DIRETTA VUELTA 2021/ Magnus Cort Nielsen fa tris e vince la 19^ tappa!

- Michela Colombo

Diretta Vuelta 2021: streaming video tv, orario, percorso e vincitore della 19^ tappa da Tapia a Monforte de Lemos, oggi 3 settembre 2021.

Vuelta ciclismo
Diretta Vuelta 2021 (LaPresse - immagine di repertorio)

DIRETTA VUELTA 2021: VINCE NIELSEN

E’ Magnus Cort Nielsen il vincitore della 19^ tappa della Vuelta 2021, ora in diretta da Monfort de Lemos! Per il corridore della EF Education first  davvero un bel successo, il terzo per questa edizione della corsa spagnola, che lo pone dunque ora sul primo gradino del podio, davanti a Oliveira e Simmons. E mentre ovviamente è gran festa al traguardo andiamo a raccontare delle ultime emozioni di questa bella 19^ tappa. Ci eravamo lasciati a circa 30 km dalla linea del traguardo e con due uomini in testa, Oliveira e Simmons, che pure registravano un vantaggio davvero risicato rispetto agli inseguitori: dietro il gruppo era ben frastagliato, quando si era prossimi al punto sprint.

Al traguardo intermedio è Quinn Simmons a passare per primo: con il ciclista della Emirates fanno in fuga dunque, ma alle loro spalle il gruppo rimane ben vicino. Si arriva agli ultimi km e  il gruppo rinuncia: non i corridori alle spalle dei due battistrada, con cui cui ingaggiano una furente battaglia negli ultimi metri. Alla fine è Magnus Cort Nielsen ad alzare le braccia al cielo, proprio davanti a Oliveira e Simmons, che dunque vengo beffati in extremis dopo una lunga fuga. Va pure detto che arrivato al traguardo pure con ritardo, la maglia rossa da leader della classifica è sempre sulle spalle di Primoz Roglic: nella lista ben poco cambia nelle prime piazze.  (agg Michela Colombo)

DUE IN AVANTI

Ci avviciniamo al gran finale della diretta della Vuelta 2021 per la 19^ tappa: mancano circa 30 km al traguardo di Monforte de Lemos, e pure va detto che sono state grandi scintille in strada nell’ultima ora di corsa. Dopo lungo tentennamenti infatti si è spaccato il gruppo di testa: ad ora al comando troviamo solo due uomini Oliveira e Simmons, appena andati all’attacco e che registrano un vantaggio di soli pochi secondi dai primi inseguitori e dunque Kron e Craddock: indietro, appena distanziati altri 4 ciclisti ovvero Roux, Nielsen, Bagioli e Touze con il gruppo pure molto vicino, con un gap di 43 secondi dalla testa. Solo il drappello attorno alla maglia verde è lontano, anzi ora oltre 10 minuti di ritardo per Jakobsen. I strada pure va detto che ancora vi è gran nervosismo quando arriviamo al punto sprint di Oural: vedremo che accadrà! (agg Michela Colombo)

DIRETTA VUELTA 2021 IN STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA 19^ TAPPA

Per seguire la diretta tv della Vuelta 2021, il punto di riferimento sarà Eurosport: la corsa spagnola sarà infatti visibile sul canale tematico che è disponibile anche sulle piattaforme di Sky e DAZN per i rispettivi abbonati, mentre non sarà visibile purtroppo in chiaro. Per chi invece non potesse mettersi davanti al televisore, ecco pure la possibilità garantita dalla diretta streaming video, per gli abbonati tramite Eurosport Player oppure anche DAZN. Informazioni importanti sulla corsa spagnola saranno disponibili anche sul sito Internet e sui social network: su Facebook la pagina ufficiale è Vuelta a España, mentre l’account ufficiale Twitter è @lavuelta, particolarmente preziosi per chi non potrà seguire la corsa su Eurosport.

RITMI ALTI

Meno di 80 km al traguardo finale della 19^ tappa della Vuelta 2021 e pure mentre prosegue la discesa, molto lenta fino alla linea finale di Monforte de Lemos, sono grandi movimenti in strada. Negli ultimi km infatti diversi hanno provato l’allungo in avanti, sia nel gruppo di testa che nel gruppone di coda, ma finora nessuno ha avuto fortuna, complice il ritmo molo alto imposto sia avanti che in fondo (specie dagli uomini della DSM). Dunque nonostante i tentativi, ecco che ancora sono in 18 alla guida della corsa spagnola, pur con un vantaggio di due minuti abbondanti sul gruppo: in fondo e con oltre sei minuti di ritardo un drappello attorno alla maglia verde, che sfinita dalle montagne di ieri, non riesce a stare troppo al passo. (agg Michela Colombo)

IL GRUPPO CONTROLLA

Sono quasi ottanta i chilometri coperti finora dai corridori della Vuelta 2021, oggi in diretta per la 19^ tappa e la corsa pure ha da poco affrontato anche la terza e ultima slitta della giornata all’Alto de Barbeitos. Sono stati dunque momenti concitati fino a qui, anche se la in strada la situazione appara abbastanza costante. Ancora in testa infatti il drappello di ben 18 uomini andati avanti ormai decine di chilometri fa, dove pure troviamo Polanc, Cherel, Fabio Aru e Craddock: alle loro spalle con un gap di un minuto e mezzo il resto del gruppo e ancor più attardato un drappello che si raccoglie intorno alla maglia verde. Nonostante dunque il gran saliscendi , di fatto è cambiato poco: segnaliamo allora che al gpm di Alto da Garganta è stato il nostro Fabio Aru il primo a scollinare  e che all’Alto de Barbeitos è stato Cherel a vincere i punti per la classifica degli scalatori, aggiungiamo che nel frattempo Modolo e Henao hanno lasciato la corsa. (agg Michela Colombo)

18 IN AVANTI

Siamo nel vivo della diretta della Vuelta 2021 per la 19^ tappa e i corridori hanno già coperto i primi 40 km dal partenza di Tapia e proprio ora stanno scalando il secondo Gpm di giornata, l’Alto de Grarganta. Si è dunque subito partiti forti in questa frazione della corsa iberica: dato il via sono stati subito attacchi e contrattacchi e superato i primi 8 km ecco che erano quasi una ventina i corridori andati al comando. Cominciata la prima saluta all’Alto de Sela de Entorcisa, la situazione in strada è convulsa e il gruppo pure ci mette poco a recuperare i primi fuggitivi: è poi Magnus Cort il primo a scollinare, davanti a Aru e Craddock. Cominciata la discesa è stata ancora battaglia in strada e ora mentre è vicina la cima del secondo gpm troviamo in avanti 18 ciclisti (tra cui Polanc, Aru, Craddock e Bagioli), ma che hanno un vantaggio minimo dal resto del gruppo. (agg Michela Colombo)

IN STRADA, SI PARTE!

Siamo pronti a dare la parola alla strada per la diretta della 19^ tappa della Vuelta 2021, ma all’attesa del via ufficiale, pure ci pare indispensabile andare a vedere che sta succedendo nella classifica principale della corsa spagnola. Dopo oggi mancheranno appena due frazione al traguardo di Madrid e si può dire che ormai i giochi sono quasi fatti: certo può ancora succedere di tutto tra oggi e domani e nella crono finale, ma senza dubbio pesa moltissimo oggi la prima posizione di Primoz Roglic. Pur dopo l’impresa di Miguel Angel Lopez nella tappa di ieri, allo sloveno è bastato arrivare a podio per dividere la maglia rossa, che pure ora conserva ma con in vantaggio di 2 minuti e trenta secondi su Eric Mas. In netto rilancio, sia pure ancora lontano proprio il colombiano della Movistar, terzo ma con un gap di quasi tre minuti da Roglic: Haig e Bernal chiudono la top five, ma ormai con oltre 4 minuti di ritardo, non possono aspirare al successo finale. Ma vediamo che dirà oggi la strada, si parte!

PAROLA ALLA MAGLIA ROSSA

Alla vigilia della partenza della 19^ tappa della Vuelta 2021 non possiamo che dare la parola all’attuale leader della corsa spagnola Primoz Roglic, che giusto ieri ha difeso con gran tempra la maglia rossa, mettendo così una seria ipoteca sulla vittoria finale. Il corridore sloveno , al traguardo della precedente frazione ha commentato: “Giornata dura, penso che dopo le fatiche di ieri era ancora più dura. Sono felice che avevo ancora qualcosa nelle gambe e di essere arrivato su bene”. E sulle prossime frazioni pure ha aggiunto: “Finalmente le salite sono finite. Abbiamo faticato tanto in queste tre settimane. Restano comunque alcune tappe impegnative. Ora non ci resta che fare del nostro meglio e concludere il lavoro fatto sinora”. (agg Michela Colombo)

FRAZIONE DI MEDIA MONTAGNA, SARÀ FUGA?

Siamo ancora in diretta per la Vuelta 2021 anche oggi, venerdi 3 settembre 2021: sotto ai riflettori oggi la 19^ tappa, prevista dunque da Tapia a Monforte de Lemos e lunga ben 191,2 km dove pure sarà terreno fertile per gli attaccanti. Dopo il tappone di montagna occorso ieri che ha concesso a la vittoria finale a Miguel Angel Lopez. che ha visto la riconferma in  prima posizione nella classifica generale di Primoz Roglic (a soli pochi giorni dal traguardo di Madrid), ecco che la Vuelta 2021 ci prospetta per oggi una frazione definita di “media montagna”, dove saranno parecchie salite e discese, ma tutte non eccessivamente impegnative e dove pure saranno i velocisti i grandi protagonisti.

Dopo le fatiche di ieri i gruppo infatti si presenterà in strada oggi esausto e desideroso di conservare le ultime forze: saròà dunque occasione propizia per la fuga da lontano, che potrebbe premiare anche qualche outsider della corsa iberica. In ogni caso  la 19^ tappa della Vuelta, in diretta oggi, sarà da non perdere.

DIRETTA VUELTA 2021: IL PERCORSO DELLA 19^ TAPPA

Diamo dunque subito le prime indicazioni per seguire al meglio la diretta della Vuelta 2021 per la 19^ tappa. Ricordiamo infatti che oggi la partenza da Tapia è prevista per le ore 12.11, ma pure saranno alcuni km neutralizzati e il via ufficiale verrà dato solo alle ore 12.29: il probabile arrivo al traguardo di Monforte de Lemos del vincitore è invece atteso attorno alle ore 17.30. Andando ora ad esaminare nel dettaglio il percorso della 19^ tappa, ben vediamo che si tratta di un tracciato movimentato, specie nella prima parte, ma con salite non proibitive: anche se dopo la tappona di montagna d ieri, parecchie gambe saranno “di legno”. Si parte dunque da Tapia e dopo pochi km in piano, ecco che si comincia a salire, perchè già al 22^ km abbiamo il primo Gpm di giornata, di terza categoria, l’Alto da Sela d’Entorcisa (9.9 km com pendenze medie del 3.9%).

Scollinato pure i corridori continueranno a salire fino al Gpm di seconda categoria di Alto da Garganta (una salita da 10.3 km al 5.6%) e superato finalmente si scenderà, sia pure di poco: già a 60 km infatti ci attende il terzo e ultimo gran premio di giornata, l’Alto de Barbeitos, che prevede un’ascesa di ben 11.8 km con pendenze medie del 3.8%. Superato anche questo ostacolo, la corsa comincerà a scendere sia pure in maniera molto graduale: saranno ancora diversi saliscendi fino almeno a metà del tracciato e di fila pure attendiamoci qualche scossa fino al traguardo finale di Monforte de Lemos. Da aggiungere come punto di interesse, il traguardo sprint posto al 163 km a Oural.

© RIPRODUZIONE RISERVATA