Enrica Bonaccorti/ “Soffro di empatia esagerata” (Tv Talk)

- Carmine Massimo Balsamo

Enrica Bonaccorti oggi ospite a Tv Talk: la conduttrice al timone di “Ho qualcosa da dirti”, show legato alle emozioni ed ai sentimenti.

Enrica Bonaccorti
Enrica Bonaccorti
Pubblicità

Enrica Bonaccorti oggi ospite di Tv Talk, show magazine sul mondo della tv in onda a partire dalle ore 15.00. Attrice di teatro e di cinema, la 69enne di Savona è tornata alla conduzione dopo anni di parentesi come ospite o opinionista: parliamo di “Ho qualcosa da dirti”, in onda dal lunedì al venerdì alle 17.30 su TV8. Un ritorno al timone di un programma, dunque, con la Bonaccorti che recentemente aveva lanciato frecciatine abbastanza pesanti: «Non ho un programma perché non ho un uomo accanto». Con l’approdo a Sky Italia tutto è cambiato e la presentatrice ha fatto suo un format legato esclusivamente a sentimenti ed emozioni: «Ho chiesto aiuto a una mia amica psicologa che mi ha sottolineato l’importante funzione di servizio che può svolgere Ho qualcosa da dirti. Quando si ha un problema, infatti, il primo passo è riconoscerlo, ammetterlo, ma il successivo è parlarne, tirare fuori quello che si ha dentro. Io soffro, se così si può dire, di empatia esagerata, mi immedesimo fino al midollo nelle storie degli altri, e tutti questi incontri mi coinvolgono tantissimo», ha raccontato ai microfoni de Il Giornale Off.

Pubblicità

ENRICA BONACCORTI: “HO SEMPRE VISSUTO LAVORANDO”

«E’ una sfida meravigliosa, un grandissimo dono, a maggior ragione alla mia età», sottolinea Enrica Bonaccorti a proposito del ritorno alla conduzione: come spiega la presentatrice, “Ho qualcosa da dirti” le permette di entrare nel profondo di molteplici vite, «ognuna delle quali avrebbe la dignità per diventare un romanzo». La Bonaccorti questa estate ha festeggiato i 50 anni di carriera e, a novembre, compirà 70 anni: «mi rendo contro che ho sempre vissuto lavorando, tranne quei tre anni in cui mi sono allontanata dalla mia professione». La conduttrice evidenzia che la vita è dunque entrata nei pochi spiragli lasciati a disposizione del lavoro, che vanta due grandi successi televisivi partiti da due no: come spiegato a Il Giornale Off, non avrebbe voluto fare né “Pronto chi gioca?”, né “Non è la Rai”.

Pubblicità

ENRICA BONACCORTI, NON E’ LA RAI E LA CHIAMATA DI BERLUSCONI

Al timone della prima edizione del varietà Non è la Rai, Enrica Bonaccorti ha contribuito al grande successo della trasmissione fenomeno di costume degli anni novanta. Dopo aver inizialmente desistito, la conduttrice ha deciso di accettare: ha assunto grande importanza «la possibilità di tornare a lavorare con Gianni Boncompagni nella fascia del mezzogiorno». Ma non solo, come evidenzia poco dopo: «Mi chiamò poi Silvio Berlusconi in persona per convincermi. Mi disse che non potevo andar via proprio ora che era arrivata la diretta sui suoi canali e che avrei fatto da traino al suo Tg. In più, aggiungo onestamente, mi fece un’offerta economica che era davvero difficile rifiutare». Insomma, un grande successo televisivo nato da un iniziale no. Oggi, invece, la Bonaccorti è pronta ad essere l’artefice del trionfo di un altro show, ovvero il suo “Ho qualcosa da dirti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità