez, che stanno decisamente affondando. È stato Bernal a provare l’attacco, giustamente rompendo gli indugi trovandosi nell’impossibilità di aspettare ancora: Lopez gli è andato subito dietro, ma i due sono stati ripresi da Roglic che, come un grande corridore quale è, li ha piantati in asso e sta volando a blindare la sua maglia rossa. Nel frattempo bisogna ovviamente fare una considerazione sulla testa della corsa, perché la 20^ tappa della Vuelta 2021 vede ora al comando Ryan Gibbons, che si è staccato dai fuggitivi con Mark Padun che al momento sembra l’unico in grado di poterlo contrastare. Vedremo allora come finirà… (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA VUELTA 2021 IN STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 20^ TAPPA

Per seguire la diretta tv della Vuelta 2021, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulle piattaforme di Sky e DAZN per i rispettivi abbonati, mentre non sarà visibile purtroppo in chiaro. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sul sito Internet e sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

VUELTA 2021: TRENTIN SE NE VA CON BARDET, GIBBONS E CALMEJANE

Ci stiamo avvicinando alla conclusione della 20^ tappa della Vuelta 2021: adesso il gruppo ha iniziato a fare sul serio, d’accordo che la maglia rossa Primoz Roglic dorme sonni tranquilli (in termini di distacco da questi fuggitivi) ma c’è il tentativo di rientrare e rendere il distacco meno pesante. All’ultima segnalazione cronometrica il ritardo del leader della classifica, e di tutti gli altri, era sotto i 6 minuti; dunque veramente lo sforzo degli inseguitori si è fatto importante. Intanto davanti sono iniziate le prime schermaglie: sull’Alto de Mabia è transitato per primo Michael Storer che ha così blindato la leadership nella classifica degli scalatori, ma poi sulla discesa Matteo Trentin ha iniziato a fare il ritmo e si è anche preso qualche secondo di margine. Lo hanno prontamente ripreso Ryan Gibbons, Romain Bardet e Lilian Calmejane; tra gli altri si è staccato Mark Padun nel tentativo di far diventare di cinque corridori il primo gruppetto che poco fa ha iniziato l’ascesa all’Alto de Mougas, GPM di prima categoria. Subito è rimasto indietro Mikel Bizkarra, e poco dopo anche Nicholas Schultz: era evidente che con queste salite il gruppo dei fuggitivi nella 20^ tappa della Vuelta 2021 si sarebbe potuto frazionare, adesso però speriamo in Trentin che potrebbe regalarci una bella vittoria anche se la strada per chiudere la giornata non è poca… (agg. di Claudio Franceschini)

VUELTA 2021: LA PRIMA SALITA

Prosegue la diretta della 20^ tappa della Vuelta 2021. La fuga ha raggiunto la prima salita di giornata, ovvero l’Alto de Vilachan che ha una pendenza del 5,4% ed è di 6,5 chilometri: ricordiamo che tra i 16 fuggitivi c’è anche il nostro Matteo Trentin – oltre a Romain Bardet e Jesus Herrada. Il gruppo che comanda la 20^ tappa della Vuelta 2021 è dunque entrato negli ultimi 100 chilometri di giornata; per il momento il gruppo della maglia rossa è tranquillo, la Jumbo-Visma di Primoz Roglic non ha alcun interesse nell’alzare i ritmi perché lo sloveno ha un vantaggio di 52 minuti su Clément Champoussin, che tra i corridori in fuga è quello che paga il minor ritardo dal leader della Vuelta 2021. Roglic insomma deve controllare gli uomini di classifica che potrebbero strappargli la maglia rossa, come giusto che sia; per il momento il gruppo è infatti segnalato addirittura a più di 10 minuti, ma questa prima salita potrebbe già fare una bella selezione soprattutto sugli uomini al comando. Tra poco comunque scopriremo quello che succederà… (agg. di Claudio Franceschini)

VUELTA 2021: 16 UOMINI IN FUGA

La 20^ tappa della Vuelta 2021 è iniziata da qualche tempo: ci sono ben 16 corridori in fuga e il gruppo per il momento sta amministrando la situazione. Ovvero: gli uomini di classifica lasciano fare, facendo sfogare i fuggitivi che hanno ottenuto già un vantaggio di oltre 7 minuti sugli inseguitori. Tra i componenti della fuga possiamo sicuramente citare Jesus Herrada e Romain Bardet, naturalmente insieme al nostro Matteo Trentin; sembrano essere loro gli uomini più pericolosi di un’azione che, come detto, è stata “autorizzata” dal gruppo maglia rossa con Primoz Roglic che come primo obiettivo ha quello di controllare la situazione in termini di classifica. Qualche minuto fa la fuga nella 20^ tappa della Vuelta 2021 aveva raggiunto anche gli 8 minuti di vantaggio, poi il gruppo ha se non altro deciso di alzare un po’ il ritmo e si è minimamente rifatto sotto, ma il distacco rimane ampio e dunque vedremo cosa succederà a breve… (agg. di Claudio Franceschini)

VUELTA 2021: INIZIA LA 20^ TAPPA!

Eccoci al via della diretta della Vuelta 2021 per la 20^ tappa e mentre già i ciclisti si stanno incolonnando in strada, ci pare giusto spendere ora due parole anche sulla città che ci sta ospitando. Siamo a Sanxenxo, paese della regione di Pontevedra in Galizia e città che pure in tempi recenti ha già avuto modo di ospitare la Vuelta. I nostri riferimenti in tal senso sono due: il più datato risale all’edizione 2012 della corsa iberica, quando Sanxenxo fu arrivo della 10^ tappa (cominciata a Ponteareas) e dunque ricordiamo che fu John Degenkolb il vincitore finale (e Joaquim Rodriguez il leader in maglia rossa). Per il precedente già recente non andiamo lontano, ma alla Vuelta 2013 dove Sanxenxo fu arrivo della prima tappa (partita da Vilanova de Arousa) e qui vi invece Janez Brajkovic a vincere. Vedremo ora che accadrà oggi in strada: si parte!

VUELTA 2021: LA CLASSIFICA, ROGLIC SALDAMENTE IN TESTA

Affacciandoci alla diretta della Vuelta 2021 per la 20^ tappa, ci pare doveroso ora dire due cose anche sulla classifica generale della corsa spagnola: dopo tutto siamo alla penultima frazione e il traguardo finale di Madrid è davvero dietro l’angolo. Dopo la frazione di ieri ancora troviamo saldamente al comando della graduatoria primo Roglic, che dunque, salvo clamorosi colpi di scena dovrebbe arrivare a Madrid da vincitore. Lo sloveno, in maglia rossa dopo tutto ha un vantaggio di due minuti e 30 secondi sul primo rivale, lo spagnolo Eric Mas e di quasi tre minuti da Miguel Angel Lopez, eroe nella 18^ frazione della corsa. Ben lontani tutti gli altri, considerato che il quarto classifica, Haig ha già oltre 4 minuti e mezzo di ritardo. Per le altre classifiche della Vuelta ricordiamo poi Jakobsen in verde e Storer al comando della graduatoria degli scalatori con Bernal il migliore tra i giovani.

VUELTA 2021: PENULTIMA TAPPA!

Eccoci in diretta con la Vuelta 2021 per la 20^ tappa, oggi sabato 4 settembre 2021: siamo al penultimo atto di questa magnifica edizione della corsa spagnola e con la frazione da Sanxenxo a Mas Castro de Herville siamo pronti a vivere una giornata entusiasmante sulle strade della regione della Galizia. Sulla carta infatti si presenta come una frazione molto divertente per gli spettatori, che pure potrebbe riservarci anche qualche colpo di scena per la classifica finale della Vuelta 2021, prima della cronometro conclusiva di Madrid.

Se pure al termine della frazione di ieri leader era Primoz Roglic, saldamente attaccato alal maglia rossa e con un buon vantaggio alle spalle pure va detto che non possiamo escludere qualche tentativo di colpaccio da parte degli altri big. Potrebbe dunque succedete tutto, o quasi di tutto per la diretta della Vuelta 2021: non ci resta che dare la parola alla strada e scoprirlo, fino al traguardo di Mas Castro de Herville.

DIRETTA VUELTA 2021: IL PERCORSO DELLA 20^ TAPPA

Impazienti di dare il via alla diretta della Vuelta 2021 per la 20 tappa, da Sanxenxo a Mas Castro de Herville, lunga ben 202,2 km, pure serve ricordare agli appassionati che oggi la partenza è prevista per le ore 11.47 (ma solo alle ore 12.03 ci sarà il via ufficiale) e che il possibile arrivo a traguardo del vincitore è atteso attorno alle ore 17.30. Raccontando ora del percorso previsto oggi, si può dire subito che si prospetta molto divertente: dopo una prima parte relativamente piatta, la corsa si animerà e diventerà una serie di piccola “classica” con ben cinque gran premi della montagna previsti in rapida sequenza e che non si annunciano particolarmente impegnativi, fino all’arrivo in alita a Castro de Herville.

Andando nel dettaglio ecco che al via sarà un lungo tratto quasi in piano, con diversi saliscendi che per non rappresenteranno un problema per il gruppo e che continueranno fino a circa metà del percorso: dal km 100 invece si farà sul serio. Ecco infatti al 11 km il primo gol di giornata, di 3^ categoria, l’Alto de Vilachan, un salita da 6.5 km al 5.4% di pendenza, e superato ecco che si tornerà a salire con l’Alto de Mabia, al 126 km, un gran premio di 2^ categoria che prevede un’ascesa da 6 km al 5.7% di pendenza. Ancora non ci sarà tregua per la corsa con il Gpm di 1^ categoria del Alto de Mougas (9.8 km al 6.4% di pendenza ma punte anche del 10.2 nella parte iniziale) e subito dopo con l’Alto de Prado, di 2^ categoria, posto al 176 km, con 5.5 km di salita al 6.3 % (nel mezzo pure il punto sprint di Baiona). L’ultima fatica sarà al traguardo con l’Alto de Castro de Herville, salita da 9.7 km con pendenza media del 4.8% ma dove pure nella sua parte centrale sono previsti strappi da 10-16% di pendenza: un bell’ostacolo, che certo provocherà scintille in strada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA