E-COMMERCE/ Le Pmi del mondo agricolo e agroalimentare strizzano l’occhio ad Amazon

- Manuela Falchero

Confagricoltura entra nel programma di formazione del colosso americano, per aiutare le imprese italiane a sfruttare le opportunità offerte dall’innovazione digitale

amazon coronavirus
Immagine di repertorio (Lapresse)

Per chi sceglie la rete per fare la spesa, all’orizzonte potrebbe esserci una bella novità: sul web non si troveranno più soltanto i prodotti delle grandi marche, ma saranno più facilmente disponibili anche quelli provenienti dalla filiera delle piccole e medie realtà dell’agricoltura Made in Italy. L’opportunità potrà diventare concreta grazie a un accordo siglato tra Confagricoltura e Amazon che prevede l’ingresso della principale organizzazione datoriale degli agricoltori in Italia all’interno del programma “Accelera con Amazon”, il percorso di formazione gratuito pensato per accelerare la crescita e la digitalizzazione di oltre 10.000 Pmi italiane e realizzato in collaborazione con ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business, Confapi – Confederazione italiana della piccola e media industria privata, e Netcomm, il Consorzio del Commercio Digitale Italiano.

L’intesa tra Amazon e Confagricoltura ha dunque l’obiettivo di supportare le aziende agricole e agroalimentari in uno scenario in cui l’economia digitale sta apportando cambiamenti positivi nella gestione delle attività di imprese e professionisti del settore. Il connubio tra campo e digitalizzazione sembra infatti rappresentare una strada segnata e irrinunciabile. Basi pensare che, stando agli ultimi dati dell’Osservatorio Smart Agrifood School of Management del Politecnico di Milano e del Laboratorio Rise dell’Università degli Studi di Brescia, il mercato dell’agricoltura digitale ha raggiunto nel 2020 un valore di 540 milioni di euro, spinto da una crescita del 20% rispetto all’anno precedente.

“L’accordo con Amazon – commenta Francesco Postorino, direttore generale di Confagricoltura – è una grande opportunità per le imprese agricole che si vogliono avvicinare al mercato digitale, perché permetterà di mettere a disposizione, attraverso il nostro ente di formazione Enapra, corsi specifici per le Pmi del mondo agricolo e agroalimentare”.

Il programma prevede, nello specifico, quattro webinar gratuiti e guidati dai docenti individuati da Confagricoltura, che a partire dalla fine di maggio approfondiranno le opportunità offerte dall’innovazione digitale al business dal mondo agricolo. A ottobre sarà poi possibile partecipare a un bootcamp, ovvero a un corso intensivo digitale gratuito, progettato da MIP Politecnico di Milano e tenuto da Amazon, in collaborazione con Confagricoltura. Dedicato a 100 piccole e medie imprese e startup, l’appuntamento si concentrerà, in particolare sullo sviluppo delle competenze digitali per vendere online.

L’integrazione dei processi tecnologici e digitali nel settore dell’agricoltura del nostro Paese, che ha un peso del 15% sul Pil italiano – spiega Ilaria Zanelotti, Marketplace Director Amazon Italia -, è ancora in una prima fase di sviluppo. I webinar e il bootcamp in programma consentiranno alle PMI di approfondire l’impatto delle tecnologie sul mondo dell’agribusiness, comprendere i passi necessari per digitalizzare processi e cultura aziendale, verificare concretamente lo stato di salute digitale della propria impresa e conoscere gli step operativi per avviare un progetto di e-commerce volto alla commercializzazione verso altre aziende e verso i clienti finali”.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA